19°

32°

PARMA

Manifestazione no-termo, il Gcr si dissocia. E difende Folli

L'associazione stigmatizza l'imbrattamento dei muri del Paip e difende l'operato dell'assessore Folli: "Ci sembra quanto meno irrazionale incolpare chi si è trovato a guidare il Comune a giochi fatti"

manifestazione anti inceneritore

La manifestazione contro l'inceneritore ha toccato Ugozzolo e piazza Garibaldi

Ricevi gratis le news
1

"Disobbedienza, ma senza tirare nel mucchio". E' questo il messaggio inviato dal Gcr di Parma, che prende le distanze dalla manifestazione anti-inceneritore che si è svolta ieri: L'assemblea permanente contro gli inceneritori ha occupato ieri per alcune ore l'inceneritore di Parma. Un gesto dovuto all'indignazione per dover subire e dover accogliere sul proprio territorio un impianto del genere: inutile, obsoleto e pericoloso. L'azione sarebbe stata meritevole di grande partecipazione, ma purtroppo, a nostro modesto parere, il modo in cui si è svolta ne ha compromesso il senso".

"Non possiamo approvare azioni come quelle che hanno visto protagonisti alcuni militanti che hanno imbrattato i muri del Paip - scrive il Gcr in un comunicato -.Questa non è disobbedienza civile e purtroppo la sacrosanta ragione dei contenuti si trasforma in torto della forma. Un'intera e lunga battaglia non si può riassumere in qualche scritta, che certo non serve a fermare l'impianto, per non parlare del fatto che non sappiamo chi sarà a pagare le spese per ripulire. Da 7 anni GCR è in prima linea nella lotta contro l'inceneritore. Si è reso protagonista di eventi unici nella nostra città, è riuscito ad avere la fiducia della gente e ha fatto tutto quanto era possibile per fermare l'impianto. Altro ancora faremo per spegnerlo, ma queste modalità non ci appartengono".

C'è poi la difesa dell'operato dell'Amministrazione Pizzarotti e in particolare dell'assessore (ex Gcr) Gabriele Folli: "Nella giornata di ieri sono state fatte anche affermazioni che respingiamo. Ci sembra quanto meno irrazionale incolpare chi si è trovato a guidare il Comune a giochi fatti. La responsabilità di quanto accaduto non è forse di chi ha voluto l'impianto ed ha fatto di tutto per realizzarlo?L'attacco ripetuto all'attuale amministrazione, il cui assessore all'ambiente è stato per anni militante fra quelli che volevano fermarlo, è davvero fuori luogo. Semmai noi avevamo sollecitato e incalzato gli amministratori precedenti, dei più diversi colori, proprio quelli che avrebbero avuto tempi e modi per fermare questo impianto, ma che non hanno voluto farlo. Abbiamo vissuto in prima persona tutto il percorso del forno e possiamo davvero affermare di conoscere per nome e per cognome i responsabili di questa follia. Siamo i primi a sollecitare l'amministrazione a non arrendersi, a non abbassare mai la guardia, a non smettere di cercare strade per spegnerlo, a insistere con azioni forti e concrete. In quest'ottica siamo disponibili alla più totale collaborazione".

E poi la questione delle minacce nei confronti del sindaco Pizzarotti: "Ci dissociamo:  la protesta non deve mai essere utilizzata per fini politici. Noi continuiamo a lottare ma con l'unica bandiera che ci sentiamo di innalzare, quella dei no ince, che condividiamo con tanti gruppi in lotta contro gli stessi mostri, a Torino come a Napoli. Qualsiasi contributo venga alla nostra battaglia (che poi è la battaglia di tutti) da parte di chiunque è ben accetto, ma riteniamo che la disobbedienza ed il dissenso debbano continuare ad essere manifestati con correttezza e rispetto. Soprattutto inquadrando con precisione gli obiettivi."

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Paolo Fo

    18 Novembre @ 09.09

    Si va bene vedere il dito e non la luna, ma se dovessero arrivare come dice oggi la Gazzetta "montagne" di rifiuti da fuori provincia i benpensanti parmigiani continueranno a vedere le scritte sui muri o magari si daranno una mossa e si opporranno all'arrivo dei camion?

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Molestie: Asia Argento ha risarcito accusatore. E ora Sky la vuole fuori da X Factor

Spettacolo

Molestie: Asia Argento ha risarcito accusatore. E ora Sky la vuole fuori da X Factor

2commenti

Flop al botteghino per Kevin Spacey

Spettacolo

Flop al botteghino per Kevin Spacey

1commento

Scarlett Johansson è l'attrice più  pagata  del 2018 secondo Forbes

CINEMA

Scarlett Johansson è l'attrice più pagata del 2018 secondo Forbes Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Far ricrescere i capelli si può, nuova tecnica tutta italiana

Foto d'archivio

SALUTE

Far ricrescere i capelli si può: nuova tecnica tutta italiana

Lealtrenotizie

Scossa di 3.9 con epicentro nel Reggiano. Anche Parma trema: paura nella notte

terremoto

Doppia scossa nel Reggiano, la più forte di 3.9: anche Parma trema. I lettori: "Svegliati da un boato"

Via Casa Bianca

In strada sanguinante: «Pestata dal patrigno»

roccabianca

Incornato da un toro: grave un agricoltore

Il dramma di Martorano

Anche Lesignano ricorda di Elisa Baldi

IL RICORDO DELLA FOCHI

Le sue miss: «Mirka? Era la guerriera della bellezza»

Palazzo Ducale

Scoperto un ciclo di affreschi

FIDENZA

Prende la compagna per il collo: arrestato un 25enne

BUSSETO

Caffarra, addio a una colonna del volontariato

Strada Cairoli

La rastrelliera? Self service per i ladri di bici

BARDI

La Pala del Parmigianino è tornata a «casa»

12 tg parma

E' morta Mirka Fochi. Per oltre trent'anni la signora delle Miss a Parma Video

Sorbolo

Il Tir si incastra nel viadotto e il sindaco Cesari s'arrabbia

1commento

Il ritratto

Elisa, sorriso contagioso e amore per la vita

1commento

Tangenziale Nord

Tamponamento tra 4 mezzi: un ferito

L'incidente nei pressi dell'uscita di via Europa

Croazia

Fermato con un camion carico di migranti clandestini: arrestato parmigiano Video

4commenti

Giovani on line

Troppo connessi? Addio alle emozioni reali

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Basta bufale. Pretendiamo la verità. A tutti i costi

di Filiberto Molossi

2commenti

EDITORIALE

La colonna sonora della strage di Genova

di Michele Brambilla

1commento

ITALIA/MONDO

cosenza

Tragica piena del torrente, dieci morti. Si teme che ci siano dei bimbi tra i dispersi

MONTAGNA

Giornata nera sulle Alpi: 4 morti in poche ore

SPORT

Pallavolo

Il parmigiano Carlo Magri si è dimesso dalla giunta del Coni

Serie a

Barillà : "Peccato i piccoli errori". Faggiano: "Questa è la A: c'è da soffrire" Video

SOCIETA'

ROMA

Bagno nudi sotto l'Altare della Patria: è caccia ai due turisti

12 tg parma

Torna la rassegna 'Segni urbani 2018": cinquanta writers in città Video

ESTATE

METEO

Non ci sono più le estati di una volta. Ecco perché

animali

Oltre 50 tartarughine escono dal nido tra i teli dei bagnanti all'isola d'Elba