17°

27°

Parma

I volontari di Parma, angeli nell'inferno d'Abruzzo

Ricevi gratis le news
0

di Marco Federici

«Mò il sangue da dove lo tirano?». Lidia Riccio, volontaria del Seirs di Parma, gruppo Anpas, nella vita infermiera al Maggiore, ha in mano ago e provetta. L'anziana non ne vuole sapere di allungare il braccio. «È da sedici anni che non si fa fare le analisi», sorride la figlia. Siamo a Tussio, a 800 metri e passa sul mare, sospeso a metà tra la catena del Gran Sasso e la valle dello Zafferano: se ne produce 50 chili all’anno, pare sia tantissimo e il più pregiato al mondo. Una novantina di anime, per lo più nate tra il Venti e il Trenta, a 15 chilometri da Villa Sant'Angelo. Sono tutti sfollati, da giorni vivono nelle tre tende gonfiate dalla Protezione civile. Una squadra di Parma si arrampica sui tornanti tracciati sulla punta dei pendii. Missione: fare a tutta la popolazione un piccolo check up, pressione, cuore, un’occhiata alle medicine dei malati cronici, ci sono le dosi da ricalibrare per lo stato emotivo sballato dopo la grande scossa: in zona non c'è il medico curante, nei giorni scorsi si è sentito male. Poi ci sono da portare dei sorrisi, quelli servono a manciate. E c'è da portare la voglia di ascoltare chi deve buttar fuori il dramma, deve dire dov'era quando la «bestia» si è mossa, deve dire che lui, un vecchio originario del posto, è ancora lucido: si trovava nella sua casa all’Aquila e grazie alle sue indicazioni i soccorritori hanno estratto dalle macerie tre ragazze vive.

«Solo io ci sono arrivato: ho calcolato dov'era la camera da letto», racconta fiero. Mentre si sale con l’ambulanza, la mente corre alla Pasqua: «Passarla qui? Un piccolo sacrificio, nulla confronto al dramma di questa gente». Tussio è arroccato su una roccia: in paese dicono che è la loro fortuna. La scienza, per la verità, dice che dipende dal tipo di roccia. «Proprio il nostro terreno ci ha salvati dal disastro», dice un uomo in mezzo ai borghi. Le case sono lesionate, ma ancora in piedi. La gente ne sta fuori, sotto le tende. Per gli anziani, i volontari di Parma - oltre a Lidia, Fabio Boccacci e Paolo Iannacone -, il medico del Pronto soccorso del Maggiore, Marcello Zinelli, e l'infermiera del 118, Paola Ghirardi, sono quasi dei marziani. Ma poi si mettono in fila e tutti allungano il braccio: Lidia fa i prelievi e Fabio scheda i dati. Uno dopo l’altro. Nell’ambulanza il medico controlla i battiti del cuore e l'infermiera prova la pressione. Stesa sul letto c'è Pia Maria, 103 anni. Fa crocchio con Ida e Teresa, entrambe di 86 anni. Pia Maria ricorda il terremoto del 1914-15, «quello che distrusse Avezzano». Anche allora Tussio restò in piedi: sempre grazie alla roccia, ma «anche a San Giuseppe». E dov'era Pia Maria quando domenica notte un colpo di frusta ha sconquasso l’Abruzzo? «A tavola...». «Ma no che dici», la rimprovera Teresa. «...Mò stengo a ricordà... stavo a letto...s'è mosso tutto...Dio che paura». Zinelli, stetoscopio all’orecchio, chiede informazioni sullo stato di salute della gente di Tussio. Lui, Paola e Antonio Pastori, responsabile della centrale operativa dell’elisoccorso di Parma, sono stati chiamati dalla Regione al presidio di primo intervento del campo di Villa Sant'Angelo. «Stiamo cercando di riportare alla normalità, ovviamente con le virgolette, la gente del paese. Abbiamo contattato i medici di base per fare ambulatorio da noi, in una delle nostre tende. E poi, si sa, con il proprio medico i pazienti hanno un rapporto di fiducia che non deve essere perso».

Una donna, anche lei anziana, dice che deve andare, «sì, devo uscire dalla tenda perché c'è da preparare il fieno per le bestie». E’ disorientata, il terremoto fa tanto dentro la mente degli anziani. «Richiediamo l’intervento di una psicologa - dice Paola mentre prova la pressione agli sfollati di Tussio - La donna è tornata un po' regredita per il trauma subito, bisogna fare in modo che non peggiori. Siamo qui per questo, per fare il quadro sulla salute della popolazione. Facciamo gli esami principali e per i malati cronici valutiamo se è il caso di cambiare i dosaggi dei medicinali in base al loro stato emotivo». Un vecchio, invece, non vuole saperne di uscire di casa: non c'è verso di convincerlo. Il terremoto, a lui che è ultraottantenne, gli fa un baffo. E’ l'unico che dorme ancora nei borghi angusti fatti con pietre vecchie di secoli. Nessun problema: la montagna va da Maometto. Marcello il medico, Paola l’infermiera e Fabio il volontario si mettono il caschetto anti-tegola in testa e si intrufolano nel labirinto di Tussio. Sulla soglia di casa li aspetta la figlia dell’uomo: «Papà - urla - ce stanno i medici, mò non ce puoi fà più niente». Un elicottero sembra scivolare dalle vette del Gran Sasso, atterra davanti alle tende, porta vestiti. Non servono. Si rialza e dopo un quarto d’ora ritorna: porta pane, quello serve. Provette e esiti sono stati tutti raccolti dalla squadra parmigiana: l'ambulanza, con tutto l’equipaggio, è pronta per portarli all’ospedale di Popoli. Lì c'è chi li analizzerà. Ma prima di partire, le donne di Tussio servono un piatto di riso ai funghi. E’ il loro modo di dire grazie. Anche loro, gli sfollati di questo angolo di Gran Sasso, si preparano a trascorrere la Pasqua fuori casa: in una piccola tenda due metri per due, è stata allestita una chiesa: nella piccola Tussio, affacciata sulla valle dello Zafferano, a 800 metri sul mare, vecchia di mille anni e forse più, celebra un prete africano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Ecco i nuovi iPhone appena arrivati sugli scaffali

HI-TECH

Ecco i nuovi iPhone appena arrivati sugli scaffali Video

Asia Argento

GOSSIP

Asia Argento, compleanno con ringraziamento a X Factor. Riammessa?

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Le cime tempestose di Kate Bush

IL DISCO

Le cime tempestose di Kate Bush

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Un disperso nella zona di Albareto: soccorritori al lavoro

Il Soccorso alpino: foto d'archivio

APPENNINO

E' morto il fungaiolo colto da malore nei boschi di Albareto

Si tratta di un 80enne di Bergamo

SEXY RICATTO

L'hacker: «Frequenti siti porno, ora paga»

2commenti

PARMA

Viale Vittoria: cartello anti-spaccio già strappato e gettato nella campana del vetro Foto

2commenti

WEEKEND

Tra street food in Ghiaia, sport in Cittadella e mercatini: l'agenda del sabato

Verdi Off

Danza verticale e giochi di luce: pubblico con il fiato sospeso in piazza Duomo Foto Video

Emergenza

Droga: consumatori insospettabili e sempre più giovani

Varano

E' l'ora della Dallara Academy: due piani di storia, idee e futuro Gallery

PARMA-CAGLIARI

Oggi ci vorrà un Parma da battaglia

Segui gli aggiornamenti in tempo reale dalle 15

Qualità dell’aria

Parma attiva il piano regionale: da ottobre a marzo banditi anche i diesel euro 4

8commenti

Colorno

Tortél Dóls: ora è guerra tra confraternita e sindaco

Montechiarugolo

Addio a Carboni, il sindaco che amava la sua terra

Meteo

Settembre da record: dall'11 al 20 i giorni più caldi in 140 anni. E la pioggia non arriva

COLLECCHIO

Polemica sui bus vecchi, il Comune: «In arrivo nuovi mezzi»

CRAC

Spip, chiesti 2 anni e 10 mesi per Buzzi. Frateschi e Costa rischiano 2 anni e mezzo

Scuola

Cattedre vuote: a Parma mancano 1.260 insegnanti. E 300 bidelli

70 anni

Maxiraduno: Salso diventa la capitale mondiale dell'Ape Piaggio Le foto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Lega, 5 Stelle e progetti di alleanze europee

di Luca Tentoni

CHICHIBIO

«Locanda Marzolara» generosa tradizione e tanta qualità

di Chichibio

ITALIA/MONDO

milano

Ultimo saluto a Inge, rivoluzionaria fino alla fine Fotogallery

cosenza

Parroco vende oro della Madonna delle Grazie "per sanare i debiti della parrocchia"

SPORT

GOLF

Secondo giro del Tour Championship: Molinari in difficoltà

VOLLEY

L'Italia travolge la Finlandia nel primo match della seconda fase

SOCIETA'

hi-tech

Debutta il nuovo iPhone. Fan in coda, ma meno che in passato

ricordo

In tutte le librerie Feltrinelli, il valzer del Gattopardo dedicato a Inge Video: Parma

MOTORI

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"