19°

31°

Parma

Chirurgo si offre volontario. Ma l'Ausl: «Non si può»

Chirurgo si offre volontario. Ma l'Ausl: «Non si può»
Ricevi gratis le news
0

Monica Tiezzi
Quando la burocrazia strangola l'entusiasmo per la propria professione e la voglia  di lavorare. E' la sintesi di questa storia, tanto più paradossale in un momento di crisi in cui le aziende devono fare i conti con tagli e ridimensionamenti. E nonostante questo, rifiutano  - e forse non possono davvero fare altrimenti - chi si offre di lavorare gratuitamente. Il protagonista della vicenda è un medico sessantenne andato in pensione un anno e mezzo fa, con un curriculum di tutto rispetto: laurea e specializzazione in chirurgia generale all'università di Parma, idoneità nazionale a primario, ulteriore specializzazione in igiene preventiva e sanità pubblica, 34 anni di esperienza ospedaliera,  qualifica di dirigente di chirurgia all'ospedale di Montecchio. «Amo il mio lavoro, ma ho deciso di lasciare perchè ero troppo stanco per continuare a fare le notti e le lunghe ore in sala operatoria» dice. 

 La vita da pensionato si rivela però noiosa e il medico sente di poter dare ancora molto, oltre a voler dimostrare «la mia gratitudine nei confronti di Parma, una città dove non sono nato, ma che mi ha dato tanto», aggiunge. Allora prende carta e penna e, l'ottobre scorso,  scrive all'Ausl di Parma: «Come da recente colloquio presso la direzione sanitaria, formalizzo la mia disponibilità ad attività ambulatoriale chirurgica, comprensiva anche della piccola chirurgia, per un massimo di sei ore settimanali, possibilmente distribuiti su tre giorni alla settimana da concordare. Confermo che tale attività verrà svolta dal sottoscritto gratuitamente con il solo rimborso delle spese di viaggio dalla mia abitazione in Montechiarugolo al luogo di lavoro, e di quelle assicurative concernente l'attività suddetta (Rc terzi) e KasKo per l'autovettura. Allego curriculum». Il medico, parlando al telefono con un dirigente dell'Ausl, suggerisce anche cosa potrebbe fare: «Poichè ho lavorato per un anno e mezzo, in convenzione, in un ambulatorio Ausl di Langhirano facendo piccola chirurgia  - cisti, lipomi, nevi, piccole formazioni cutanee, unghie incarnite - e poichè conosco bene i medici di base di quella zona, ho proposto di tornare in quell'ambiente per me familiare. Pur non escludendo qualsiasi altra sede o mansione l'Ausl avesse deciso di affidarmi. "Fatemi fare quello di cui avete bisogno, mettetemi alla prova. Se non vado bene, siete sempre  liberi di rimandarmi a casa", ho aggiunto».

 Una proposta «insolita», ammettono all'Ausl,  che si riserva  di prendere   tempo per valutare se la cosa è fattibile. La risposta arriva  a  meno di un mese dalla richiesta: «Pur valutando positivamente la sua disponibilità - scrive l'allora direttore sanitario Massimo Fabi, poche settimane dopo nominato direttore generale  -  devo purtroppo riscontrare che non è possibile aderire alla richiesta in quanto le tipologie di rapporto che è possibile instaurare con le Aziende Sanitarie non comprendono una simile fattispecie».  La lettera, ringraziando ancora per « la volontà di contribuire alle attività sanitarie svolte in provincia», chiude suggerendo di rivolgersi  alle «numerose associazioni di volontariato nelle quali la sua esperienza e professionalità può sicuramente trovare un proficuo riscontro».

 Una doccia fredda, ammette il medico. «Ho preso il telefono e chiesto  ulteriori spiegazioni. Mi è stato ribadito che ci sono difficoltà burocratiche  ed è stato aggiunto che l'azienda ‘deve far crescere i giovani’. Giustissimo, ho ribattuto: ‘Ma non potete farli crescere con me?  Io non ruberei lo stipendio  a  nessuno’».  Così, il medico volenteroso ha mollato. Nel tempo libero  si darà forse al giardinaggio.   Così vanno le cose in un'Italia dove  il governo  spinge per posticipare  l'età della  pensione, ma dove si lascia un chirurgo  - neanche sessantenne, e disposto a lavorare gratis - a potare le rose. 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Furto in casa Gassmann: rubati anche i cimeli di papà Vittorio

Alessandro Gassmann in una foto d'archivio

ROMA

Furto in casa Gassmann: rubati anche i premi di papà Vittorio

Scarlett Johansson è l'attrice più  pagata  del 2018 secondo Forbes

CINEMA

Scarlett Johansson è l'attrice più pagata del 2018 secondo Forbes Foto

Un giorno in piscina: «Colline d'acqua», suggestivo scenario Foto

TABIANO

Un giorno in piscina: «Colline d'acqua», suggestivo scenario Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Gazzareporter: ecco i tre vincitori. E adesso... "Racconta l'estate"

FOTO

Gazzareporter: "Racconta l'estate" Gallery

Lealtrenotizie

Crollo ponte: tedesco disperso telefona a prefettura

genova

Crollo del ponte, Albert telefona: "Sono vivo". Solo Mirko, originario di Monchio, resta disperso

carabinieri

Arriva anche a Parma la droga etnica: due arresti in via Cenni

parma

Il minuto di silenzio in piazza Garibaldi per le vittime del crollo del ponte Video

1commento

forte dei marmi

Parmigiano pestato dai buttafuori della Capannina: mascella rotta

3commenti

monchio

Si ribaltano con un piccolo trattore: un ferito

INCHIESTA

I «nostri» ponti sul Po: vecchi e ammalati

WEEKEND

Finale della fiera a Felino, cene sull'aia e visite a castello: l'agenda del sabato

CALCIOMERCATO

Parma: Gervinho, Sprocati e Deiola gli acquisti "last minute" di Faggiano

Sfumate in extremis le trattative per Edera, Di Gennaro e Karamoh

4commenti

Calcio

Tifosi, piace il nuovo Parma

Sorbolo

Addio ad Andrea Battilocchi, infermiere per passione

IL '68 A PARMA

Duomo occupato, le tre ore che sconvolsero la Chiesa parmigiana

IL CASO

Quattro decreti d'espulsione, ma rubava ancora: condannato

2commenti

PANOCCHIA

La storia di Fiorello, un cavallo adottato da tutto il paese

AVEVA 59 ANNI

Annunziata Squitieri, una vita ad aiutare i più deboli

COLORNO

I cittadini: "I parchi sono in situazione disastrosa". E mostrano le foto

bolzano

Uccisa in albergo in Val Gardena: Zoni tace davanti al giudice. E resta in carcere

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Genova, il governo fa demagogia sui morti

di Domenico Cacopardo

5commenti

EDITORIALE

Ma Autostrade ha colpe molto gravi

di Vittorio Testa

ITALIA/MONDO

stati uniti

E' morto Kofi Annan, ex segretario generale dell'Onu

Genova

Funerali di Stato per 18 vittime del crollo del ponte. Il lungo applauso ai vigili del fuoco Foto

SPORT

Calcio

L'addio di Marchisio alla Juventus Video

MOTORI

Alex Zanardi torna in pista dopo tre anni a Misano

SOCIETA'

Meteo

Weekend fra sole e temporali, risalgono le temperature

Alopecia

Far ricrescere i capelli si può: nuova tecnica tutta italiana

MOTORI

NOVITA'

La Opel Corsa diventa GSI. E ha 150 Cv

TECNOLOGIA

Ford mette un freno alla guida... contromano. Ecco Wrong Way Alert