17°

27°

Parma

Università: da Economia a Farmacia, fino a Psicologia, arriva il numero chiuso

Università: da Economia a Farmacia, fino a Psicologia, arriva il numero chiuso
Ricevi gratis le news
4

Diversi corsi di laurea triennale e di laurea specialistica diventano a numero chiuso. Altri corsi vengono riorganizzati. Da Economia a Farmacia, dalla laurea specialistica di Architettura fino a quella di Psicologia, il Senato accademico ha deciso numerose novità nell'organizzazione dei suoi corsi per l'anno 2009-2010.
Le novità dell'offerta formativa sono state illustrate dal rettore Gino Ferretti subito dopo la riunione del Senato accademico. L'elenco completo dei corsi e delle facoltà dell'Università di Parma è scaricabile in formato pdf in fondo a questo articolo. Bisogna tenere presente che cambiano i termini: la laurea triennale è chiamata «laurea», mentre la specialistica (che dura due anni) ora si chiama «laurea magistrale».

Dalla politica del numero chiuso si «salvavano» diversi corsi, che però da quest'anno vengono modificati. Diventa a numero chiuso la laurea triennale in Economia e Management: 840 posti. La laurea magistrale a ciclo unico in Farmacia ha 160 posti, mentre quella in Chimica e Tecnologia Farmaceutiche (Ctf) ha 100 posti.
Ad Architettura la «specialistica» diventa a numero chiuso per 100 studenti. Ingegneria civile e ambientale avrà 200 posti e accorpa i corsi in ingegneria ambientale e in ingegneria civile. A Psicologia la laurea in Scienze e Tecniche Psicologiche conterà 300 posti e la laurea magistrale avrà 120 posti. Nella facoltà di Medicina, il corso di laurea in Scienze motorie, sport e salute è disponibile per 230 studenti.
Sono decisioni che sicuramente faranno discutere, così come quelle sui corsi eliminati. Tecniche del Restauro resta come laurea triennale e come specialistica, invece è ad esaurimento il corso di laurea triennale in Scienze e Tecnologie per la conservazione e il restauro dei beni culturali, anch’esso afferente alla Facoltà di Scienze MM.FF.NN.

Il corso di Economia dello Sviluppo nasce da una riorganizzazione di vari altri corsi triennali. A Lettere poi c'è una nuova «specialistica» in Scienze dell'Educazione, mentre a Farmacia vengono accorpati i corsi di Scienze erboristiche e di Informazione scientifica del farmaco.
Nessun problema per Scienze Politiche, assicura inoltre il rettore: chi ora è iscritto all'indirizzo Spami (ad orientamento economico) avrà garantito il relativo corso specialistico.
Per diverse modifiche serve l'approvazione del ministero ma questo è il quadro delle novità.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • marzio

    05 Maggio @ 18.45

    penso che non sia giusto proibire l' accesso a qualsiasi forma di studio con numeri chiusi. Ognuno deve decidere cosa vuol fare nella propria vita e non devono essere gli altri a decidere il tuo futuro . Chi arriva dai liceei ritengo sia giusto che abbino la facolta' di accedere in qualsiasi facolta' senza ulteriori prove visto che la scuola che hann intrapreso gli offre soo quelle speranze. E' da anni che dico che e' sbagliato , quando lo capiranno, siamo noi genitori che dobbiamo spingere su questo fronte e ribaltare le ingiustizie. Mi piacerebbe che qalche illustre mi rispondesse e sentire se tutti i suoi filgi sono a posto, col lavoro e avere qualche consiglio........................... Marzio

    Rispondi

  • ososita

    05 Maggio @ 17.32

    Io trovo che numero chiuso e obbligo di frequenza (x gli studenti non lavoratori) siano caratteristiche che tutte le università serie dovrebbero avere. L'accesso all'università non è un diritto da riconoscere universalmente a tutti, solo per il fatto di fare domanda (quanto meno, dovrebbe essere così per le uni. pubbliche!). Se uno ha la voglia e la capacità è giusto che vada avanti: supera i suoi bei test d'ingresso e via! Purtroppo oggi nessuno è più abituato alla selezione e alla meritocrazia. Numero chiuso significa persone più preparate e motivate, aule non sovraffollate al limite dell'inumano, maggiore possibilità di relazione tra studenti e prof. La selezione è giusto farla anche all'ingresso, dato che nel corso degli anni sono migliaia gli espedienti che permettono a cani e porci di restare. Infine l'obbligo di frequenza: obbliga sì gli studenti ad andare a lezione (invece che grattarsi tutto il giorno) ma soprattutto obbliga anche i professori a degnarsi di mettere piede in facoltà (e magari pure in aula). Chi dice che laurearsi oggi è facile dev'essere un pistolotto che non ha idea di come funzioni oggi la vita in ateneo e che ignora il progresso e l'aumento di argomenti e materie che oggi si trattano.

    Rispondi

  • antonella casoli

    05 Maggio @ 10.56

    IN QUALITà DI PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DI CORSO DI LAUREA mi preme informare che l'articolo relativo all'università apparso oggi sulla gazzetta riporta un errore: la facoltà di scienze non attiverà nell'a.a. 2009/10 il corso di laurea triennale in TECNOLOGIE PER LA CONSERVAZIONE E IL RESTAURO mentre sarà attivato il corso di laurea magistrale in SCIENZE PER LA CONSERVAZIONE E IL RESTAURO. L'ARTICOLO DICE IL CONTRARIO

    Rispondi

  • JOD

    05 Maggio @ 10.46

    Buongiono, penso che non sia giusto impedire il diritto allo studio inserendo "numeri chiusi", credo che la soluzione sia rafforzare la ormai persa difficoltá degli esami dei vari corsi: ormai non é difficile e duro laurearsi. Tornare a quella "selezione naturale" che il biennio delle lauree quinquennali faceva; alla prima lezione del 1º anno il prof. ci disse: "guardate i due compagni ai vostri lati: prima alla fine dell'anno almeno uno di loro avrá abbandonato, cominciamo...". Ma ormai le Facoltá sono delle societá e se é dura laurerasi, ci sono poche iscrizioni/matricole...e quindi meno soldi che entrano. Fate voi, per me fa lo stesso, la mia laurea appesa al muro ce l'ho el a guardo con rispetto ed orgoglio. Buona gironata...di studio.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Asia Argento

GOSSIP

Asia Argento, compleanno con ringraziamento a X Factor. Riammessa?

Corona: in appello pena ridotta da 1 anno a 6 mesi

MILANO

Corona: (in tribunale con il figlio) in appello pena ridotta da 1 anno a 6 mesi

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Sicurezza: nessuno volti le spalle alla città

EDITORIALE

Sicurezza: nessuno volti le spalle alla città

di Filiberto Molossi

Lealtrenotizie

L'hacker: «Frequenti siti porno, ora paga»

SEXY RICATTO

L'hacker: «Frequenti siti porno, ora paga»

2commenti

Verdi Off

Danza verticale e giochi di luce: pubblico con il fiato sospeso in piazza Duomo Foto Video

Emergenza

Droga: consumatori insospettabili e sempre più giovani

WEEKEND

Tra street food in Ghiaia, sport in Cittadella e mercatini: l'agenda del sabato

Montechiarugolo

Addio a Carboni, il sindaco che amava la sua terra

Meteo

Settembre da record: dall'11 al 20 i giorni più caldi in 140 anni. E la pioggia non arriva

Colorno

Tortél Dóls: ora è guerra tra confraternita e sindaco

COLLECCHIO

Polemica sui bus vecchi, il Comune: «In arrivo nuovi mezzi»

Varano

E' l'ora della Dallara Academy: due piani di storia, idee e futuro Gallery

CRAC

Spip, chiesti 2 anni e 10 mesi per Buzzi. Frateschi e Costa rischiano 2 anni e mezzo

Scuola

Cattedre vuote: a Parma mancano 1.260 insegnanti. E 300 bidelli

70 anni

Maxiraduno: Salso diventa la capitale mondiale dell'Ape Piaggio Le foto

12 TG PARMA

"Svuotato il conto dalla sera alla mattina": la testimonianza del pensionato truffato Video

Qualità dell’aria

Parma attiva il piano regionale: da ottobre a marzo banditi anche i diesel euro 4

anteprima gazzetta

"Visiti siti porno, paga o diciamo tutto": anche a Parma la truffa on line del momento

consorzio di tutela

Bertinelli: "Troppo falso Parmigiano vogliamo una 'legge autenticità' "''

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Lega, 5 Stelle e progetti di alleanze europee

di Luca Tentoni

L'ESPERTO

Lavoro all'estero: il requisito dei 183 giorni

di Daniele Rubini*

ITALIA/MONDO

milano

Ultimo saluto a Inge, rivoluzionaria fino alla fine Fotogallery

cosenza

Parroco vende oro della Madonna delle Grazie "per sanare i debiti della parrocchia"

SPORT

GOLF

Secondo giro del Tour Championship: Molinari in difficoltà

VOLLEY

L'Italia travolge la Finlandia nel primo match della seconda fase

SOCIETA'

hi-tech

Debutta il nuovo iPhone. Fan in coda, ma meno che in passato

milano

Risse e furti, la Questura chiude per 10 giorni i "Magazzini generali"

MOTORI

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"