13°

26°

Parma

Università, lunedì scade il termine per l'iscrizione a "Fonti orali e audiovisive per la ricerca storica e sociale"

Ricevi gratis le news
2

Scadranno il prossimo lunedì 20 aprile, alle 12, le iscrizioni al corso di perfezionamento “Fonti orali e audiovisive per la ricerca storica e sociale”, unico post-laurea specificamente dedicato a questo tema all’interno delle Università italiane, attivato presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Parma. La direzione del corso (assicurata dai Prof. Alessandro Bosi e Antonio Parisella) ha sede presso il Dipartimento di Studi Politici e Sociali dell’Ateneo.

Obiettivo del corso è quello di fornire le competenze non solo per gli usi tradizionali della ricerca storica, antropologica e sociologica con le fonti orali, ma anche quelle per gli impieghi nelle attività didattiche, nei servizi sociali, nelle mediazioni interculturali, nelle attività sanitarie, nella ricerca territoriale e ambientale, nella comunicazione interna di amministrazioni, imprese, organizzazioni.
Il Corso è realizzato in fattiva collaborazione con il Centro studi per la stagione dei movimenti di Parma e con l’Istituto Nazionale di Sociologia Rurale (INSOR). Sono stati invitati a partecipare l’Istituto centrale per i beni sonori e audiovisivi di Roma, l’Associazione Italiana di Storia Orale (AISO) e il Laboratorio della memoria di Isola Dovarese (CR).

Possono accedervi come perfezionandi coloro che siano in possesso di diplomi universitari e lauree di durata triennale o superiore del vecchio o del nuovo ordinamento universitario, nonché coloro che siano in possesso di diplomi triennali di Accademie, Conservatori e istituti assimilati. Possono inoltre accedere coloro che siano in possesso di qualsiasi altro titolo di livello universitario riconosciuto previsto da ordinamenti di altri paesi, europei e non. In difetto di titolo di studio universitario, potrà essere ammesso in qualità di uditore chi è in possesso di un titolo di scuola media superiore o di un’esperienza lavorativa ritenuta equipollente dai coordinatori. Il corso comprende 120 ore di lezione e laboratori (pari a 24 CFU), che si terranno di preferenza nelle giornate di sabato, per favorire la frequenza anche di coloro che lavorano. Per facilitare la frequenza di non residenti, la segreteria del corso sta contattando alberghi economici, foresterie, bed and breakfast, pizzerie e trattorie per prezzi convenzionati.

Sono previste alcune lezioni di fondamenti tenute da docenti di storia e di sociologia, una serie di laboratori con esperienze di ricerca e presentazione dei risultati filmati, quindi una serie di interventi sulle tecniche di registrazione e conservazione (svolti da tecnici di alta qualificazione dell’Istituto nazionale per i beni sonori e audiovisivi, delle Teche Rai e degli Archivi di Stato), una sezione sulla ricerca rurale e una sezione di Zibaldone con cose diverse che non rientrano nelle precedenti.

Tra i docenti, ve ne sono alcuni interni al Dipartimento di Studi Politici e Sociali (Alessandro Bosi, Marco Deriu, Sergio Manghi, Antonio Parisella, Vincenza Pellegrino, Alessandra Pozzi) e al Centro studi per la stagione dei movimenti (Margherita Becchetti, William Gambetta, Ilaria La Fata, Brunella Manotti) e inoltre - in via di conferma - Cesare Bermani, Giovanni Contini, Mariella Eboli, Gabriella Gribaudi, Alfredo Martini, Juri Meda, Giuseppe Morandi, Alessandro Portelli, Massimo Sani e forse Carlo Lizzani e Sergio Zavoli. Tra le esperienze, quelle del Centro studi per la stagione dei movimenti di Parma, del Circolo Gianni Bosio di Roma, della Lega di cultura di Piadena, del Laboratorio della memoria di Isola Dovarese, della Survivors of the Shoah Foundation for the Visual History fondata da Steven Spielberg (Los Angeles), del Parco di Monte Sole (Marzabotto, Bologna). L’organizzazione didattica tenderà - per quanto possibile - ad alternare nella giornata tre o quattro attività di diversa natura.

Il numero degli iscritti come perfezionandi non dovrà essere inferiore a 15 e superiore a 40. Al termine del Corso, agli iscritti come perfezionandi che a giudizio del Consiglio didattico abbiano svolto le attività ed adempiuto agli obblighi stabiliti e superata la prova finale prevista, verrà rilasciato attestato di frequenza. Gli uditori sono esonerati dalla prova finale e ad essi verrà rilasciato attestato di presenza. Ogni iscritto al Corso come perfezionando dovrà versare un contributo d’iscrizione di € 1.000,00 (per coloro che abbiano frequentato il precedente corso “Oralità e scrittura nell’era digitale” la quota è di € 600,00). Ogni iscritto al Corso come uditore dovrà versare un contributo d’iscrizione di € 600,00. Fondazioni, Banche popolari, Province, Comuni e Istituti di previdenza (ad es. INPDAP) assegnano spesso dei voucher di studio per la copertura totale o parziale di spese di frequenza a corsi postlaurea e di formazione professionale. Ai Corsi di perfezionamento universitari vengono attribuiti punteggi per docenti di ruolo e non delle scuole in relazione alle determinazioni caso per caso degli uffici scolastici e dei dirigenti dei singoli istituti. Ulteriori informazioni e la modulistica per le iscrizioni sono pubblicate sul sito web dell’Università di Parma, alla voce Corsi di perfezionamento.

Per informazioni:
Dipartimento di Studi Politici e Sociali, Borgo Carissimi 10, 43100 Parma,
fax 0521.034872, e-mail: direttore.sps@unipr.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • prof. Antonio Parisella

    05 Novembre @ 10.56

    Mi scuso per avere letto solo ora l'anonimo commento al nostro comunicato. In genrere mi applico ad attività scientifica e didattica. Vorrei invitare l'anonimo autore a visitare il sito htpp://www.fontioralieaudiovisive.it e farci una visita di persona, magari in occasione della prima lezione, il 29 novembre prossimo. Si renderà conto che una nuova attività è già nata da tempo e che ad essa stiamo cercando di fornire qualche iniezione di professionalità e di rigore metodologico, anziché lasciarla allo spontaneismo e all'improvvisazione. Lo posso assicurare che docenti e ricercatori di ruolo impegnati nel corso hanno superato severe prove concorsuali e di verifica, mentre i non strutturati stanno lavorando sodo per meritarsi (ma quando ? purtropo gli oracoli non lo dicono) un lavoro che per ora ha per loro quali solo la caratteristica del volontariato

    Rispondi

  • Loste

    14 Aprile @ 14.36

    Mi chiedo come avrà fatto finora la ricerca storica ad andare avanti senza un preziosissimo corso di studi in "Scienze orali e audiovisive.... " La nuova facoltà non risolverà certo il problema della disoccupazione giovanile ma soprattutto quello del posto di alcuni docenti e ricercatori ben piazzati.

    Rispondi

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Paola Di Benedetto dall'Isola al Grande Fratello: faccia a faccia con il suo ex Matteo

TELEVISIONE

Sexy Paola dall'Isola al Grande Fratello: faccia a faccia con il suo ex Matteo Foto Video

Mostra Sex & revolution

FOTOGRAFIA

"Fate l'amore!": dai libri al porno, un tuffo negli anni della rivoluzione sessuale Video Foto

Shalpy fa polemica con Fabio Fazio: "Mi invita ma non mi fa cantare"

Foto dal profilo Twitter di Shalpy

TELEVISIONE

Shalpy fa polemica con Fabio Fazio: "Mi invita ma non mi fa cantare"

3commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Il «Troccolone» di Capitoni, il Sangiovese della festa

IL VINO

Il «Troccolone» di Capitoni, il Sangiovese della festa

di Andrea Grignaffini

Lealtrenotizie

Azzannata da un pitbull

tg parma

Azzannata da un pitbull e insultata per il velo: la denuncia di una donna a Parma Video

La proprietaria del cane se n'è andata dopo il violento episodio

ANTEPRIMA GAZZETTA

Inchiesta sugli affitti: 2 sfratti al giorno in media a Parma e provincia Video

Inquilini abusivi: proprietario di un appartamento "accolto" con un coltello

fidenza

Si sente male mentre è alla guida e provoca incidente: gravissimo 67enne

politica

25 Aprile, Pizzarotti e "quei parlamentari che non hanno partecipato al corteo..."

Cavandoli: "Entrambe le parti erano mosse da motivazione valide e giuste"

4commenti

sfilata

Parma, 25 Aprile: tutti i colori della libertà Foto

carabinieri

Viale Mentana, arrestato con un etto di hashish il pusher dai mille nomi

4commenti

GAZZAREPORTER

Lago Santo: 25 Aprile al rifugio Mariotti

borgo gallo

L'accumulatore seriale ha «ridotto» così il palazzo in centro: le foto Video

incidenti

Una moto a terra in A1 tra Fidenza e il bivio per l'A15: due in Rianimazione

Fidenza

Addio a Pederzani, una vita per il calcio

parma calcio

Lucarelli e Munari, una camera per due

FORNOVO

L'autobus degli studenti divorato dalle fiamme a Riccò Video

Scarpa e Pezzuto: "Sottovalutate le segnalazioni sulla vetustà e cattiva manutenzione dei mezzi"

2commenti

DEGRADO

Stazione, parcheggio H: vigilanza armata dalle 14,30 alle 22,30

Fidenza

Matilde Farnese, da barista ad attrice

tg parma

Cameo di Benedetta Mazza nel film di Sorrentino su Berlusconi Video

La polemica

Concerto, via Farini chiusa: «Un danno per il commercio»

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il 25 aprile e la memoria perduta degli italiani

di Michele Brambilla

LA BACHECA

Ecco 20 nuovi annunci per chi cerca lavoro

ITALIA/MONDO

gran bretagna

I giudici: "Alfie sta morendo". E il padre minaccia una causa a tre medici per omicidio

COPENHAGEN

Ergastolo all'inventore del Nautilus per l'uccisione della reporter

SPORT

tifosi violenti

Champions, la polizia inglese conferma: arrestati due romani per tentato omicidio

2commenti

Gallery sport

Sbk di nuovo a Imola. La madrina? Aida Yespica Fotogallery

SOCIETA'

LIBERAZIONE

I cortei del 25 Aprile: Brigata Ebraica contestata a Milano, niente corteo unitario a Roma Foto

cavriago

Non gli andava bene l’orario di consegna: prende la postina a bastonate

MOTORI

ANTEPRIMA

Nuova Mercedes Classe A: come uno smartphone

2017: IL SORPASSO

La CO2 emessa dai benzina supera quella dei diesel