20°

32°

Polemica

Rifugiati respinti dal dormitorio, Marzucchi (Ciac): "Non era burocraticamente previsto che fossero ospitati"

"Sono rimasto due ore davanti al dormitorio"

Rifugiati respinti dal dormitorio, Marzucchi (Ciac): "Non era burocraticamente previsto che fossero ospitati"
Ricevi gratis le news
0

Alberto Marzucchi del Ciac replica all'articolo Tre rifugiati respinti dal dormitorio? Caritas: "Accuse infamanti", dando la sua versione sull'episodio. 

Mercoledì 27 scorso, recandomi sotto i voltoni della Pilotta ho incontrato più persone che si apprestavano a trascorrervi la notte.
Tre di loro, rifugiati o in attesa di ottenere rifugio, mi hanno pregato di aiutarli, affermando di essere già da molto costretti a dormire al freddo.
Ho chiamato al cell il sig Strozzi, della Caritas (Telefono d'emergenza): mi ha risposto che non c'erano posti disponibili per rifugiati. Al che ho obiettato che, comunque li avrei portati davanti al dormitorio. Mi è stato risposto che assolutamente non dovevo permettermelo è ha staccato la comunicazione (e non è che non ho aspettato la risposta).
Sono rimasto davanti al dormitorio per circa due ore, senza che nessuno mi invitasse ad entrare;
di tanto in tanto uscivano ospiti a fumare, ma non ho avuto nessun contatto con loro.
Il problema era solamente suonare il campanello??!!
Sì, non l'ho fatto: avrei potuto anche tentare un'entrata di forza, ma non mi è sembrato positivo per coloro che attendevano ospitalità.
Del resto, la vera risposta, l'ha data lo stesso Strozzi all'unico giornalista presente, del giornale on line "Parma today",  il primo a dare la notizia col titolo: "Rifugiati dormono in Pilotta, Dormire Fuori: "Non li ospitano". Caritas: Simone Strozzi della Caritas ci tiene a sottolineare...eccc.
Link di riferimento:
 http://www.parmatoday.it/cronaca/rifugiati-dormitorio-polemiche-caritas.html
(Allego comunque il testo in calce alla presente)
Cioè, in parole povere, non era burocraticamente previsto che dei rifugiati potessero essere ospitati;
(da ricordare anche la risposta data dallo stesso ai VVUU in occasione delle multe inflitte, sempre ai dormienti in Pilotta).
Io non credo che si possa negare ospitalità (eravamo sotto zero) a chi dorme fuori, sia esso rifugiato o clandestino, nero o bianco o esodato: lo ritengo un'azione incivile e ciascuno si assuma le sue responsabilità.
Del resto, la Caritas ha l'incarico delle immissioni in dormitorio anche per conto del Comune.
Ripeto: non ho diffamato nessuno, ho solamente detto che la porta era chiusa e che la risposta che mi era stata data era la stessa poi dichiarata da Strozzi a Parmatoday: una risposta in gelido tono burocratico, in linea col gelo della notte.
Approfitto per invitare Don Daniele Bonini, un'altra volta, ad esperire qualche informazione in più prima di accusare una persona di diffamare la Caritas (a che pro?): il mio numero di cellulare è ben conosciuto anche presso la Caritas, oltre che in Questura e presso l'Assessorato alle politiche sociali: lo conosce anche il sig. Strozzi.
«Mercoledì 27 scorso, recandomi sotto i voltoni della Pilotta ho incontrato più persone che si apprestavano a trascorrervi la notte - scrive Marzucchi -. Tre di loro, rifugiati o in attesa di ottenere rifugio, mi hanno pregato di aiutarli, affermando di essere già da molto costretti a dormire al freddo. Ho chiamato al cell il sig Strozzi, della Caritas (Telefono d'emergenza): mi ha risposto che non c'erano posti disponibili per rifugiati. Al che ho obiettato che, comunque li avrei portati davanti al dormitorio. Mi è stato risposto che assolutamente non dovevo permettermelo e ha staccato la comunicazione (e non è che non ho aspettato la risposta)».
«Sono rimasto davanti al dormitorio per circa due ore, senza che nessuno mi invitasse ad entrare - continua Marzucchi -; di tanto in tanto uscivano ospiti a fumare, ma non ho avuto nessun contatto con loro. Il problema era solamente suonare il campanello??!! Sì, non l'ho fatto: avrei potuto anche tentare un'entrata di forza, ma non mi è sembrato positivo per coloro che attendevano ospitalità».
«Non era burocraticamente previsto che dei rifugiati potessero essere ospitati - scrive Marzucchi - (da ricordare anche la risposta data dallo stesso ai VVUU in occasione delle multe inflitte, sempre ai dormienti in Pilotta). Io non credo che si possa negare ospitalità (eravamo sotto zero) a chi dorme fuori, sia esso rifugiato o clandestino, nero o bianco o esodato: lo ritengo un'azione incivile e ciascuno si assuma le sue responsabilità. Del resto, la Caritas ha l'incarico delle immissioni in dormitorio anche per conto del Comune. Ripeto: non ho diffamato nessuno, ho solamente detto che la porta era chiusa e che la risposta che mi era stata data era la stessa poi dichiarata da Strozzi» a un giornale on line. «Una risposta in gelido tono burocratico, in linea col gelo della notte - dice Marzucchi -. Approfitto per invitare Don Daniele Bonini, un'altra volta, ad esperire qualche informazione in più prima di accusare una persona di diffamare la Caritas (a che pro?): il mio numero di cellulare è ben conosciuto anche presso la Caritas, oltre che in Questura e presso l'Assessorato alle politiche sociali: lo conosce anche il sig. Strozzi».

 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Furto in casa Gassmann: rubati anche i cimeli di papà Vittorio

Alessandro Gassmann in una foto d'archivio

ROMA

Furto in casa Gassmann: rubati anche i premi di papà Vittorio

Scarlett Johansson è l'attrice più  pagata  del 2018 secondo Forbes

CINEMA

Scarlett Johansson è l'attrice più pagata del 2018 secondo Forbes Foto

Un giorno in piscina: «Colline d'acqua», suggestivo scenario Foto

TABIANO

Un giorno in piscina: «Colline d'acqua», suggestivo scenario Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Gazzareporter: ecco i tre vincitori. E adesso... "Racconta l'estate"

FOTO

Gazzareporter: "Racconta l'estate" Gallery

Lealtrenotizie

Mirko, morto sotto il ponte per lo zelo per il lavoro

Monchio

Mirko, morto sotto il ponte per lo zelo per il lavoro

PIAZZA GHIAIA

Fotografa un gruppo di immigrati: minacciato e aggredito

VIABILITA'

Via Pontasso, riparte il cantiere del sovrappasso

WEEKEND

Trota e torta fritta, castelli e cavalli: è l'agenda della domenica

Intervista

Maxx Rivara: «Gli Emotu a Deejay on stage»

FIDENZA

Da via Illica al sottopasso di via Mascagni: la mappa dei cantieri

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

Collecchio

«Perché via Verdi è così trascurata?»

Corniglio

La chiesa di Graiana riaperta dopo 10 anni

IL PERSONAGGIO

Mazzadi, l'Indiana Jones della Valtaro

genova

Trovato il corpo di Mirko: originario di Monchio era l'ultimo disperso. Muore un ferito: le vittime sono 43

carabinieri

Arriva anche a Parma la droga etnica: due arresti in via Cenni

terremoti

Scossa di 2.4 nella zona di Borgotaro: avvertita da diverse persone

parma

Il minuto di silenzio in piazza Garibaldi per le vittime del crollo del ponte Video

1commento

Lago Santo

Allarme per un bimbo disperso. Ma era al rifugio con i genitori

parma calcio

Parma, mercato ricco ma poche uscite. Voci su Marchisio Video

Ma la società crociata per ora smentisce

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Manovra finanziaria tra equilibrismo e magia

di Marco Magnani

1commento

COMMENTO

La Freccia di Ferragosto e Parma «interconnessa»

di Francesco Bandini

3commenti

ITALIA/MONDO

Svizzera

Rifiutano la stretta di mano. Niente cittadinanza

genova

Crollo del ponte, l'ad di Autostrade Castellucci: "Mi scuso profondamente"

2commenti

SPORT

Serie A

Parte a rilento l'avventura di DAZN

Serie A

La Juve batte il Chievo, Ronaldo, 90 minuti senza gol

SOCIETA'

Pietrasanta

Struttura in legno in riva al Twiga, il capogruppo Pd chiede spiegazioni

1commento

Alopecia

Far ricrescere i capelli si può: nuova tecnica tutta italiana

MOTORI

NOVITA'

La Opel Corsa diventa GSI. E ha 150 Cv

TECNOLOGIA

Ford mette un freno alla guida... contromano. Ecco Wrong Way Alert