13°

28°

Parma

Il sorriso del vescovo-alpino

Ricevi gratis le news
1

Gabriele Balestrazzi (Gazzetta di Parma 31-10-2006)

Monsignor Bonicelli era stato colpito dal tumore nella primavera del 2006. Per alcuni mesi si sottopose a cure a Milano, e al suo ritorno all'attività concesse questa intervista alla Gazzetta.

Si scusa per alcuni colpi di tosse, e confessa un po' d'affanno nel salire le scale. Ma sul volto è tornata la sorridente determinazione del vescovo-alpino.E nel rispondere alla prima domanda (che è inevitabilmente «Come sta?»), monsignor Silvio Cesare Bonicelli va subito al sodo, con tutta la sua lombarda concretezza. «Non è finita: sono ancora in cura. Ho superato la parte più impegnativa, e la chemioterapia per ridurre il tumore al polmone ha funzionato. Così i medici hanno potuto effettuare l'operazione, e poi c'è stata la convalescenza di due mesi: dall'8 novembre riprenderò le cure con sedute di chemio più leggere, e poi con sedute brevi di radioterapia».

Lei ha parlato della sua malattia pubblicamente e con chiarezza: una scelta che ha colpito i parmigiani

«Un vescovo è una persona di tutti. E' come in una famiglia: e in una famiglia tutti devono sapere».

Ha scritto che «nella debolezza ci sono positività». Quali sono?

Quando una persona è efficiente, pensa che tutto dipenda da lui, mentre quando è debole si rende conto che le cose dipendono anche dagli altri. La malattia fa capire che non si è dei padroni, ed è una scuola di vita.

Ha sentito vicina la città?

La devo davvero ringraziare. Tanti hanno manifestato interesse in vari modi. Sentire la simpatia della gente conforta: è come la carica che il pubblico trasmette a un atleta per la sua prova».

E' una città che però sembra essersi ammalata a sua volta, in questo anno davvero orribile.

«Abbiamo vissuto fatti estremamente gravi, che vanno presi in seria considerazione. Ma se parliamo di malattie, ci sono quelle che possono intaccare tutto l'organismo e quelle che invece rimangono localizzate: quella della città, a mio avviso, non è una malattia tumorale e non è il segno di una città moribonda».

La Chiesa può darci la medicina? Tutti ricordiamo le sue parole ai funerali di Tommy («Avevo già il tumore», interrompe lui sorridendo), e anche i suoi sacerdoti hanno avuto parole forti, sull'iper-garantismo di certe leggi e sul ruolo delle istituzioni. E' giusto così oppure qualcuno può vederle come invasioni di campo?

«Qualche irrigidimento è comprensibile: le critiche ci fanno soffrire perfino quando riguardano la nostra squadra di calcio... Ma ciò che riguarda tutti va discusso e deciso da tutti: è un principio base della democrazia, e la Chiesa è una componente della vita pubblica».

Però la Chiesa, a sua volta, incontra grandi difficoltà nell'intercettare i giovani e nel trasmettere a tutti i propri valori?

«Viviamo in una società complessa, ma non da ieri. La Chiesa ha alle spalle Gesù, anche con la parabola del seminatore: e seminare richiede pazienza. Alla quale si aggiunge un'altra virtù decisiva per il cristiano: la speranza».

Come è stato avvertito dai fedeli il passaggio da un Papa all'altro?

«Ogni volta, inevitabilmente, la gente fa confronti. Io mi sento di dire che è stato un grande papa Wojtyla e che è un grande papa Ratzinger».

Anche le vocazioni vivono ancora una crisi che si riflette sul numero dei sacerdoti. In queste condizioni come può una parrocchia
diventare «una comunità viva», come lei chiede nella Lettera pastorale ?

«Anche questo è già accaduto in passato. Non ci sono grandi numeri, è vero, ma ogni anno c'è ancora qualcuno, uomo o donna, che mette a disposizione la sua vita per Dio e per i fratelli. Questo ci conforta. E poi il Signore, mettendoci alla prova con le vocazioni, ci chiede di essere tutti responsabili, perchè la Chiesa non è solo una faccenda dei preti».

Ci sono anche segnali positivi: ad esempio, pur fra episodi di cronaca come quello di Ramiola, il dialogo con l'Islam sembra
procedere, come ad esempio si è visto nelle giornate aperte dal duomo alla moschea.

«Parma ha davvero la sensibilità di una capitale, nell'accoglienza delle persone con cultura e religione diverse. Ad esempio è una delle poche città italiane che ha un Consiglio delle chiese, per le intese fra cattolici, metodisti, evangelici e ortodossi. Quello con l'Islam è un discorso nuovo, ma c'è un'attenzione senza pregiudizi».

E' il momento di lasciare il vescovo agli impegni di una agenda che è tornata fitta quasi come alcuni mesi fa. E anche la scadenza del 75° anno, di cui qualcuno ha parlato nei giorni scorsi ricordando le tradizioni diocesane sull'età «pensionabile», non è tema da affrontare oggi: il pastore bergamasco che arrivò a piedi a Parma, dieci anni fa, ha ancora voglia di camminare («anche se il fiato non è più quello») insieme alla «sua» città.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • chiara sinopoli

    07 Marzo @ 17.42

    Il Vescovo Emerito Cesare Bonicelli e' stato un grande e semplice pastore:ha insegnato l'essenzialita' nella carita',l'amore per la Carita' vissuta attivamente tra i soli e gli ultimi,i sette Doni dello Spirito Santo,senza severita' e moralismi ma con grandi sorrisi di uomo pronto all'ascolto,alla comprensione,all'aiuto.Non c'era pausa per Lui,quando lo si cercava per un malessere morale,per un dolore,per disagio.E la sua benedizione era sempre sorridente,con lo sguardo attento che,mentre ti studiava,ti incoraggiava a riprendere il cammino.Ecco il Vescovo,prima nostro parroco:nulla lasciava all'approssimazione,avendoci insegnato il senso della Coscienza di se' davanti al Padre e agli uomini.Fortunati noi che lo abbiamo avuto come guida e anche i nostri giovani figli.Di tutto questo RINGRAZIAMO IL SIGNORE,ESSENDO IL VESCOVO CESARE gia'IN PARADISO.ALLELUIA!ALLELUIA! Chiara Sinopoli Bonfiglio

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Selfie in montagna e maltempo d'agosto: Gazzareporter, ecco le foto premiate

INIZIATIVA

Selfie in montagna e maltempo: Gazzareporter, ecco le foto premiate

A Rocco Casalino il primo Tapiro d'oro della nuova stagione di Striscia la notizia

Rocco Casalino

TELEVISIONE

A Rocco Casalino il primo Tapiro d'oro della nuova stagione di Striscia la notizia

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

fashion week

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

10 edifici scolastici della nostra città: li riconosci tutti?

GAZZAFUN

10 edifici scolastici della nostra città: li riconosci tutti?

Lealtrenotizie

Paura a Soragna per un bimbo in bicicletta urtato da un'auto

Si è attivato anche l'elicottero del 118

INCIDENTE

Paura a Soragna per un bimbo in bicicletta urtato da un'auto

incidente

Schianto contro un'auto a Collecchio: grave un motociclista

guardia di finanza

Frode fiscale internazionale, coinvolto anche il Basket Parma

Fra i 16 indagati c'è l'ex presidente Bertolazzi. Sequestro per 25 milioni. Ecco come funzionava il sistema di sponsorizzazioni

FATTO DEL GIORNO

Lavori in viale Europa: molti disagi

1commento

controlli

Ponte Taro: otto in una notte alla guida sotto l'effetto di alcol o droga

1commento

via emilio lepido

Ladri nella notte da Pittarosso: sparita la cassaforte

PRIMO PIANO

I negozi e la domenica: "Aperti, sono comodi", "no, meglio stare in famiglia" Videoinchiesta

Viaggio tra commesse, clienti, negozianti: ecco cosa pensano della proposta del ministro Di Maio di chiudere gli esercizi la domenica

Varano Melegari

Mirko Reggiani, morire a 42 anni

LUTTO

Addio alla prof Bacchi, una vita per la scuola

VIA TOSCANA

Il rumore dei treni? Fuori legge notte e giorno

4commenti

INTERVISTA

I fotografi svelano i "segreti" delle chiese di Colorno. In attesa del "PhotoLife"... 
Video Foto

L'associazione Color's Light compie 30 anni e propone la mostra "Le chiese di Colorno" in Reggia

Lavori

Ponte sul Taro, arrivano i droni

Golf

Molinari presenta la Ryder Cup che si gioca questa settimana a Parigi Video

lesignano

Incidente sulla pista da motocross: è gravissimo

GAZZAREPORTER

Pratospilla, un altro porcino gigante

Via Mantova

Dopo l'incidente, i residenti insorgono: «Qui tutti corrono troppo»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le offese a Giulia e l'odiatore che è in noi

di Anna Maria Ferrari

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

ITALIA/MONDO

REGGIO EMILIA

Tentò di stuprare la figlia di 11 anni: condannato a 4 anni e 8 mesi

GENOVA

Tredicenne litiga con la mamma, si butta dal balcone e muore

SPORT

CICLISMO

Il Giro d'Italia 2019 partirà da Bologna. Crono-prologo sul monte di San Luca

Pallavolo

Italia nel girone con Serbia e Polonia

SOCIETA'

curiosità

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

1commento

parma centro

Con "S-Chiusi in galleria" il teatro riapre i negozi sfitti

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno