15°

25°

Parma

Nefrologia, una stanza promiscua per una notte

Nefrologia, una stanza promiscua per una notte
Ricevi gratis le news
0

Ospedale Maggiore, terzo piano del padiglione Nefrologia, degenze. Una stanza, due letti: un separé li divide e fa da sfondo a  un'emergenza. Da una parte della tendina riposa un uomo, dall'altra una donna.  E' quella che potrebbe essere chiamata una «stanza promiscua». Da evitare, oltre che per questioni di buon senso e di dignità del malato, anche per quanto è previsto dalla normativa. L'articolo 19 della legge 132 del febbraio del 1968 parla di «idonei locali di degenza distinti a seconda della natura delle prestazioni, del sesso ed età dei malati». Ma una circolare della Direzione sanitaria, firmata  da Giuseppe Caroli (direttore di presidio ospedaliero al Maggiore tra il 2004 e il 2005), permette una certa elasticità in occasione di emergenze. E l'altra notte la situazione era questa, in Nefrologia: dei 14 letti della degenza, solo uno era libero, in una stanza già occupata da un  paziente. Il caso ha voluto che chi dovesse trovare ospitalità fosse una paziente. Una donna.
«Abbiamo chiesto il consenso della signora e abbiamo messo una tendina, per creare una separazione maggiore tra i due letti - spiega Luca Sircana, direttore sanitario dell'Azienda ospedaliera -. Non è che noi abitualmente agiamo così, ma eravamo in presenza di una situazione particolare. D'emergenza, appunto». Situazione - e questo va sottolineato - durata peraltro poche ore: dalla serata di Pasquetta al dopo pranzo di ieri, quando si è liberato il letto di una stanza singola (dove era ricoverato un uomo), e la signora è stata trasferita. Verrebbe da chiedersi se non fosse possibile ospitare subito la signora nella stanza singola, trasferendo il paziente che riposava in quel letto nella camera nella quale si trovava l'altro uomo, ma era piuttosto tardi e probabilmente il degente della stanza singola si era già addormentato.
O forse le condizioni cliniche dei pazienti in questione hanno sconsigliato altri spostamenti. «In certi frangenti - prosegue Sircana - è il medico a decidere, ed è ovvio che tenga presente soprattutto le condizioni cliniche. In certi frangenti, per stabilire se una cosa è meglio di un'altra non ci si sofferma solo su questioni organizzative. In primo luogo, noi dobbiamo assicurarci della sicurezza del  paziente, che sia assistito e che gli sia ricoverato in un reparto che gli garantisca le cure del caso. Poi è chiaro che si tiene presente la distinzione tra i sessi, anche se non ci  fosse una legge lo si farebbe».
Ricoverare la signora in un altro reparto, per trovare una stanza «al femminile» non era un'ipotesi da prendere in considerazione - secondo la Direzione sanitaria - per le condizioni della donna. «Dopo essere stata ricoverata al Pronto soccorso, era stata sottoposta a una dialisi urgente nel reparto Rene acuti, dove si trova un “letto tecnico” che non può essere occupato - spiega Sircana -. La signora doveva restare in Nefrologia, nel reparto specializzato per garantirle tutte le cure necessarie, e comunque vicino al “letto tecnico”, se si fosse dovuto procedere a una nuova dialisi d'urgenza. L'unico posto disponibile in quel momento era quello nel quale è stata ricoverata la signora. Una soluzione temporanea, per poche ore. Ovvio che se fosse ».
Capita sovente? «No. Perché quasi sempre i pazienti possono essere seguiti da un maggior numero di strutture, non come in questo caso che c'era l'esigenza di restare vicino al letto tecnico tecnico per la dialisi». Ma i 14 posti di Nefrologia sono sufficienti? «Sì. I posti sono commisurati a una media. Certo, se le condizioni di difficoltà si verificassero ogni settimana, bisognerebbe tenerne conto. Ma non è così».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

E' nato il terzo royal-bay: è un maschio

Gran Bretagna

E' nato il terzo royal-baby: è un maschio

Se una pin-up incontra "mister barba"... Foto fra stile e ironia

PARMA

Se una pin-up incontra "mister barba"... Foto fra stile e ironia

Le matricole: il Trash party d'apertura. Le foto della festa

TONIC

Le matricole: il Trash party d'apertura Foto: ecco chi c'era

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Quiche tricolore, cucina patriottica

LA PEPPA

La ricetta - Quiche tricolore, cucina patriottica

Lealtrenotizie

Vandalismi all'Itis, la preside chiude il bagno

Parma

Vandalismi all'Itis, la preside chiude il bagno

IL CASO

Massacro di via San Leonardo, chiesto il rinvio a giudizio di Solomon

LUTTO

Addio a Oddi, pilastro dell'Audace

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

INTERVISTA

Baronchelli e Bugno, ciclisti-bersaglieri

Il personaggio

Beppe Boldi, maestro di cori: 55 anni di carriera

MEMORIA

I luoghi della Resistenza a Parma

Soragna

I ragazzini rapinati: abbiamo ancora paura

'NDRANGHETA

Gigliotti deve restare in cella: no del gip alla scarcerazione

CARABINIERI

Scompare da San Secondo: Claudio Lombino ritrovato a San Polo d'Enza

Il 29enne era scomparso venerdì, lasciando a casa portafogli e cellulare

REGGIO EMILIA

Silvia Olari su Fb: "Mi hanno rubato il tablet". E i Carabinieri lo rintracciano subito

"Tutto è bene quel che finisce bene", scrive la cantante

Serie B

L'Empoli strapazza il Frosinone, il Parma resta al secondo posto

Lucarelli esorta tutti su Fb: "Non esiste sconfitta nel cuore di chi lotta"

1commento

alimentare

Anno da record per il Parmigiano Reggiano

I dati del 2017: 3 milioni 650 mila forme prodotte, +5,2% rispetto 2016 nonostante l'aumento dei prezzi

Mondo

Nicaragua, 25 morti in scontri, cronista muore in diretta

Colpito alla testa mentre stava riprendendo su Facebook.

PARMENSE

Superenalotto: vincita da oltre 41mila euro a San Secondo

Coltaro

Luigi Bertolotti «un amico meraviglioso, ottimo lavoratore»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Trattative perditempo: Mattarella in campo

di Vittorio Testa

EDITORIALE

La generazione che rinuncia a educare i propri figli

di Michele Brambilla

10commenti

ITALIA/MONDO

Mondo

Macron vola da Trump: "Nessun piano B sull'accordo con l'Iran" Video

Economia

Dazi: accordo Ue-Messico per rimuovere il 99% delle barriere Video

SPORT

RUGBY

Zebre: pullman per i tifosi sabato a Treviso

parma calcio

Al Tardini la nascita delle Parma Legends e il raduno di “Serie A: Operazione nostalgia” Foto

SOCIETA'

MEDIA

Osservatorio giovani-editori: entra Tim Cook di Apple 

SOS ANIMALI

Cani da adottare Foto

MOTORI

LA NOVITA'

Lamborghini, ecco Urus: un toro travestito da Suv

1commento

NOVITA'

Kia Picanto X-Line: la citycar diventa crossover