14°

27°

Parma

"Teste rasate" alla Contromanifestazione: momenti di tensione

"Teste rasate" alla Contromanifestazione: momenti di tensione
Ricevi gratis le news
8

Momenti di tensione, questa mattina, durante la "Contromanifestazione" organizzata da Usi/Rdb. Al passaggio del corteo in piazzale Salvo D'Acquisto, tre esponenti di estrema destra di origine straniera - probabilmente ucraina - hanno aggredito verbalmente i manifestanti facendo intendere che avevano con sé alcuni coltelli. 
I ragazzi - molto giovani - sono stati identificati dalle forze dell'ordine che scortavano i manifestanti.

La "Contro - manifestazione", in opposizione a quella in corso in piazza Garibaldi ha effettuato il percorso: barriera Saffi - via Saffi - borgo delle Colonne - borgo del Naviglio - viale Mentana -  via Garibaldi e via Melloni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Paolo

    03 Maggio @ 15.57

    Non mi pare di aver detto i dimostranti dovevano essere fatti tacere. Credo che ognuno debba poter esprimere le proprie idee, anche le più lontane dal mio pensiero. Ho solo constatato quanto fosse comprensibile, da parte di ragazzi dell'Est Europa, un senso di rigurgito verso certa simbologia di memoria sovietica. Nessuno nega i meriti che ha avuto in Occidente la sinistra (in primis la liberazione dal nazifascismo); in Oriente esso ha rappresentato e rappresenta tuttora ben altra cosa. I "ragazzi di Chişinău" non li "vado a cercare", come Lei ha detto con espressione vagamente equivoca: ne sento ogni giorno le storie dai loro fratelli maggiori dei quali mi onoro di essere collega. Le auguro, signor Francesco, di non dover mai consolare un collega angosciato perché da due giorni non ha più notizie del fratello, rinchiuso in una caserma a migliaia di km. E quanto a lavoratori sfruttati, sappia che il concetto non mi è ignoto. Sono caporeparto in una piccola azienda della Provincia, a novembre ho organizzato uno sciopero che ha bloccato la fabbrica per tre giorni, per ottenere il pagamento puntuale degli stipendi per tutti gli operai. Non è necessario essere di sinistra per capire quando un imprenditore ha superato la soglia della decenza. Riterrei a questo punto chiusa la ns. discussione, onde evitare che si trasformi in un botta e risposta infinito. Grazie in ogni caso per il tono educato dei Suoi interventi.

    Rispondi

  • Francesco

    03 Maggio @ 11.53

    Il gioco a "i miei morti sono più belli dei tuoi" l' ha cominciato Lei, signor Paolo, non io. Ha cominciato a dire che i dimostranti del 1 Maggio intorno a via Saffi dovevano esser fatti tacere, che noi, che difendevamo il loro diritto ad esprimere le loro opinioni , condivise o no che fossero, come avviene in Democrazia, dovevamo andare in Moldavia. Poi è andato a tirar fuori Chisinau. Certo gli estremisti picchiano e uccidono , e lo hanno fatto sia i "bianchi" che i "neri" , ma le istanze sociali , di cui il Socialismo è stato , ed è, uno dei principali promotori , non hanno niente a che vedere col terrorismo. Ricordi che , se le Brigate Rosse in Italia non sono riuscite ad ottenere la sollevazione popolare che speravano , è stato perché la Sinistra le ha rinnegate ed isolate. Le Brigate Rosse speravano che il Partito Comunista e la CGIL le seguissero, scatenando una guerra civile . Invece Partito Comunista e CGIL si sono schierati a difesa della Democrazia. Ricordi che Guidorossa , ucciso dalle Brigate Rosse, era un sindacalista della CGIL. Allora, nessuno vuol dire che tutte le ragioni stiano dalle parti del Socialismo, e tutto il torto dalla parte degli altri, ma , che chi dimostra contro un Sistema politico ed economico che porta allo sfruttamento dell' uomo sull' uomo, e rende i ricchi sempre più ricchi , e i poveri sempre più poveri, debba essere "fatto tacere" , come Lei ha chiesto, proprio no !

    Rispondi

  • Paolo

    02 Maggio @ 19.14

    Appunto, fascisti e comunisti solo questo sanno fare: picchiare e ammazzare chi non la pensa come loro. A fare un giro per Parma vedo, certo, strade e lapidi dedicate ai Martiri Partigiani che 60 anni fa caddero per la nostra Libertà (e voglio ricordare che non erano certo tutti comunisti, c'erano anche i lberali come Giacomo Ulivi); ma vedo anche quelle dedicate a chi 30 anni fa cadde vittima delle brigate rosse. Giocare a "i miei morti sono più belli dei tuoi" non è segno di maturità civile e politica.

    Rispondi

  • Francesco

    02 Maggio @ 15.47

    Per vedere quanti ragazzi hanno seviziato ed assassinato i nazifascisti non c' è bisogno d' andare a Chisinau. Basta che il signor Paolo faccia un girettino per Parma, guardando i nomi delle strade e le lapidi sui muri, e, invece di andare a cercare ragazzi a Chisinau , guardi i vecchi con "la minima" , i disoccupati, i precari , i cassintegrati, i senza casa, i poveri , che ha sotto il naso.

    Rispondi

  • Paolo

    02 Maggio @ 10.40

    Ai quattro bimbi con megafono preferisco i ragazzi di Chişinău, che mentre venivano massacrati di botte nelle caserme della polizia comunista non smettevano per un momento di gridare "Vrem să schimbăm în bine! Jos comuniştii!".

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Avicii - Best moments live

MUSICA

Avicii, best moments live: i concerti più belli del dj svedese Video

Arriva "Homeland 7" ma l'ottava serie sarà l'ultima

serie tv

Arriva "Homeland 7" ma l'ottava serie sarà l'ultima

Star Smallville incriminata per traffico sessuale

televisione

Star di "Smallville" incriminata per traffico sessuale

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Il terzo giorno": foto-cronaca di un debutto

LA MOSTRA

"Il terzo giorno": foto-cronaca di un debutto

Lealtrenotizie

Parma, tanto cuore per tornare al secondo posto. E lunedì tocca al Frosinone Risultati e classifica

2-1 al Carpi

Parma, tanto cuore per tornare al secondo posto. E lunedì tocca al Frosinone Risultati e classifica

"Vittoria incerottata e sofferta: 3 punti findamentali", Videocommento di Grossi - Barillà: "Vitoria dedicata a Lucarelli e Munari" Video

5commenti

serie b

D'Aversa: "Restiamo con i piedi per terra" Video

scomparso

San Secondo, da 24 ore non si hanno notizie di Claudio. Chi l'ha visto?

polizia

Il market dello spaccio? Installato nel greto della Parma. Cinque in manette Video

In tutto 13 arresti e oltre 65 chili di droga sequestrati

9commenti

Ospreys 37-14

Le Zebre chiudono (in casa) con una vittoria

incidente

Mezzano superiore, finisce con l'auto nel fossato: ferito un 65enne

felino

Parcheggiava con un permesso disabili falso intestato a un morto

4commenti

gazzareporter

Bici "parcheggiata" in via Marchesi

arte

Lorenzo Dondi protagonista al Fuorisalone di Milano Foto

dopo il maltempo

Sicurezza del territorio: 62 interventi finanziati dalla Regione, da Colorno all'Appennino

carabinieri

Sborsa 30mila euro per una Porsche usata ma è una truffa: tre denunciati

1commento

VIA SIDOLI

Scende dall'autobus: 83enne assalita e rapinata

6commenti

FURTI

Notte di raid nelle assicurazioni: cosa cercavano i ladri?

5commenti

Addio

Giancarlo Bonassi, l'antesignano delle guide turistiche

L'agenda

"Nel segno del giglio" e non solo: un sabato tra dischi in vinile, libri e musica

Tribunale

Picchia e perseguita la fidanzata: condannato a due anni

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Intese difficili. La prossima settimana è decisiva

di Domenico Cacopardo

IL VINO

«5 Stelle Sfursat di Nino Negri» rigore ed equilibrio unici

di Andrea Grignaffini

ITALIA/MONDO

India

Scatta la pena di morte per chi stupra le bambine

La Spezia

Rifacimento di piazza Verdi: due arresti per tangenti

SPORT

MotoGp

Marquez penalizzato: da primo a quarto in griglia

GAZZAFUN

Parma-Carpi 2-1: fate le vostre pagelle

SOCIETA'

GAZZAFUN

“La morta in Tär" e le belle storie in dialetto: rispondi al nostro quiz

Gran Bretagna

Star e colpi di cannone per il compleanno di Elisabetta

MOTORI

NOVITA'

Audi A7 Sportback: linea da coupé, qualità da ammiraglia

NOVITA'

Kia Picanto X-Line: la citycar diventa crossover