11°

21°

Smog

Dal 1° ottobre stop anche per i diesel Euro 4

Dal 1° ottobre stop anche per i diesel Euro 4
Ricevi gratis le news
30

A ottobre scatterà il divieto alla circolazione per alcune categorie di veicoli. Ecco tutte le auto che saranno colpite dalle limitazioni.

PIERLUIGI DALLAPINA

Tempi molto duri per chi ha un'auto diesel comprata da una decina d'anni o poco più. Dal primo ottobre saranno 29.909 le automobili - di cui 22.327 a diesel e 7.582 a benzina - che per i successivi sei mesi, durante i giorni feriali, non potranno più circolare in città. Il dato si riferisce ai veicoli di proprietà di automobilisti residenti a Parma e, a farlo schizzare verso l'alto, contribuisce in modo determinante il divieto di circolazione che scatterà per i diesel Euro 4, guidati da 12.825 parmigiani. Questi Euro 4 diesel che non potranno circolare rappresentano il 10,9% delle 117.299 autovetture (il dato si riferisce al 31 dicembre 2017) di residenti in città.

Agli oltre 22 mila diesel che dovranno stare fermi (si va dai pre Euro agli Euro 4), dovranno essere sommati anche le automobili a benzina considerate ormai troppo inquinanti: 5.983 veicoli pre Euro e di 1.599 Euro 1.

In base a quanto stabilito dal Piano per la qualità dell'aria della Regione Emilia Romagna – e attuato con un'apposita ordinanza sindacale aggiornata ogni anno - dovranno lasciare il mezzo in garage dal 1 ottobre al 31 marzo 2019.

Il divieto sarà in vigore dal lunedì al venerdì – e durante le cosiddette domeniche ecologiche - dalle 8.30 alle 18.30 e, a grandi linee, riguarderà l'area racchiusa dall'anello delle tangenziali.

Giusto per fare un ripasso, fino al 31 marzo di quest'anno l'area indicata dall'ordinanza comunale emanata a settembre 2017 era interdetta a tutti i veicoli benzina pre Euro ed Euro 1, ai veicoli diesel pre Euro, Euro 1, Euro 2 ed Euro 3, compresi i veicoli commerciali leggeri fino a 3,5 tonnellate diesel Euro 3 e, infine, ai ciclomotori e i motocicli pre Euro.

Va ricordato che il divieto riguarderà i territori dei comuni con una popolazione superiore a 30.000 abitanti, dei comuni dell’agglomerato di Bologna e dei comuni aderenti volontariamente.

L'estensione del divieto di circolazione suonerà come una doccia fredda per i proprietari di un Euro 4 diesel, cioè di un'auto costruita a partire da gennaio 2006, quindi vecchia – se si considera che in media in Italia le automobili vengono cambiate ogni sette anni – ma non vecchissima, soprattutto per chi ha uno stipendio medio-basso e di cambiare la macchina dopo dieci anni o poco più non ci pensa proprio.

Sul sito dell'Arpae, nella sezione «L'aria in Emilia Romagna», viene ricordato che per i trasgressori del divieto sono previste sanzioni che vanno da 164 a 663 euro e che nel caso di reiterazione della violazione entro i 2 anni è prevista anche la sospensione della patente di guida da 15 a 30 giorni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Daniela

    25 Settembre @ 13.13

    E' possibile che non sia previsto un"corridoio d'uscita" da Via Montanara verso la tangenziale????? Quella è una zona completamente isolata!!!

    Rispondi

  • Paolo

    13 Agosto @ 11.33

    paolo.regg@email.it

    Caro Schiller (Friedrich 1759-1805) quanto ti fischieranno le orecchie nella tua pacifica tomba dove riposi da 213 anni dovendo ripetere ormai in continuazione la tua saggia massima che suona così: "Contro la stupidità neanche gli dei possono nulla". E cos'è stata quella di rieleggere chi ha così mal governato la città nei 5 anni precedenti? E cos'è questo reiterare lamentele contro il fatto che la giunta riconfermata e premiata fa le stesse cose di prima? E cos'è questa ostilità contro i diesel che sono i motori più resistenti e meno inquinanti (salvo il particolato che essendo "grosso" si può filtrare) oltre ad avere una migliore resa del carburante? E cos'è questo premiare le marmitte catalitiche che trattengono il benzene solo quando sono molto calde (quindi dopo un certo periodo)? E che cos'è questa crociata contro il traffico veicolare che contribuisce soltanto in percentuale (nemmeno elevata) all'inquinamento? E cos'è questo trascurare le ferrovie, alternativa ai mezzi privati (sentire che cosa dicono i pendolari)? Si potrebbe continuare con lo stupidario ben oltre le 2500 battute usabili: ma ne bastano la metà per dimostrare che chi è causa del suo mal pianga sé stesso. Parma cara avrai da piangere ancora fino al 2022 (e sono ben quattro anni!). E non si dica che per tutto questo "vuolsi così colà dove si puote ciò si vuole", bensì per una precisa scelta locale e consapevole.

    Rispondi

  • Roberto

    12 Agosto @ 17.32

    Cioè 'l'incentivo a cambiare auto sarebbero 100 € di risparmio sul bollo ,?

    Rispondi

  • Ac

    12 Agosto @ 11.53

    Forse sarebbe in ogni caso necessario:1) campagna di incentivi anche statali (a livello regionale mi sembra che l’incentivo riguardo l’esenzione bollo per l’ibrido sia una buona partenza) per acquisto auto non inquinanti, cercando di fare comprendere esattamente a chi acquista oggi, le ultime novità e costi/benefici futuri (oggi rispetto alle prossime scadenze, è meglio acquistare diesel o ibrido o elettrico? in piu’ si aggiunge il dubbio sulla guida autonoma che bisognerebbe capire come si sta evolvendo e se vale la pena aspettare (….quanto?) la prossima uscita di un modello con l’insieme delle caratteristiche “non inquinante”+”guida autonoma”) 2) non sarebbe opportuno richiedere alle case automobilistiche di informare per iscritto, oggi chi acquista, del tempo di “vita” dell’autovettura dal punto di vista “inquinante” , soprattutto se diesel, considerato le scadenze ormai previste a livello europeo e i comportamenti che stanno assumendo altri Stati come la Germania?

    Rispondi

  • Roberto

    10 Agosto @ 15.56

    la cosa strana e' che sui giornali delle altre citta' emiliane, non ne' parlano, sara' vero o fake news ? In effetti sul sito della regione parlano del piano regionale in questi termini, che magari abbiano capito che e' una cosa che non ha senso ?? Boh, aspettiamo perche' tanto se sara' cosi' non so quale possa essere il sistema per evitare questa ennesima imposizione. Basta vedere che le cause automobilistiche hanno loro banche/finanziarie, con interessi che vanno dal 6 a 9% (per mutuo casa si spende un terzo), che ci sia una ''manina'' dietro, guadagnano piu sugli interesse che a venderti auto

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Stereo, pattini e maglietta: Giulia Guasti interpreta gli anni '80 negli scatti di Fabrizio Effedueotto

fotografia

Stereo, pattini e maglietta: Giulia Guasti interpreta gli anni '80 Foto

Clooney ironico sul palco: "Ciao, sono George. Sono il marito di Amal"

STATI UNITI

Clooney ironico sul palco: "Ciao, sono George. Sono il marito di Amal"

"Sei invecchiata male", insulti social a Julia Roberts

Hollywood

"Sei invecchiata male", insulti social a Julia Roberts

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Ristorante Mora» Un classico della cucina parmigiana

CHICHIBIO

«Ristorante Mora» Un classico della cucina parmigiana

di Chichibio

2commenti

Lealtrenotizie

La storica Salumeria Zannoni ha chiuso: ha preparato pacchi natalizi per tutto il mondo

Via Spezia

La storica Salumeria Zannoni ha chiuso: ha preparato pacchi natalizi per tutto il mondo

1commento

MASSESE

Dopo lo schianto più controlli per chi guida e ha bevuto, ma l'emergenza resta

2commenti

Fidenza

Addio a Claudia Servini, elegante «stilista» borghigiana

sport

I 5mila della Parma Marathon: sorrisi, sudore e sfida attraversano la città Foto 1- 2

2commenti

giornate Fai

Che successo!Tutti in (lunga) coda per ammirare la Certosa Gallery

Soragna

Addio all'orefice Luigino Gandini

PARMENSE

Traversetolo: stop ai bus in centro storico. Parla il sindaco

1commento

VALERIE LESTER

Da Boston a Parma per scrivere un libro su Bodoni

ELEZIONI PROVINCIALI

Diego Rossi, il candidato unico: «Priorità a ponti, strade e scuole»

VERSO PARMA-LAZIO

Scozzarella e Inglese sono guariti

massese

Auto distrugge l'installazione alla rotatoria e si ribalta: un ferito grave

Un weekend nero sulle strade: due morti e quattro feriti Video

7commenti

Vela

Pietro Bianchi e Namib: trionfo parmigiano alla Barcolana (Classic)

fidenza

Caduta dal tetto a Ponte Ghiara: ferito un 54enne

anteprima gazzetta

31 ottobre, la Provincia cambia "volto": programmi e progetti di Diego Rossi

pgn

Il Parma di ieri e quello di oggi per un aperitivo...griffato Gallery

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Perché fidarsi (ancora) dell’ospedale di Parma

di Michele Brambilla

L'ESPERTO

Lavoro all'estero: evitare le doppie imposizioni

di Daniele Rubini*

ITALIA/MONDO

MANTOVA

Uccide a colpi di pistola il figlio della compagna: fermato 76enne

LONDRA

Meghan e Harry aspettano un figlio: il royal baby nascerà in primavera

SPORT

NATIONS LEAGUE

Biraghi al 93' salva l'Italia: Polonia battuta, niente "serie B"

Tennis

Djokovic è il nuovo numero 2 al mondo, Fognini e Cecchinato nella top 20

SOCIETA'

musica

Michael Bublé, in arrivo un nuovo album. E annuncia il ritiro

MONTAGNA

Calestano celebra il tartufo. E la première fa il tutto esaurito Le foto Le foto

MOTORI

MOTO

Comparativa maxi enduro 21″ – Honda Africa Twin

GLAMOUR

Lapo Elkann firma Renault Captur Tokyo Edition