19°

29°

INTERVISTA

Ferretti: "Impossibile fare ora il bilancio preventivo"

Legge di stabilità: «Le entrate sono ancora nell'incertezza»

L'assessore Marco Ferretti si occupa dei conti comunali

L'assessore Marco Ferretti si occupa dei conti comunali

Ricevi gratis le news
0
Pierluigi Dallapina
Pierluigi Dallapina
Ai dipendenti delle società partecipate, l’assessore al Bilancio, Marco Ferretti, ricorda che «quando il Comune si presenta alla Cassa depositi e prestiti o si rivolge ad una banca per chiedere un prestito, gli istituti di credito vogliono conoscere anche la situazione delle nostre partecipate». Da qui l’invito a considerare l’ente e le sue società come un’unica realtà, «siamo il gruppo Parma», dice Ferretti nelle prime battute del convegno «Società partecipate dagli enti locali», organizzato ieri da Forma Futuro. 
Ma è a margine del convegno che l’assessore accetta di fare il punto sul sistema Comune nel suo complesso.
Quali sono le priorità per mettere i conti in ordine nella complicata galassia delle società partecipate?
«L'attenzione principale è rivolta verso Stt. Siamo ormai prossimi all’aggiudicazione dell’advisor di Stt, e il nome dovrebbe essere reso noto durante il consiglio comunale di martedì 26 novembre. Probabilmente l’importo di aggiudicazione sarà circa la metà rispetto a quello fissato nel bando (700 mila euro, ndr) e se così fosse sarebbe un buon affare perché l’advisor dovrà occuparsi dell’aspetto finanziario, di quello legale e di quello industriale della holding».
A proposito della ricerca del nuovo advisor, il bando era stato annullato dopo che una busta era stata manomessa.
«Se non si fosse verificato quell'episodio increscioso, avremmo già potuto trovare un advisor. Diciamo che il taglio della busta ha ritardato le procedure di circa un mese».
Oltre ad Stt, quali sono le altre società su cui il Comune sta intervenendo?
«Mettendo in ordine Stt, si avranno benefici anche su altre partecipate, penso a Parma Infrastrutture e penso al Cal (Centro agroalimentare logistica ndr), legato ad Stt attraverso la società Alfa. Per quanto riguarda il Cal, è intenzione del Comune pubblicare un terzo bando per l’affitto del ramo d’azienda legato alla logistica, dopo che i precedenti erano andati deserti. Cercheremo di rendere il bando più appetibile».
A che punto sono gli uffici con la stesura del bilancio di previsione 2014?
«La prossima settimana verrà portato in consiglio l’assestamento definitivo di bilancio, e mentre noi voteremo questa manovra ci sono Comuni italiani anche di grandi dimensioni che non hanno ancora approvato il bilancio di previsione, sfruttando la deroga che fissava il termine ultimo per l’approvazione al 30 novembre».
Con il bilancio 2014 cresceranno le tasse per i cittadini e le imprese o ci sarà un alleggerimento della pressione fiscale?
«Purtroppo come Comune siamo ancora in attesa di regole certe da parte del governo. Gli emendamenti alla Legge di Stabilità sono circa 3 mila, e questo significa che se dovesse passarne anche solo la metà la legge rischierebbe di venire stravolta. Parlando di dati concreti, dalla Tares e dall’Imu sulla prima casa e sui terreni agricoli incasseremo circa 62 milioni di euro. Da Roma però dicono che per il prossimo anno la cifra dovrà essere più bassa. Ma di quanto non lo sappiamo».
Quindi sui conti del Comune pesano sia l’instabilità politica del governo che l’incertezza normativa.
«Diciamo che circa il 20 per cento del bilancio comunale è composto dalle entrate derivanti dall’Imu e dalla Tares, ma se non sappiamo come gestirle, come possiamo fare un bilancio di previsione realistico? Dobbiamo già metterci nell’ottica di fare una variazione di bilancio a marzo?». Pierluigi Dallapina
Ai dipendenti delle società partecipate, l’assessore al Bilancio, Marco Ferretti, ricorda che «quando il Comune si presenta alla Cassa depositi e prestiti o si rivolge ad una banca per chiedere un prestito, gli istituti di credito vogliono conoscere anche la situazione delle nostre partecipate». Da qui l’invito a considerare l’ente e le sue società come un’unica realtà, «siamo il gruppo Parma», dice Ferretti nelle prime battute del convegno «Società partecipate dagli enti locali», organizzato ieri da Forma Futuro. 
Ma è a margine del convegno che l’assessore accetta di fare il punto sul sistema Comune nel suo complesso.
Quali sono le priorità per mettere i conti in ordine nella complicata galassia delle società partecipate?
«L'attenzione principale è rivolta verso Stt. Siamo ormai prossimi all’aggiudicazione dell’advisor di Stt, e il nome dovrebbe essere reso noto durante il consiglio comunale di martedì 26 novembre. Probabilmente l’importo di aggiudicazione sarà circa la metà rispetto a quello fissato nel bando (700 mila euro, ndr) e se così fosse sarebbe un buon affare perché l’advisor dovrà occuparsi dell’aspetto finanziario, di quello legale e di quello industriale della holding».
A proposito della ricerca del nuovo advisor, il bando era stato annullato dopo che una busta era stata manomessa.
«Se non si fosse verificato quell'episodio increscioso, avremmo già potuto trovare un advisor. Diciamo che il taglio della busta ha ritardato le procedure di circa un mese».
Oltre ad Stt, quali sono le altre società su cui il Comune sta intervenendo?
«Mettendo in ordine Stt, si avranno benefici anche su altre partecipate, penso a Parma Infrastrutture e penso al Cal (Centro agroalimentare logistica ndr), legato ad Stt attraverso la società Alfa. Per quanto riguarda il Cal, è intenzione del Comune pubblicare un terzo bando per l’affitto del ramo d’azienda legato alla logistica, dopo che i precedenti erano andati deserti. Cercheremo di rendere il bando più appetibile».
A che punto sono gli uffici con la stesura del bilancio di previsione 2014?
«La prossima settimana verrà portato in consiglio l’assestamento definitivo di bilancio, e mentre noi voteremo questa manovra ci sono Comuni italiani anche di grandi dimensioni che non hanno ancora approvato il bilancio di previsione, sfruttando la deroga che fissava il termine ultimo per l’approvazione al 30 novembre».
Con il bilancio 2014 cresceranno le tasse per i cittadini e le imprese o ci sarà un alleggerimento della pressione fiscale?
«Purtroppo come Comune siamo ancora in attesa di regole certe da parte del governo. Gli emendamenti alla Legge di Stabilità sono circa 3 mila, e questo significa che se dovesse passarne anche solo la metà la legge rischierebbe di venire stravolta. Parlando di dati concreti, dalla Tares e dall’Imu sulla prima casa e sui terreni agricoli incasseremo circa 62 milioni di euro. Da Roma però dicono che per il prossimo anno la cifra dovrà essere più bassa. Ma di quanto non lo sappiamo».
Quindi sui conti del Comune pesano sia l’instabilità politica del governo che l’incertezzaativa.

 

«Diciamo che circa il 20 per cento del bilancio comunale è composto dalle entrate derivanti dall’Imu e dalla Tares, ma se non sappiamo come gestirle, come possiamo fare un bilancio di previsione realistico? Dobbiamo già metterci nell’ottica di fare una variazione di bilancio a marzo?». 
Ai dipendenti delle società partecipate, l’assessore al Bilancio, Marco Ferretti, ricorda che «quando il Comune si presenta alla Cassa depositi e prestiti o si rivolge ad una banca per chiedere un prestito, gli istituti di credito vogliono conoscere anche la situazione delle nostre partecipate». Da qui l’invito a considerare l’ente e le sue società come un’unica realtà, «siamo il gruppo Parma», dice Ferretti nelle prime battute del convegno «Società partecipate dagli enti locali», organizzato ieri da Forma Futuro. 
Ma è a margine del convegno che l’assessore accetta di fare il punto sul sistema Comune nel suo complesso.
Quali sono le priorità per mettere i conti in ordine nella complicata galassia delle società partecipate?
«L'attenzione principale è rivolta verso Stt. Siamo ormai prossimi all’aggiudicazione dell’advisor di Stt, e il nome dovrebbe essere reso noto durante il consiglio comunale di martedì 26 novembre. Probabilmente l’importo di aggiudicazione sarà circa la metà rispetto a quello fissato nel bando (700 mila euro, ndr) e se così fosse sarebbe un buon affare perché l’advisor dovrà occuparsi dell’aspetto finanziario, di quello legale e di quello industriale della holding».
A proposito della ricerca del nuovo advisor, il bando era stato annullato dopo che una busta era stata manomessa.
«Se non si fosse verificato quell'episodio increscioso, avremmo già potuto trovare un advisor. Diciamo che il taglio della busta ha ritardato le procedure di circa un mese».
Oltre ad Stt, quali sono le altre società su cui il Comune sta intervenendo?
«Mettendo in ordine Stt, si avranno benefici anche su altre partecipate, penso a Parma Infrastrutture e penso al Cal (Centro agroalimentare logistica ndr), legato ad Stt attraverso la società Alfa. Per quanto riguarda il Cal, è intenzione del Comune pubblicare un terzo bando per l’affitto del ramo d’azienda legato alla logistica, dopo che i precedenti erano andati deserti. Cercheremo di rendere il bando più appetibile».
A che punto sono gli uffici con la stesura del bilancio di previsione 2014?
«La prossima settimana verrà portato in consiglio l’assestamento definitivo di bilancio, e mentre noi voteremo questa manovra ci sono Comuni italiani anche di grandi dimensioni che non hanno ancora approvato il bilancio di previsione, sfruttando la deroga che fissava il termine ultimo per l’approvazione al 30 novembre».
Con il bilancio 2014 cresceranno le tasse per i cittadini e le imprese o ci sarà un alleggerimento della pressione fiscale?
«Purtroppo come Comune siamo ancora in attesa di regole certe da parte del governo. Gli emendamenti alla Legge di Stabilità sono circa 3 mila, e questo significa che se dovesse passarne anche solo la metà la legge rischierebbe di venire stravolta. Parlando di dati concreti, dalla Tares e dall’Imu sulla prima casa e sui terreni agricoli incasseremo circa 62 milioni di euro. Da Roma però dicono che per il prossimo anno la cifra dovrà essere più bassa. Ma di quanto non lo sappiamo».
Quindi sui conti del Comune pesano sia l’instabilità politica del governo che l’incertezza normativa.
«Diciamo che circa il 20 per cento del bilancio comunale è composto dalle entrate derivanti dall’Imu e dalla Tares, ma se non sappiamo come gestirle, come possiamo fare un bilancio di previsione realistico? Dobbiamo già metterci nell’ottica di fare una variazione di bilancio a marzo?».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Miss Italia, spuntano foto di nudo, Carlotta rischia il titolo

Il caso

Miss Italia, spuntano foto di nudo, Carlotta rischia il titolo

"A du pass": aperitivo italo-rumeno. Ecco chi c'era: foto

FESTE PGN

"A du pass": aperitivo italo-rumeno Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Disoccupazione: come funziona la Naspi

L'ESPERTO

Disoccupazione: come funziona la Naspi

di Paolo Zani*

Lealtrenotizie

Nuove videocamere e altri 7 vigili urbani

SICUREZZA

Nuove videocamere e altri 7 vigili urbani

Dopo il blitz

Residenti e commercianti: «Via Bixio non è una strada di spacciatori. C'è gente tranquilla e belle botteghe»

Vigatto

Emergenza viabilità, tangenziale «rimandata»

Intervista

Pertusi: «Nel mio sangue scorre Verdi»

Libro

Un saggio su Bartali, eroe mito del Novecento

COLLECCHIO

Sagra della Croce, pochi bagni chimici

Pieveottoville

E' morta Renata Barbieri, «colonna» del volontariato

FONTANELLATO

Brucia la corte dei Boldrocchi: addio al recupero?

san leonardo

Furgone in fiamme all'incrocio tra via Venezia e via Trento. Video: lo spaventoso incendio - 2

1commento

PARMA

Sicurezza: 60 nuove telecamere e più agenti di polizia municipale Video

Ecco i progetti annunciati dal Comune

6commenti

Crédit Agricole

Giampiero Maioli insignito Cavaliere della Legione d’Onore dall'Ambasciata Francese

anteprima gazzetta

Sicurezza a Parma, il caso ora è politico: "Ma ai parmigiani interessa che si faccia qualcosa"

1commento

SPETTACOLI

Verdi Off - La grande notte in piazza Duomo Tutti gli appuntamenti

Si comincia con la danza verticale "Full Wall" e l'installazione "Macbeth"

LAGASTRELLO

Un fungaiolo cade in un dirupo e muore fra il Parmense e la Lunigiana

Il recupero del corpo è difficile, perché si trova in una zona impervia

carabinieri

Salumi contraffatti: sequestri a Parma (Reggio e Piacenza) Video

PARMA

I ladri prelevano 1750 euro con il bancomat dopo il borseggio sul bus

5commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Sicurezza: nessuno volti le spalle alla città

di Filiberto Molossi

GAZZAFUN

10 piazze della nostra provincia: in quale comune siamo?

ITALIA/MONDO

MILANO

Pedofilia: 6 anni e 4 mesi a don Galli

OMICIDIO-SUICIDIO

Uccide la madre e si getta da un ponte nel Reggiano

SPORT

EUROPA LEAGUE

Zampata di Higuain: il Milan stende il Dudelange

Serie C

Sospese fino a data da destinarsi le gare dell'Entella

SOCIETA'

STATI UNITI

Aragoste sedate con la marijuana prima di finire in pentola

dublino

Aereo tenta l'atterraggio: il vento costringe a riprendere il volo

MOTORI

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"

ANTEPRIMA

Honda, il nuovo CR-V. Come va in 5 mosse