10°

28°

Parma

Importunava commesse: allontanato dal Comune

Ricevi gratis le news
5

Importunava continuamente le commesse del centro storico, e si atteggiava "con modi prepotenti e arroganti". Per questo motivo, V.D, calabrese di 38 anni con precedenti, è stato allontanato dal Comune di Parma.

Per lui, grazie alle informazioni raccolte dai poliziotti di quartiere, è scattato il provvedimento del Questore chiamato "Foglio di via obbligatorio": l'uomo, infatti, risulta residente in Calabria e non è stato in grado di motivare la sua presenza nella nostra città.

Il calabrese, nella notte di martedì, era stato denunciato dalla squadra Volanti della Questura per aver danneggiato due auto in sosta nelle vicinanze di via Melloni: da qui, una donna, aveva chiamato la Polizia perché spaventata dopo essere stata offesa senza motivo dall'uomo, che in quell'occasione era visibilmente ubriaco.

Le Volanti, inoltre, sono state impegnate negli ultimi due giorni insieme alle pattuglie del reparto prevenzione crimine di Reggio Emilia in  controlli dedicati a due zone particolarmente sensibili della città: la zona di via Palermo, con l'identificazione di circa 30 stranieri, la cui posizione sul territorio nazionale è adesso al vaglio dell’ufficio immigrazione, e piazzale Picelli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • ososita

    16 Gennaio @ 17.56

    Anche secondo me l'indicazione della provenienza non è fatta per mero razzismo, ma solo per maggiore precisione.... Se qualcuno ha la coda di paglia è un suo problema, dato che sono certa che se il tipo fosse stato trentino o piemontese nessuno si sarebbe scandalizzato per l'indicazione della sua provenienza.

    Rispondi

  • Geco

    15 Gennaio @ 20.59

    Non dimentichiamo la carta dei valori quale utile strumento per meglio comprendere il fenomeno migratorio. I valori su cui si fonda la società italiana sono frutto dell´impegno di generazioni di uomini e di donne di diversi orientamenti, laici e religiosi, e sono scritti nella Costituzione democratica del 1947... La Costituzione è fondata sul rispetto della dignità umana ed è ispirata ai principi di libertà ed eguaglianza validi per chiunque si trovi a vivere sul territorio italiano" (Carta dei valori, premessa). "L´Italia è impegnata perché ogni persona sin dal primo momento in cui si trova sul territorio italiano possa fruire dei diritti fondamentali, senza distinzione di sesso, etnia, religione, condizioni sociali. Al tempo stesso, ogni persona che vive in Italia deve rispettare i valori su cui poggia la società, i diritti degli altri, i doveri di solidarietà richiesti dalle leggi" (Carta dei valori, 1). Non vi pare che troppo spesso la reciprocità venga meno? .. o sarà che nel timore di sentirsi definire razzisti .... sarà bene buttare nel gabinetto la nostra Costituzione? ... insomma... rinunciamo ai nostri diritti (fondamentali) .... non possiamo essere così poco favorevoli all'integrazione da non voler accettare che la donna sia inferiore" all'uomo ..... e che cos'è poi questa assurda pretesa di poter scendere con il proprio cane in tarda serata senza il rischio di venir accoltellati o struprate? ... suvvia... allontanate questi "terribili" pensieri occidentali ...perchè altrimenti siete razzisti!

    Rispondi

  • Lucas

    15 Gennaio @ 15.03

    Giusto specificare la provenienza dei delinquenti !! Alla fine la gente capirà, forse, che il 90% dei delinquenti NON è delle ns parti. E allora, forse, decideremo di mandarli a casa tutti !!!

    Rispondi

  • gazzettadiparma.it

    15 Gennaio @ 14.47

    Vittoria, per una volta non credo che si tratti di provincialismo o peggio di razzismo. La stessa specificazione la usiamo anche in senso inverso: se ad esempio un "parmigiano" viene arrestato a Milano o Foggia lo mettiamo nel titolo. Oppure, come vede nella nostra prima pagina attuale, tante volte il titolo viene fatto con la sostanza della notizia, e la specificazione dell' età, o della professione, o appunto della città o nazione di origine, fa semplicemente parte dei particolari sulla notizia: ma senza nessun altro intento. Purrtoppo le cronache di questi anni ci hanno dimostrato che, se ci sono tanti crimini commessi da persone di altre nazioni o altre regioni, ce ne sono tanti "made in Parma". E sono d'accordo con lei che dobbiamo saper ammettere anche le nostre piccolezze, così come di Parma sottolineiamo i pregi. (Gabriele Balestrazzi)

    Rispondi

  • vittoria

    15 Gennaio @ 13.58

    Mi raccomando specifichiamo calabrese...ma come funziona alla gazzetta?Se si scrive l'origine il delinquente non è di Parma...Se non si scrive l'origine dobbiamo sottintendere che è delle nostre parti...funziona così?Proprio una mentalità da grande città...d'altronde i pensionati si esaltano con storie di immigrati delinquenti, almeno sanno di che parlare al bar: il vostro pubblico è soddisfatto...poi lamentiamoci dei pregiudizi razziali...Parma provinciale, che non riesce ad ammettere la propria piccolezza...tutti quelli che difendevano la municipale insegnano...

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

S-Chiusi in galleria

parma centro

Con "S-Chiusi in galleria" il teatro riapre i negozi sfitti

Bruce Springsteen ha compiuto 69 anni

compleanno

Bruce Springsteen ha compiuto 69 anni

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

fashion week

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

Notiziepiùlette

Giulia: «Volate oltre l'odio»
Ghiretti insultata sul web

Giulia: «Volate oltre l'odio»

Ultime notizie

10 edifici scolastici della nostra città: li riconosci tutti?

GAZZAFUN

10 edifici scolastici della nostra città: li riconosci tutti?

Lealtrenotizie

Schianto contro un'auto a Collecchio: grave un motociclista

incidente

Schianto contro un'auto a Collecchio: grave un motociclista

guardia di finanza

Frode fiscale internazionale, nel mirino sponsorizzazioni a squadra di basket parmigiana

16 indagati e sequestro per 25 milioni

controlli

Ponte Taro: otto in una notte alla guida sotto l'effetto di alcol o droga

via emilio lepido

Ladri nella notte da Pittarosso: sparita la cassaforte

PRIMO PIANO

I negozi e la domenica: "Aperti, sono comodi", "no, meglio stare in famiglia" Videoinchiesta

Viaggio tra commesse, clienti, negozianti: ecco cosa pensano della proposta del ministro Di Maio di chiudere gli esercizi la domenica

Varano Melegari

Mirko Reggiani, morire a 42 anni

LUTTO

Addio alla prof Bacchi, una vita per la scuola

VIA TOSCANA

Il rumore dei treni? Fuori legge notte e giorno

4commenti

MONTAGNA

Corniglio, 14enne infortunata durante una gita con classe: interviene il Soccorso alpino

Lavori

Ponte sul Taro, arrivano i droni

Via Mantova

Dopo l'incidente, i residenti insorgono: «Qui tutti corrono troppo»

arte

Restaurata la Cassetta Farnese di Capodimonte: presto sarà (temporaneamente) a Parma

lesignano

Incidente sulla pista da motocross: è gravissimo

curiosità

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

CALCIO

Gervinho non ricorda Tino?

2commenti

COLORNO

Tortél Dóls, il sindaco contrattacca la Confraternita

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le offese a Giulia e l'odiatore che è in noi

di Anna Maria Ferrari

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

ITALIA/MONDO

GENOVA

Tredicenne litiga con la mamma, si butta dal balcone e muore

CASTELFRANCO EMILIA

Sparano a uno straniero ed esultano: indagini in corso

SPORT

Pallavolo

Italia nel girone con Serbia e Polonia

5a giornata

Ancora Ronaldo: Juve a punteggio pieno. Roma ko, Milan pari. E quel Parma lì... Risultati, classifica

SOCIETA'

GAZZAREPORTER

Pratospilla, un altro porcino gigante

il caso

Bennett in tv: "Asia? La chiamavo mamma. Lei mi ha violentato"

2commenti

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno