18°

Parma

L'orrore delle foibe - «Togliete via Tito, è una vergogna»

L'orrore delle foibe - «Togliete via Tito, è una vergogna»
Ricevi gratis le news
6

di Pierluigi Dallapina
Picchiati, torturati e poi gettati nelle viscere della terra solo per il fatto di essere italiani: una colpa che nella Jugoslavia dei primi anni '40 era punita con una morte atroce.
Il dramma delle foibe è una ferita ancora sanguinante per i militanti di Alleanza nazionale, che, in occasione della «Giornata del Ricordo», tornano a chiedere la cancellazione di via Tito dallo stradario ducale. «A Parma non deve più esistere una strada intitolata a Josip Broz, detto Tito», attacca Massimiliano Bonu poco prima della proiezione di «Foibe, dal buio alla luce», il documentario presentato  all'Hotel de la Ville.

«E' una vergogna che in città ci sia una strada dedicata al maresciallo Tito, un mostro della storia capace di torturare e uccidere migliaia di italiani» - rincara la dose Bonu, che alla guida del circolo «Aurea Parma» di An ha organizzato la serata sulle foibe.
«E' dal '94 che chiedo la cancellazione di quella strada» - sottolinea il presidente provinciale di An, Massimo Moine, prima di puntare il dito contro chi, dopo la guerra, ha fatto cadere nel dimenticatoio le migliaia di italiani infoibati.
«Le foibe rappresentarono una pulizia etnica - spiega - che non riguardò soltanto le bande di partigiani titini, ma anche il Partito comunista italiano». Ma dimenticare le foibe, nell'Italia del dopoguerra e del boom, ha fatto comodo un pò a tutti, «De Gasperi compreso» dice qualcuno dal pubblico, perché la Jugoslavia era un ottimo stato cuscinetto per tamponare l'influenza sovietica.
Scende invece nell'orrore del massacro, «Foibe, dal buio alla luce», documentario amatoriale girato da Fabio Giannotti e Alessandro Amorese, dirigente nazionale di Azione giovani presente all'incontro di lunedì sera. Nel cortometraggio, il bianco e nero dei filmati d'epoca ritrae lo straziante recupero degli infoibati, e si incastra con la testimonianza di Roberto Picchiani, figlio di Alberto, l'ingegnere gettato in una foiba solo per essere un italiano. 

«La circostanza agghiacciante - sottolinea Amorese - è che molti infoibatori ricevono la pensione di guerra, mentre ai familiari degli infoibati non è stato dato nulla». Da qui l'appello, rivolto a tutti i militanti di An, a far conoscere la tragedia delle foibe soprattutto nelle scuole, «un ambiente dominato dalla sinistra», come sostiene Amorese. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Stella

    12 Febbraio @ 11.21

    Sono d'accordo. E già che ci siamo eliminiamo anche le varie vie e piazze intitolate al generale Cadorna, che per la sua totale incapacità militare ha portato alla morte migliaia di alpini italiani durante la prima guerra mondiale. Se questo è distinguersi per meriti, allora stiamo freschi...

    Rispondi

  • gazzettadiparma.it

    12 Febbraio @ 10.08

    Alessandro, cerchiamo però di non confondere le perplessità su una spedizione militare (e te lo dice uno che certo non le ha in simpatia), con dei ragazzi caduti in un luogo dove forse speravano di aiutare soprattutto la pace. Su tutto il resto si può discutere, ma almeno loro - e la loro tragica fine - credo meritino rispetto o silenzio. (G.B.)

    Rispondi

  • alessandro

    12 Febbraio @ 09.59

    Caduti di nassiria? Meglio tito, nella sua crudele pulizia etnica è 100 mila volte meglio di chi va in afghanistan per sorvegliare le piantagioni di oppio (come mai dall'inizio della missione in afghanistan la produzione di oppio è aumentata a livelli esponenziali? Lo dice l'onu, non me lo sto inventando) che avveleneranno e uccideranno i nostri giovani

    Rispondi

  • anna

    12 Febbraio @ 09.53

    Concordo pienamente,e mi stupisce che nella nostra città ci siano ancora questi segni di tolleranza,direi oltremodo offensivi per chi ha pagato con la vita la sua italianità.Tempo fa,una giunta comunale lungimirante aveva cambiato il nome ad alcune scuole materne.quindi è giusto farlo anche con le strade e credo che oltre a via Tito ce ne siano altre di dubbia provenienza.Coraggio signori,è una piccola cosa ma è pur sempre un piccolo passo avanti sulla strada della civiltà.

    Rispondi

  • berty104

    12 Febbraio @ 09.13

    La "Kultura di sinistra" ha magistralmente pilotato la storia a senso unico . Le (poche) voci di dissenso- vedi Pansa - sono state insultate e screditate a livelli indicibili. Vorrei che qualcuno provasse a parlare nelle nostre scuole oltre che di olocausto (che comunque inserirei come materia obbligatoria, in quanto lo ritengo molto più utile che il Foscolo) anche di Foibe e in particolar modi di HOLODOMOR, la carestia ucraina degli anni trenta che ha provocato milioni di morti e di cui nessuno parla mai, forse perchè il principale artefice è il Santo Baffone Stalin che purtroppo tanto ancora venerano!!!

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Laura Pausini, cancellate le due date di Eboli: ha l'otite

oggi e domani

Laura Pausini cancella le due date di Eboli: ha l'otite

E' iniziato il Grande Fratello Vip. Benedetta Mazza: "Cerco l'amore" Video

TELEVISIONE

E' iniziato il Grande Fratello Vip. Benedetta Mazza: "Cerco l'amore" Video

Ricordando... un'estate in piscina: foto da Campora

PGN

Ricordando... un'estate in piscina: foto da Campora

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

LA CURIOSITA'

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

di David Vezzali

3commenti

Lealtrenotizie

Massaggi

FIAMME GIALLE

Prostituzione: sequestrati 22 centri massaggi cinesi, 34 denunciati Foto

Identificate 25 ragazze cinesi. Il denaro era spedito in Cina via money transfer

5commenti

Fontevio

Choc anafilattico, vivo per miracolo. La farmacista: "Ecco come l'ho salvato" Video

16 novembre

Le "stelle" illuminano la città: per il terzo anno la Guida Michelin presentata a Parma

anteprima gazzetta

L'export made in Parma vola: +13% nel secondo trimestre

sport

D'Aversa: "Napoli fortissimo, ma nella vita niente è impossibile" Video

dopo 12 anni

Esproprio ex Federale: Comune costretto a pagare 1,6 milioni di euro

social

Il Parma viaggia verso Napoli (in treno): "selfone" di gruppo

INCIDENTE

Autocisa, un'auto si ribalta in galleria: i soccorsi arrivano (anche) in elicottero Foto

MODENA

Pugni e testate alla capotreno sul Bologna-Parma: denunciata 26enne

3commenti

CALCIO GIOVANILE

«Mio figlio col braccio rotto, ma nessuno ferma l'azione»

2commenti

PARMA

Sparano "per gioco" a un distributore e una finestra: denunciati tre giovani Foto

La pistola era ad aria compressa. La finestra è stata danneggiata. Sono intervenuti i carabinieri

MONTAGNA

Fungaiolo ferito in zona Prato Spilla

Il Soccorso alpino sta intervenendo

FONTANELLATO

Un cane in cerca del suo padrone vagava in A1: salvato dalla Polstrada

Il proprietario, un autotrasportatore di Alessandria, non si era accorto che il cane lo aveva seguito

1commento

CALCIO

Gobbi a Bar Sport: "A Napoli per tentare di fare punti" Video

VIABILITA'

Via Europa, il cantiere provoca il caos

7commenti

Via Emilia Ovest

Il ladro scappa. Ma lascia i documenti

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il non-detto dietro la legge di stabilità

di Domenico Cacopardo

L'ESPERTO

Terreni comunali: quando è possibile l'usucapione

di Arturo Dalla Tana*

ITALIA/MONDO

Aggressione

"Violento predatore sessuale", condanna tra 3 e 10 anni a Bill Cosby, il papà de "i Robinson"

sicurezza

Abbandono bimbi in auto: via libera del Senato al ddl "seggiolini"

SPORT

Lega pro

Berlusconi compra il 100% del Monza. Galliani ancora al suo fianco

SOFTBALL

Collecchio Under 13, la fotogallery delle finali nazionali

SOCIETA'

Reggio

Disfunzione erettile, in Italia ne soffrono tra 3 e 5 mln

Napoli

"Lo sposo è scappato con i soldi dei regali". Scoppia una rissa al matrimonio

1commento

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

RESTYLING

Mazda CX-3 dà ancora fiducia al diesel