20°

SENTENZA

Mezzo secolo fa le trasfusioni infette, ora i soldi dovuti

Mezzo secolo fa le trasfusioni infette, ora i soldi dovuti
Ricevi gratis le news
0

Due donne ricoverate al Maggiore tra gli anni '60 e '70 avevano contratto il virus dell'epatite C, ora il tribunale di Bologna riconosce complessivamente 137mila euro di rivalutazione monetaria sull'indennizzo già percepito. Leggi la storia

Georgia Azzali

Sandra (il nome è di fantasia) se la ricorda bene quell'estate di 53 anni fa. Era in attesa di suo figlio: la gioia dell'attesa e la preoccupazione di essere all'altezza. Anche l'anemia e la nefropatia che avevano cominciato a tormentarla le sembravano ostacoli aggirabili, d'altra parte sangue e plasma avrebbero potuto aiutarla. Ma quei 1200 cc che le furono trasfusi in quell'anno nel reparto di Ostetricia del Maggiore segnarono tutta la sua vita: nel suo corpo entrò il virus dell'epatite C. Ha dovuto aspettare fino al 2004 per sentirsi dire dalla Commissione medico ospedaliera di Bologna che, sì, erano state quelle trasfusioni a infettarla. Ma solo otto anni dopo ha cominciato a percepire l'indennità integrativa speciale per il danno irreversibile che le era stato causato. E ha dovuto attendere fino ad oggi per ottenere la rivalutazione monetaria su quell'indennità a partire dal settembre 2003, anno in cui aveva presentato la domanda per ottenere l'indennizzo : circa 37mila euro che il tribunale del lavoro di Bologna le ha riconosciuto, dopo il ricorso presentato dagli avvocati Claudio Defilippi e Lorenza Squeri contro il ministero della Salute.

Sandra si è curata con i farmaci più innovativi, ma quel sangue ha continuato a «infettarle» la vita, a renderle difficili le giornate fino ad ora, che ha superato i 70. Lei come le migliaia di persone che hanno contratto il virus Hiv e l'epatite C con le trasfusioni di sangue ed emoderivati non controllati fino ai primi anni Novanta. Una scia di morte e di dolore che non è ancora terminata. Come non sono terminati i processi nelle aule giudiziarie.

Un'attesa infinita anche per Rita (nome di fantasia), pure lei ormai piuttosto anziana, che nel 1973 fu ricoverata sempre nel reparto di Ginecologia e Ostetricia del Maggiore per un intervento e ne uscì con il virus dell'epatite C. Le due trasfusioni che avevano risistemato i valori del suo emocromo l'avevano anche segnata per sempre. La «sentenza» era arrivata tre anni dopo. Tre anni in cui Rita non riusciva a capire come potesse sentirsi sempre così stanca. Ma come l'esercito di tutti gli infettati incolpevoli anche lei ha dovuto aspettare la legge del 1992 che ha dato il via libera agli indennizzi. Nel '95 Rita ha presentato la domanda per ottenere il risarcimento, che le è stato riconosciuto però solo nel 2001. E ora anche a lei il giudice del lavoro del tribunale di Bologna, dopo il ricorso presentato sempre dagli avvocati dello studio Defilippi, ha riconosciuto la rivalutazione monetaria a partire dal '95: quasi 100mila euro.

Un problema spinosissimo, quello della rivalutazione, che si è trascinato per anni a colpi di sentenze. Nel 2011 si era persino «scomodata» la Corte costituzionale: i giudici avevano dichiarato incostituzionale l'articolo della legge del 2010 che escludeva dal beneficio le persone affette da epatite post trasfusione. Ma lo stato italiano non si è adeguato al dettato della Consulta. Così, moltissimi malati hanno deciso di rivolgersi alla Corte europea dei diritti dell'uomo. E a Strasburgo, nel 2013, non hanno avuto dubbi: l'Italia è stata condannata per il mancato pagamento della rivalutazione monetaria a chi era stato infettato da una trasfusione. E ora quei soldi (dovuti) cominciano ad arrivare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Simona Ventura torna alla Rai con "The Voice"

televisione

Simona Ventura torna alla Rai con "The Voice"

Meghan Markle avrebbe partorito il "Baby Sussex". L'annuncio a Pasqua

gossip

Meghan Markle avrebbe partorito il "Baby Sussex". L'annuncio a Pasqua

1commento

Regio, la serata di Federico Buffa. Guarda chi c'era

SPETTACOLI

Regio, la serata di Federico Buffa. Guarda chi c'era

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Offerte di lavoro gelataio

LA BACHECA

Ecco 63 annunci per chi cerca lavoro

Lealtrenotizie

Operaio schiacciato dall'escavatore che si ribalta a Cangelasio: E' in gravi condizioni

Salso

Operaio schiacciato dall'escavatore che si è ribaltato a Cangelasio. E' in gravi condizioni

Fornovo

Ventinovenne coltivava marijuana in casa, denunciato dai carabinieri

12 tg parma

Fermati in pieno centro due rom pronti a "visitare" appartamenti

ANIMALI

Approvato il disciplinare per l'utilizzo delle aree cani del Comune di Parma - Le regole

anteprima gazzetta

Lavori (quasi) finiti: come sarà la nuova piazza della Pace

elezioni

La Meloni in città per la candidatura del parmigiano Pietrella - Video

medesano

Un capriolo attraversa la strada: auto contro un muro

Due persone rimaste ferite ricoverate al Maggiore

Autostrada

Traffico intenso tra Parma e Reggio, code a tratti prima dell'uscita "Terre di Canossa"

Interrogazione

Campanini (Pd): "Quando riapre l'ostello della gioventù di S.Leonardo?"

Football Americano

Pooda (Panthers): "I successi contro Seamen e Lions ci hanno dato fiducia" Video

SAN SECONDO

Concussione e stalking, sotto processo il sindaco e l'ex segretario

salsomaggiore

Perseguita l'ex compagna: arrestato

L'uomo è ai domiciliari

Iniziativa benefica

Chef e aziende di "Parma Quality Restaurants" incantano 1.500 persone per aiutare S.Patrignano

san polo d'enza

Va a comprarle un panino, lei gli prende l'auto e va a rubargli in casa

1commento

12Tg Parma

Mobilità dolce: due novità per chi si muove in bicicletta - Video

FONTEVIVO

Investe un cane e fugge: multato

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

INSERTO

Il weekend... in pillole

DIGITALE

Acquista un mese di Gazzetta e il secondo te lo regaliamo noi

ITALIA/MONDO

scandalo

Truffa choc a Trento: cremazioni, decine di salme trovate in un capannone

tragedia

Bimbo di 2 anni morto a Frosinone: è stato strangolato dalla madre

SPORT

EUROPA LEAGUE

L'Arsenal sbanca il San Paolo: anche il Napoli è fuori

TENNIS

Montecarlo, Fognini batte Zverev: è ai quarti

SOCIETA'

La storia

Il giorno della finta laurea a Roma scappa per la vergogna: rintracciata a Firenze

GUSTO LIGHT

La ricetta "green" - Piccillato pasquale

MOTORI

MOTORI

Arona, Ibiza e Leon a tutto gas: il senso di Seat per il metano

ANTEPRIMA

Ecco com'è il nuovo Mercedes GLS