18°

Parma

Torna il blocco del traffico del giovedì

Limiti alla circolazione entro i viali di circonvallazione

Torna il blocco del traffico del giovedì
Ricevi gratis le news
13

Ritorna il blocco del traffico del giovedì, dalle 8,30 alle 18,30 del 23 gennaio, entro i viali di circonvallazione. Il divieto è esteso alla auto Euro 3 ed Euro 4. Il provvedimento rientra nell’ambito delle azioni messe in atto in base all’accordo di programma siglato tra Comune di Parma e Regione Emilia Romagna volto a tutelare la salute pubblica con particolare riferimento alla qualità dell’aria. 

L’anello interessato alla chiusura è compreso all’interno dell’area delimitata dalle seguenti strade: viale Bottego, Barriera Garibaldi, viale Mentana, Barriera della Repubblica, viale San Michele, piazza Risorgimento, stradone Martiri della Libertà, viale Berenini, Ponte Italia, piazza Marsala, viale Caprera, piazzale Barbieri, viale Vittoria, piazzale Santa Croce, via Kennedy, viale Pasini, viale Piacenza e ponte delle Nazioni.

Si potrà usufruire dei parcheggi Toschi e Goito, percorrendo via IV Novembre, viale Toschi, viale Berenini, via Camillo Rondani e borgo Salnitrara.

LE DEROGHE PRINCIPALI. Anche per il blocco di giovedì 23 gennaio valgono le seguenti deroghe:
Car pooling – è prevista la possibilità di circolare per i mezzi con a bordo 3 persone se omologati a 4 o più posti, e con almeno 2 persone se omologati a 2/3 posti. Via libera alla circolazione per i veicoli alimentati a metano/gpl. Possono circolare gli autoveicoli ad alimentazione elettrica o ibrida. Car sharing - E’ consentito l’utilizzo dell’auto condivisa e vale la deroga per gli ultra settantenni.

Circolazione ammessa anche per i mezzi di emergenza e di soccorso, oltre ai mezzi di per la sicurezza pubblica, taxi, gli autoveicoli diretti ad alberghi della città, mezzi ufficialmente adibiti al trasporto dei portatori di handicap e mezzi privati con a bordo portatori di handicap in possesso di apposito contrassegno.

Sanzioni. In caso d’inosservanza delle disposizioni dei provvedimenti è prevista la sanzione amministrativa di 163 euro, con la possibilità di beneficiare di una riduzione della multa pari al 30%. pagando la multa entro 5 giorni dalla contestazione o dalla notificazione del verbale della violazione al codice della strada che prevede il pagamento di una sanzione amministrativa pecuniaria. 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • xxl

    23 Gennaio @ 18.38

    nilus75

    ieri sul sito del corriere c'era un articolo sulle micropolveri in pianura e un esperto diceva che i blocchi alle auto non servono a nulla... allora perchè continuare??? solo per rendere ancora più difficile la vita dei cittadini o forse è per fare cassa nei giorni in cui c'è poco traffico e quindi si incassa meno?

    Rispondi

  • Filippo Bertozzi

    23 Gennaio @ 16.55

    @Marialuigia: perchè è limitato anche l'assessore, che riconosce che il provvedimento è assolutamente inutile, ma non ha il coraggio di rinunciare alle sovvenzioni regionali...

    Rispondi

  • Vercingetorige

    23 Gennaio @ 15.31

    LA DOMANDA , POSTA IN QUESTI TERMINI E SENZA MALIZIOSI SOTTINTESI , E' RAGIONEVOLE . Allora bisognerebbe cominciare verificando se la premessa è vera , cioè se la differenza dei dati dell' inquinamento dell' aria a Parma rispetto alle altre Città , è costante e statisticamente significativa , e non aneddotica. E' un lavoro relativamente lungo perchè bisognerebbe analizzare i dati di tutta la Regione per un congruo periodo di tempo, ed omologare le diverse variabili . Non so se si potrà riuscire ad arrivare ad una risposta conclusiva.

    Rispondi

  • Filippo Bertozzi

    23 Gennaio @ 13.50

    @marialuigia è semplicissimo da spiegare: perché siamo amministrati da persone che non arrivano a capirlo, o se ci arrivano, preferiscono continuare con i provvedimenti INUTILI, pur di non perdere le sovvenzioni regionali.

    Rispondi

  • tiziana

    23 Gennaio @ 12.57

    No , la mia domanda non sottintende nessuna risposta. Mi chiedo veramente perché proprio Parma sia la città più inquinata della Emilia Romagna e non solo. Spessissimo i valori sono più alti di quelli riscontrati a Milano. Consideriamo anche che la centralina di riferimento per il traffico urbano è rimasta quella di Via Montebello, non più quindi quella posizionata in una strada a ben più alta congestione di traffico. L'autostrada e la via Emilia sono ugualmente tangenti e secanti le città emiliane. Allora, ripeto, da dove arriva la PARTICOLARE criticità di Parma? Forse potremmo partire da questa domanda per poter affrontare in modo costruttivo questo enorme problema che potrà solo aumentare nei prossimi anni.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

E' iniziato il Grande Fratello Vip. Benedetta Mazza: "Cerco l'amore" Video

TELEVISIONE

E' iniziato il Grande Fratello Vip. Benedetta Mazza: "Cerco l'amore" Video

Harlem Gospel Choir

Auditorium Paganini

Arriva l'Harlem Gospel Choir

Ricordando... un'estate in piscina: foto da Campora

PGN

Ricordando... un'estate in piscina: foto da Campora

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

LA CURIOSITA'

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

di David Vezzali

3commenti

Lealtrenotizie

Blitz nei centri massaggi, dalle tenutarie ai personaggi tuttofare: ecco i retroscena

L'INCHIESTA

Blitz nei centri massaggi, dalle tenutarie ai personaggi tuttofare: ecco i retroscena

1commento

PARMA

Scontro auto-bici in via Zarotto: un ferito

Fuga di gas nella notte: vigili del fuoco in via Gobetti

FIDENZA

Stazione, 23enne aggredita da un extracomunitario

3commenti

PARMA

Lavori in Cittadella: arrivano operai e ponteggi Foto

LAUREA

La farfalla Giulia è diventata dottoressa

3commenti

LUTTO

Addio ad Armido Guareschi, ex patron della Lampogas

LANGHIRANO

Castello di Torrechiara chiuso, rabbia e proteste

2commenti

Corniglio

Sesta diventa un set per il film di Giovanni Martinelli

Teatro Due

Jeffery Deaver presenta stasera il nuovo romanzo

EXPORT

A Parma boom nel secondo trimestre: +13%

CALCIO GIOVANILE

«Mio figlio col braccio rotto, ma nessuno ferma l'azione»

3commenti

Fontevio

Choc anafilattico, vivo per miracolo. La farmacista: "Ecco come l'ho salvato" Video

16 novembre

Le "stelle" illuminano la città: per il terzo anno la Guida Michelin presentata a Parma

PARMA

Sparano "per gioco" a un distributore e una finestra: denunciati tre giovani Foto

La pistola era ad aria compressa. La finestra è stata danneggiata. Sono intervenuti i carabinieri

MODENA

Pugni e testate alla capotreno sul Bologna-Parma: denunciata 26enne

3commenti

dopo 12 anni

Esproprio ex Federale: Comune costretto a pagare 1,6 milioni di euro

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il non-detto dietro la legge di stabilità

di Domenico Cacopardo

L'ESPERTO

Terreni comunali: quando è possibile l'usucapione

di Arturo Dalla Tana*

ITALIA/MONDO

BOLOGNA

Il ragazzo ucciso scrisse: "Se mi volete morto, la fila è lunga"

RIMINI

Prostituzione e droga: sequestrato il night "Lady Godiva", 19 misure di custodia cautelare

SPORT

BASEBALL

Parma Clima: Yomel Rivera raggiunge i compagni in Arizona

Lega pro

Berlusconi compra il 100% del Monza. Galliani ancora al suo fianco

SOCIETA'

GUSTO LIGHT

La ricetta "green" - Vellutata delicata ai cannellini

Reggio

Disfunzione erettile, in Italia ne soffrono tra 3 e 5 mln

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

RESTYLING

Mazda CX-3 dà ancora fiducia al diesel