13°

25°

Parma

Caritas, sempre più italiani chiedono i vestiti usati

Caritas, sempre più italiani chiedono i vestiti usati
Ricevi gratis le news
2

di Mara Varoli
Mohamed, Vera, Paco e tutti gli altri. La lista è lunga. Settemila nomi dal 2000 a oggi. Uomini, donne e bambini. Gente del Sud, gente dell' Est. Nomi che fai fatica a pronunciare a voce alta. Poi, la lista si interrompe, là dove non serve nessuna lingua straniera per leggere a voce alta. Basta l'italiano: Luigi, Paolo, Simona. Parmigiani con in tasca la tessera della Caritas. La stessa che serve per rovistare nella roba usata del punto di distribuzione degli abiti che gli operatori della cooperativa «Di mano in mano Onlus» raccolgono in giro per la città. E qui, balza all'occhio un altro numero. In tutto il 2008 i nuovi tesserati parmigiani erano 36, quest'anno in soli tre mesi sono già arrivati a  trenta: venti più dieci di passaggio, li chiamano così, quelli non «fissi». Un aumento preoccupante, perché quella tessera serve a chi la crisi la sente sulla propria schiena. E lo ha già messo in ginocchio. Giovani e famiglie intere con figli a carico: nostri concittadini che non ce la fanno più ad andare avanti. Che a vent'anni avevano sognato e ora si sono improvvisamente risvegliati giù nel burrone. E così, insieme a marocchini e tunisini sono aumentati anche loro: i nostri concittadini parmigiani.
«E' la verità - assicura Giuseppe Akasheh, dal 1992 dietro al bancone del «negozio» della Caritas -. Quando ho iniziato c'era il boom degli albanesi, i primi immigrati. Ora, invece, sono diminuiti insieme ai tesserati dell'Est. Mentre sono aumentati incredibilmente i tunisini, i marocchini e soprattutto i parmigiani: giovani che arrivano da noi insieme alla moglie e ai figli».
Nel 2008, i nuovi tesserati tra stranieri e italiani erano 427, mentre in questi primi tre mesi sono circa 120, di cui 30 italiani e 90 stranieri. Un numero che quest'anno sarà destinato a crescere, visto l'andamento di gennaio, febbraio e marzo. «Ogni tesserato può venire a prendere i vestiti una sola volta al mese - continua Akasheh -, ma chiaramente cercano di venire più spesso».
E così bussano alla porta, là in vicolo del Medioevo, nei pressi del Duomo. «Quelli dell'Est sono diminuiti perché quando trovano lavoro e hanno uno stipendio non si avvalgono più del nostro servizio», ricorda ancora Akasheh. E meno male che a Parma, la raccolta degli abiti usati va molto bene: «Sì le richieste di chi vuole la tessera sono aumentate  - conferma il vice presidente della Caritas Nello Calvi -. Tuttavia, ogni anno riusciamo a portare a casa circa 300 tonnellate di vestiti. E non riusciamo a distribuirli tutti. Così l'80 per cento viene venduto a una ditta: il ricavato viene usato in parte per il centro di accoglienza femminile, circa 20 mila euro, e il rimanente serve per finanziare la cooperativa che ci aiuta nella raccolta».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • gazzettadiparma.it

    23 Aprile @ 09.10

    Noi siamo all'indirizzo mail sito@gazzettadiparma.net o al numero di telefono 0521-2251

    Rispondi

  • oreva jonathan

    22 Aprile @ 11.57

    Dove per trovare voi o un numero di cellulare.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Paola Di Benedetto dall'Isola al Grande Fratello: faccia a faccia con il suo ex Matteo

TELEVISIONE

Sexy Paola dall'Isola al Grande Fratello: faccia a faccia con il suo ex Matteo Foto Video

Mostra Sex & revolution

FOTOGRAFIA

"Fate l'amore!": dai "massaggiatori" ai film porno, la rivoluzione sessuale passo per passo Video Foto

Shalpy fa polemica con Fabio Fazio: "Mi invita ma non mi fa cantare"

Foto dal profilo Twitter di Shalpy

TELEVISIONE

Shalpy fa polemica con Fabio Fazio: "Mi invita ma non mi fa cantare"

6commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Il «Troccolone» di Capitoni, il Sangiovese della festa

IL VINO

Il «Troccolone» di Capitoni, il Sangiovese della festa

di Andrea Grignaffini

Lealtrenotizie

Pitone di 120 cm in un tombino

vigili del fuoco

Pitone di oltre un metro in un tombino di via Treviso Video

4commenti

TRUFFA

Vende il camper, ma gli rifilano un assegno falso da 30mila euro

3commenti

INCHIESTA

Affitti, a Parma sono ancora tanti quelli che non pagano

3commenti

MUSICA

Concerto del 25 Aprile, piazza Garibaldi si accende con i Baustelle Le foto

1commento

POLITICA

Pizzarotti e il Pd : "Corteo del 25 Aprile, parlamentari leghisti assenti: è grave"

2commenti

Via Farini

Ladro di cellulari incastrato dall'app

Dal 7 maggio

Torna Cibus: 1.300 novità alimentari sul mercato

viabilità

Nuova rotatoria tra via Fleming e via Colli: via libera della Giunta

8commenti

Hobby

Pezzali e i trattori, storia di un amore

tg parma

Fidenza: sono ancora in Rianimazione il 67enne colpito da malore e il cicloamatore ferito Video

Evento

Francobolli, monete e scatti dal passato in mostra a S.Pancrazio Foto

PARMA BASEBALL

400 giocatori in 60 anni di storia

Lutto

Addio a Sergio Alfieri, il partigiano «Felice»

GAZZAREPORTER

Lago Santo: 25 Aprile al rifugio Mariotti

Intervista

Jack Savoretti: «Fiero delle origini italiane»

evento

28 aprile (1 maggio) in Pilotta torna lo Street Food Festival

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Pd-Di Maio ultima chance per evitare le elezioni

di Vittorio Testa

5commenti

LA BACHECA

Ecco 20 nuovi annunci per chi cerca lavoro

ITALIA/MONDO

PIACENZA

Bimbo schiacciato dal trattore: il padre è indagato

napoli

Progettava un attentato: arrestato migrante del Gambia

SPORT

CHAMPIONS

Il Real Madrid sbanca Monaco: 2-1 al Bayern

PARMA CALCIO

Verso Vercelli: Vacca torna in gruppo, si lavora per il recupero di Scavone Video

SOCIETA'

Messico

Rapina, ma s'imbatte nel cliente sbagliato

COPENHAGEN

Ergastolo all'inventore del Nautilus per l'uccisione della reporter

MOTORI

ANTEPRIMA

Nuova Mercedes Classe A: come uno smartphone

2017: IL SORPASSO

La CO2 emessa dai benzina supera quella dei diesel

2commenti