14°

22°

Parma

A 76 anni messo a capo di una finta società

A 76 anni messo a capo di una finta società
Ricevi gratis le news
0

Settantasei anni sulle spalle e la vecchiaia, si sa, ogni tanto può anche pesare. Così, per gestire il suo patrimonio e le sue esigenze, il giudice tutelare aveva nominato un amministratore di sostegno: una persona in grado di aiutarlo in ogni circostanza. E per fortuna: perché il destino aveva in serbo grossi guai per il nostro anziano concittadino.

ADESCATO DAI PROFESSIONISTI - Il settantaseienne parmigiano, quattro anni fa, era stato, infatti, adescato da alcuni professionisti della truffa: da quattro uomini senza scrupoli, originari dell’Emilia e del Piemonte. I malviventi si erano spacciati per imprenditori in cerca di qualcuno con cui fare affari. E, così, l’uomo era stato messo a capo della loro società, con sede legale in un Comune poco distante da Torino.

USATO COME PRESTANOME - Ma più che di un top manager, pronto a tenere ben salde le redini dell’azienda, i truffatori avevano bisogno di un capro espiatorio per i loro loschi traffici. Volevano, cioè, un «merlo» pronto a firmare, senza fare troppe domande e capire bene il perché, qualche assegno in bianco.

ASSEGNI SENZA COPERTURA - E i titoli di credito, sottoscritti dal parmigiano che, però, non potevano contare sulla necessaria copertura bancaria, erano poi utilizzati come garanzia per l’acquisto di ingenti quantitativi di merci provenienti da altre ditte: gabbate a loro volta. Fortunatamente, anche se i quattro si erano dileguati nel nulla con al seguito i molti prodotti mai saldati, il nostro concittadino era riuscito a «chiamarsi fuori» dal raggiro grazie al provvidenziale intervento del suo neoamministratore di sostegno, allarmato da alcune insolite scoperte.

LA SCOPERTA DELLA TRUFFA - «La mia nomina ufficiale era arrivata da poco tempo - ricorda l’amministratore di sostegno della vittima -. Controllando le carte di quel signore avevo notato che c’era qualcosa che non andava: è stato così che ho scoperto la truffa in cui era caduto». L’amministratore, preoccupato per gli interessi del suo assistito, aveva così deciso di sporgere denuncia alla Procura della Repubblica. «Indagini accurate, condotte in Piemonte, avevano, poi, dimostrato che il signore era stato non solo nominato, a sua insaputa, amministratore delegato della società, ma che aveva anche firmato una quarantina di assegni in bianco, utilizzati dai truffatori per acquistare delle merci. E gli assegni emessi erano naturalmente scoperti». Le indagini avevano provato anche il raggiro ai danni del nostro concittadino. «Quegli uomini non sapevano che il signore aveva da poco un amministratore di sostegno: se ne fossero stati a conoscenza, probabilmente, non avrebbero mai pensato di circuirlo».S.R.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Avicii, la famiglia rivela: "Non poteva più andare avanti"

MUSICA

Avicii, la famiglia rivela: "Non poteva più andare avanti"

Baye litiga con Aida per il tiramisù: invettive e intimidazioni. E il "Grande Fratello" minaccia provvedimenti

TELEVISIONE

Baye-Aida, violento litigio: il "Grande Fratello" minaccia provvedimenti Foto Video

Cafè Tano: la laurea  di Biagio Foto: ecco chi c'era alla festa

PGN FESTE

Cafè Tano: la laurea di Biagio Foto: ecco chi c'era

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Mostra Sex & revolution

FOTOGRAFIA

"Fate l'amore!": dai "massaggiatori" ai film porno, la rivoluzione sessuale passo per passo Video Foto

di Andrea Violi

Lealtrenotizie

Salvato dall'infarto grazie all'holter

Sanità

Salvato dall'infarto grazie all'holter

TRAVERSETOLO

Allarme droga: siringhe nei bagni pubblici

Progetto

Largo ai giovani con la Dallara Academy

IL CASO

La Bandiera Lilla sventola su Fontanellato: il turismo per i disabili

WHATSAPP

«Solo dopo i 16 anni? Giusto, ma non basta»

FIDENZA

Addio a Rina Guidelli, esperta contabile e borghigiana doc

Intervista

Anna Pirozzi, diva in Tosca: «Ringrazio mio marito»

SALSO

Lo Street Talk di Villani in onda in tutt'Italia

BASSA

Ponte sul Po fra Colorno e Casalmaggiore: a giugno il bando, in primavera la riapertura

Il ponte sarà restaurato e riaperto al traffico: ecco le prossime tappe dell'iter

1commento

vigili del fuoco

Pitone di oltre un metro in un tombino di via Treviso Video

5commenti

ANTEPRIMA GAZZETTA

L'holter rivela l'infarto: parmigiano salvato dopo una giornata di ricerche

L'uomo ha promesso una pizza per tutti i suoi soccorritori

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

il caso

L'inquilina (abusiva) accoglie i proprietari con il coltello

3commenti

Evento

Torna (parco Ex Eridania) il concerto del 1° Maggio a Parma Il programma

TRUFFA

Vende il camper, ma gli rifilano un assegno falso da 30mila euro

3commenti

Prevendita al via

Parma-Ternana, torna "Porta due amici in curva"

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Pd-Di Maio ultima chance per evitare le elezioni

di Vittorio Testa

6commenti

CHICHIBIO

Ustaria dal m’rcà: tradizione fatta in casa con fantasia

1commento

ITALIA/MONDO

PORTOGRUARO

E' morto l'imprenditore Pietro Marzotto: aveva 80 anni Foto

PIACENZA

Bimbo schiacciato dal trattore: il padre è indagato

SPORT

PARMA BASEBALL

400 giocatori in 60 anni di storia

Calciomercato

Milan, per l'attacco c'è Muriel

SOCIETA'

Posta elettronica

Google cambia Gmail: ora i messaggi si autodistruggono

GAZZAREPORTER

Lago Santo: 25 Aprile al rifugio Mariotti

MOTORI

ANTEPRIMA

Nuova Mercedes Classe A: come uno smartphone

2017: IL SORPASSO

La CO2 emessa dai benzina supera quella dei diesel

2commenti