19°

32°

Parma

Scuola: Parma è nella "top ten" di Legambiente per sicurezza e qualità

Scuola: Parma è nella "top ten" di Legambiente per sicurezza e qualità
Ricevi gratis le news
1

Sono 42mila in Italia gli edifici scolastici, perlopiù vecchi (nel 55,62% dei casi costruiti prima del 1974), che hanno bisogno di manutenzione straordinaria ed ordinaria, di messa a norma e di bonifiche. Lo rivela una ricerca effettuata da Legambiente, che stila una classifica fra province. Classifica nella quale Parma rientra fra le realtà più virtuose: se a Prato ci sono le scuole migliori dal punto di vista della sicurezza e della qualità dei servizi, Parma è settima dopo Biella, Terni, Lecce, Forlì, Livorno. E prima di Firenze, che quindi è ottava.

In Italia le scuole che presentano i maggiori rischi sul piano della sicurezza sono circa 15mila: oltre un terzo del totale. Il 38,14% degli edifici scolastici ha, infatti, «urgente necessità di manutenzione» e nel 11,83% degli istituti è certificata la presenza di amianto. Salgono al 62,82% le scuole che negli ultimi 5 anni hanno goduto di interventi di manutenzione (il 47,11 nel 2007).  Questa la fotografia sullo stato di salute delle nostre scuole scattata dal rapporto di Legambiente «Ecosistema scuola 2009» (su edilizia e servizi scolastici), presentato oggi a Roma. Nel 2008 l’80,07% degli istituti ha ottenuto la certificazione igienico-sanitaria (61,75% nel 2005), il 70,33% l’agibilità statica (63,35% nel 2005). Ma non arrivano alla metà gli edifici dotati della certificazione di prevenzione antincendio (43,71%) e sono troppo pochi quelli con scale di sicurezza (56,72%), diffuse le porte antipanico (nel 91,55% degli istituti) insieme alle prove d’evacuazione (il 95,03% delle scuole le ha svolte). Moltissimi ancora i casi di scuole situate in prossimità di zone inquinate e a rischio (6,71% vicino antenne e emittenti, 6,39% a aree industriali, 4,03% a elettrodotti a alta tensione).

Anche in questo caso viene confermata una frattura dell'Italia fra gli istituti del Centro-Nord, maggiormente attenti, e del Sud, generalmente più arretrati. «Nel nostro Paese - dichiara il presidente di Legambiente, Vittorio Cogliati Dezza - non esiste ancora un monitoraggio» sulla sicurezza delle scuole italiane, per questo «non è più rinviabile il completamento dell’Anagrafe dell’edilizia scolastica». Renderle sicure e metterle a norma, dice Vanessa Pallucchi, responsabile Legambiente Scuola e formazione, è «una delle grandi opere su cui investire, anche in chiave anti recessione» e di «riconversione energetica». In aumento le buone pratiche: tra cui la diffusione della raccolta differenziata (nel 94% delle scuole, con la carta in testa come materiale più differenziato al 93,58%, poi plastica al 62,93% e vetro 51,37%, organico al 43,91%) e mense biologiche (pasti parzialmente bio al 76,66%). Rimane alta la percentuale di scuole che non offre possibilità di fare sport per mancanza di strutture (33,42%), solo il 36,62% garantisce lo scuolabus, mentre il 78,97% possiede spazi verdi.

Dal dossier emerge che nel comune di Prato si trovano i migliori istituti scolastici per sicurezza degli immobili e qualità dei servizi (con 28 scuole dotate di impianti fotovoltaici e un ritorno dal conto energia di più di 300mila euro solo nel primo anno). Nella speciale classifica delle scuole migliori seguono Biella, Terni, Lecce, Forlì, Livorno, Parma e Firenze. Tra le grandi città, chiudono la classifica Messina, Treviso e Salerno.

Mentre la miglior amica del clima, con la scuola più ecosostenibile, è a Chioggia (Ve): l’Itis «Augusto Righi» vince il primo premio di «Kyoto anch’io-la scuola amica del clima» (il concorso di Legambiente e Edison rivolto agli studenti sul risparmio energetico e sulle fonti rinnovabili), per aver presentato il miglior progetto di riqualificazione ambientale. «E' necessario passare dalle parole ai fatti - dichiara l’amministratore delegato di Edison Umberto Quadrino - intervenendo sull'educazione e sulle strutture» per recuperare «gli sprechi energetici e rilanciare l'efficienza». Crescono, infatti, le scuole sostenibili: il 51,48% sono illuminate a basso consumo, il 6,75% utilizza fonti rinnovabili, il 24,44% utilizza altre forme di risparmio energetico (come centraline di regolazione climatiche).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Antonio

    13 Marzo @ 23.39

    Ma avete letto il dossier? (www.legambiente.eu) se lo aveste consultato in realtà risulta che parma è SETTIMA per le scuole dell'obbligo (di pertinenza dei comuni) SECONDA per le scuole superiori (di pertinenza delle provincie) e PRIMA nella classifica incrociata. Perchè esultare per il settimo posto (??) e non per il Primo?? mi sembra un PESSIMO esempio di informazione e invece una lode sperticata all'assessore Lavagetto. Che dite?

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Molestie: Asia Argento ha risarcito accusatore. E ora Sky la vuole fuori da X Factor

Spettacolo

Molestie: Asia Argento ha risarcito accusatore. E ora Sky la vuole fuori da X Factor

2commenti

Flop al botteghino per Kevin Spacey

Spettacolo

Flop al botteghino per Kevin Spacey

1commento

Scarlett Johansson è l'attrice più  pagata  del 2018 secondo Forbes

CINEMA

Scarlett Johansson è l'attrice più pagata del 2018 secondo Forbes Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Far ricrescere i capelli si può, nuova tecnica tutta italiana

Foto d'archivio

SALUTE

Far ricrescere i capelli si può: nuova tecnica tutta italiana

Lealtrenotizie

Scossa di 3.9 con epicentro nel Reggiano. Anche Parma trema: paura nella notte

terremoto

Doppia scossa nel Reggiano, la più forte di 3.9: anche Parma trema. I lettori: "Svegliati da un boato"

Via Casa Bianca

In strada sanguinante: «Pestata dal patrigno»

roccabianca

Incornato da un toro: grave un agricoltore

Il dramma di Martorano

Anche Lesignano ricorda di Elisa Baldi

IL RICORDO DELLA FOCHI

Le sue miss: «Mirka? Era la guerriera della bellezza»

Palazzo Ducale

Scoperto un ciclo di affreschi

FIDENZA

Prende la compagna per il collo: arrestato un 25enne

BUSSETO

Caffarra, addio a una colonna del volontariato

Strada Cairoli

La rastrelliera? Self service per i ladri di bici

BARDI

La Pala del Parmigianino è tornata a «casa»

12 tg parma

E' morta Mirka Fochi. Per oltre trent'anni la signora delle Miss a Parma Video

Sorbolo

Il Tir si incastra nel viadotto e il sindaco Cesari s'arrabbia

1commento

Il ritratto

Elisa, sorriso contagioso e amore per la vita

1commento

Tangenziale Nord

Tamponamento tra 4 mezzi: un ferito

L'incidente nei pressi dell'uscita di via Europa

Croazia

Fermato con un camion carico di migranti clandestini: arrestato parmigiano Video

4commenti

Giovani on line

Troppo connessi? Addio alle emozioni reali

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Basta bufale. Pretendiamo la verità. A tutti i costi

di Filiberto Molossi

2commenti

EDITORIALE

La colonna sonora della strage di Genova

di Michele Brambilla

1commento

ITALIA/MONDO

cosenza

Tragica piena del torrente, dieci morti. Si teme che ci siano dei bimbi tra i dispersi

MONTAGNA

Giornata nera sulle Alpi: 4 morti in poche ore

SPORT

Pallavolo

Il parmigiano Carlo Magri si è dimesso dalla giunta del Coni

Serie a

Barillà : "Peccato i piccoli errori". Faggiano: "Questa è la A: c'è da soffrire" Video

SOCIETA'

ROMA

Bagno nudi sotto l'Altare della Patria: è caccia ai due turisti

12 tg parma

Torna la rassegna 'Segni urbani 2018": cinquanta writers in città Video

ESTATE

METEO

Non ci sono più le estati di una volta. Ecco perché

animali

Oltre 50 tartarughine escono dal nido tra i teli dei bagnanti all'isola d'Elba