13°

20°

Polemica

Parco del Dono, abitanti contro migranti

Parco del Dono, abitanti contro migranti
Ricevi gratis le news
25

«Nel parco del Dono gli ospiti di una onlus trascorrono le giornate fumando spinelli». Questa l'accusa di alcuni abitanti di viale Duca Alessandro. La replica di don Umberto Cocconi.

Parco del Dono, esplode il disagio dei residenti. Oltre all'incuria in cui verserebbe l'area verde a cui si può accedere da viale Duca Alessandro (questo accesso però è ora temporaneamente chiuso per la caduta di grossi rami e anche in questo caso i residente lamentano scarsa manutenzione, ndr), via Bizzozero e via Montebello, alcune persone che abitano nella zona lamentano da tempo il disagio che devono sopportare a causa della presenza, in questa zona residenziale un tempo assai tranquilla, di un condominio, gestito da una onlus, che ospita, tra gli altri, una trentina di immigrati africani richiedenti asilo o protezione internazionale.

«Diversi di loro - spiega Priamo Bocchi che, oltre a essere un esponente di spicco di Fratelli d'Italia, abita anche in viale Duca Alessandro e si fa quindi portavoce del disagio - si ritrovano spesso a fumare spinelli a tutte le ore del giorno, all'interno di un spazio appartato del vicino Parco del Dono. Questo accade in un'area dello stesso che beffardamente contiene, grazie alla intuizione di un fantasioso progettista, un romantico percorso olfattivo e dal quale invece, le piante aromatiche sono tutte seccate e le targhe illustrative distrutte, promanano ora nuvole di fumo e zaffate di cannabis».

Ultimamente, continua Bocchi, «alcuni ospiti della comunità sembrano essersi rafforzati in spavalderia, forti del loro status di presunti profughi, condizione che permette loro di godere di coccole ed attenzioni da parte delle numerose istituzioni pubbliche e private che premurosamente li mantengono, sempre molto preoccupate dei loro diritti e molto meno, oltre che dei loro doveri, di quelli di coloro che, sopportandone i costi, sono costretti a subire anche le conseguenze dei loro frequenti comportamenti incivili».

Capita allora sempre più spesso che, prosegue, «tra un tirocinio e l'altro, tra una fotografia con l'assessore e una visita aziendale, tra una comparsata in uno spot pro-accoglienza e una birra sul marciapiede, alcuni di loro si preparino con cura le loro “canne”, non più defilati e al riparo da quegli occhi indiscreti che pure sfiderebbero (è successo anche questo) senza timidezze, ma all'ingresso del parco stesso». E capiterebbe che «se le fumino liberamente, in faccia alle giovani mamme che conducono i loro passeggini o alle persone anziane che hanno i figli cresciuti e a passeggio portano i loro cani. Nei giorni scorsi Guido Barilla ha parlato con amarezza di una città, la nostra, in evidente decadenza. Purtroppo la realtà e la cronaca quotidiana lo confermano ogni giorno di più. Solo la nostra amministrazione locale, chiusa nella propria retorica auto celebrativa, refrattaria a ogni critica e ligia all'ideologia radical e politicamente corretta, sembra non prenderne sufficiente coscienza».

Bocchi punta il dito anche sulla carenza di manutenzione del parco, oggetto anche di atti vandalici. «Il monumento alla Folgore, ad esempio - conclude -, che si trova all'interno dell'area verde, è stato già più volte danneggiato e oltraggiato».

r.c.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • MAUI

    20 Aprile @ 10.52

    il titolo è fuorviante... come si fa a dire che sono migranti? avete preso le generalità di questi individui? o sono solo persone che legalmente o addirittura illegalmente sono sul territorio e creano disagio ai residenti? io se fossi reaalmnte un migrante, mi sentirei molto offeso ad essere paragonato a questi individui che delinquono... complimenti "gazza" che ogni giorno, grazie alle tue notizie, un parmigiano la mattina si sveglia e gli da fastidio " al negher"

    Rispondi

  • the mari

    19 Aprile @ 18.19

    Lodevole la mobilitazione dei cittadini per la tutela del bene comune. Il problema va comunque visto da una prospettiva più alta, considerare tutta la città "bene comune" e non solo il nostro giardinetto, in questo modo o il problema lo si risolve per tutti o lo si distribuisce equamente su tutto il territorio, ahimè, zona sud compresa...

    Rispondi

  • corra

    19 Aprile @ 14.25

    bravo Filippo, nei tre commenti che hai inviato hai espresso esattamente quel che affermo anche io,forse sono stato frainteso perchè ribadisco ancora che chi paragona questi"""clandestini"""ai nostri migranti dovrebbe solo vergognarsi.

    Rispondi

    • Antonella

      20 Aprile @ 10.06

      condivido pienamente. Questi non vengono da nessuna guerra... sono prepotenti e maleducati, pretenziosi, nullafacenti , violenti e sono tutelati da chi ci governa.. Vergognoso

      Rispondi

    • Roberto

      19 Aprile @ 15.04

      Sono affermazioni che condividiamo in tanti , non posso che associarmi

      Rispondi

  • Luca

    19 Aprile @ 13.36

    Nel periodo estivo, in quartiere San Domenico, l’area gioco bimbi di via Saba è occupata da 10/15 immigrati che mangiano, bevono e occupano le panchine e i vari giochi, compresa l’altalena usata come sedia.

    Rispondi

    • filippo

      19 Aprile @ 13.52

      si ma lo sai che Parma ospita 900 richiedenti asilo, quasi tutti senegalesi e nigeriani che non scappano da nessuna guerra? ci sono stati 4 anni in cui il governo li andava a prendere nelle acque libiche e i sindaci facevano a gara per averne di più. perché era motivo di orgoglio.......di che cosa stiamo parlando? secondo te queste 900 persone stanno chiuei tutto il giorno a studiare?

      Rispondi

      • Luca

        19 Aprile @ 19.30

        Se non sono richiedenti asilo che scappano dalla guerra, devono essere rimandati casa. Io lavoro dieci ore al giorno e fatico ad arrivare alla fine del mese. La maggior parte di questa gente oltre ad essere mantenuta e a non fare nulla tutto il giorno, si dedica ad attività illecite, tipo lo spaccio. Purtroppo sarà difficile rimandarli a casa, prepariamoci, perchè la situazione potrà solo peggiorare quando non avranno più i sussidi.

        Rispondi

  • fracorsi

    19 Aprile @ 12.37

    Bisogna fare qualcosa già da ora, prima che la situazione degeneri come nelle altre zone della città. Salviamo quel poco di bello che ci rimane.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Miguel Bosé e il compagno si separano: separata anche la custodia dei figli

gossip

Miguel Bosé e il compagno si separano: separata anche la custodia dei figli

Giallini: "Facciamo un mestiere bellissimo, perche' essere seri?"

SPETTACOLI

Giallini: "Facciamo un mestiere bellissimo, perche' essere seri?" Video

Sabato latino al New York: ecco chi c'era - Foto

GAZZAREPORTER

Sabato latino al New York: ecco chi c'era Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Glaxosmithkline, da Parma innovazione per il mondo

TV PARMA

Glaxosmithkline, da Parma innovazione per il mondo

Lealtrenotizie

video questura

polizia

Quattro rapine e altrettanti scippi ad anziane, arrestati in tre Video

parma e provincia

Incidenti stradali, aumentano i decessi: +122%. Tra le vittime, triplicati i pedoni

ALLARME DROGA

Aumentati del 20% i parmigiani che chiedono di essere curati

classifica

Le città italiane più smart: Milano sempre in testa, Parma è ottava

Lutto

San Leonardo piange Nazaria Vecchi, medico di base del quartiere

1commento

IL CASO

Corale Verdi, Iren stacca la luce

2commenti

TRIBUNALE

Picchia il figlio sotto casa, ma un passante lo denuncia: condannato a 3 mesi

2commenti

CULTURA

Edoardo Tresoldi, l'arte della materia assente. E il legame speciale con Parma

GOVERNO

Numero chiuso a Medicina? Il governo riapre il dibattito

CALCIO PARMA

Un Inglese da Nazionale

CALESTANO

Addio alla madre della Mariella di Fragno

12 tg parma

Smog, un'altra giornata nera. E c'è rischio concreto di blocco del traffico Video

1commento

interviste

Parlare di sessualità ai figli: come rompere i tabù Video-interviste

12Tg Parma

Traversetolo, cambia viabilità in centro anche per gli autobus Video

Bassa

Sissa Trecasali, sì alla pista ciclopedonale

12Tg Parma

Disagi in via Europa, gli esercenti: "Incassi dimezzati" Video

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Aspettavamo meno tasse, è arrivato un condono

di Aldo Tagliaferro

WORLD CAT

Ecco la Top10 dei gatti più votati. Mandate le vostre foto

ITALIA/MONDO

russia

Crimea, esplosione al Politecnico: 13 morti e 50 feriti. Ipotesi terrorismo

correggio

Pestata per gelosia all’uscita di scuola: denunciate due bulle

SPORT

sport

Conosciamo Alessandro Magnani, un parmigiano ai Mondiali juniores di judo Video

volley

Mondiali donne; primo ko (irrilevante) dell'Italia, la Serbia vince 3-1

SOCIETA'

GUSTO LIGHT

La ricetta "green" - Biscotti di castagne e cioccolato

hi-tech

YouTube ko per oltre un'ora in tutto il mondo: mistero sulle cause

MOTORI

RESTYLING

Nissan rinnova qashqai. ecco il 1.3 benzina

NOVITA'

Nuova Kia Ceed: 5 porte e wagon lanciano la sfida