17°

27°

Scuole dell'infanzia

Piccolini e grandicelli: insieme all'asilo

Il Comune ha già informato le famiglie chi è interessato può richiedere il trasferimento del proprio figlio nelle nuove classi. La stessa sezione accoglierà bimbi dai 18 mesi ai 5 anni. L'esperimento partirà dal prossimo anno in tre nidi

Piccolini e grandicelli: insieme all'asilo

Bimbi all'asilo

Ricevi gratis le news
11

 

Il Comune prova a rivoluzionare il mondo dei servizi per l’infanzia con un esperimento: accogliere in una stessa sezione bimbi che vanno dall’anno e mezzo di età ai cinque anni, mentre ora la divisione prevede che nei nidi ci siano bimbi fino ai tre anni, mentre nelle scuole dell’infanzia si va dai tre ai cinque.
L’idea ha superato la fase puramente teorica, tanto che l’amministrazione ha già provveduto a informare le famiglie con apposite lettere distribuite in diverse scuole dell’infanzia nelle quali, oltre ad una descrizione dettagliata del progetto, è stato allegato anche il modulo per l’eventuale trasferimento del piccolo all’interno delle nuove classi.
Tutti i particolari sulla Gazzetta di Parma

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Filippo Bertozzi

    02 Marzo @ 08.57

    Per una volta, sono d'accordo con Vic (ma capisco il perche' vediamo la giunta con occhi diversi...): e' un esperimento, aspettiamo a giudicarlo. Che i posti manchino, non l'ha nascosto nessuno: se dobbiamo fare le nozze coi fichi secchi, facciamole: giudicheremo a posteriori se ha funzionato sul piano pedagogico.

    Rispondi

  • Vercingetorige

    28 Febbraio @ 20.04

    A ME SA TANTO di un espediente per diminuire il numero delle classi e diminuire il personale . Invece di fare una classe di nido e una classe di materna , si ammucchiano i bimbi tutti in una classe sola. Ma puo' darsi che mi sbagli...............

    Rispondi

  • Biffo

    28 Febbraio @ 16.02

    A quando l'accorpamento degli Istituti superiori con le varie Case Protette?

    Rispondi

  • Elisa

    28 Febbraio @ 14.05

    Al di là delle opinioni politiche, credo sia un'ottima proposta che mi auguro possa essere estesa al più presto a tutte le strutture. Per le famiglie significa un solo inserimento in ambiente familiare, meno affollamento rispetto alle materne, affiatamento e rafforzamento del rapporto con gli educatori, continuità educativa. Mi spiace solo che mia figlia non abbia potuto godere di questa possibilità....

    Rispondi

  • bichouk

    28 Febbraio @ 13.57

    Penso che sia una delle poche cose buone messe in atto da questa amministrazione in ambito di servizi per l'infanzia. È giusto aumentare i posti per la scuola materna piuttosto che per il nido. Per i bimbi in età da nido la socializzazione è meno importante e i genitori hanno più possibilità di riduzione del carico di lavoro. Certo ci vorrebbero posti per tutti ma sicuramente è meglio privilegiare i più grandicelli. Non so quali possano essere i vantaggi in ambito pedagogico ma io ho messo come prima scelta questa soluzione per le mie figlie. Infatti una è in età da nido e l'altra da materna per cui la comodità di una struttura unica è impagabile..unica pecca:i posti a disposizione sono troppo pochi.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Carlotta Maggiorana è la vincitrice

concorso

Carlotta Maggiorana è la nuova Miss Italia. Terza Chiara, reginetta con la protesi Foto

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

MISS ITALIA

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

1commento

Fabrizio Corona Zoe

GOSSIP

Fabrizio Corona e Zoe si sono lasciati: colpa di un sms

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

HI-TECH

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

di Riccardo Anselmi

Lealtrenotizie

L'amarezza di Pizzarotti e Casa: «Poliziotti in più solo grazie a Minniti»

SICUREZZA

L'amarezza di Pizzarotti e Casa: «Poliziotti in più solo grazie a Minniti»

49 ANNI

Addio a Sonia Angela Santagati

TIZZANO

Frana di Capriglio, l'ira del sindaco Bodria: «I lavori subito o evacuo il paese»

VIABILITA'

Via Europa, insieme al cantiere partono anche i disagi

STAZIONE

Sfilò 15 euro a un giovane e lo aggredì, condannato

Lentigione

Piena dell'Enza, risarcimenti e polemiche

Fontevivo

«Grattato» il parmigiano: giallo alla Festa dell'Uva

SERIE A

Parma, che tour de force

sicurezza

Dura risposta del Viminale: "Parma merita attenzione, non un sindaco che alza polveroni"

5commenti

GAZZAREPORTER

Via Roncoroni, collage di rifiuti abbandonati... Foto

sissa trecasali

Un altro rave party sulle rive del Po (a Coltaro): 28 denunciati Video

sicurezza

Incontro al Viminale, Casa: "15 agenti in più. Ma sul presidio in stazione dovremo arrangiarci" Video

5commenti

Prefettura

Boom di patenti ritirate per alcol e droga: giovani, professionisti e tante donne

2commenti

gazzareporter

"Acqua alta" in un vagone del treno Bologna-Milano

centro

Ponte Romano, lavori finiti: apertura confermata il 7 ottobre Video

Parma (e regione)

Ondate maltempo 2016-2107, entro il 23 ottobre le domande di risarcimento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La felice discordia di Salvini e Di Maio

di Vittorio Testa

LA BACHECA

Ecco 57 offerte per chi cerca lavoro

ITALIA/MONDO

USA

Coppia insospettabile "drogava e stuprava donne": forse centinaia di casi

scosse

Terremoto di magnitudo 2.5 e replica a Pozzuoli

SPORT

Pallavolo

Mondiale: Slovenia rimontata, en plein Italia

CHAMPIONS

Magie di Icardi e Vecino, l'Inter vince all'ultimo respiro

SOCIETA'

BARI

Chitarrista dei Negramaro, i medici: "Un pizzico di ottimismo"

gossip

Il re delle notti? "Troppo noioso", la moglie lascia Bob Sinclar

MOTORI

I PIANI DELLA ROSSA

"In arrivo Ferrari Purosangue. Ma non chiamatelo Suv"

La pagella

Al volante di Volvo XC40 D4 R-Design