14°

22°

Parma

Violenza sulle donne, nasce l'Osservatorio provinciale

Violenza sulle donne, nasce l'Osservatorio provinciale
Ricevi gratis le news
0

Nasce l’Osservatorio provinciale sulla violenza alle donne, che si propone di essere un luogo di raccolta e sistematizzazione di dati e iniziative ma anche un punto di riferimento per tutte le realtà, istituzionali e non, che operano su un tema purtroppo sempre più attuale. Il progetto rientra nell’ampio programma di “Azioni di prevenzione e contrasto alla violenza sulle donne” della Provincia. È in capo alle Consigliere di provinciali di parità e realizzato con il sostegno della Fondazione Cariparma, delle stesse consigliere di parità e dall’Ausl. La realizzazione del progetto è stata affidata a Gender - Consulenza formazione ricerca.

“I dati delle forze dell’ordine ci dicono che le denunce di violenze sulle donne sono in aumento, e sappiamo bene che le denunce sono solo la punta di un iceberg molto più profondo - ha esordito nella presentazione di oggi in Provincia l’assessore alle Politiche sociali Tiziana Mozzoni -. Anche a fronte di questi dati credo che quanto la Provincia sta facendo, con l’impegno di ingenti risorse, non sia uno spreco ma un investimento sull’oggi e sul futuro della nostra comunità: un investimento sulla creazione di una cultura diversa che sappia anche prevenire”. “Per vincere questa difficile battaglia è necessario il contributo di tanti attori, soprattutto istituzionali”, ha detto la consigliera provinciale di parità Silvana Melegari, che ha sottolineato la necessità di “rispondere ai bisogni espressi e sottotraccia” e ha ricordato “la particolare complessità della violenza di genere. Proprio questa complessità comporta una collaborazione e un’integrazione ancora maggiori”.

Il sostegno della Fondazione Cariparma è stato testimoniato dalla vice presidente Marcella Saccani. “Credo che nella nostra società ci sia una concezione sessista, che nega ancora l’emersione di un problema che attiene al campo dei diritti negati. E non possiamo dire che tutto ciò non ci riguarda. Sono fatti che ci riguardano: sono nel nostro quotidiano, nelle istituzioni, nei posti di lavoro, per la strada. Lavorare in questa direzione vuol dire rimettere in discussione anche modelli culturali codificati”, ha osservato la Saccani, che ha aggiunto: “La Fondazione crede nelle azioni che vogliono far crescere la comunità, ben sapendo che oggi aprire gli occhi, far riflettere, fare cultura è un compito educativo e sociale”. Pieno appoggio anche dall’Ausl: “Partecipiamo con convinzione all’Osservatorio – ha detto Maria Grazia Loss, presidente del Comitato pari opportunità - e fin d’ora ci impegniamo ad aderire a tutte le sue iniziative, in un’azione che mira alla prevenzione, alla salute e al benessere delle persone”.

“Vorrei solo sottolineare la necessità di questo progetto e di questo investimento. Innanzitutto perché conoscere il fenomeno in maniera precisa e fondata ci può permettere di mirare meglio gli interventi. In secondo luogo perché nel corso del tempo ci permetterà anche di misurare i risultati e l’efficacia del lavoro che facciamo”, ha concluso l’assessore provinciale alle Pari opportunità Manuela Amoretti -. L’osservatorio metterà a disposizione informazioni molto importanti per tutta la comunità, e noi speriamo che questo possa servire per impostare politiche che escano dalla settorialità e che siano il più possibile trasversali”.

L’Osservatorio provinciale sulla violenza alle donne nasce con la funzione principale di monitorare il fenomeno, attraverso una lettura quantitativa e qualitativa delle informazioni e degli indicatori che è possibile raccogliere e una mappatura del sistema dei servizi e degli attori che operano a sostegno dei bisogni delle donne in difficoltà.
L'obiettivo è quello di agire in diverse direzioni: raccogliere e sistematizzare i dati e le informazioni esistenti sulla tematica della violenza intra ed extra familiare contro le donne; sensibilizzare gli attori individuati alle finalità dell’osservatorio; creare le condizioni per una gestione permanente del servizio in una prospettiva strategica di ampliamento dei fattori di conoscenza e di rafforzamento delle iniziative di contrasto alla violenza, in un’ottica integrata fra istituzioni e associazioni; proporre uno strumento utile a supporto della programmazione, dei processi decisionali e dell’allocazione delle risorse per favorire le azioni di prevenzione e contrasto alla violenza.

Il progetto procederà per tappe:
- la mappatura del sistema di soggetti e servizi nel Parmense, che costituirà sia uno strumento di conoscenza del settore pubblico e privato che eroga servizi alle donne in difficoltà sul territorio sia una  banca dati, periodicamente aggiornabile;
- l’attivazione della collaborazione con tali soggetti e il loro coinvolgimento nell’intervento,
- l’inquadratura dei dati esistenti, la raccolta e sistematizzazione dei dati disponibili sul territorio, la lettura e l’analisi delle informazioni quantitative, che verranno organizzate in indicatori individuati come rilevanti, con l’obiettivo di contestualizzare problemi e dinamiche del fenomeno della violenza sulle donne;
- la proposta di elaborazione e condivisione di una scheda unitaria di raccolta dati, finalizzata all’organizzazione di un sistema volto a rendere sistematica la raccolta dei dati disponibili.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Avicii, la famiglia rivela: "Non poteva più andare avanti"

MUSICA

Avicii, la famiglia rivela: "Non poteva più andare avanti"

Baye litiga con Aida per il tiramisù: invettive e intimidazioni. E il "Grande Fratello" minaccia provvedimenti

TELEVISIONE

Baye-Aida, violento litigio: il "Grande Fratello" minaccia provvedimenti Foto Video

Cafè Tano: la laurea  di Biagio Foto: ecco chi c'era alla festa

PGN FESTE

Cafè Tano: la laurea di Biagio Foto: ecco chi c'era

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Mostra Sex & revolution

FOTOGRAFIA

"Fate l'amore!": dai "massaggiatori" ai film porno, la rivoluzione sessuale passo per passo Video Foto

di Andrea Violi

Lealtrenotizie

Salvato dall'infarto grazie all'holter

Sanità

Salvato dall'infarto grazie all'holter

TRAVERSETOLO

Allarme droga: siringhe nei bagni pubblici

Progetto

Largo ai giovani con la Dallara Academy

IL CASO

La Bandiera Lilla sventola su Fontanellato: il turismo per i disabili

WHATSAPP

«Solo dopo i 16 anni? Giusto, ma non basta»

FIDENZA

Addio a Rina Guidelli, esperta contabile e borghigiana doc

Intervista

Anna Pirozzi, diva in Tosca: «Ringrazio mio marito»

SALSO

Lo Street Talk di Villani in onda in tutt'Italia

BASSA

Ponte sul Po fra Colorno e Casalmaggiore: a giugno il bando, in primavera la riapertura

Il ponte sarà restaurato e riaperto al traffico: ecco le prossime tappe dell'iter

1commento

vigili del fuoco

Pitone di oltre un metro in un tombino di via Treviso Video

5commenti

ANTEPRIMA GAZZETTA

L'holter rivela l'infarto: parmigiano salvato dopo una giornata di ricerche

L'uomo ha promesso una pizza per tutti i suoi soccorritori

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

il caso

L'inquilina (abusiva) accoglie i proprietari con il coltello

3commenti

Evento

Torna (parco Ex Eridania) il concerto del 1° Maggio a Parma Il programma

TRUFFA

Vende il camper, ma gli rifilano un assegno falso da 30mila euro

3commenti

Prevendita al via

Parma-Ternana, torna "Porta due amici in curva"

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Pd-Di Maio ultima chance per evitare le elezioni

di Vittorio Testa

6commenti

CHICHIBIO

Ustaria dal m’rcà: tradizione fatta in casa con fantasia

1commento

ITALIA/MONDO

PORTOGRUARO

E' morto l'imprenditore Pietro Marzotto: aveva 80 anni Foto

PIACENZA

Bimbo schiacciato dal trattore: il padre è indagato

SPORT

PARMA BASEBALL

400 giocatori in 60 anni di storia

Calciomercato

Milan, per l'attacco c'è Muriel

SOCIETA'

Posta elettronica

Google cambia Gmail: ora i messaggi si autodistruggono

GAZZAREPORTER

Lago Santo: 25 Aprile al rifugio Mariotti

MOTORI

ANTEPRIMA

Nuova Mercedes Classe A: come uno smartphone

2017: IL SORPASSO

La CO2 emessa dai benzina supera quella dei diesel

2commenti