-1°

14°

crisi parma

"C'è un piano di recupero. Ieri si poteva giocare"

L'Aic incontra la squadra. Lucarelli: "Pronti ad andare in auto a Genova per giocare"

"C'è un piano di recupero. Ieri si poteva giocare"
Ricevi gratis le news
25

"Non mollo il Parma, sto lavorando per presentare un piano di recupero da presentare in Procura entro il 12", si fa vivo ai microfoni di "Palla in Tribuna", su Radio Parma, il presidente del Parma Giampietro Manenti. Non solo, tra le proteste - subito arrivate - dei tifosi, Manenti ha assicurato che domani (24 febbraio) sarà a Parma per l'incontro con Pizzarotti (ma in serata la società ha comunicato che l'incontro è stato spostato a mercoledì 25 febbraio). Secco, evasivo, Manenti ha poi risposto a distanza a chi lo invita a portare i libri in tribunale: "Sto, invece, lavorando per il contrario". E sui contatti, finiti sinteticamente con un "no" da un Istituto bancario di Milano, Manenti ha risposto: "Non c'è nulla di vero. Sto preparando il piano da presentare in Procura". E sulla "iniziativa" di Pizzarotti e Lucarelli di andare il Tribunale, questa mattina, seccato il presidente ha replicato: "Non ho idea. Difficile capire cosa sta succedendo". Sulla mancanza di liquidità nelle casse della società? "Un problema che c'è dal 26 novembre". Un problema evidenziato dal rinvio della partita casalinga con l'Udinese: "Lo dite voi, abbiamo scritto al prefetto che si poteva giocare", ha dichiarato Manenti. "Non voglio polemiche, non voglio rispondere ai tanti veggenti". Poi ha interrotto la comunicazione con un saluto secco. 

LA PREFETTURA SMENTISCE MANENTI. Nessuna lettera inviate al prefetto, tantomeno garanzie per permettere il regolare svolgimento a porte aperte del match Parma-Udinese. Con una nota la Prefettura di Parma replica alle dichiarazioni rilasciate nel pomeriggio dal presidente del club gialloblù, Giampietro Manenti, sul rinvio della gara di ieri in programma al Tardini.
Questo il comunicato della Prefettura di Parma. «In relazione alle dichiarazioni rilasciate in data odierna dal signor Giampietro Manenti all’emittente Radio Tv Parma, concernenti la partita che avrebbe dovuto tenersi ieri, domenica 22 febbraio 2015, si precisa che il piano operativo di impiego degli steward presso lo stadio Tardini non è stato presentato da parte della società Parma Fc nè giovedì 19, durante la riunione presso la Questura del Gruppo Operativo Sicurezza, né venerdì 20 al momento dell’adozione da parte del Prefetto del decreto di svolgimento dell’incontro in assenza di pubblico, nè successivamente». 

SLITTA L'INCONTRO CON PIZZAROTTI. Il Parma Fc ha reso noto che "l'incontro in programma domani in Comune a Parma tra il presidente Manenti e il sindaco Pizzarotti è stato spostato a mercoledì alle 14,30 a Collecchio". Annullata anche la conferenza stampa di domani dell'allenatore Roberto Donadoni. 

Calcagno a Collecchio: "Decideremo assieme cosa fare"

Poco prima che iniziasse la seduta d’allenamento, il Parma ha ricevuto la visita di Umberto Calcagno, VicePresidente dell’Aic. "Sto andando a vedere i ragazzi - ha detto Calcagno al suo arrivo - per cercare di capire qual è la modalità migliore per andare avanti. Ora decideremo assieme. Se la soluzione migliore è il fallimento? La speranza è sempre che l'attuale società prenda in mano le redini in maniera decisa, e risolva i problemi. Dobbiamo però pensare ad una soluzione secondaria, perchè le cose che sono successe finora non lasciano ben sperare. Noi ci auguriamo che il Presidente Manenti risolva i problemi, altrimenti c'è un’udienza fallimentare il 19, e vedremo cosa succederà. La messa in mora? Non avrebbe molto senso oggi, ci sono istanze fallimentari, pignoramenti in corso, quindi si tratta di capire se l’attuale proprietà può risolvere i problemi. Speriamo che Manenti non si neghi e vada agli incontri in programma". 


Manenti al lavoro: il comunicato del Parma 
Il presidente del Parma Fc, Giampietro Manenti, intercettato oggi da alcuni organi di informazione, ha parlato della situazione societaria rilasciando le seguenti dichiarazioni:“Ragazzi stiamo lavorando. Qua tutti parlano meno io. La situazione è quella che sapete tutti, se ci sono da portare i libri in Tribunale li portiamo, anche se stiamo lavorando per il contrario. Tutto dipende da quello che esce dalla due diligence. Il fallimento? Non credo proprio, io sono il proprietario e ora vi divertite voi, poi parlerò io a tempo debito. La due diligence finirà domani e presto avrete notizie. Ora lasciatemi lavorare perché qua non c'è tempo da perdere. Per quanto riguarda le somme, stiamo lavorando, cerchiamo di sbloccarle il prima possibile, anche se non penso sia solo una questione di soldi. Difficoltà di liquidità? E' dal 26 di novembre che il Parma ha questi problemi. La partita di ieri rinviata? Noi abbiamo scritto al prefetto nel pomeriggio di venerdì, alle cinque e mezza, che si poteva giocare a porte aperte. Era già da mercoledì che lo si diceva, non credo ci siano dei veggenti qui. Io non scappo e non sono mai scappato. Domani incontrerò il sindaco, lo confermo, ma non mollo la società“. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Gio

    24 Febbraio @ 16.54

    Giorgio R.

    CI VOGLIONO I SOLDI E L'ALTERNATIVA PIU ' VALIDA ADESSO E' PORTARE I LIBRI IN TRIBUNALE E LA MAGISTRATURA FARA' IL SUO ITER.

    Rispondi

  • Filippo

    24 Febbraio @ 12.50

    Gli unici piani di recupero che servirebbero, sono quelli della dignità.

    Rispondi

  • DAVON

    23 Febbraio @ 23.36

    Domande per Manenti tassativamente da fare alla conferenza di mercoledì da parte dei giornalisti: 1. quando arriva il bonifico con i 20 milioni di euro 2. Perchè i numeri del bonifico erano sbagliati 3. Dove prende i soldi per questo fantomatico piano di rientro Se siete professionisti, mercoledì lo sputtanate a dovere. Manenti, sei l'ultimo dei faccendieri, quindi, innanzitutto abbassa la cresta e non fare il polemico nelle tue dichiarazioni, nessuno ti vuole. Porta i libri in tribunale e sparisci. La gente è incazzata, occhio a non fare mosse strane, pagliaccio.

    Rispondi

    • 24 Febbraio @ 06.49

      REDAZIONE GAZZETTADIPARMA.IT - Grazie della lezione, ma gli sono già state fatte tutte e tre...

      Rispondi

      • calico

        24 Febbraio @ 09.04

        Il problema infatti non sono le domande, ma le risposte. Tutte le volte diverse.

        Rispondi

  • Maria

    23 Febbraio @ 21.04

    Piuttosto che lasciare il Parma in mano a Manenti preferisco che vada B con un fallimento concordato come dice Pizzarotti.

    Rispondi

  • sindaco

    23 Febbraio @ 20.54

    ORMAI E' EVIDENTE COME VA A FINIRE, QUESTO PERSONAGGIO E' QUI SOLO PER PERDERE TEMPO E TERGIVERSARE INUTILMENTE, QUALCUNO CE L'HA MESSO APPOSTA, IL PROBLEMA E' CHE ORMAI FINO AL 19 MARZO ALMENO E' TUTTO FERMO. ORA E' TUTTO VINCOLATO A QUESTO PERSONAGGIO. SIAMO IN UN CUL DE SAC. PERCHE' E' QUESTO CHE VUOLE QUALCUNO. IL MANTENIMENTO DELLA CATEGORIA (SERIE B) QUALCUNO NON LA VUOLE, VUOLE CHE SI FINISCA IN RITARDO IRRECUPERABILE. IL PARMA FALLIRA' COME UNA AZIENDA NORMALE, IL TITOLO SPORTIVO ANDRA' PERSO, I CREDITORI E I DIPENDENTI NON VERRANNO MAI PAGATI E IL PARMA RIPARTIRA' DAI DILETTANTI, ACQUISTATO DA UN NUOVO PERSONAGGIO PER UN PUGNO DI LENTICCHIE. E' EVIDENTE CHE QUALCUNO VUOLE COSI'.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Chiara Amarù: «Rosina oggi sarebbe molto social»

Intervista

Chiara Amarù: «Rosina oggi sarebbe molto social»

La luna e il ponte de Gasperi La "Superluna": foto dei lettori

Gazzareporter

La luna e il ponte de Gasperi La "Superluna": foto dei lettori

Acquolina: quelli che  si incontrano  in via D'Azeglio - Fotogallery

feste pgn

Acquolina: quelli che si incontrano in via D'Azeglio Ecco chi c'era: foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Trattoria Leoni

Trattoria Leoni

CHICHIBIO

Trattoria Leoni, la buona cucina della tradizione parmigiana

Lealtrenotizie

Oltre 400mila euro scomparsi: altri tre amministratori nei guai

CONDOMINI

Oltre 400mila euro scomparsi: altri tre amministratori nei guai

4commenti

PROVINCIA

La popolazione del Parmense supera quota 450mila abitanti. Gli stranieri sono il 14,2%

Gli abitanti sono 452.015 (+0,48%). Il numero di stranieri residenti è oggi il più alto della storia: 64.209

LUTTO

Il baseball parmigiano piange Ismaele Fochi

Soragna

Truffe, nei guai un finto corriere

PARMA

In fiamme la cappa: paura alla pizzeria "La brace" in via Abbeveratoia

CARABINIERI

Tentano il furto a Neviano: due albanesi arrestati a Vezzano sul Crostolo

'NDRANGHETA

Processo «Stige», chiesti 8 anni di condanna per l'imprenditore Gigliotti

PARMA

Radio Taxi: risolti i problemi tecnici, il centralino funziona regolarmente

COLORNO

Il "Re del Po" di Boretto raccontato in foto: Erika Sereni espone a Fotografia Europea Foto

"L'isola di Pan o un altro Po" farà parte del circuito Off della manifestazione reggiana

Lutto

Addio a Ivaldi, uomo di fede e d'impresa

Sorbolo Mezzani

Strade dissestate, stanziato mezzo milione

SORAGNA

Servizi Italia investe in una startup che sviluppa app e siti per il settore lavanderia

Calcio

D'Aversa nel club dei «centenari»

SERIE A

Tre sondaggi... in uno per votare "i migliori" del Parma di questa stagione

Sant'Ilario

Sfondano la vetrata e puntano al cambiamonete ma sono costretti a fuggire a mani vuote

L'arrivo dei carabinieri ha mandato a monte un furto in un bar di via Roma

VARSI

Addio a Jessica Busi, aveva 34 anni

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

LE NOSTRE IMPRESE

Carlo Rocchi: "Così Mahle scommette su Parma"

di Patrizia Ginepri

EDITORIALE

Silvio, Matteo e il bisogno di un accordo dopo la rissa

di Vittorio Testa

ITALIA/MONDO

CARABINIERI

Richiedenti asilo spacciavano vicino alla scuola di Montecchio. Salvini: "Saranno espulsi"

MODENA

Traffico di migranti: 5 arresti a Carpi

SPORT

Calciomercato

Juve, uno tra Dybala e Douglas Costa ai saluti

MOTORI

Mick Schumacher: "Il paragone con papà Michael non mi pesa, è il più grande"

SOCIETA'

PARMA

Giornate Fai: il Palazzo del Giardino e Palazzo Rangoni spalancano le porte Video-lancio

GUSTO LIGHT

La ricetta di primavera - Crema di asparagi al basilico

MOTORI

IL TEST

Come va l'ibrido Plug-In? Scopriamolo con Mitsubishi Outlander

MOTORI

Techroad: Dacia si veste di rosso (e costa solo 3 euro al giorno)