17°

30°

Polemica

Parco del Dono, abitanti contro migranti

Parco del Dono, abitanti contro migranti
Ricevi gratis le news
25

«Nel parco del Dono gli ospiti di una onlus trascorrono le giornate fumando spinelli». Questa l'accusa di alcuni abitanti di viale Duca Alessandro. La replica di don Umberto Cocconi.

Parco del Dono, esplode il disagio dei residenti. Oltre all'incuria in cui verserebbe l'area verde a cui si può accedere da viale Duca Alessandro (questo accesso però è ora temporaneamente chiuso per la caduta di grossi rami e anche in questo caso i residente lamentano scarsa manutenzione, ndr), via Bizzozero e via Montebello, alcune persone che abitano nella zona lamentano da tempo il disagio che devono sopportare a causa della presenza, in questa zona residenziale un tempo assai tranquilla, di un condominio, gestito da una onlus, che ospita, tra gli altri, una trentina di immigrati africani richiedenti asilo o protezione internazionale.

«Diversi di loro - spiega Priamo Bocchi che, oltre a essere un esponente di spicco di Fratelli d'Italia, abita anche in viale Duca Alessandro e si fa quindi portavoce del disagio - si ritrovano spesso a fumare spinelli a tutte le ore del giorno, all'interno di un spazio appartato del vicino Parco del Dono. Questo accade in un'area dello stesso che beffardamente contiene, grazie alla intuizione di un fantasioso progettista, un romantico percorso olfattivo e dal quale invece, le piante aromatiche sono tutte seccate e le targhe illustrative distrutte, promanano ora nuvole di fumo e zaffate di cannabis».

Ultimamente, continua Bocchi, «alcuni ospiti della comunità sembrano essersi rafforzati in spavalderia, forti del loro status di presunti profughi, condizione che permette loro di godere di coccole ed attenzioni da parte delle numerose istituzioni pubbliche e private che premurosamente li mantengono, sempre molto preoccupate dei loro diritti e molto meno, oltre che dei loro doveri, di quelli di coloro che, sopportandone i costi, sono costretti a subire anche le conseguenze dei loro frequenti comportamenti incivili».

Capita allora sempre più spesso che, prosegue, «tra un tirocinio e l'altro, tra una fotografia con l'assessore e una visita aziendale, tra una comparsata in uno spot pro-accoglienza e una birra sul marciapiede, alcuni di loro si preparino con cura le loro “canne”, non più defilati e al riparo da quegli occhi indiscreti che pure sfiderebbero (è successo anche questo) senza timidezze, ma all'ingresso del parco stesso». E capiterebbe che «se le fumino liberamente, in faccia alle giovani mamme che conducono i loro passeggini o alle persone anziane che hanno i figli cresciuti e a passeggio portano i loro cani. Nei giorni scorsi Guido Barilla ha parlato con amarezza di una città, la nostra, in evidente decadenza. Purtroppo la realtà e la cronaca quotidiana lo confermano ogni giorno di più. Solo la nostra amministrazione locale, chiusa nella propria retorica auto celebrativa, refrattaria a ogni critica e ligia all'ideologia radical e politicamente corretta, sembra non prenderne sufficiente coscienza».

Bocchi punta il dito anche sulla carenza di manutenzione del parco, oggetto anche di atti vandalici. «Il monumento alla Folgore, ad esempio - conclude -, che si trova all'interno dell'area verde, è stato già più volte danneggiato e oltraggiato».

r.c.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • MAUI

    20 Aprile @ 10.52

    il titolo è fuorviante... come si fa a dire che sono migranti? avete preso le generalità di questi individui? o sono solo persone che legalmente o addirittura illegalmente sono sul territorio e creano disagio ai residenti? io se fossi reaalmnte un migrante, mi sentirei molto offeso ad essere paragonato a questi individui che delinquono... complimenti "gazza" che ogni giorno, grazie alle tue notizie, un parmigiano la mattina si sveglia e gli da fastidio " al negher"

    Rispondi

  • the mari

    19 Aprile @ 18.19

    Lodevole la mobilitazione dei cittadini per la tutela del bene comune. Il problema va comunque visto da una prospettiva più alta, considerare tutta la città "bene comune" e non solo il nostro giardinetto, in questo modo o il problema lo si risolve per tutti o lo si distribuisce equamente su tutto il territorio, ahimè, zona sud compresa...

    Rispondi

  • corra

    19 Aprile @ 14.25

    bravo Filippo, nei tre commenti che hai inviato hai espresso esattamente quel che affermo anche io,forse sono stato frainteso perchè ribadisco ancora che chi paragona questi"""clandestini"""ai nostri migranti dovrebbe solo vergognarsi.

    Rispondi

    • Antonella

      20 Aprile @ 10.06

      condivido pienamente. Questi non vengono da nessuna guerra... sono prepotenti e maleducati, pretenziosi, nullafacenti , violenti e sono tutelati da chi ci governa.. Vergognoso

      Rispondi

    • Roberto

      19 Aprile @ 15.04

      Sono affermazioni che condividiamo in tanti , non posso che associarmi

      Rispondi

  • Luca

    19 Aprile @ 13.36

    Nel periodo estivo, in quartiere San Domenico, l’area gioco bimbi di via Saba è occupata da 10/15 immigrati che mangiano, bevono e occupano le panchine e i vari giochi, compresa l’altalena usata come sedia.

    Rispondi

    • filippo

      19 Aprile @ 13.52

      si ma lo sai che Parma ospita 900 richiedenti asilo, quasi tutti senegalesi e nigeriani che non scappano da nessuna guerra? ci sono stati 4 anni in cui il governo li andava a prendere nelle acque libiche e i sindaci facevano a gara per averne di più. perché era motivo di orgoglio.......di che cosa stiamo parlando? secondo te queste 900 persone stanno chiuei tutto il giorno a studiare?

      Rispondi

      • Luca

        19 Aprile @ 19.30

        Se non sono richiedenti asilo che scappano dalla guerra, devono essere rimandati casa. Io lavoro dieci ore al giorno e fatico ad arrivare alla fine del mese. La maggior parte di questa gente oltre ad essere mantenuta e a non fare nulla tutto il giorno, si dedica ad attività illecite, tipo lo spaccio. Purtroppo sarà difficile rimandarli a casa, prepariamoci, perchè la situazione potrà solo peggiorare quando non avranno più i sussidi.

        Rispondi

  • fracorsi

    19 Aprile @ 12.37

    Bisogna fare qualcosa già da ora, prima che la situazione degeneri come nelle altre zone della città. Salviamo quel poco di bello che ci rimane.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Un nuovo amore (americano) per Scialpi dopo la separazione

gossip

Un nuovo amore (americano) per Scialpi dopo la separazione

1commento

Festa per i soci di Parma partecipazioni calcistiche: ecco chi c'era   Fotogallery

Noceto

Festa per i soci di Parma partecipazioni calcistiche: ecco chi c'era Foto

Felino: tanti auguri a Martina

FESTE PGN

Felino: tanti auguri a Martina Fotogallery

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ritorna bambino: dai cartoni ai super eroi il meglio dei nostri quiz

GAZZAFUN

Torna bambino e decidi qual è il miglior cartone animato degli anni '80!

Lealtrenotizie

Colpo nella notte al Mercatone uno di via Mantova

PARMA

Ladri nella notte al Mercatone Uno di via Mantova: rubata la cassaforte

Sfondata una finestra nel retro dell'edificio

1commento

calestano

Cade da una scarpata: un 40enne motociclista è grave al Maggiore

evento

Una suggestiva (senza auto) piazza Garibaldi pronta per la Notte del Terzo Giorno Video

calciomercato

Balotelli al Parma? Qualcosa di più concreto del fantacalcio

LANGHIRANO

In fila sulla Massese per chiedere più sicurezza e per ricordare le vittime della strada Foto

Una giornata di iniziative a Langhirano

1commento

CARABINIERI

Banda del caveau: ecco come i malviventi si orientavano nel sottosuolo di Parma Video

2commenti

weekend

Tra fiori, cavalli e la Notte del Terzo giorno: l'agenda del sabato

PARMA

Rissa con feriti: la questura sospende per 20 giorni l'attività di un circolo

VIA CALATAFIMI

Rubata la borsa lasciata in auto: dentro un tablet e 300 euro

1commento

Violenze alla materna

Una mamma: «In un video ho visto mio figlio maltrattato»

CALCIO

I calciatori del Parma in municipio. Domani arriva Lizhang Video

Il ds Faggiano: "I big? Solo se hanno voglia"

GAZZAREPORTER

Auto in fiamme: l'intervento in viale Vittoria Video

Ecco un video sull'emergenza di ieri pomeriggio

FIDENZA

Camion perde una barriera «new jersey», tragedia sfiorata

PARMA

Anziana truffata da un finto addetto Iren in via Furlotti Video

E' intervenuta la polizia: ecco la notizia del 12 TgParma

OLTRETORRENTE

Premio da 10mila euro con un "gratta e vinci" in via D'Azeglio

CARABINIERI

Traffico di droga: sequestrati beni per 500mila euro a un 45enne agli arresti domiciliari a Parma

Leonardo Losito, pregiudicato, è accusato di essere l'organizzatore di un traffico di droga nella zona di Andria, in Puglia

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Conte in mezzo a un braccio di ferro

di Stefano Pileri

CHICHIBIO

Il ristorante: «Il buonumore» - Il «pescato» del giorno nel piatto

ITALIA/MONDO

Il caso

Rossella fu abusata per settimane dalla banda di Izzo

nasa

E' morto Bean, il quarto uomo a sbarcare sulla Luna

SPORT

Calcio

Il Real batte il Liverpool e vince la Champions per la terza volta consecutiva

formula uno

F1, Gp Montecarlo: una "pole" che cambia il mercato piloti

SOCIETA'

studenti

Il FabLab in una manciata di secondi Video

LIBRI

Fra blues, avventure noir e... Bollywood: serata parmigiana con Massimo Carlotto Video

MOTORI

IL TEST

Nuova Mercedes Classe A. Come va

il test

Skoda Superb, la sicurezza non è più un optional