19°

31°

Parma

Un parmigiano ai vertici di Federcaccia nazionale

Un parmigiano ai vertici di Federcaccia nazionale
Ricevi gratis le news
0

di Caterina Zanirato

Un parmigiano alla guida di Federcaccia. Gianluca Dall’Olio è stato infatti eletto presidente nazionale della maggiore associazione venatoria italiana. La sua avventura è iniziata oltre vent’anni fa: prima presidente comunale, per 14 anni presidente provinciale, è diventato poi consigliere regionale e nazionale, fino a raggiungere la vicepresidenza nazionale per 4 anni. Ora, eletto nella 77esima assemblea, ha raggiunto il vertice.

Dall’Olio ha una visione razionale ed equilibrata della caccia: «E' una cultura che appartiene all’uomo - spiega -. E' nata per motivi di necessità primarie, evolvendosi nel tempo. Ovvio che i criteri dell’attività venatoria vengono aggiornati nel corso del tempo: oggi non è più una necessità in termini di nutrizione, ma è fondamentale per salvaguardare l’equilibrio dell’ecosistema: se si caccia in modo sostenibile, ovvero rispettando determinate regole per salvaguardare le specie e le biodiversità». La caccia «sostenibile» è uno degli obiettivi principali del neo presidente, che si dice comunque soddisfatto perché nel territorio parmigiano - come in tutta l’Emilia - i cacciatori si sono già impegnati su questo fronte: «Chi pratica attività venatoria non si impegna solo nel cacciare, ovvero nel ‘prelevare’, degli animali - commenta -, ma anche nella gestione del territorio per raggiungere l’adeguata qualità e quantità del patrimonio faunistico. Si preserva la selvaggina stanziale (pernici, fagiani) e si elaborano piani per controllare i nuovi arrivi, come gli ungulati (cinghiale, capriolo), che provocano seri danni al mondo agricolo». Ed ecco svelato il secondo obiettivo di Dall’Olio: «La caccia è complementare all’agricoltura. Dobbiamo collaborare per cercare di trovare il giusto equilibrio faunistico che permetta di non creare danno alle colture. La caccia va affrontata con rigore scientifico e tecnico, non è solo un fatto sociale e politico. Solo così si potrà legittimare l’attività venatoria più di quanto non lo sia ora, rendendola sostenibile, rispettosa delle direttive europee e sussidiaria rispetto alla realtà ambientale».

Dall’Olio tocca anche il tasto della «crisi di vocazioni»: sono sempre meno i giovani che si avvicinano al mondo della caccia e il numero di chi rinuncia alla licenza da qualche anno supera quello di chi la chiede: «Penso che dietro allo scarso interesse verso l’attività venatoria ci sia la poca attenzione riposta dallo Stato - conclude -. In Francia, ad esempio il numero di cacciatori continua a salire: lo Stato ha regolamentato il settore 6 volte in 9 anni, adattandolo alla realtà faunistica presente. In Italia, in 70 anni, si è legiferato solo due volte in questo settore, rimanendo completamente indifferenti alle dinamiche che sottendono a quest’attività».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Scarlett Johansson è l'attrice più  pagata  del 2018 secondo Forbes

CINEMA

Scarlett Johansson è l'attrice più pagata del 2018 secondo Forbes Foto

Un giorno in piscina: «Colline d'acqua», suggestivo scenario Foto

TABIANO

Un giorno in piscina: «Colline d'acqua», suggestivo scenario Foto

E' morta Aretha Franklin

STATI UNITI

E' morta Aretha Franklin

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Gazzareporter: ecco i tre vincitori. E adesso... "Racconta l'estate"

FOTO

Gazzareporter: "Racconta l'estate" Gallery

Lealtrenotizie

Ponti e gallerie parmensi, Serpagli: "Per ora nessuna chiusura" La situazione

viabilità

Ponti e gallerie parmensi, Serpagli: "Per ora nessuna necessità di chiusura" La situazione

2commenti

bolzano

Uccisa in albergo in Val Gardena: Zoni tace davanti al giudice. E resta in carcere

Anteprima Gazzetta

Bruttissima serata per quattro parmigiani alla Capannina

incidente

Precipita da impalcatura: resta gravissimo il 61enne di Roccabianca

Parma calcio

Parma, Gervinho in città per le visite mediche. Il mercato chiude alle 20 Video

1commento

Testimonianza

«Io e mio figlio fermi sul ponte a 50 metri dal baratro»

12 TG PARMA

Dopo Genova è allarme viadotti: focus anche su alcuni ponti del Parmense Video

Serpagli: "Il ponte sulla Fondovalle Taro è monitorato. Genova dimostra che era giusto chiudere Casalmaggiore"

1commento

ospedale

118 in soccorso notturno: atterrati al Maggiore i primi due pazienti

aipo

Sarà ripulito l'alveo della Parma in città

A partire dalla prossima settimana

guardia di finanza

Banda guidata da un parmigiano "alleviava" i fallimenti: via a confische per 500mila euro

salute

Emergenza piastrine: appello a tutti i donatori parmigiani

Genova

Originario del Monchiese travolto dal crollo del ponte

incidente

Scontro tra tre auto al Botteghino, una vola nel fosso: due feriti

LUTTO

Addio a «Dodo», avvocato e tennista

INCHIESTA

Parma è pronta ad essere la capitale della cultura?

13commenti

violenza

Picchia la madre e la sorella: divieto di avvicinamento alla loro casa

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Genova, il governo fa demagogia sui morti

di Domenico Cacopardo

2commenti

EDITORIALE

Ma Autostrade ha colpe molto gravi

di Vittorio Testa

ITALIA/MONDO

GENOVA

Crollo del ponte: la Protezione Civile, 5 i dispersi. 18 bare per i funerali di Stato

riminese

Boccone di hamburger gli va di traverso, bagnino soffoca e muore

SPORT

Calcio

L'addio di Marchisio alla Juventus Video

MOTORI

Alex Zanardi torna in pista dopo tre anni a Misano

SOCIETA'

genova

Si carica il cane soccorritore sulle spalle per andare a cercare i dispersi Video

1commento

Mantova

Investe 6 ragazzi in bici: auto pirata rintracciata dai carabinieri

MOTORI

NOVITA'

La Opel Corsa diventa GSI. E ha 150 Cv

TECNOLOGIA

Ford mette un freno alla guida... contromano. Ecco Wrong Way Alert