17°

31°

PALANZANO

Lalatta del Cardinale, il museo non riaprirà: venduto l'edificio

I residenti: "La storica canonica è stata ceduta. Dove faremo la messa in inverno?"

Lalatta del Cardinale, il museo non riaprirà: vendut l'edificio
Ricevi gratis le news
0
 

Il cartello sulla strada provinciale massese indica ancora la direzione per il «Museo Cardinal Ferrari». Ma il museo di Lalatta del Cardinale, nel Comune di Palanzano, non c’è più.

Tre anni fa, infatti, è crollata parte del soffitto della struttura. Le reliquie del beato erano state sistemate in un ripostiglio, nella speranza che potessero essere esposte nuovamente, ma ora sono state portate a Parma e dovrebbero trovare nuova collocazione al Museo Diocesano. La speranza degli abitanti di riaprire il museo è caduta anche per un altro motivo: l’intera struttura accanto alla chiesa di Lalatta, compresa la stanza adibita a museo, è stata venduta. Per i lalattesi è un duro colpo: è come se avessero perso un pezzo del loro paese. Il grande edificio era stato costruito dall’Opera Cardinal Ferrari, negli anni ‘80, come casa per anziani e per incentivare il pellegrinaggio al piccolo paese natale di Andrea Carlo Ferrari, arcivescovo di Milano, proclamato Beato nel 1987, da Papa Giovanni Paolo II. Da diversi anni questo complesso è diventato la sede della comunità per minori «Mondo Piccolo», che ora è anche proprietaria dei muri. La segnalazione arriva dagli abitanti: «Purtroppo un pezzo di Lalatta e della sua chiesa è andato perduto» dice Maria Chiara Pezzani: «Nessuno è venuto a informarci, dopo diversi mesi di notizie indirette, di voci che si susseguivano, oggi sappiamo con certezza che tutto il plesso costruito dall’Opera Cardinal Ferrari, che comprende la storica canonica, è stato venduto». È dispiaciuta anche Silvana Canali, altra residente, che da sempre si è attivata per mantenere in vita il museo, anche dopo i danneggiamenti della tromba d’aria, che ha conservato con cura le lettere del cardinale, in attesa che trovassero un nuova collocazione. C’è amarezza, da parte di Carlo Canali, abitante del paese, che solleva interrogativi sulla vendita di una struttura voluta per il paese. Nel 1975 il vescovo monsignor Pasini donò alla Opera Cardinal Ferrari gli immobili di proprietà della Parrocchia di Lalatta, per realizzare la Fondazione «Casa Cardinal Ferrari». «Nell’atto della donazione - sottolinea Canali - è specificato che in caso di estinzione della fondazione, come è avvenuto, i beni dovevano retrocedere e tornare alla parrocchia. Ma questo non è avvenuto. La parrocchia di Lalatta, anzi, insieme a immobili e terreni, perderà l’uso della cappella che si trova accanto alla chiesa, nella canonica, che i parrocchiani utilizzano in inverno, dal momento che la chiesa è sprovvista di riscaldamento». Al momento, grazie alla disponibilità dei proprietari di Mondo Piccolo, i parrocchiani possono ancora utilizzare la cappella, fino a quando inizieranno i lavori per sistemarla, ma l’interrogativo è come fare per le messe nei mesi invernali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Festa a Pontetaro: tutti sulla via Emilia

PGN

Festa a Pontetaro: tutti sulla via Emilia Foto

I commercianti: «Miren venga incontro alla città»

CONCORSO

Accordo su Miss Italia: finale a Milano in diretta su La7

Il battesimo reale del principe Louis: le foto

LONDRA

Il battesimo reale del principe Louis: le foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Vita "green": domani con la Gazzetta lo speciale "Ambiente"

INSERTO

Vita "green": domani con la Gazzetta lo speciale "Ambiente"

Lealtrenotizie

Chiuso il processo per il caso sms: le maxi-richieste della Procura, l'"estate di lacrime" di Calaiò

parma calcio

Chiuso il processo per il caso sms: le maxi-richieste della Procura, l'"estate di lacrime" di Calaiò Foto

18commenti

il caso

E' morto il 66enne che ha tentato di uccidere la moglie a Martorano

ANTEPRIMA GAZZETTA

Sale e grassi: prosciutto e Parmigiano Reggiano nel mirino di Onu e Oms

PARMA

Scontro auto-scooter a Fontanini: un ferito grave

VIOLENZA

Chiusa in casa per anni, picchiata e allontanata dai figli: fugge e fa bloccare il compagno

1commento

12 tg parma

Pusher arrestato in viale Vittoria: i residenti applaudono i carabinieri Video

4commenti

Paura

Adolescente scompare nel nulla. Ore di angoscia per i genitori

lavori

Nuovo ponte della Navetta: venerdì la posa della prima pietra

2commenti

PARMA

Quella 600 d'epoca che colleziona multe davanti al ristorante Foto

Parla il proprietario Andrea Bindani, appassionato di oggetti del passato

1commento

politica

Pd, Bonaccini alla segreteria nazionale e Pizzarotti candidato alla Regione? Video

8commenti

12 tg parma

Lunedì prossimo tavolo istituzionale in Comune sull'inceneritore Video

Salsomaggiore

In vacanza a Peschici, salva un anziano in mare

medesano

Roccalanzona, caduta dalla bicicletta: feriti due 30enni

PARMA

L'Università: "Ottimo avvio per le immatricolazioni"

La procedura di iscrizione on line resta aperta

Casalmaggiore

Trova 1.100 euro in strada e li porta ai carabinieri

Santa Maria del Taro

Addio a Elisa Bottini, scomparsa a soli 37 anni

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le donne e quei maschi da educare

di Georgia Azzali

DIGITALE

Ecco la Summer Promo: 2 mesi di Gazzetta a prezzo di 1

ITALIA/MONDO

CARABINIERI

Concussione, peculato e mobbing: arrestato il vicecomandante dei vigili dell'Unione Val d'Enza

IMMIGRAZIONE

Open Arms accusa Italia e Libia: "Migranti lasciati morire"

SPORT

CALCIO

Giornata di nervi tesi anche in ritiro. Amichevole con Naturno e Lana: il Parma vince 6-1 Video

calcio

Processo Figc: il procuratore chiede 15 punti di penalizzazione per il Chievo

SOCIETA'

VINO

Alessandro Borghese condurrà i Lambrusco Awards 2018: gara fra 248 vini "pop"

CALCIO

Reggiana verso il fallimento: il titolo sportivo è nelle mani del sindaco

MOTORI

MOTORI

"Spiaggina 58": rinasce la 500 della Dolce Vita

Motori

Allarme Assogomma: sempre più lisci gli pneumatici degli italiani