13°

23°

Primi tre punti

Orgoglio e qualità: il Parma batte il Chievo. E la sfortuna

Doppietta di Cassano e gol di Coda: 3-2

Orgoglio e qualità: il Parma batte il Chievo. E la sfortuna
Ricevi gratis le news
17

Una settimana terribile per il Parma. I crociati "perdono" due giocatori fondamentali come Cassani e Biabiany e sono sotto di un gol a Verona contro il Chievo. Lo spettro dell'ultimo posto solitario a zero punti si avvicina. Ma il Parma ci mette orgoglio e qualità. Soprattutto nel suo uomo simbolo: Antonio Cassano ha preso per mano la squadra e il gruppo lo ha seguito. Per lui doppietta a cui si aggiunge il gol di Coda.

Un Parma a due facce, quello che espugna il campo del Chievo nell'anticipo dell'ora di pranzo della terza giornata e incamera i primi punti della stagione. Partiti male, i crociati, trafitti dopo 4' da Izco, tardano a svegliarsi sino a metà ripresa, quando Donadoni toglie gli evanescenti Lodi e Ghezzal e inserisce Galloppa e Coda. Quest'ultimo serve in contropiede a Cassano la palla dell'1-1. Poi è proprio Coda a sfruttare un bell'assist di Galloppa e insaccare il 2-1, mentre subito dopo va in rete ancora Cassano e ancora su assist di Coda. Una serie incredibile di ganci che manda al tappeto il Chievo, capace solo di accorciare le distanze con una rete di rapina dell'ex Paloschi. I tre punti vanno così ai crociati, a cui è bastato giocare bene per 25 minuti. E mercoledì sera al Tardini arriva la Roma.  Guarda la gallery fotografica di una vittoria fondamentale. 

Il tabellino

CHIEVO-PARMA 2-3 (1-0).
CHIEVO (4-3-2-1): Bardi 6.5, Frey 6, Dainelli 5.5, Cesar 5.5, Biraghi 6, Izco 6 (32' st Paloschi 6.5), Radovanovic 5,5 (24'st Cofie 5,5), Hetemaj 6, Birsa 6 (28'st Botta sv), Maxi Lopez 5.5, Lazarevic 6. (22 Bizzarri, 90 Seculin, 5 Gamberini, 87 Zukanovic, 17 Sardo, 26 Edimar, 84 Mangani, 24 Schelotto, 31 Pellissier). All: Corini 5.5
PARMA (4-3-3): Mirante 5.5, Costa 6, Lucarelli 6, Mendes 5.5, Gobbi 5.5, Acquah 5.5, Lodi 5 (18' st Galloppa 6), Jorquera 6, Ghezzal 5 (18' st Coda 7), Cassano 7, Belfodil 6 (32' st Rispoli sv). (22 Iacobucci, 1 Cordaz, 11 DeCeglie, 27 Santacroce, 13 Ristovski, 8 Mauri, 70 Lucas DeSouza, 17 Palladino, 9 Pozzi).
All: Donadoni 6.5.
Arbitro: Damato di Barletta 6.
Reti: nel pt 3' Izco, nel st 19' e 31' Cassano, 30' Coda, 36' Paloschi
Ammoniti: Lucarelli e Galloppa per comportamento non regolamentare. Belfodil e Frey per proteste, Gobbi per gioco falloso
Recuperi: 1' e 4'
Angoli: 5-4 per il Parma.
Spettatori: 5 mila circa.

 

La partita

Al termine di una partita ricca di emozioni, il Parma ha vinto in rimonta (per 3-2) il lunch match della terza giornata di campionato di serie A, battendo un combattivo ma impreciso Chievo. Al Bentegodi, dopo l’iniziale svantaggio, i ducali, nel corso della ripresa, hanno rivoluzionato squadra e gara e si sono riscattati (erano fermi a zero punti in classifica) grazie agli innesti del "rigenerato" Galloppa e del sorprendente Coda, autore di un bel gol e di due assist in favore dell’ottimo Cassano (che ha firmato la sua prima doppietta stagionale). Giusto nel complesso il risultato finale. Nei padroni di casa, privi soltanto dell’indisponibile Meggiorini, Eugenio Corini ha puntato inizialmente sullo stesso undici corsaro domenica scorsa contro il Napoli, schierato con un camaleontico 4-5-1. Davanti al comunque brillante Bardi si sono piazzati Frey, Cesar, Dainelli e Biraghi; in mediana protagonista l’ispirato Izco, che ha agito al fianco di Birsa, Radovanovic, Hetemaj e Lazarevic, con Maxi Lopez unica punta. Diverse invece le novità negli ospiti, soprattutto in difesa, alla luce dei cinque gol incassati sette giorni fa contro il Milan. Nel solito 4-3-3 di Roberto Donadoni, che ha dovuto fare a meno dello squalificato Felipe e degli indisponibili Biabiany, Paletta, Cassani, Coric e Bidaoui, hanno trovato spazio dal primo minuto Pedro Mendes, Costa, Lucarelli e Gobbi a protezione di Mirante; Acquah, Lodi e Jorquera nella zona nevralgica e Ghezzal, Cassano e Belfodil in attacco. 
Subito in discesa la gara per il Chievo: al 4', dopo una bella incursione di Lazarevic sulla sinistra, Izco da buona posizione ha insaccato la sfera alle spalle di Mirante con un preciso piatto destro. Dodici minuti dopo, su una punizione calciata da Lodi, Cassano ha toccato la palla a colpo sicuro da due passi ma Bardi si è superato (sulla scia di quanto fatto a Napoli) salvando i suoi compagni. Al 20', poi, su cross di Cassano, Ghezzal di testa ha mancato il bersaglio. Pronta la risposta dei padroni di casa, bravi a ripartire in contropiede al 26', con Maxi Lopez vicino al gol con un destro a girare di poco al lato. Pirotecnica la ripresa: al 20' il neo entrato Coda ha rubato palla a metà campo e ha servito un pallone d’oro a Cassano, bravo a battere Bardi con un destro angolato e potente. Dieci minuti dopo il sorpasso, firmato proprio da Coda. L’attaccante ha agganciato un pallone difficile nell’area clivense e ha colpito inesorabilmente di prima intenzione. Due minuti dopo è giunto pure il 3-1: Galloppa ha crossato da sinistra, Coda ha messo giù la sfera di petto e Cassano ha battuto ancora una volta Bardi. A seguire il Chievo ha provato a reagire e ha accorciato le distanze (al 37') grazie al neo entrato Paloschi, sugli sviluppi di un corner; ma il tempo a disposizione era poco e i ducali hanno fatto buona guardia, portando a casa con merito i primi tre punti di questa stagione.

Donadoni: "E ora guardiamo avanti. Bravo Coda"

"Parma dai due volti? Non credo. Anche nel primo tempo avevamo avuto tre, quattro occasioni importanti, ma ci era mancata la giusta cattiveria. Mancava solo convinzione e determinazione che sono arrivate con gli innesti dei bravi Galloppa e Coda. Sono felice per le loro prestazioni. Quello di Galloppa è stato un buon ritorno, dopo tanta sfortuna. Coda, invece, aveva fatto bene già lo scorso anno nel Nova Gorica: adesso è rientrato alla base. Si sta allenando bene e si fa trovare sempre pronto. Giocando così troverà più spazio; mentre altri faranno più fatica. Nel calcio di oggi conta molto la determinazione e lui è sempre veramente carico". Così, al termine di Chievo-Parma, ai microfoni di Sky, Roberto Donadoni. "Anche contro il Milan, al di là delle disattenzioni, avevamo fatto vedere cose importanti. Questo successo di oggi è un buon punto di partenza; adesso guardiamo avanti con fiducia", ha aggiunto il tecnico dei ducali.

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Gio

    22 Settembre @ 13.54

    Giorgio R.

    Se anche Cassano corre, lo si è visto anche nell'incontro con il Milan, va bene e lo vogliamo Cassano. Forza Cassano !

    Rispondi

  • eugenio

    22 Settembre @ 13.17

    Io tirerò fuori il pallottoliere contro la roma solo dopo i primi 10 minuti, se vedrò un Parma che non lotta. Altrimenti no, si parte dallo 0 a 0 !

    Rispondi

  • DAVIDE

    22 Settembre @ 11.27

    Bella vittoria del Parma ma piedi assolutamente piantati ben per terra !! Abbiamo vinto una battaglia, ma non la guerra (parola d'ordine per ora: - 37 !). Alcune annotazioni di carattere calcistico a margine: 1 - Ci lamentavamo della nostra difesa ? Bè, non è che le altre squadre stiano meglio (Vidic docet ......); 2 - Ci lamentavamo che segnamo poco ? Bè, non è che il Toro stia molto meglio (povero Amauri.....); 3 - Seconda partita di Cerri nel Lanciano e secondo gol (nella debacle della squadra rossonera è stato il migliore in campo): un pensierino per farlo ritornare a gennaio no ?? (ricordiamoci nei giorni scorsi di quanto avevamo "sparato" contro Coda. Non è diventato un fenomeno adesso, come prima non era un brocco. Abbiamo comunque bisogno in attacco di un centrale di peso). Un ultima cosa: @federicot: sono pronto con il pallottoliere (spero che dopo il terzo gol la Roma almeno si fermi), ma con questa Roma qua due pappine alla Juve non gliele leva nessuno !!

    Rispondi

  • eugenio

    22 Settembre @ 08.31

    Che bella domenica! Il Parma vince e fa godere, il torino perde e sbaglia il suo rigore del novantesimo!

    Rispondi

  • federicot

    21 Settembre @ 22.35

    federicot

    Primo gol di Cassano buono, ma difensori per farfalle. Gli han lasciato anche prendere il caffè. Il secondo lo facevo anche io. Mi sembra che dei 3 gol quello più significativo è quello di Coda, moltissima tecnica. comunque mercoledì preparatevi col pallottoliere... la Roma viene da un altro pianeta.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Bruce Springsteen, oggi il Boss compie 69 anni

compleanno

Bruce Springsteen, oggi il Boss compie 69 anni

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

fashion week

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

TELEVISIONE

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Le cime tempestose di Kate Bush

IL DISCO

Le cime tempestose di Kate Bush

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Ponte sul Taro, arrivano i droni

Lavori

Ponte sul Taro, arrivano i droni

PRIMO PIANO

I negozi e la domenica: "Aperti, sono comodi", "no, meglio stare in famiglia" Videoinchiesta

Viaggio tra commesse, clienti, negozianti: ecco cosa pensano della proposta del ministro Di Maio di chiudere gli esercizi la domenica

Varano Melegari

Mirko Reggiani, morire a 42 anni

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

Via Mantova

Dopo l'incidente, i residenti insorgono: «Qui tutti corrono troppo»

lesignano

Incidente sulla pista da motocross: è gravissimo

VIA TOSCANA

Il rumore dei treni? Fuori legge notte e giorno

CALCIO

Gervinho non ricorda Tino?

LUTTO

Addio alla prof Bacchi, una vita per la scuola

Mariano

«Via Parasacchi, pericolo erbacce»

COLORNO

Tortél Dóls, il sindaco contrattacca la Confraternita.

incidente

Auto finisce nel canale: un ferito grave a Polesine

incidente

Schianto a Vicopò: viabilità nel caos, si attivano i residenti (che protestano)

1commento

anteprima

Una domenica di incidenti sulle strade (e non) del Parmense

Triathlon

Stratosferico Zanardi: record mondiale arrivando quinto (battendo 3mila normodotati)

evento

70 anni di Uisp: lo sport "esplode" in Cittadella Le foto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

LA PEPPA

La ricetta - Mini budini salati

ITALIA/MONDO

terrore a chieti

Violenta rapina in villa: tagliato il lobo dell’orecchio alla donna, «Peggio di Arancia Meccanica»

Reggio

Si schianta il deltaplano. Due feriti. Donna ricoverata al Maggiore

SPORT

Pallavolo

Battuta l’Olanda 3-1. La Polonia è l'ultima qualificata della Final-Six

5a giornata

Ancora Ronaldo: Juve a punteggio pieno. Roma ko, Milan pari. E quel Parma lì... Risultati, classifica

SOCIETA'

GAZZAREPORTER

Pratospilla, un altro porcino gigante

TENDENZE

Nuovi alimenti: presto i primi prodotti sul mercato. Ma non vedremo i grilli nel piatto

MOTORI

SERIE SPECIALE

La Mini Countryman imbocca... Baker Street

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno