-2°

MATERNITA'

Allatta il bimbo: cacciata dall'università

E il pediatra Volta invita le mamme parmigiane: "Un flash mob proprio in quel luogo"

Allatta il bimbo: cacciata dall'università
Ricevi gratis le news
20

Il compagno: «Non stava facendo nulla di male». L'assessore Seletti: «Il Comune sta allestendo spazi dedicati». E la reazione del pediatra Alessandro Volta, responsabile della Struttura dipartimentale Pediatria di Comunità  dell'ospedale di Montecchio: "Sono stanco di questa stupidità e violenza assieme. Esiste un posto giusto per allattare? Di quale sensibilità stiamo parlando? Agli studenti universitari può far male vedere un bambino che succhia il latte di sua mamma? Se la scena crea turbamento invece di luoghi deputati per l'allattamento abbiamo bisogno di un esercito di psicologi e di psichiatri.
Mi aspetto che l'Università di Parma formuli scuse ufficiali e dichiari con chiarezza se è previsto un divieto esplicito ad allattare presso le sue strutture. Ricordo che Papa Francesco recentemente, durante i battesimi nella Cappella Sistina, ha invitato le mamme ad allattare liberamente.
Vedere una mamma che allatta dovrebbe essere così normale da non essere neppure notato.
Propongo alle mamme di Parma che allattano un bel flash mob nei locali dell'Università".

LUCA MOLINARI

Le chiedono di allontanarsi dal chiostro della sede universitaria di via d’Azeglio perché allatta in pubblico. E’ quanto accaduto a Olha Zdyrko, compagna di Simon Younes, rispettivamente infermiera e medico, che nei giorni scorsi hanno denunciato l’accaduto spedendo una lettera al giornale. «Martedì 17 aprile verso le 12 e 40 – scrive Simon Younes - sono uscito dall’aula di studio della biblioteca umanistica dei Paolotti e ho incontrato la mia compagna e il nostro figlio di due mesi sotto il porticato che si trova sul lato di via D’Azeglio».

«In quel momento la mia compagna si è trovata nelle condizioni di dover allattare il pargolo, per cui si è seduta ,si è coperta con la sciarpa e l’ha attaccato al seno per saziarlo. Nulla di strano e nulla di più naturale. Neanche cinque minuti dopo è uscita una guardia giurata dal suo ufficio che, senza nemmeno salutarci, ci ha invitati a spostarci dicendo che non era una zona per l’allattamento dei neonati e che dovevamo considerare la sensibilità degli studenti, precisando che un’area universitaria non era adatta a queste scene».

I due genitori hanno rifiutato l’invito spiegando alla guardia che non infastidivano nessuno, che il seno era coperto da una sciarpa e che il bambino necessitava di mangiare. Al termine di un nuovo confronto piuttosto animato, papà e mamma hanno finito di saziare il piccolo e se ne sono andati.

«Ci chiediamo dove siano finiti il rispetto e la sensibilità per gli altri - prosegue la lettera -. Se la guardia non desiderava vedere quella scena poteva invitarci nel suo ufficio ad allattare per garantire il rispetto della mia compagna e l’intimità del momento. Sorprende inoltre che nel 2018 ci si scandalizzi per l’allattamento di un neonato al seno in pubblico».

I due genitori chiedono le scuse da parte della guardia e sottolineano che continueranno a frequentare quegli spazi «in quanto ci spetta di diritto».

«Non abbiamo l’intenzione di cambiare le nostre abitudini – concludono - nonostante il triste episodio accaduto».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Catto

    30 Aprile @ 14.15

    Ritengo che l 'allattamento del proprio figlio sia uno dei momenti più belli ma anche più intimi di essere madri. Io non mi scandalizzo per chi dice di creare spazi e non mi scandalizzo per chi dice che non va fatto in pubblico, ma mi scandalizzo perchè ci sono madri che tirano fuori il seno e allattano senza preoccuparsi di mettersi in disparte, di farlo in modo "dignitoso" ed intimo. Lo fanno proprio senza alcun ritegno, senza rispetto per se stesse per l' intimità e per la famiglia. E' questo che mi fa schifo

    Rispondi

  • Michela

    29 Aprile @ 16.54

    Completamente d'accordo con Indiana, che si facciano tutti un esame di coscienza perché, allattare il proprio cucciolo, qualsiasi mammifero sia, è la cosa più normale di questo mondo. Ma allora stiamo proprio diventando ridicoli.

    Rispondi

  • Filippo

    29 Aprile @ 16.15

    Lo spazio dedicato la Seletti dovrebbe organizzarlo per quelli che pensano di organizzare spazi dedicati alle mamme che allattano.

    Rispondi

  • Filippo

    29 Aprile @ 16.14

    Vediamo se il rettore, impegnato ad organizzare convegni in memoria degli amici, adesso trova il tempo di scusarsi.

    Rispondi

  • Donata

    29 Aprile @ 15.56

    Credo che la stupidita alberghi nelle menti di tante persone illustri e acculturate. L'ignoranza di chi ha allontanato questa donna è tale che dovrebbe consegnare le dimissioni dal suo ruolo. Ma verrà giustificato come sempre e come sempre avranno ragione loro....noi donne però dovremmo TUTTE a dare davanti all'università a manifestare contro questa ignoranza . Zone adatte x allattare? Ma stiamo scherzando? Pura discriminazione..e se a qualcuno può dare noia una cosa così bella, come una mamma che allatta, una soluzione c'e..basta girarsi e guardare altrove. . Elementare e funzionale giuro. Chiedete scusa a questa mamma e chiedete scusa a tutte le donne siete una vergogna .

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Shalpy sarà ospite di Amadeus a "Ora o mai più"

TELEVISIONE

Shalpy sarà ospite di Amadeus a "Ora o mai più"

Lucio Battisti: la sua «Avventura» parte dal Festival di cinquant'anni fa

Sanremo 1969

Lucio Battisti: la sua «Avventura» parte dal Festival di cinquant'anni fa

brad pitt & charlize theron

gossip

Brad Pitt e Charlize Theron stanno insieme (secondo la stampa inglese)

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Nino Frassica a Roccabianca, Amanda Sandrelli a Fidenza, aspettando Flashdance al Regio

VELLUTO ROSSO

Attesa per Flashdance al Regio

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Oltre mille richiedenti asilo. Ma non tutti i comuni accolgono

IMMIGRAZIONE

Oltre mille richiedenti asilo. Ma non tutti i comuni accolgono

VIA MICHELI

Senzatetto ucciso a pugni, assolto uno degli amici

Autobomba

Studenti parmigiani a Derry: «Ma noi ci sentiamo al sicuro»

COLORNO

Tibia e perone fratturati: don Seraphin verrà operato

Aveva 72 anni

Addio a Stefano Pavarani, l'avvocato che amava il calcio

MONTICELLI

Gioca sempre gli stessi numeri: ora ha vinto 36mila euro

INCHIESTA

«La compagnia del Cigno? Noi ci divertiamo di più»

Lutto

Addio ad Angelo Rossi, patriarca degli imprenditori

torrile

Donna di 79 anni cade in bicicletta a Rivarolo: le condizioni sono serie Video

METEO

L'inverno avanza, da mercoledì neve a bassa quota

Ondata di aria artica con venti forti e calo temperature

vvff e 118

Incendio a Fornovo: una donna sarebbe rimasta intossicata

A Bar Sport

Baraye (saluta Parma?): "Se dai qualcosa, qui sei ricambiato con affetto"

furto

San Secondo: ladri messi in fuga e fotografati da un passante

POLEMICA

Romagnosi, prof contro la civetta. «Ricorda l'aquila fascista»

17commenti

PARMA

Cerca di rubare vestiti in via Mazzini: 17enne denunciato dalla polizia Video

GUSTO

Il miglior gelato gastronomico d'Italia è di Ciacco (secondo Gambero Rosso)

Presentata la "Guida 2019": Sanelli a Salso mantiene il voto più alto, i tre coni

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Software anti-ladri: diamo tutti una mano

di Laura Frugoni

IL DISCO

Led Zeppelin I, quando la leggenda ebbe inizio Video

di Michele Ceparano

ITALIA/MONDO

tensioni

Frasi di Di Maio sulla Francia e l'Africa: scoppia un caso diplomatico. Parigi convoca l'ambasciatrice d'Italia

giallo

L'ombra della darknet sulla morte dello studente italiano a Parigi

SPORT

BASKET

Carpenedolo, i genitori ultrà insultano l'arbitro: l'allenatore ritira la squadra di 13enni

calcio

Il Milan espugna Marassi 2-0 e vola al 4° posto: curva Nord deserta per protesta Classifica

SOCIETA'

Evento tv

Celentano, apparizione lampo sul palco di "Adrian"

il caso

Luxuria spiega i transgender ai bimbi sulla Rai: esplode la polemica

MOTORI

ANTEPRIMA

Toyota, il nuovo Rav4 arriva a marzo

MOTORI

Citroën: ecco C3 Uptown, l'auto «pour homme»