19°

Parma

Il fratello di Marco Franzosi: «Non aveva mai avuto disturbi»

Il fratello di Marco Franzosi: «Non aveva mai avuto disturbi»
Ricevi gratis le news
0

Tre anni fa il fratello gemello Gianluca era rimasto paralizzato alle gambe dopo un banale incidente in bicicletta sulle strade del Parmense. E ieri Marco, uno sportivo in piena salute e innamorato della corsa, ha perso la vita stroncato da un malore dopo aver coronato il sogno di partecipare alla maratona di Roma. Davvero il destino si è accanito sulla famiglia Franzosi. Ora a piangere Marco rimangono, oltre al fratello, la mamma Ada e la sorella Marzia. Marco abitava a Parma in via Brigate Julia. Era ragioniere, faceva il consulente del lavoro alla «Pomelli elaborazioni paghe», uno studio di consulenza in via Paradigna, dove da oltre vent'anni lavorava insieme al fratello. E poi amava tantissimo lo sport e la corsa: l'ultima gara era stata la Corsa del culatello, la 30 chilometri fra Salsomaggiore e Soragna, proprio in vista della maratona di Roma.
«Era una persona molto generosa verso tutti, se poteva dava quello che aveva - ricorda Gianluca -. Per me ha fatto tanto, ma anche per gli amici. Dopo che mi sono fatto male l'ho sempre avuto vicino, si è dedicato tantissimo a me e quando ero al centro di riabilitazione a Villanova mi veniva a trovare tutti i giorni. Anche adesso quando avevo bisogno c'era sempre». Anche sul lavoro, ricorda, «era una persona precisa, meticolosa, attenta». La sua passione, dice, era la maratona. «Non aveva mai avuto disturbi e si teneva molto controllato, anche nell'alimentazione. Facendo attività agonistica faceva visite annualmente: com'è possibile che nessuno si sia mai accorto di nulla?». E conclude amaramente: «Io mi sono spaccato la schiena per una banalità, per una strada malmessa;  lui è morto per una maratona, per fare dello sport».
L'ultimo a vedere Marco vivo è stato Graziano Berti, segretario dell'Atletica Manara, che correva con lui. «Ho visto Marco al 37° chilometro: l'ultimo ricordo che ho di lui è quando mi è passato vicino, io l'ho incitato e lui mi ha guardato e mi ha sorriso. Poi non l'ho più visto. Si era d'accordo di vederci dopo: una volta fatta la doccia avremmo dovuto andare a mangiare una pizza tutti insieme prima di partire in treno». Anche la sera prima, ricorda, nulla che lasciasse presagire la disgrazia: «Eravamo a cena tutti insieme, era allegro come tutti noi e niente faceva supporre quello che poteva accadere».
Con Marco a Roma c'era anche Paolo Bucci, sportivo noto per le sue imprese estreme e amico di Franzosi. È stato l'ultimo a rivolgerli la parola ieri: «Prima dell'inizio della maratona ci siamo detti “Buona corsa, ci vediamo dopo”, quelle cose semplici e scontate che si dicono due amici che pensano di rivedersi poco dopo. Stamattina (ieri, ndr) abbiamo fatto colazione insieme, abbiamo mangiato la solita porzione prima di una gara e lui stava benissimo. Siamo andati alle griglie di partenza:  lui, avendo un personale più veloce del mio, è andato in una griglia un po' più avanti. Da quel momento non l'ho più visto. Era una persona buona, disponibile, che si faceva in quattro per tutti: se avevi bisogno lui c'era. Abbiamo fatto insieme la maratona di Parma, quella di Firenze, di Reggio, poi tutte quelle gare che ci sono in provincia di Parma. Era uno che aveva le potenzialità, ma che non si tirava mai il collo: non arrivava mai a fine maratona stremato».
«Le doti di Marco erano incredibili - ricorda Mauro Biondini -, ma lui ha sempre praticato lo sport come forma di salute e per stare assieme agli amici e condividere una passione, non per essere competitivo. Umanamente era la persona più disponibile che ci fosse. Pur di essere vicino al fratello ha sacrificato tutto se stesso».
«Una persona eccezionale, discreta e gentile. Siamo tutti sotto choc», dice la presidente dell'Atletica Manara, Maura Morini. E il vicepresidente della società, Dante Pagliarini, presidente fino a pochi mesi fa, racconta che «la medaglia di oggi (ieri, ndr) aveva detto che la voleva dedicare alla sua amica Michela Grassetto, con cui si allenava sempre, e che non ha potuto partecipare alla maratona di Roma perché si è ammalata. Marchetto aveva sempre una parola per tutti, faceva anche da promotore di varie iniziative e voleva sempre aiutare gli altri. Sembrano le solite frasi fatte, ma lui era veramente una persona affabile e positiva».f.ban.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Selfie in montagna e maltempo d'agosto: Gazzareporter, ecco le foto premiate

INIZIATIVA

Selfie in montagna e maltempo: Gazzareporter, ecco le foto premiate

A Rocco Casalino il primo Tapiro d'oro della nuova stagione di Striscia la notizia

Rocco Casalino

TELEVISIONE

A Rocco Casalino il primo Tapiro d'oro della nuova stagione di Striscia la notizia

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

fashion week

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

10 edifici scolastici della nostra città: li riconosci tutti?

GAZZAFUN

10 edifici scolastici della nostra città: li riconosci tutti?

Lealtrenotizie

Via Europa, il cantiere provoca il caos

VIABILITA'

Via Europa, il cantiere provoca il caos

MEDESANO

Ladri all'asilo: rubano e danneggiano e poi si fanno la pizza

All'Esselunga di via Emilia Ovest

Il ladro scappa. Ma lascia i documenti

Archeologia

Torna alla luce l'antica Tannetum

FIDENZA

Fallimento Di Vittorio, Gli alloggi verso la vendita a una nuova coop

NUOVO PADIGLIONE

Barilla, il futuro è green

CALCIO GIOVANILE

«Mio figlio col braccio rotto, ma nessuno ferma l'azione»

San Polo D'Enza

Perde un panetto di hashish e il telefono con i numeri dei clienti: 20enne nei guai

INCIDENTE

Paura a Soragna per un bimbo in bicicletta urtato da un'auto

incidente

Schianto contro un'auto a Collecchio: grave un motociclista

guardia di finanza

Frode fiscale internazionale, coinvolto anche il Basket Parma

Fra i 16 indagati c'è l'ex presidente Bertolazzi. Sequestro per 25 milioni. Ecco come funzionava il sistema di sponsorizzazioni

FATTO DEL GIORNO

Lavori in viale Europa: molti disagi

2commenti

controlli

Ponte Taro: otto in una notte alla guida sotto l'effetto di alcol o droga

1commento

via emilio lepido

Ladri nella notte da Pittarosso: sparita la cassaforte

PRIMO PIANO

I negozi e la domenica: "Aperti, sono comodi", "no, meglio stare in famiglia" Videoinchiesta

Viaggio tra commesse, clienti, negozianti: ecco cosa pensano della proposta del ministro Di Maio di chiudere gli esercizi la domenica

Varano Melegari

Mirko Reggiani, morire a 42 anni

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le offese a Giulia e l'odiatore che è in noi

di Anna Maria Ferrari

1commento

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

ITALIA/MONDO

REGGIO EMILIA

Tentò di stuprare la figlia di 11 anni: condannato a 4 anni e 8 mesi

GENOVA

Tredicenne litiga con la mamma, si butta dal balcone e muore

SPORT

CICLISMO

Il Giro d'Italia 2019 partirà da Bologna. Crono-prologo sul monte di San Luca

Pallavolo

Italia nel girone con Serbia e Polonia

SOCIETA'

curiosità

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

1commento

parma centro

Con "S-Chiusi in galleria" il teatro riapre i negozi sfitti

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno