20°

31°

Tv Parma

Servizi educativi e tariffe. È scontro anche in tv

Confronto fra rappresentanti delle famiglie e della Giunta comunale. Acceso dibattito ad Agorà sui costi di nidi e materne

La trasmissione di Agorà di ieri sera si è parlato di asili

La trasmissione di Agorà di ieri sera si è parlato di asili

Ricevi gratis le news
14

 

Risorse pubbliche che scarseggiano, famiglie che fanno sempre più fatica ad arrivare a fine mese. E anche a permettersi di mandare i figli al nido e all'asilo. Si è parlato di servizi educativi comunali e di relativi costi ieri sera su Tv Parma ad «Agorà», la trasmissione di approfondimento condotta da Luca Sommi, in cui è andato in onda lo scontro fra i rappresentanti delle famiglie e dell'opposizione e, dall'altra parte, della giunta comunale.
Filippo Bertozzi e Massimo Armillotta, del Comitato delle famiglie di Parma, hanno parlato di «sopruso» a proposito dell'abolizione del quoziente Parma, che permetteva di ridurre le rette: un'abolizione avvenuta «contrariamente a quanto promesso nel programma del sindaco». Hanno replicato il vicesindaco Nicoletta Paci e l'assessore ai Servizi sociali Laura Rossi. «Il Comune la sua parte la fa - ha detto la Paci -. Il quoziente Parma è un vantaggio economico che purtroppo può cessare nel momento in cui non si è più in grado di sostenerlo. Il Comune sostiene comunque il 75% della spesa complessiva delle rette, alle famiglie resta il 25%. La tariffe sono aumentate perché l'alternativa sarebbe stata quella di chiudere alcuni servizi. E comunque ricordo che per i redditi più bassi molti hanno avuto una leggera diminuzione delle tariffe».
«Capiamo le esigenze delle famiglie che fanno fatica ad arrivare a fine mese - ha detto la Rossi - ma dobbiamo ricordarci che le risorse sono limitate e che dobbiamo sostenere anche famiglie in situazioni di vera e propria povertà e famiglie in situazioni di disperazione totale».........L'articolo completo sulla Gazzetta di Parma in edicola

Guarda la puntata di Agorà

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Filippo Bertozzi

    30 Gennaio @ 22.19

    @maurizio: se e' come dici, concordo. Anche sulla tua chiosa, anche se non mi sembra particolarmente attinente a quello di cui si sta discutendo.

    Rispondi

  • bichouk

    29 Gennaio @ 21.46

    Penso invece che l'analisi di Filippo sia perfetta..il problema che se il servizio andrà avanti in questo modo per altri tre anni è destinato ad implodere:le rette per le coppie che lavorano sono insostenibili e maggiori in molti casi di quelle delle strutture private,per le coppie nullafacenti, che inspiegabilmente hanno la priorità nelle graduatorie d'accesso,le rette sono irrisorie e spesso non pagate con regolarita...morale:quelli che pagherebbero vengono tagliati fuori così le entrate diminuiranno inesorabilmente..

    Rispondi

  • Filippo Bertozzi

    29 Gennaio @ 20.51

    @maurizio: 1) la notizia dei 140.000€ per il mktg e la comunicazione del car sharing era riportata, senza successive smentite, in un articolo della Gazzetta di inizio gennaio; 2) sulla Scuola Europea, se non ricordo male non era solo una denuncia della minoranza, ma anche degli amministratori della partecipata del comune in carico della questione che, a seguito della mancata ratifica del loro accordo da parte di Pizzarotti, si sono dimessi; 3) chi non ha consegnato i documenti necessari per ottenere le agevolazioni non ha scuse, e io non gliele ho mai date, ne' li ho mai citati, pur non credendo che siano tanti come dici tu; 4) io non ho mai scritto (leggi meglio) che gli amministratori hanno detto che le famiglie numerose devono arrangiarsi: e' un dato di fatto, visto che hanno azzerato tutte le agevolazioni; 5) io di soluzioni in tasca non ne ho, non sta a me averne visto che non mi sono candidato al governo di niente, ma comunque ritengo che l'abolizione dell'imu che pagavano i proprietari, per introdurre la trasi (o come si chiama) che pagheranno anche gli inquilini, e' stata una vera porcata (un sentito ringraziamento ai parlamentari del governo attuale che l'hanno votata: sicuramente, come dici tu, costringera' i comuni ad alzare ulteriormente le tasse o le tariffe)

    Rispondi

  • Flavia

    29 Gennaio @ 17.18

    "E comunque ricordo che per i redditi più bassi molti hanno avuto una leggera diminuzione delle tariffe", ma ci rendiamo conto che non è SOSTENIBILE l'ammontare a 542€ di una retta mensile anche per chi ha un reddito inferiore ai 1700€? Perchè non è che pagando 542€ ne avanzino per vivere 1158€, perchè sfido chiunque a trovare famiglie che non hanno BOLLETTE (sempre più care), FINANZIAMENTI DI PRESTITI e/o MUTUI, SPESE CONDOMINIALI (chi purtroppo ha il riscaldamento centralizzato sa di cosa parlo). Di acquisti di vestiario non se ne parla (lo shopping non so più cosa sia). Io personalmente non ce la faccio a trovarli questi 542€, e come faccio con mio figlio?! A chi lo lascio se non posso permetterli un asilo nido??? Rinuncio al lavoro e resto con lo stipendio part-time di mio marito? Sì? E come mangiamo? Ma la gente al potere, e ci metto anche il nostro Sindaco, si rende conto che così non si può andare avanti?!

    Rispondi

  • Livia

    29 Gennaio @ 15.56

    Ho visto Agora' oggi dal sito e sono rimasta allibita. Il meglio della peggior politica. Concordo totalmente con l'analisi fatta da Filippo e mi chiedo quanto ancora i cittadini di Parma sopporteranno tutto questo. La citta' ha le forze per reggere altri 3 anni di questa politica? Con il loro sistema non stanno aiutando la citta' ad uscire dalla crisi, anzi stanno aiutando a creare nuovi poveri (se togli a chi fa fatica, domani non avra' piu' nulla... ma perche' parlare dei 10.000 euro dati per gli SCEC e' propaganda politica? Non sono sempre soldi nostri? Io avrei preferito darli per aiutare n famiglie a pagare un po' meno il nido o la materna!) Ben diceva il consigliere Iotti sul fatto che i tagli possono essere fatti senza andarli a prendere al sociale che ne ha bisogno! Sottolineo anche la gravita' delle parole del vice-sindaco Paci che prima nega con forza l'aumento delle rette e poi le ammette sostenendo che o cosi' o il taglio dei servizi... Ma tanto tutte queste parole non serviranno a nulla... come il delirio della raccolta differenziata ci insegna. Boriosi incompetenti solo attaccati alla poltrona...

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

E' il giorno di Cristiano Ronaldo a Torino. Primo autografo a un bambino

Sport

E' il giorno di Cristiano Ronaldo a Torino. Primo autografo a un bambino Foto

Il battesimo reale del principe Louis: le foto

LONDRA

Il battesimo reale del principe Louis: le foto

Modelle e mode estive

MODA

Il bikini "girato" che non intralcia l'abbronzatura: ecco come fare Video

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La favola di Natale dei Pogues

IL DISCO

La favola di Natale dei Pogues

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Dopo il colpo di pistola, l'aggressione con un forcone

Il caso di strada Argini Enza

Dopo il colpo di pistola, l'aggressione con un forcone

Paura

Adolescente scompare nel nulla. Ore di angoscia per i genitori

Casalmaggiore

Trova 1.100 euro in strada e li porta ai carabinieri

Agricoltura

Organizzazioni divise sull'accordo commerciale col Canada

COLORNO TORRILE

Un comitato contro la fusione

Il Parma a processo

La Procura: «Pena da scontare in B»

Salsomaggiore

In vacanza a Peschici, salva un anziano in mare

Santa Maria del Taro

Addio a Elisa Bottini, scomparsa a soli 37 anni

PARMA

Nuovo violento temporale: due alberi caduti, "acqua alta" nei sottopassi  Video

Nel video, il momento più forte del temporale a Coloreto

2commenti

MARTORANO

Spara alla moglie e si getta nel vuoto: lei è salva per miracolo, lui è in Rianimazione

Testimonianza

«Negli ultimi tempi era cupo e nervoso»

Gazzetta domani

Parma a processo, lo stillicidio delle indiscrezioni sulle richieste dell'accusa

PARMA CALCIO

Caso sms, promozione a rischio: Calaiò lascia il ritiro per partecipare al processo

Secondo indiscrezioni, sarà chiesta una dura sanzione per il Parma. Anche per il Chievo è a rischio la serie A

24commenti

APPENNINO

Grandine e vento, l'assessore regionale: "Entro pochi giorni la prima stima dei danni" Video

L'assessore regionale alla Protezione civile Paola Gazzolo ha visitato Bardi, Calestano e Neviano

COLLECCHIO

Violento scontro in tangenziale: furgone sventrato da un autoarticolato Foto

Paura e contusioni per il conducente del furgone

FELINO

Le piadine di Igor fanno furore in Australia

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le donne e quei maschi da educare

di Georgia Azzali

CHICHIBIO

«Trattoria Cattivelli» - Una storia che va oltre la buona cucina

ITALIA/MONDO

PISA

Choc anafilattico: muore dopo la cena

VIALE ZARA

Si dà fuoco a Milano: 27enne in gravi condizioni

SPORT

CALCIO

E' finita per la Reggiana: salta la vendita, niente iscrizione al campionato

4commenti

Serie A

Gazzola, il Parma nel cuore

SOCIETA'

SALUTE

Due studi universitari: niente fumo e più sesso per un cuore sano

1commento

GAZZAFUN

Le scuole sono chiuse ma gli esami non finiscono mai: oggi quiz di geografia

MOTORI

Motori

Allarme Assogomma: sempre più lisci gli pneumatici degli italiani

ANTEPRIMA

Volkswagen (s)maschera il piccolo Suv T-Cross Fotogallery