15°

26°

Parma

Parma, tremila alcolisti: sempre più donne e giovani

Parma, tremila alcolisti: sempre più donne e giovani
Ricevi gratis le news
1

di Stella Ricchini

Chi ha negli occhi l’immagine un po' sbiadita di un uomo, dai vestiti logori, sporco e maleodorante, con in mano una bottiglia di vino scadente, ha nella mente solo il vecchio, e ormai, sorpassato cliché dell’alcolista. Oggi, infatti, le persone che abusano di alcol, o ne sono dipendenti, fanno più paura. Sono sempre più giovani, spesso donne, con un grado d’istruzione medio-alto e un lavoro su cui contare.
 
Solo nella nostra regione nel 2005 almeno 9960 soggetti si sono rivolti a strutture pubbliche o private per problemi alcol correlati. La metà di queste persone è stata ricoverata negli ospedali, mentre il 49% erano utenti dei Sert. Il rimanente 10,7%, invece, era composto da tossicodipendenti con abuso concomitante di alcol.
 A Parma e provincia sono stati registrati, sempre nel 2005, 1393 casi di uomini, donne e ragazzi con problemi alcol correlati, anche se si stima che in realtà nel nostro territorio siano oltre 3.000 i soggetti interessati. E in tutta l’Emilia Romagna il numero reale si aggirerebbe intorno ai 30.000 casi. Molti alcolisti, infatti, restano nell’ombra e non ammettono la loro dipendenza o chiedono aiuto. Ma negli ultimi anni, almeno stando al volume «Alcol e alcolismo in Emilia Romagna» (presentato giovedì a Palazzo Giordani in un incontro organizzato dall’associazione Marino Savini con la collaborazione di Provincia e Ausl), non è solo lo stereotipo dell’alcolista a essere cambiato, anche le modalità di consumo sono diverse. C'era un tempo, infatti, in cui i consumatori di alcol preferivano bere vino, magari durante i pasti perché considerato alla stregua di un alimento, ora, invece, sono la birra e i superalcolici a diffondersi a macchia d’olio, soprattutto tra i più giovani.
 
«Da una ricerca condotta sul “perché si beve” è risultato che più il consumatore è giovane più ammette di bere per una questione di socializzazione - commenta Raimondo Maria Pavarin, responsabile dell’Osservatorio epidemiologico dipendenze patologiche dell’Ausl di Bologna e coautore del volume insieme al direttore del programma dipendenze dell’Ausl di Piacenza, Antonio Mosti -. Con l’aumentare dell’età, il consumo viene attribuito a una consuetudine alimentare». C'è, quindi, oggi una divisione generazionale sulle motivazioni che spingono a bere, data anche dall’arrivo nel nostro Paese di mode provenienti dall’Europa settentrionale. E a questo spaventoso allarme sull'abuso di alcol sempre più diffuso tra i giovani, va aggiunto anche che «chi consuma alcolici sempre più spesso ne fa uso unitamente alla cocaina», osserva Maria Antonioni, direttore del Sert di Parma.

Ma se da un lato il fenomeno è preoccupante, dall’altro stanno diminuendo i ricoveri in ospedale: l’alcolista ha iniziato a rivolgersi ai Sert o alle associazioni di auto mutuo-aiuto prima dell’insorgere di patologie dovute all’abuso di alcol. Secondo l’Osservatorio mondiale della sanità al consumo di alcol sono attribuibili il 10% di tutte le malattie, di tutti i ricoveri e di tutti i tumori, il 63% delle cirrosi epatiche e il 9% delle invalidità. A Parma, nel 2005, sono state ricoverate 736 persone per patologie e correlate all’alcol, mentre 487 alcolisti si sono rivolti al Sert. «Oggi è importante più che mai - evidenzia Maria Antonioni, affiancata dagli esperti presenti alla presentazione, moderata da Rocco Caccavari, presidente dell’Associazione Marino Savini - puntare sulla prevenzione soprattutto tra i giovani».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • silviodp

    27 Aprile @ 12.34

    leggo con attenzione lo snocciaolare dei numeri, ma mi chiedo, e la parte che riguarda la famiglia dov'è? credo che le vittime inconsapevoli del bere siano sempre più spesso i familiari, cambiare, avere speranza che si possa vivere in maniera più serena è possibile io ho provato Al-Anon una speranza per amici e familiari di alcolisti www// al-anon.it grato per l'ospitalita vi auguro buon lavoro e grazie per la sensibilità che dimostrate silviodp

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Nadia Toffa per la prima volta senza parrucca

social network

La prima volta di Nadia Toffa senza parrucca: selfie con la mamma

Swinging Ballroom Closing Party: ecco chi c'era alla festa

FESTE

Swinging Ballroom Closing Party: ecco chi c'era alla festa Foto

Quanta Parma a Vinitaly (Guarda chi c'era)

manifestazione

Quanta Parma a Vinitaly (Guarda chi c'era)

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Il terzo giorno": foto-cronaca di un debutto

LA MOSTRA

"Il terzo giorno": foto-cronaca di un debutto

Lealtrenotizie

Il pensionato e l'officina in nero: sequestro e multa da 10mila euro Video

via zanardelli

Il pensionato e l'officina in nero: sequestro e multa da 10mila euro Video

8commenti

FATTO DEL GIORNO

Strattonano un'anziana, la fanno cadere e la rapinano alla fermata del bus

2commenti

PARMA

Un logo per la Barilla, concorso al Toschi: ecco le studentesse premiate Foto

Un concorso per premiare i dipendenti con 25 anni di anzianità in azienda

polizia

Aggressione nella notte in via D'Azeglio

1commento

segnalazione

San Leonardo, bossoli di arma da fuoco sul marciapiede

3commenti

POLIZIA MUNICIPALE

Sequestrate 120 paia di scarpe e giubbotti contraffatti. Video: ecco come scoprire i falsi

Denunciati due senegalesi

1commento

carabinieri

Colpì il giardiniere a badilate: arrestato commerciante di Langhirano

1commento

ALLUVIONE

La Procura replica all'attacco di Pizzarotti: «Parole scomposte»

13commenti

bardi

Cade nel bosco mentre fa legna: soccorsi difficili per un 67enne ferito

CARABINIERI

Prima il furto all'Ikea, poi l'aggressione al cassiere: arrestato 30enne reggiano

E' divenuta esecutiva la condanna per rapina e lesioni nei confronti di un uomo per un episodio del novembre 2014

CALCIO

D'Aversa: "Il sistema di gioco si decide in base ai giocatori disponibili" Video

lutto

Addop a Maria Piovani, la "nonnina" di Marzolara

Vedova di Enrico Alfieri dal 1971, diceva spesso: «Se mi garantissero che quando muoio lo ritrovo di là, non ci penserei due volte»

reggio emilia

Cellulare rubato passa di mano, due denunciati a Montechiarugolo, due a Felino

Inchiodati grazie al tracciamento, ma il telefono è sparito

COLORNO

Dopo l'incidente scappa: «inchiodato» dalle telecamere

gazzareporter

Rissa fra ragazze: volano bottiglie di birra (e infrangono un portone)

Stazione

Chiude il piano dei senzatetto

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La crisi e l'alibi del voto regionale

di Luca Tentoni

NOSTRE INIZIATIVE

"Il terzo giorno": la mostra in 8 pagine speciali

ITALIA/MONDO

Genova

Cinque Terre, misteriosa macchia bianca in mare

TRAFFICO

Camion si ribalta in tangenziale a Milano, tondini sulla carreggiata: 5 feriti, traffico bloccato

SPORT

MOTOGP

Austin: Iannone il più veloce. Quarto Rossi

RUGBY

I giocatori delle Zebre allenano i piccoli giocatori Foto

SOCIETA'

usa

"Carrie" tifa per l'amica "Miranda" governatrice di New York

FOTOGRAFIA

Figure contro, la fotografia della differenza: mostra allo Csac Foto

MOTORI

NOVITA'

Kia Picanto X-Line: la citycar diventa crossover

NOVITA'

Audi A7 Sportback: linea da coupé, qualità da ammiraglia