20°

32°

Parma

Il tutor in autostrada fa una multa ogni 5 minuti

Il tutor in autostrada fa una multa ogni 5 minuti
Ricevi gratis le news
10

Nel 2008 il sistema del Tutor nelle autostrade dell’Emilia-Romagna ha comminato multe a 116.214 veicoli. L'occhio elettronico che calcola la media della velocità tra due punti in pratica ha sanzionato 318 persone al giorno, 13 all’ora. Si tratta di più di una multa ogni cinque minuti.

I dati sono stati diffusi dalla Polizia stradale. Il tutor colpisce di più a Bologna, con 37.482 multe. Seconda piazza per Forlì con 17.308 verbali e terza per Ravenna (17.300). Seguono Modena (11.683), Reggio Emilia (8.772), Parma (7.585), Rimini (6.466), Piacenza (6.233). L'ultimo posto è di Ferrara, con 3.385 multe.

Sono 916 le infrazioni per i veicoli che andavano ad una velocità superiore di 60 chilometri orari dal limite consentito. In pratica si tratta di auto che facevano i 200 chilometri all'ora.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • luca

    11 Gennaio @ 10.49

    il tutor per legge ha una tolleranza fino al 15% dopo i 100km/h. per cui basta andare al massimo a 164 km/h per non prendere multe! ciao Luca

    Rispondi

  • Luciano

    11 Gennaio @ 09.54

    Il limite di velocità sulle autostrade è di 130 km/h... ma le mie fonti mi dicono che il Tutor sia tarato a 149: questo per evitare un salasso alle tasche degli italiani. Il Tutor è poi ben segnalato... per cui non sparerei a zero sul poveretto . Una nota: vorrei tanto che i soldi delle multe venissero tutti investiti per la vera sicurezza stradale... e non spessi chissà come.

    Rispondi

  • Marco Finelli

    11 Gennaio @ 08.51

    Il tutor è sicuramente discutibile come è discutibile il metodo di applicazione delle leggi sulla sicurezza. Dovremmo trovare il giusto compromesso tra una prevenzione seria ed adeguata ai nostri tempi (oggi la maggior parte delle auto possono viaggiare in sicurezza anche a 150 km/h ammesso che vi siano le condizioni stradali adeguate) ed una repressione dura e seria per chi effettivamente mette in pericolo la vita degli altri. Il pericolo maggiore sulle autostrade non sono di certo le auto che viaggiano a 140/150 ma gli autotrasportatori incoscenti che viaggiano ininterrottamente per giorni con mezzi fatiscenti e carichi pericolosi. Si dovrebbe pensare a premiare chi lavora su questi bestioni in modo responsabile lasciando svolgere loro il proprio lavoro in condizioni migliori e a punire seriamente chi ogni giorno quando sale sul proprio mezzo è perfettamente coscente di poter provocare una strage. Se si togliessero dala circolazione questi potenziali stragisti sono sicuro che gli incidenti ed i morti in autostrada diminuirebbero in modo drastico.

    Rispondi

  • ugo soliani

    10 Gennaio @ 23.56

    Ho 54 anni e per lavoro mi faccio 100.000 Km circa l'anno in auto. Non ho mai avuto incidenti da quanto cammino così tanto con la mia auto, cioè da 7 anni. Il tutor è senza dubbio un aiuto per chi non viaggia in auto per lavoro. infatti tale sistema mi sembra poco diffuso all'estero. Ma purtroppo solo in italia abbiamo un trasporto su gomma così invadente e pericoloso. Forse sarebe opportuno che i Responsabili della viabilità analizzassero i dati con maggiore attenzione, del ns. Paese e di quello di altri Paesi, verificando che forse su 10 incidenti mortali o gravi in autostrada in Italia vi è coinvolto una alta percentuale di autoarticolati che magari viaggiana sui 100/110 Km all'ora con l'autista che magari legge il giornale poggiato sul volante, oppure guarda la tv o sorpassava pensando si essere da solo in autostrada e di guidare un autovettura anzichè un autoarticolato. Sarebbe forse meglio iniziare una politica nuova sul trasporto in italia che è una penisola e via mare il trasporto è certamente più economico per tutti, forse ora con l'avvento dell'alta velocità in ferrovia si potrebbe potenziare il trasporto merci sulla linea tradizionale che è meno intasata. Certo da una politica del trasporto così l' Iveco non ci guadagna, la Pirelli nemmeno, la Società Autostrade per l'italia neppure ma quante vite risparmiate, forse un domani anche la mia, ma certamente non saremmo tutti in terza corsia, perchè la prima o la seconda è pericolosa dato che questi bravi ragazzi che guidano gli autoarticolati escono dalla loro prima corsia per il sorpasso quando vogliono e senza tante cortesie o segnalazioni come la freccia che sembra un optional per loro. Certamente se non si fosse arrivati al punto in cui si è con il trasporto in italia e con i Comuni senza Ici, in italia saremmot tutti più ricchi e con meno tasse statali e comunali che chiamano contravvenzioni. Speriamo ch i Politici tutti, i loro parenti, amici e amici dei loro amici viaggino in autostrada più di me.

    Rispondi

  • giuse

    10 Gennaio @ 22.58

    La legge dice molto chiaramente che la velocita' max in autostrada è di 130 km orari. non vedo il perchè si debba fare gli Italiani non rispettando i limiti. Cerchiamo di essere piu' EUROPEI e vedrete che le autorità la smetteranno di spendere i soldi di noi contribuenti per vessarci con le contravvenzioni. P.s Percorro circa 80.000 km all'anno in tutta europa.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Furto in casa Gassmann: rubati anche i cimeli di papà Vittorio

Alessandro Gassmann in una foto d'archivio

ROMA

Furto in casa Gassmann: rubati anche i premi di papà Vittorio

Scarlett Johansson è l'attrice più  pagata  del 2018 secondo Forbes

CINEMA

Scarlett Johansson è l'attrice più pagata del 2018 secondo Forbes Foto

Un giorno in piscina: «Colline d'acqua», suggestivo scenario Foto

TABIANO

Un giorno in piscina: «Colline d'acqua», suggestivo scenario Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Gazzareporter: ecco i tre vincitori. E adesso... "Racconta l'estate"

FOTO

Gazzareporter: "Racconta l'estate" Gallery

Lealtrenotizie

Mirko, morto sotto il ponte per lo zelo per il lavoro

Monchio

Mirko, morto sotto il ponte per lo zelo per il lavoro

PIAZZA GHIAIA

Fotografa un gruppo di immigrati: minacciato e aggredito

VIABILITA'

Via Pontasso, riparte il cantiere del sovrappasso

Intervista

Maxx Rivara: «Gli Emotu a Deejay on stage»

FIDENZA

Da via Illica al sottopasso di via Mascagni: la mappa dei cantieri

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

Collecchio

«Perché via Verdi è così trascurata?»

Corniglio

La chiesa di Graiana riaperta dopo 10 anni

IL PERSONAGGIO

Mazzadi, l'Indiana Jones della Valtaro

genova

Trovato il corpo di Mirko: originario di Monchio era l'ultimo disperso. Muore un ferito: le vittime sono 43

carabinieri

Arriva anche a Parma la droga etnica: due arresti in via Cenni

terremoti

Scossa di 2.4 nella zona di Borgotaro: avvertita da diverse persone

parma

Il minuto di silenzio in piazza Garibaldi per le vittime del crollo del ponte Video

1commento

Lago Santo

Allarme per un bimbo disperso. Ma era al rifugio con i genitori

parma calcio

Parma, mercato ricco ma poche uscite. Voci su Marchisio Video

Ma la società crociata per ora smentisce

Intervista

Gianni Mura rievoca il mondiale di Adorni

Cinquant'anni fa l'impresa di Imola. Il giornalista e scrittore sarà presente all'inaugurazione della mostra fotografica dedicata ad Adorni sabato 25 agosto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Manovra finanziaria tra equilibrismo e magia

di Marco Magnani

1commento

COMMENTO

La Freccia di Ferragosto e Parma «interconnessa»

di Francesco Bandini

3commenti

ITALIA/MONDO

Svizzera

Rifiutano la stretta di mano. Niente cittadinanza

genova

Crollo del ponte, l'ad di Autostrade Castellucci: "Mi scuso profondamente"

2commenti

SPORT

Serie A

Parte a rilento l'avventura di DAZN

Serie A

La Juve batte il Chievo, Ronaldo, 90 minuti senza gol

SOCIETA'

Pietrasanta

Struttura in legno in riva al Twiga, il capogruppo Pd chiede spiegazioni

1commento

Alopecia

Far ricrescere i capelli si può: nuova tecnica tutta italiana

MOTORI

NOVITA'

La Opel Corsa diventa GSI. E ha 150 Cv

TECNOLOGIA

Ford mette un freno alla guida... contromano. Ecco Wrong Way Alert