18°

30°

Parma

Il Melloni riapre: oggi tutti in classe - Si rafforza l'ipotesi della "bravata"

Il Melloni riapre: oggi tutti in classe - Si rafforza l'ipotesi della "bravata"
Ricevi gratis le news
21

Riaprirà oggi l'istituto Melloni, dopo la fuga di ammoniaca che ieri ha coinvolto 29 persone, portate in ospedale per accertamenti, e ha portato all'evacuazione dell'istituto.
La Provincia ha reso noto che «le verifiche effettuate già da ieri dai tecnici di Arpa, Ausl, e vigili del fuoco sono proseguite oggi con una lunga e accurata ispezione sia all’interno che all’esterno della struttura utilizzando tre diversi strumenti per completare i controlli necessari».

LA PRESIDE - «Non ci sono guasti e non ci sono state perdite. - spiega la preside Rosa Gabriella Orlandi -   Abbiamo cominciato a ipotizzarlo già nel primo pome­riggio di mercoledì ma ora, ter­minati tutti gli accertamenti dei tecnici ne siamo certi. La sostan­za, che non è stata identificata, è stata introdotta dall'esterno».
  E quello che è successo dopo si può riassumere con una sola pa­rola: paura. Oltre 1200 studenti evacuati, 29 persone finite al Maggiore, via Maria Luigia chiu­sa per ore e un intervento straor­dinario di mezzi di soccorso e forze dell'ordine. E per tutto que­sto qualcuno potrebbe essere chiamato a rispondere.
  «Oggi stesso la scuola riaprirà regolarmente e io parlerò ai ra­gazzi invitandoli a riflettere sul­l'accaduto. Poi presenterò un esposto alle autorità competenti chiedendo un approfondimento e delle indagini per valutare eventuali responsabilità».

LA PROVINCIA - «Per quanto riguarda la Provincia - spiega l’assessore Gabriele Ferrari - sono stati verificati tutti gli impianti: elettrici, di condizionamento e tecnologici, così come sono stati sottoposti a controllo tutte le strumentazioni in uso alla scuola, distributori di bevande e cibi compresi. E’ stata dunque effettuata una completa verifica della funzionalità dell’Istituto, resa possibile in tempi rapidi sia dalla reazione e gestione eccellente che la scuola ha avuto della vicenda, procedendo con una corretta evacuazione negli istanti immediatamente successivi il fatto, sia per l’ opera dei tecnici dei soggetti intervenuti sul campo».
I controlli hanno permesso di stabilire che la causa non è imputabile né ascrivibile alla struttura. «Auspichiamo che vengano svolti gli opportuni accertamenti - conclude Ferrari - in modo da stabilire le cause e le eventuali responsabilità che hanno originato i fatti».

Ampi servizi sulla Gazzetta di Parma di oggi

 

LA CRONACA DI IERI. L'istituto Melloni è stato evacuato dopo mezzogiorno per una fuga di ammoniaca, che sembra si sia sprigionata al quarto piano della scuola. Ragazzi e professori sono subito usciti dall'istituto. Sul posto sono arrivate 5 ambulanze e alcune automediche. Sono arrivati anche Polizia municipale, carabinieri, polizia e vigili del fuoco. Sono state evacuate dallo stabile 1.500 persone fra studenti, insegnanti e personale non docente. Ventinove ragazzi con sintomi di intossicazione sono stati portati al pronto soccorso per ulteriori accertamenti e poi dimessi in serata. I vigili del fuoco hanno cominciato una serie di accertamenti sugli impianti e sullo stabile per capire da cosa abbia avuto origine la dispersione gassosa nell'aria. 
Una nota della dirigente scolastica spiega che domani, giovedì,  la scuola rimarrà chiusa per effettuare "le verifiche necessarie e la messa in sicurezza" anche in seguito al crollo di un traliccio sul tetto dell'edificio.  In mattinata sono stati effettuati dei sopralluoghi da parte di Arpa, Asl e vigili del fuoco, assistiti dal personale tecnico e da amministratori della Provincia, nonché dalle Forze dell’Ordine. Dai sopralluoghi, ripetuti nel pomeriggio, si è constatata l’assenza totale di sostanze inquinanti all’interno della scuola.
 
IL COMUNICATO DELL'OSPEDALE - "Dei 29 pazienti ricoverati la maggior parte presentava sintomi lievissimi di varia irritazione alla gola e agli occhi. Un paziente adulto ha accusato nausea e episodi di vomito e 5 studenti irritazioni persistenti e fastidiose alle prime vie respiratorie. “Sicuramente - precisa Gianfranco Cervellin,  direttore del Pronto soccorso e Medicina d’Urgenza - la sostanza, che si è sprigionata nei locali della scuola, perlomeno alle concentrazioni inalate, non era tossica, ma soltanto un vapore irritante”.
L’emergenza ha comunque tenuto impegnato il personale del pronto soccorso per tutto il pomeriggio.  Per facilitare le visite e gli accertamenti ai pazienti arrivati dall’istituto è stato dedicato un ambulatorio e l’attività del pronto soccorso è stata riorganizzata in modo da facilitare al meglio l’emergenza sanitaria".

LE TESTIMONIANZE DEI RAGAZZI: "QUALCUNO HA PENSATO A UN'ESERCITAZIONE". «All'inizio sono stati male i ragazzi di due classi dell'ala est», spiegano alcuni dei ragazzi evacuati dall'istituto questa mattina. Nell'ala est, al primo piano, ci sono alcune classi del liceo Ulivi ospitate nello stabile del Melloni. «Si sentivano i ragazzi tossire, avevano  bruciori alla gola e agli occhi. Qualcuno doveva vomitare». La preside ha deciso di evacuare la scuola e sono stati allertati i soccorsi.

«Non tutte le classi hanno sentito tossire i ragazzi dell'ala est, così alcuni di noi pensavano che  ci fosse un'esercitazione antincendio - spiegano ancora alcuni degli studenti -. Sapevamo da tempo infatti che uno di questi giorni doveva esserci un'esercitazione». In breve tempo comunque è stato chiaro a tutti che non era affatto una simulazione.

«I primi sintomi si sono visti fra i ragazzi dell'Ulivi - conferma Sandra Freschi, collaboratrice scolastica -. All'inizio ero nell'ala ovest ma mi sono precipitata in quella est per aiutare durante l'evacuazione. Eravamo tutti preoccupati».

In serata si è diffusa la voce che si possa essere trattato di una bravata. Nelle prossime ore se ne saprà di più - Ampi servizi sulla Gazzetta di Parma

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • francesca

    29 Maggio @ 08.33

    Cinque in condotta ai responsabili e tutta estate a far manutenzione della scuola!

    Rispondi

  • esther

    28 Maggio @ 12.40

    vorrei sapere se domani(venerdi) la scuola e aperta???

    Rispondi

    • estefany

      28 Maggio @ 18.46

      si si la scuola è aperta domani....

      Rispondi

  • Matteo

    28 Maggio @ 10.50

    Questo è quello che siamo diventati: a parte qualche commento di ragazzi\e preoccupati\e della sorte dei compagni, tutti gli altri a domandarsi se il giorno seguente ci sarebbe stata lezione. Siete vergognosi. Senza considerare il grado di immaturità e di scarsa capacità comunicativa (congiuntivi sbagliati, digitazioni scorrette).Bimbi, sveglia!!! Volete sapere se c'è lezione? Alzatevi come tutti i giorni ed andate a scuola! Là avrete la risposta alle vostre domande (legittime, per l'amor di Dio...). ...ah, dimenticavo...e chiudete il Rondani, fate un piacere a Ka-ti.

    Rispondi

  • Luca

    28 Maggio @ 09.32

    Ma perche l'assessore regionale Corradi fa sempre questo patetico teatrino? Gli istituti superiori non sono di competenza della provincia?

    Rispondi

  • sil_via

    28 Maggio @ 08.43

    Ma domani (venerdì) la scuola sarà chiusa???fatemelo sapere!!!!grazie

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Madonna compie 60 anni. Tre giorni di festa a Marrakesch

compleanno

Madonna compie 60 anni. Tre giorni di festa a Marrakesch

Motoraduno a Lesignano: le foto

FESTE PGN

Motoraduno a Lesignano: le foto

Casa Anthony Bourdain a NY in affitto 14.000 dollari al mese

stati uniti

La casa di Anthony Bourdain a New York in affitto per 14mila dollari al mese

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Retro-Gusto», pizza e pesce cucinati con passione

CHICHIBIO

«Retro-Gusto», pizza e pesce cucinati con passione

di Chichibio

Lealtrenotizie

Femminicidio in vacanza, le amiche di Rita: "Ultimamente Paolo era cambiato"

collecchio

Femminicidio in vacanza, le amiche di Rita: "Ultimamente Paolo era cambiato"

L'arresto

Blitz dei carabinieri al distributore: così Zoni è finito in manette

gazzareporter

E il Ferragosto porta l'interconnessione tra Parma e la Tav Foto

3commenti

nuoto paralimpico

Giulia Ghiretti, farfalla d'argento nei 100 rana a Dublino

calcio

Gervinho torna in Italia: è a un passo dal Parma. E spunta anche Montolivo

1commento

Mezzani e Sorbolo

I sindaci: «Basta con i tir che passano nei paesi»

CLUB DEI 27

Addio a Umberto Tamburini

Monticelli

Addio a Bruno Medici, «Al Cavalier»

Sangue

Padre Fausto Guerzoni, il recordman delle donazioni

Fidenza

Record di turisti nel 2017

1commento

Baseball

Casanova carica il Parma Clima

12Tg Parma

Val Gardena: 64enne di Madregolo uccide la moglie 60enne. Fermato dai carabinieri a Bolzano Video

GENOVA

Crolla il ponte Morandi sulla A10: 26 morti accertati, ma si cercano molti dispersi, 440 sfollati - Foto Video

Auto accartocciate, centinaia di soccorritori al lavoro. Il viceministro Rixi: "Tutto il ponte sarà demolito"

6commenti

FATTO DEL GIORNO

Collecchio: incredulità in paese per la morte di Rita Pissarotti

noceto

Teneva d'occhio i vicini per andare a rubare assegni dai loro libretti: arrestato

CALCIO

Storia, orgoglio e tradizione: ecco la prima maglia del Parma

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Erdogan e i limiti del sovranismo in economia

di Paolo Ferrandi

1commento

DIGITALE

Ecco la Summer Promo: 2 mesi di Gazzetta a prezzo di 1

ITALIA/MONDO

genova

Il sindaco: "Le case sotto il ponte non si possono salvare". Sono 311 le famiglie sfollate Foto

genova

Crollo del ponte, salgono a 39 le vittime: i primi nomi. Si continua a scavare. 632 gli sfollati Video Foto

1commento

SPORT

PONTE CROLLATO

L'ex giocatore del Cagliari Davide Capello tra i sopravvissuti di Genova

FORMULA 1

L'addio di Alonso: non correrà nel Circus nel 2019

SOCIETA'

VERSILIA

Ferragosto: il Comune vieta il vetro alle "dune" di Forte Marmi

CALDO 

Fornelli addio, la lasagna si fa in frigo o col sole

MOTORI

NOVITA'

La Opel Corsa diventa GSI. E ha 150 Cv

TECNOLOGIA

Ford mette un freno alla guida... contromano. Ecco Wrong Way Alert