19°

29°

giudice di pace

Medico telefonava al volante: era un'urgenza, multa cancellata

Pediatra raccolse un allarme scabbia a scuola. Riconosciuta la necessità della risposta

Telefono al volante
Ricevi gratis le news
8

Squillò il cellulare di servizio, e per la dottoressa fu come se suonasse la sirena di un allarme. La donna, una delle responsabili del servizio di Pediatria di comunità dell'Asl addetta al servizio attivo di sorveglianza sanitaria in tutte le scuole del distretto di Parma, rispose sapendo già che le stavano annunciando un'emergenza.

Per lei si trattava solo di scoprire quale. Mentre cercava di accostare per non intralciare il traffico, la donna fece in tempo a sentire abbastanza, e cioè la parola «scabbia».
Presto avrebbe scoperto che quell'allarme avrebbe fatto rima con rabbia. Perché nel frattempo anche una pattuglia della polizia municipale le intimò di fermarsi. I vigili furono inflessibili, nonostante lei dicesse che non c'era assolutamente tempo da perdere.......................Tutti i particolari sulla Gazzetta di Parma

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • presente

    27 Marzo @ 11.43

    Mi chiedo,visto che neppure sulla gazzetta "cartacea" se ne fa menzione, ma il giudicante, in questo caso Giudice di Pace, ha avuto riscontro per documenti dell' effettiva emergenza???? Ossia, ha visionato rapporti e, sopratutto, la registrazione telefonica tra la dottoressa e l'ospedale, a sugello del'effettiva emergenza oppure è bastata la parola della dottoressa e del/della sua/o collega??? Che io sappia, giusto a prova delle avvenute comunicazioni, tali telefonate vengono registrate dal centralini, a tutela del chiamante e del chiamato. Rimango poi dell'avviso che, se questa dottoressa effettivamente per motivi di lavoro deve rispondere al telefono, deve altrettanto procurarsi un bell'auricolare, in comercio ve ne sono dei bellissimi anche senza fili. Ribadendo poi il concetto che un lettore ha prima di me su esposto, un caso di scabbia non è sicuramente un caso di ebola o di meningite fulminante, tale da dover giustificare il comportamento della dottoressa.Bastava accostare e rispondere, oppure se si perdeva la chiamata si ritelefonava. Punto e basta. Il problema è che, come al solito, la vince sempre chi la fa in barba alle leggi, con mille scuse ed escamotage per "saltarci fuori". Spero in cuor mio che il giudicante abbia avuto l'accortezza di farsi consegnare le prove ( verbali, registrazioni telefoniche e altro ) inoppugnabili prima di annullare il verbale. Ma poi leggo, chi ha patrocinato la signora è la stessa associazione che sta ( a suo dire) difendendo tutti gli automobilisti multati in tangenziale sud tramite, per ora, (visto che sia il tribunale civile che il tar ha fin ora dato ragione al comune) i regolarisssimi autovelox?????? Forse che questa associazione vuole riscrivere il codice della strada che è legge della Repubblica Italiana?????Pensiamo solo se la dottoressa, nel rispondere al telefono per la sua emergenza e quindi distratta dalla guida, mossa dalla sua devozione alla profassione, avesse provocato un incidente, allora le emergenze sarebbero diventate 2? No signori, così non va, non va proprio.Spero tanto che il comune appelli anche questa sentenza, come del resto sta appellando tutte quelle della tangenziale sud e vinca. E poi, non lamentiamoci se i nostri agenti della Municipale, alcune volte sono scontrosi, stufi e scocciati: voi come la prendereste a veder vanificato il vostro lavoro, lavoro che ha il solo scopo di far rispettare le leggi dello Stato e di insegnare un po' di sana EDUCAZIONE CIVICA???? Meditate gente, meditate

    Rispondi

  • Biffo

    27 Marzo @ 11.22

    Ma questa non è una notizia, è una barzelletta; come giustamente fanno osservare alcuni commentatori, la dottoressa zelante doveva munirsi di auricolari o di vivavoce. E poi, se anche la persona affetta da scabbia avesse atteso qualche minuto in più, non sarebbe stata in pericolo di vita, si sarebbe solo grattata la pelle per qualche tempo in più. Se quando insegnavo, avessi saputo che potevo anch'io invocare un'urgenza, quando mi hanno fermato per eccesso di velocità, avrei sempre potuto accampare la scusa che stavo correndo da un alunnon che voleva sapere da me se Cuore e Scuola si scrivevano con la C o con la Q.

    Rispondi

  • One

    27 Marzo @ 11.05

    Incredibile, va beh, ho visto "avvocati" fare di peggio..

    Rispondi

  • adriana

    27 Marzo @ 10.37

    il Codice della Strada è chiaro e vale per tutti, anche per quella dottoressa, ancor più sapendo di poter ricevere telefonate di servizio mentre era al volante! Non ho mai letto Liala, ma immagino che così come è scritto l'articolo, potrebbe iniziare uno dei suoi romanzi. Peccato che non sia firmato.

    Rispondi

  • Ilaria

    27 Marzo @ 10.06

    Questa è la dimostrazione che LA LEGGE NON E' UGUALE PER TUTTI !!!! Se la sig.ra dottoressa, responsabile, direttrice, etc..... lavora anche con il telefono (come fanno milioni di persone) CHE SI PROCURI UN AURICOLARE ! E quindi paghi la multa , questa sarebbe stata a mio avviso , la giusta sentenza...... e poi a quei livelli, dottoressa... il telefono è aziendale e neanche lo paga! E comunque nel caso ci vuole un attimo dire "resta in linea" , mettere le 4 frecce e fermarsi ..... Se avessero fermato una persona qualsiasi senza titoli altisonanti che magari si giustificava dicendo " ero al telefono con mia madre anziana che non trovava la sua medicina salvavita e la stavo aiutando"...... la multa sarebbe stata certa e irrevocabile dal giudice, anzi come successo in Paesi seri a seguito di un appello discriminatorio, assurdo e ridicolo, la multa è stata raddoppiata.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Miss Italia, spuntano foto di nudo, Carlotta rischia il titolo

Il caso

Miss Italia, spuntano foto di nudo, Carlotta rischia il titolo

"A du pass": aperitivo italo-rumeno. Ecco chi c'era: foto

FESTE PGN

"A du pass": aperitivo italo-rumeno Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Disoccupazione: come funziona la Naspi

L'ESPERTO

Disoccupazione: come funziona la Naspi

di Paolo Zani*

Lealtrenotizie

Prosciugano il conto corrente di un pensionato di Zibello: cinque denunciati

truffa online

Prosciugano il conto corrente di un pensionato di Zibello: cinque denunciati

Dopo il blitz

Residenti e commercianti: «Via Bixio non è una strada di spacciatori. C'è gente tranquilla e belle botteghe»

3commenti

SICUREZZA

Nuove videocamere e altri 7 vigili urbani

1commento

Vigatto

Emergenza viabilità, tangenziale «rimandata»

1commento

FONTANELLATO

Brucia la corte dei Boldrocchi: addio al recupero?

gazzareporter

Viale Vittoria, nuovi cartelli anti-spaccio Foto

Intervista

Pertusi: «Nel mio sangue scorre Verdi»

COLLECCHIO

Sagra della Croce, pochi bagni chimici

Pieveottoville

E' morta Renata Barbieri, «colonna» del volontariato

Libro

Un saggio su Bartali, eroe mito del Novecento

san leonardo

Furgone in fiamme all'incrocio tra via Venezia e via Trento. Video: lo spaventoso incendio - 2

2commenti

SPETTACOLI

Verdi Off - La grande notte in piazza Duomo Tutti gli appuntamenti

Si comincia con la danza verticale "Full Wall" e l'installazione "Macbeth"

PARMA

Sicurezza: 60 nuove telecamere e più agenti di polizia municipale Video

Ecco i progetti annunciati dal Comune

6commenti

Crédit Agricole

Giampiero Maioli insignito Cavaliere della Legione d’Onore dall'Ambasciata Francese

anteprima gazzetta

Sicurezza a Parma, il caso ora è politico: "Ma ai parmigiani interessa che si faccia qualcosa"

1commento

LAGASTRELLO

Un fungaiolo cade in un dirupo e muore fra il Parmense e la Lunigiana

Il recupero del corpo è difficile, perché si trova in una zona impervia

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Sicurezza: nessuno volti le spalle alla città

di Filiberto Molossi

GAZZAFUN

10 piazze della nostra provincia: in quale comune siamo?

ITALIA/MONDO

cagliari

In attesa del medico impegnato in una consulenza: "Tutta colpa di un negro"

INDIA

Panico in volo: passeggeri, sangue da naso e orecchie

SPORT

Tour Championship

Molinari, primo giro in sordina. "Ora tocca migliorare" Video

EUROPA LEAGUE

Zampata di Higuain: il Milan stende il Dudelange

SOCIETA'

milano

Risse e furti, la Questura chiude per 10 giorni i "Magazzini generali"

sospetto

Test di medicina, picco su Google: "Qualcuno ha barato"

MOTORI

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"

ANTEPRIMA

Honda, il nuovo CR-V. Come va in 5 mosse