17°

28°

Parma

In treno con oltre 2 chili di marijuana: arrestato nigeriano

La droga era nascosta in una valigia

In treno con oltre 2 chili di marijuana: arrestato nigeriano
Ricevi gratis le news
4

 

Il giorno 16 novembre 2013, una pattuglia del Settore Operativo Polizia Ferroviaria di Bologna Centrale, nell’ambito di uno dei quotidiani servizi di scorta ai treni disposti dal Compartimento di Polizia Ferroviaria di Bologna, effettuava un controllo a bordo di un treno IC, nei confronti di un giovane cittadino Nigeriano, in seguito risultato essere salito a bordo presso la stazione ferroviaria di Reggio Emilia e sorpreso a viaggiare da personale ferroviario in posizione irregolare.
Alla vista degli agenti lo straniero, dopo aver declinato le proprie generalità, affermava di dover scendere a Parma e pertanto, giunto il convoglio presso questa stazione, lasciava lo scompartimento occupato abbandonando sul posto una valigia di piccole dimensioni.
I viaggiatori occupanti lo scompartimento segnalavano immediatamente  la “dimenticanza” permettendo agli agenti di recuperala.
La circostanza che lo straniero negava energicamente ogni riferimento alla valigia insospettiva gli agenti in servizio che decidevano di operare una perquisizione personale che permetteva il rinvenimento, all’interno della valigia stessa, di due involucri in cellophane, del peso lordo di grammi 2180,3, contenenti sostanza vegetale che sottoposta a successive esami tecnico-scientifici risultava essere stupefacente del tipo marijuana, che veniva immediatamente sequestrata.
Valutate le insistenti dichiarazioni di estraneità del giovane straniero rispetto alla valigia rinvenuta, gli agenti raccoglievano formalmente le dichiarazioni dei viaggiatori presenti nello scompartimento occupato dallo stesso che confermavano la circostanza che lo stesso fosse effettivamente salito a bordo del convoglio nella stazione ferroviaria di Reggio Emilia con al seguito la valigia contenente lo stupefacente. A conferma delle testimonianze venivano inoltre acquisite le immagini del circuito di video sorveglianza della stazione di Reggio Emilia dalle quali risultava ulteriore conferma che il soggetto sottoposto a controllo avesse al seguito la valigia descritta nelle fasi immediatamente precedenti la propria salita a bordo del treno.  
Alla luce di quanto accertato lo straniero, venticinquenne, regolarmente soggiornante in Italia ed incensurato, veniva tratto in arresto per il delitto di traffico di stupefacenti ex art. 73 comma 1 del D.P.R. 9 0ttobre 1990 nr.309 (testo Unico delle leggi in materia di disciplina degli stupefacenti e sostanze psicotrope) ed associato alla casa circondariale di Parma.
Sono in corso indagini finalizzate all’individuazione del “venditore” del cospicuo quantitativo di stupefacente.
Nel mese di febbraio scorso un pattuglia dello stesso Settore Operativo di Bologna, nell’ambito di analogo servizio di corta treni, 
arrestò un cittadino nigeriano che in circostanze analoghe era stato sorpreso a trasportare circa un chilogrammo di marijuana. 
E' salito su un Intercity a Reggio Emilia con una valigia. In apparenza, un normale viaggiatore. In realtà quel 25enne nigeriano era un corriere della droga. Quando gli agenti del Settore operativo di Polizia ferroviaria di Bologna hanno scoperto che viaggiava senza biglietto, il giovane ha detto di dover scendere a Parma; cosa che ha fatto, "dimenticando" la valigia sul treno. La polizia ferroviaria ha recuperato la valigia, dove erano nascosti più di due chili di marijuana. L'africano ha negato che fosse sua, ma la testimonianza degli altri viaggiatori lo ha inchiodato. Così è stato arrestato. 

 

E' successo sabato pomeriggio. Il giovane nigeriano, identificato dagli agenti della Polfer, è sceso a Parma lasciando la valigia nello scompartimento. Gli altri viaggiatori hanno subito segnalato la "dimenticanza". La valigia è stata recuperata dagli agenti di polizia, che hanno scoperto due involucri di cellophane del peso di 2 chili e 180 grammi. Le analisi hanno confermato che si trattava di marijuana. Il giovane straniero si è detto estraneo alla vicenda ma gli altri viaggiatori del suo scompartimento hanno confermto che il giovane era salito a Reggio con quella valigia. L'analisi dei filmati di videosorveglianza ha fornito ulteriori riscontri. Il nigeriano, incensurato e in regola con i documenti, è stato arrestato per traffico di stupefacenti ed è in carcere a Parma. 

La Polfer sottolinea che non è il primo sequestro di un quantitativo ingente di marijuana sui treni. In febbraio una pattuglia del Settore Operativo di Bologna, nell’ambito di analogo servizio di scorta treni, ha arrestato un nigeriano sorpreso a trasportare circa un chilogrammo di marijuana. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • marirhugo

    19 Novembre @ 20.08

    giusto, 10 anni per il traffico e 20 per l'imbecillita'

    Rispondi

  • Alex

    19 Novembre @ 19.06

    infatti

    Rispondi

  • Biffo

    19 Novembre @ 16.44

    Sono convinto che il ragazzo volese vendere la droga unicamente per depositarne poi il ricavato sul c\c bancario intestato ad una ONLUS di beneficenza, magari proprio per la Nigeria. Franco Bifani

    Rispondi

  • Alessandra

    19 Novembre @ 14.57

    Benedetto ragazzo... Fai almeno il biglietto...

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Carlotta Maggiorana è la vincitrice

concorso

Carlotta Maggiorana è la nuova Miss Italia. Terza Chiara, reginetta con la protesi Foto

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

MISS ITALIA

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

1commento

Fabrizio Corona Zoe

GOSSIP

Fabrizio Corona e Zoe si sono lasciati: colpa di un sms

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

HI-TECH

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

di Riccardo Anselmi

Lealtrenotizie

Dura risposta del Viminale: "Parma merita attenzione, non un sindaco che alza polveroni"

sicurezza

Dura risposta del Viminale: "Parma merita attenzione, non un sindaco che alza polveroni"

anteprima gazzetta

"La (poca) sicurezza a Parma sta diventando un caso nazionale"

sissa trecasali

Un altro rave party sulle rive del Po (a Coltaro): 28 denunciati Video

sicurezza

Incontro al Viminale, Casa: "15 agenti in più. Ma sul presidio in stazione dovremo arrangiarci" Video

Prefettura

Boom di patenti ritirate per alcol e droga: giovani, professionisti e tante donne

gazzareporter

"Acqua alta" in un vagone del treno Bologna-Milano

centro

Ponte Romano, lavori finiti: apertura confermata il 7 ottobre Video

Parma (e regione)

Ondate maltempo 2016-2107, entro il 23 ottobre le domande di risarcimento

Viabilità

Via Europa, apre il cantiere. E partono le code

2commenti

la festa

Serata Dadaumpa: beneficenza a pubblica e Croce rossa  Gallery

Formaggio

Il caseificio dove il parmigiano è questione di fede. Ebraica

1commento

BIMBO CONTESO

Fuggì in Spagna con il figlio, condannato a 1 anno

carabinieri

E prima della campanella arriva anche il cane anti-droga: controlli davanti alle scuole Foto Video

Al parco Ducale trovata droga nascosta sugli alberi

Ambiente

Dall'Olio dà mandato ai legali per diffamazione (contro M5S Forlì)

lavori

San Prospero, il fosso sarà ripulito e coperto. E nascerà un (agognato) marciapiede

SICUREZZA

Il sindaco a Presadiretta: "Chiediamo al governo un presidio permanente in stazione"

Il primo cittadino, che oggi sarà al Viminale, proporrà anche un aumento di organico per le Forze dell'Ordine

16commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La felice discordia di Salvini e Di Maio

di Vittorio Testa

LA BACHECA

Ecco 57 offerte per chi cerca lavoro

ITALIA/MONDO

MONZA

Portata in Pakistan con l'inganno chiede aiuto (con una lettera) a scuola

rebibbia

Detenuta tenta di uccidere i due figli nell'asilo del carcere: la più piccola è morta

SPORT

CHAMPIONS

Magie di Icardi e Vecino, l'Inter vince all'ultimo respiro

Juventus

Sputo (gomitata e testata) a Di Francesco: 4 giornate a Douglas Costa

SOCIETA'

BARI

Chitarrista dei Negramaro, i medici: "Un pizzico di ottimismo"

gossip

Il re delle notti? "Troppo noioso", la moglie lascia Bob Sinclar

MOTORI

I PIANI DELLA ROSSA

"In arrivo Ferrari Purosangue. Ma non chiamatelo Suv"

La pagella

Al volante di Volvo XC40 D4 R-Design