16°

28°

Serie a

Parma, che orgoglio. Ma la Roma vince al Tardini

Parma, che orgoglio. Ma la Roma vince al Tardini
Ricevi gratis le news
20

Parma-Roma 1-2

 Punti d’oro per la Roma con una punizione di Pjanic nel finale. Bisogna rendere omaggio alla squadra di Donadoni, capace di tenere il campo e approfittare dell’unico errore difensivo della squadra giallorossa, prima della prodezza del bosniaco. Ma il protagonista è stato Totti, sempre Totti, fortissimamente Totti. Non ha segnato, ma ha mandato a rete Ljajic, ha imbeccato spesso Gervinho, è stato il signore del centrocampo. Un arzillo trentottenne (giorno 27 il suo compleanno) che ha permesso alla rimaneggiata Roma di andare in vantaggio su un buon Parma. Ma Totti non può fare pure il difensore e quando De Ceglie nella ripresa ha sorpreso di testa la disattenta difesa giallorossa, tutti le prodezze del capitano sono state temporaneamente vanificate. Totti non è (più) di ferro ed è stato sostituito nel finale. La Roma ha vinto con la prodezza di Pjanic, ma il coraggioso Parma ha difeso con i denti un pareggio che, alla fin fine, avrebbe meritato. Ma la Roma è rimasta in vetta. La Roma evidentemente (anche con un po' di fortuna) non conosce ostacoli. La squadra di Garcia, priva del playmaker De Rossi, oltre che di Castan, Astori, Iturbe e Strootman, per citare solo alcuni degli assenti, non ha risentito delle assenze. Garcia ha fatto rientrare capitan Totti, ha confermato Keita a centrocampo, Yanga-Mbiwa in difesa e ha schierato la coppia di terzini Torosidis-Holebas dall’inizio. Anche a Donadoni sono venuti a mancare giocatori del peso di Cassani (De Ceglie), Paletta (Felipe) e Biabiany: il tecnico ha infoltito il centrocampo. Ma mentre il collaudato ingranaggio gialloblù ha risentito delle assenze, l’organizzazione giallorossa ha ben fronteggiato la situazione. Una Roma di stampo "ellenico" in difesa è andata subito il controllo del gioco. Il rientrante Totti ha guidato l’assalto alla difesa emiliana, mentre Pjanic e Holebas (forte anche nei recuperi su Palladino) hanno inciso sulle corsie esterne. I continui cambi di posizione dei giallorossi hanno spesso confuso le idee ai gialloblù, come le ripartenze di Gervinho. La squadra di Donadoni, con De Ceglie e Mauri sulla catena di sinistra, ha fronteggiato la situazione proponendosi talvolta in avanti. Cassano non è riuscito a dare il "la" alla manovra del Parma, nel primo tempo. Attivo è parso invece Palladino. Diciamo che si è dovuto aspettare un bel po', per vedere un tiro nello specchio della porta, dato l’equilibrio in campo. Gervinho non ha agganciato una palla di Totti che poi, al 27', ha pescato Ljajic il quale (mal controllato) con un sinistro secco ha battuto Mirante centralmente. Di Felipe (colpo di testa parato) il primo vero tentativo del Parma. Ancora Totti (che ha preso un giallo a causa di un mani involontario) per Gervinho: l'ivoriano non ha agganciato, solo davanti a Mirante. In chiusura di primo tempo De Ceglie non ha inquadrato la porta su invito di Mauri.

Più determinato il Parma nella ripresa, con un Cassano entrato in partita, ma l’occasione più ghiotta è stata per Gervinho, che ha tirato in diagonale fuori da buona posizione, prima di un tentativo di Cassano, ben deviato da De Sanctis. Sul successivo angolo di Lodi, al 12', De Ceglie ha anticipato i difensori giallorossi, malmessi in area. Il capitano ha mandato in tribuna poi una invitante palla di Gervinho da sinistra. Scontento di Torosidis, Garcia lo ha sostituito con Maicon; ha fatto entrare pure Florenzi, al posto di Ljajic, e Destro in vece di Totti. Felipe al 35' ha salvato su Florenzi, solo davanti a Mirante. Al 43' una punizione (contestata) di Pjanic dai venti metri all’incrocio ha riconsegnato i tre punti alla Roma. Ma che sudata...

Donadoni: "Meritavamo almeno un punto"

"Mi spiace per il risultato finale, i ragazzi hanno fatto tutto quello che potevano e sono soddisfatto per la prestazione di spessore che hanno sfoderato. Per quel che han fatto vedere, meritavano almeno un punto". Questa l’analisi di Roberto Donadoni al termine della sconfitta casalinga con la Roma, un 1-2 arrivato nel finale con una punizione capolavoro di Pjanic. "Non è stata la migliore Roma? Forse perchè c'è stato un ottimo Parma - spiega il tecnico dei ducali - Solo con un gol come quello che han fatto, una perla da parte di un giocatore di grandi qualità, potevano pensare di vincere e lì si vede anche la cifra tecnica di certi giocatori e di certi campioni, e la Roma di campioni ne ha diversi. Forse nel primo tempo abbiamo difeso di più anche se la Roma non è che ci abbia messo in grossa difficoltà al di la del gol. Poi noi nel secondo tempo ci abbiamo provato di più e ne è uscita una partita diversa. Sono comunque orgoglioso di quello che han fatto i ragazzi questa sera, una gara superlativa la loro contro una grande squadra. Resta un pò di rammarico per il risultato ma guardiamo avanti con l’ottimismo di chi sa di aver fatto le cose giuste". Una battuta sul turn over adottato: "Sappiamo che le defezioni che abbiamo sono importanti e, dal momento che mancano giocatori che han sempre giocato titolari, devo valutare anche le potenzialità degli altri. E se questi poi sfornano prestazioni sopra la media, questo è positivo".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • nador

    25 Settembre @ 21.00

    alacre.arrifungi@libero.it

    Mi aspettavo una condanna, almeno un articolo sul vergognoso striscione apparso ieri in curza pro genny, ma guai a toccare il parma calcio. Si vede che i boys godono di privilegi che noi comuni mortali non abbiamo, tipo sporcare i muri con bombolette e piazzare striscioni sul petitot RISPONDE REDAZIONE GAZZETTADIPARMA.IT - Ha ragione. Ne ha comunque parlato il Tg Parma e speravo di riuscire a scrivere un corsivo: ieri purtroppo, come ha visto, la cronaca ci ha tenuti impegnati su altri drammatici fronti. Comunque intanto le anticipo il giudizio: 1) quello striscione è un'idiozia 2) quel personaggio è indifendibile da chiunque 3) esporlo in curva significa andare contro la stessa storia di una tifoseria, quella dei Boys, che si è distinta non per violenze ma anzi per tante iniziative anche benefiche. Spero quindi che la prima condanna (o autocritica) per quello striscione arrivi dalla stessa Curva nord

    Rispondi

  • scarpa & bonci

    25 Settembre @ 18.45

    Caronte mi parli di approssimazione e poi mi fai l'esempio dell'autostrada per milano ! te l'ho detto che casalpusterlengo viene prima di lodi,preparazione zero ? mo co dit daila' che e' due mesi che si allena e 20 anni che gioca a pallone ma vargognot ! :-)

    Rispondi

  • federicot

    25 Settembre @ 18.17

    federicot

    Non so cosa abbiate visto allo stadio, di solito io guardo la Roma in tv, il Parma l'ho visto pochissime volte , mai quest'anno E creco che le cose siano andate così: A me è sembrato , forse mi sbaglio, che la Roma abbia giocato volutamente al 50% delle proprie possibilità mentre il Parma fosse più o meno al limite delle proprie. Insomma un divario molto consistente , che la Roma non ha voluto mettere in campo, deve dosare le forze , gioca ogni 4 giorni e fra una settimana è a Manchester....3 punti là e si può sognare di passare il turno . Quindi per quello che si è visto è forse legittimo per i tifosi del Parma recriminare per un mancato pareggio, forse è la Roma che h più o meno deciso che la partita andasse in quel modo. Mi stupisce molto che diversi giornali abbiano dato a Cassano il titolo di migliore tra i giocatori del Parma: quando ha voluto è riuscito a mettere in difficoltà la Roma....si ma lo ha voluto in 2 occasioni su 93 minuti. Tutto il resto è stata una polemica insopportabile contro chiunque. Ma perchè non gli fate fare un paio di settimane da "Borgnol"i alla macchina " tacagambi"?

    Rispondi

  • DAVIDE

    25 Settembre @ 16.18

    Ahi,ahi,ahi @velenoso !! Sei poco perspicace e attento (strano, mi meraviglio di te !!). Leggi accuratamente tra le "righe" due o tre volte e poi MEDITA attentamente !! (e poi dimmi se ti sei accorto di quello che ho "scritto" veramente !)

    Rispondi

  • VELENOSO

    25 Settembre @ 14.54

    Davide non direCAZZATE.Come minimo meritavamo il pari.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

TELEVISIONE

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

Asia Argento

GOSSIP

Asia Argento, compleanno con ringraziamento a X Factor. Riammessa?

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Le cime tempestose di Kate Bush

IL DISCO

Le cime tempestose di Kate Bush

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Giulia: «Volate oltre l'odio»

La Ghiretti insultata sul web

Giulia: «Volate oltre l'odio»

Via d'Azeglio

Blitz nei kebab, i commercianti: «Avanti così».

WEEKEND

Il saluto all'estate? Pic-nic a castello, sport e profumo di porcini: l'agenda

LUTTO

Addio a Elide La Vecchia, poetessa anarchica e gentile

Denuncia

I cacciatori: «Aggrediti dagli animalisti»

viabilità

Oggi chiuso il Ponte sul Taro. Ponte sul Po Boretto-Viadana, possibili sensi unici alternati

FIDENZA

Anziano stroncato da un infarto al cimitero

Fontanellato

Bocconi avvelenati a Parola: due cagnoline salvate in extremis

PARMA

Gervinho, che gol!

12 TG PARMA

Controlli dei carabinieri in piazza della Pace, un 34enne arrestato Video

Assistenza pubblica

Trent'anni di automedica

Varano

E' l'ora della Dallara Academy: due piani di storia, idee e futuro Gallery Video

SERIE A

Inglese e Gervinho fanno esultare il Tardini. Parma-Cagliari 2-0 Foto

2commenti

APPENNINO

E' morto il fungaiolo colto da malore nei boschi di Albareto

Si tratta di un 80enne di Bergamo

parma

Lavoro nero: sospesa la licenza a un kebab di via D'Azeglio. Multati altri locali

Controlli interforze in diverse zone della città

1commento

SEXY RICATTO

L'hacker: «Frequenti siti porno, ora paga»

3commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

E' Berlusconi l'arma anti Di Maio di Salvini

di Vittorio Testa

CHICHIBIO

«Locanda Marzolara» generosa tradizione e tanta qualità

di Chichibio

ITALIA/MONDO

Medicina

Primo trapianto di faccia in Italia. E' su una donna

governo

Pensioni: ipotesi quota 100 con 36-37 anni contributi

1commento

SPORT

il videocommento

Grossi: "La "fame" di vittoria funziona. La squadra ha dato cuore e polmoni" Video

Pallavolo

L'Italia perde con la Russia al quinto set, ma è già in final-six Foto

SOCIETA'

gazzareporter

Quando il fungo pesa 2,5 kg...

Ivrea

"Vorrei vedere il mare per l'ultima volta": l'ambulanza si ferma vicino alla spiaggia

MOTORI

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"