18°

Ospedale

Cura dimagrante per i dipartimenti del Maggiore

Le strutture passano da 12 a 5: esigenze di razionalizzazione, ma anche di risparmio

Cura dimagrante per i dipartimenti del Maggiore

Ospedale Maggiore

Ricevi gratis le news
6

 

Rivoluzione nell'organizzazione interna dell'Azienda ospedaliero-universitaria. L'annunciato riordino dei dipartimenti (di cui si parla da oltre due anni, ossia dal varo della riforma Gelmini sull'università), dopo alcune false partenze e lo stop imposto dalle elezioni universitarie per il rinnovo del rettore, è in dirittura di arrivo e promette una drastica cura dimagrante, con i dipartimenti che passano da dodici a cinque.

Il lavoro, ci tiene a ribadire il direttore generale dell'ospedale Maggiore, Leonida Grisendi, è «in progress» (nei giorni scorsi il piano è stato presentato alla Conferenza territoriale sociale e sanitaria, ieri mattina al Collegio di direzione dell'ospedale Maggiore, il 3 marzo toccherà ai sindacati medici e il 6 marzo a quelli dei paramedici) e potrebbe subire modifiche nel corso dell'iter istituzionale prima della definitiva approvazione. Ma il progetto, redatto d'intesa fra il rettore dell'ateneo Loris Borghi - ex preside della facoltà di Medicina - e il direttore generale, è comunque già chiaro e abbastanza definito.
............................Tutti i particolari sulla Gazzetta di Parma

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • The Jolly Joker

    22 Febbraio @ 18.47

    Ai sensi di legge, non esiste più l' "infermiere professionale", ma l'INFERMIERE e basta. Professionista della salute.

    Rispondi

  • Vercingetorige

    21 Febbraio @ 18.09

    " THE JOLLY JOKER" HA RAGIONE . Oggi , per fare l' Infermiere Professionale , bisogna essere laureati all' Università . C'è la "triennale " , e poi, volendo , anche la "Magistrale" . Questo dà , alla figura dell' Infermiere , una certa autonomia nel lavoro e gli consente di non essere più solo un "manovale" del Medico. ALL' OSPEDALE DI PARMA C' E' UN REPARTO AFFIDATO AD INFERMIERI , NEL QUALE I MEDICI ACCEDONO SOLO SU RICHIESTA DEGLI INFERMIERI STESSI . E' LA L.I.D.I. ( LUNGODEGENZA INTEGRATA A DIRIGENZA INFERMIERISTICA ). Nel primo periodo di applicazione di questo nuovo ordinamento professionale può sorgere qualche conflitto di competenze , che , però , dovrebbe essere superabile con un pò di buona volontà e di chiarezza di idee da una parte e dall' altra. In linea di massima , al Medico competono la prescrizione delle procedure diagnostiche e della terapia e l'esecuzione degli interventi chirurgici , mentre , all' Infermiere , compete l' organizzazione e la gestione del "nursing". Un ordinamento del genere esiste anche all' estero. Bisognerà però che anche la Magistratura ne prenda atto , perchè , finchè l' Infermiere era solo una figura subordinata , senza una propria autonomia , il Medico doveva rispondere di qualunque cosa facesse , ma , laddove diventa una figura professionale almeno in parte , autonoma , deve anche rispondere direttamente di ciò che fa. Questo non è ancora sempre chiaro a tutti. POST SCRIPTUM : gli Infermieri Professionali diplomatisi prima del nuovo ordinamento sono "todos caballeros" . Il termine "paramedic" esiste anche all' estero. Negli Stati Uniti , per esempio, viene attribuito agli Infermieri specializzati nel soccorso pre-ospedaliero , sulle ambulanze.

    Rispondi

  • Attolo

    21 Febbraio @ 16.52

    Queste sono le famose "riforme" di cui parlano i Monti, i Letta e i Renzi: tagliare, tagliare e ancora tagliare, fino a che la gente avrà bisogno di pagare un'assicurazione privata per potersi curare. Sarebbe ora che la gente aprisse gli occhi e, nonostante la disinformazione di stampa e tv, capisse dietro a queste meravigliose "riforme" esiste un progetto di riduzione dello Stato sociale e di cessione dei servizi pubblici a gruppi privati.

    Rispondi

  • The Jolly Joker

    21 Febbraio @ 13.11

    Non esistono più i paramedici!!!! Gli INFERMIERI sono professionisti laureati col titolo accademico di Dottore e con una loro autonomia!! Redazione, rettificate.

    Rispondi

  • Vercingetorige

    21 Febbraio @ 12.41

    IO HO SEMPRE DIFESO , E I LETTORI ME NE SONO TESTIMONI , GLI OSPEDALI, I MEDICI , IL SERVIZIO SANITARIO PUBBLICO , PERO' IN QUESTI ULTIMI ANNI , A FORZA DI CHIUSURE DI OSPEDALI (scesi da 7 a 3 nella Provincia di Parma negli ultimi 30 anni ) E CHIUSURE DI POSTI-LETTO (scesi da oltre 2500 a poco più di 1000 negli ultimi 30 anni solo in Parma Città ) , SI RISCHIA DI SUPERARE DAVVERO I LIMITI DEL TOLLERABILE ! Ormai le parole d' ordine che dilagano in Ospedale sono : ricoverare il meno possibile , e , nei casi in cui si ricoveri , dimettere al più presto. E' vero che, una volta , si esagerava nei ricoveri , c' erano quelli che "svernavano" con due pillole al giorno , c' era "il vecchietto dove lo metto " che stava in Ospedale intanto che i famigliari andavano al mare. Che si sia posto fine a tutto questo è stato un bene , ma ora si esagera al contrario. Vengono dimessi pazienti in gravi condizioni , con l' alibi dell' affidamento ai Servizi Territoriali , che più di pochi minuti di assistenza al giorno non fanno, e non possono certamente sostituire l' Ospedale. I famigliari si sentono dire , dagli Operatori Sanitari , di mettere l' ammalato "da qualche parte" , spendendo migliaia di euro al mese . NO, SIGNORI , SIETE VOI AD AVERE IL DOVERE ISTITUZIONALE DI ASSISTERE GLI AMMALATI , NON IO , CHE , COI MIEI DUE SOLDI DI STIPENDIO, DEVO TIRARE AVANTI A STENTO TUTTA LA FAMIGLIA ! Il discorso sulle "badanti" in Ospedale poi , lo faremo magari un' altra volta.........A me è capitato , negli ultimi tempi, per due volte , di sentirmi dire di "portare a casa" miei parenti , chiaramente in condizioni terminali , perchè "tutto sommato, non stavano così male"... Io, a casa , non li ho portati e sono morti , in Ospedale, pochi giorni dopo. BISOGNA CHE I MEDICI NON SI LASCINO COINVOLGERE E SOPRAFFARE DALLA GESTIONE SALUMIERISTICO-BOCCONIAN-MANAGERIALE CHE , IN QUESTI ANNI , HA DEVASTATO LA NOSTRA SANITA'. DEVONO AGIRE SECONDO SCIENZA E COSCIENZA , NEL RISPETTO DEL GIURAMENTO DI IPPOCRATE ! Il Giuramento di Ippocrate viene prima del Direttore Generale. ANCHE I SINDACI DEI COMUNI , che compongono la Commissione Sanitaria Territoriale , non devono accontentarsi di un comizio annuale di circostanza dei Direttori Generali, ma farsi interpreti dei bisogni delle proprie Popolazioni. Va bene che , la Commissione Territoriale , conta come il due di coppe con briscola denari , perchè i Direttori Generali dipendono direttamente dalle Regioni .....

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Laura Pausini, cancellate le due date di Eboli: ha l'otite

oggi e domani

Laura Pausini cancella le due date di Eboli: ha l'otite

E' iniziato il Grande Fratello Vip. Benedetta Mazza: "Cerco l'amore" Video

TELEVISIONE

E' iniziato il Grande Fratello Vip. Benedetta Mazza: "Cerco l'amore" Video

Ricordando... un'estate in piscina: foto da Campora

PGN

Ricordando... un'estate in piscina: foto da Campora

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

LA CURIOSITA'

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

di David Vezzali

3commenti

Lealtrenotizie

Massaggi

FIAMME GIALLE

Prostituzione: sequestrati 22 centri massaggi cinesi, 34 denunciati Foto

Identificate 25 ragazze cinesi. Il denaro era spedito in Cina via money transfer

5commenti

Fontevio

Choc anafilattico, vivo per miracolo. La farmacista: "Ecco come l'ho salvato" Video

16 novembre

Le "stelle" illuminano la città: per il terzo anno la Guida Michelin presentata a Parma

anteprima gazzetta

L'export made in Parma vola: +13% nel secondo trimestre

sport

D'Aversa: "Napoli fortissimo, ma nella vita niente è impossibile" Video

dopo 12 anni

Esproprio ex Federale: Comune costretto a pagare 1,6 milioni di euro

social

Il Parma viaggia verso Napoli (in treno): "selfone" di gruppo

INCIDENTE

Autocisa, un'auto si ribalta in galleria: i soccorsi arrivano (anche) in elicottero Foto

MODENA

Pugni e testate alla capotreno sul Bologna-Parma: denunciata 26enne

3commenti

CALCIO GIOVANILE

«Mio figlio col braccio rotto, ma nessuno ferma l'azione»

2commenti

PARMA

Sparano "per gioco" a un distributore e una finestra: denunciati tre giovani Foto

La pistola era ad aria compressa. La finestra è stata danneggiata. Sono intervenuti i carabinieri

MONTAGNA

Fungaiolo ferito in zona Prato Spilla

Il Soccorso alpino sta intervenendo

FONTANELLATO

Un cane in cerca del suo padrone vagava in A1: salvato dalla Polstrada

Il proprietario, un autotrasportatore di Alessandria, non si era accorto che il cane lo aveva seguito

1commento

CALCIO

Gobbi a Bar Sport: "A Napoli per tentare di fare punti" Video

VIABILITA'

Via Europa, il cantiere provoca il caos

7commenti

Via Emilia Ovest

Il ladro scappa. Ma lascia i documenti

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il non-detto dietro la legge di stabilità

di Domenico Cacopardo

L'ESPERTO

Terreni comunali: quando è possibile l'usucapione

di Arturo Dalla Tana*

ITALIA/MONDO

Aggressione

"Violento predatore sessuale", condanna tra 3 e 10 anni a Bill Cosby, il papà de "i Robinson"

sicurezza

Abbandono bimbi in auto: via libera del Senato al ddl "seggiolini"

SPORT

Lega pro

Berlusconi compra il 100% del Monza. Galliani ancora al suo fianco

SOFTBALL

Collecchio Under 13, la fotogallery delle finali nazionali

SOCIETA'

Reggio

Disfunzione erettile, in Italia ne soffrono tra 3 e 5 mln

Napoli

"Lo sposo è scappato con i soldi dei regali". Scoppia una rissa al matrimonio

1commento

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

RESTYLING

Mazda CX-3 dà ancora fiducia al diesel