11°

26°

Parma

Lauro Grossi, il sindaco che morì sul "campo"

Lauro Grossi, il sindaco che morì sul "campo"
Ricevi gratis le news
1

A vent'anni dalla scomparsa, Parma ricorda il suo sindaco degli anni Ottanta, Lauro Grossi, che morì il 3 giugno 1989. Fu un primo cittadino popolare per la città e capace in un decennio – ha ricordato l’Amministrazione comunale con una nota – di disegnare la Parma del futuro: viabilità sud, fiera, aeroporto, Cepim, i quartieri artigianali della Crocetta e di via Mantova. Governò sotto l’asse Pci-Psi dal 1980 all’85, quindi con il Pentapartito fino al 1989. Anni di forti mutamenti sociali, che Grossi «seppe interpretare con attenzione e lungimiranza».
Gli amministratori di ieri e di oggi lo hanno ricordato in Consiglio comunale, dando anche il via a una serie di iniziative che fino a settembre celebreranno la figura dell’ex sindaco socialista in tutte le sue caratteristiche: amministrative, dirigenziali e sportive. È stato anche presentato un volume dedicato alla figura dell’ex sindaco edito da Mup, con la collaborazione di Fondazione Monte e di Banca Monte Parma. Una pubblicazione in cui diverse persone che hanno lavorato con Grossi ricordano il suo impegno per la città.
La sua Borgotaro lo ricorderà a metà luglio con un convegno sullo sport e le sponsorizzazioni, cui parteciperà anche il giornalista Sergio Zavoli. Zavoli infatti era colui che faceva il Processo al Giro, ai tempi in cui la Salvarani 'marchiavà Gimondi e Adorni. Proprio a Grossi, dirigente Salvarani, era affidata la responsabilità di quella sponsorizzazione, una delle prime in Italia che diedero il via ad un binomio, sport e aziende, ancora attuale. A settembre, poi, un convegno sull' evoluzione storica ed economica della Parma degli anni Ottanta rifletterà sul ruolo che Grossi ricoprì «in una tappa fondamentale nella storia della Parma moderna».

DOCUMENTO - Lauro Grossi, il sindaco mediatore : una delle ultime interviste a Tv Parma

VENT'ANNI DOPO - Oggi ricorre il ventesimo anniversario della morte di Lauro Grossi, sindaco di Parma per 9 anni, dal 1980 al 1989.  Vent'anni sono un tempo lunghissimo, in una società che corre a ritmi frenetici come la nostra. E' sufficiente pensare che, nel momento in cui Grossi venne improvvisamente a mancare, durante un'infuocata riunione di partito (del Psi, la sua «casa» di sempre) il muro di Berlino era ancora in piedi e Tangentopoli era ancora di là da venire.  Lauro Grossi, a differenza dei sindaci che sono stati alla guida della città dal 1994 a oggi, non era stato eletto direttamente dai cittadini, ma votato dal consiglio comunale. Eppure, per la sua personalità, le sue idee e la sua capacità di comunicare, probabilmente sarebbe diventato sindaco anche con l'elezione diretta. Perché, dopo Giacomo Ferrari, la «guida» della ricostruzione postbellica, nessun sindaco come Lauro Grossi aveva saputo entrare nel cuore e nella mente dei parmigiani, lui che «cittadino» non era, essendo nato a Vignale di Traversetolo e avendo vissuto la giovinezza prima a Borgotaro e poi in giro per l'Italia. Eppure dei parmigiani, intesi come residenti della città, aveva tutti i pregi e i difetti: estroverso e vulcanico, deciso e testardo, ma allo stesso tempo anche orgoglioso  e umorale, era riuscito a essere il sindaco di «due stagioni». Prima, dal 1980 al 1985 aveva guidato una classica giunta di sinistra. Poi, dal 1985, il «ribaltone» con lo storico pentapartito Dc-Psi-Psdi-Pri-Pli che per la prima volta nella storia repubblicana vide il partito comunista relegato all'opposizione.  Grossi seppe guidare entrambe le giunte con grande capacità, destreggiandosi tra gli «agguati» che allora un consiglio comunale ben più potente di quello di oggi poteva porgli a ogni più sospinto. Ma molte delle sue intuizioni sono ancora oggi importanti: basti pensare al contrastato «trasloco» della Fiera dal Parco Ducale ai padiglioni di quella Salvarani di cui era stato dirigente appassionato per oltre un decennio, oppure alla realizzazione, altrettanto contrastata, dei parcheggi sotterranei «Toschi» e «Goito» oppure l'idea di creare il premio Sant'Ilario.  Per questo, a distanza di vent'anni, la sua figura rimane ancora nella memoria dei parmigiani più avanti negli anni. E per questo la città oggi gli renderà omaggio in quella stessa aula di consiglio comunale che lo ha visto protagonista di grandi battaglie.

Oggi alle 17 la cerimonia in Consiglio comunale
Oggi alle 17, gli amministratori di ieri e di oggi ricordano Lauro Grossi in Consiglio comunale, dando anche il via ad una serie di iniziative che fino a settembre celebreranno la figura dell’ex sindaco  in tutte le sue caratteristiche: amministrative, dirigenziali e sportive. Durante l'incontro, organizzato dall’amministrazione e dal Consiglio comunale, i collaboratori di Grossi divideranno le poltrone della sala consigliare con chi ha ricoperto ruoli istituzionali, economici, sociali e associazionistici della città. Quella di oggi è anche l’occasione per presentare il volume dedicato alla figura dell’ex sindaco, curato da Gian Franco Bellè ed edito da Mup, con la collaborazione di Fondazione Monte e di Banca Monte Parma. 


 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • ila

    03 Giugno @ 19.44

    grande Lauro. lo spirito dello Sport. il sorriso all'incrocio con i cittadini. Lauro e l'EUROPEO: non avrebbe permesso la distruzione. Lauro e l'inizio della civiltà moderna. 20 anni. Oggi il 3 Giugno sono 30 anni dall'incredulità del volo in Paradiso di ila Orlandini. sono vicino a Voi tutti

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Se una pin-up incontra "mister barba"... Foto fra stile e ironia

PARMA

Se una pin-up incontra "mister barba"... Foto fra stile e ironia

Benny Benassi  ricorda Avicii: "E' stato bello conoscerti e aprire il tuo show a Ibiza"

MUSICA

Benny Benassi ricorda Avicii: "E' stato bello conoscerti e aprire il tuo show a Ibiza" Foto

Cina

FOTOGRAFIA

Le città del futuro e le case come alveari: la Cina "mai vista" Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

De André a  “Rimini”

IL DISCO

De André a “Rimini”

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Morto improvvisamente a 47 anni Filippo Virgili, lavorò per il Papa

Noceto

Morto improvvisamente a 47 anni Filippo Virgili, lavorò per il Papa

Incidente a Pastorello

Federico Miodini, «il Miodo» giovane padre innamorato della vita

RISSE NELLA NOTTE

Via d'Azeglio, la lite finisce a morsi di pitbull

Coltaro

Luigi Bertolotti «un amico meraviglioso, ottimo lavoratore»

infortuni

Infermeria Parma calcio, cattive notizie per Munari e Lucarelli

3commenti

Soragna

Ragazzi rapinati, notte di terrore alla «Ponzella»

Intervista

Carminati: «Tosca è una tavolozza perfetta»

AMORE SENZA FINE

Laura e Raffaele, marito e moglie muoiono a 24 ore di distanza

FIDENZA

Svincolo killer, finalmente i lavori per renderlo sicuro

PARMENSE

Ancora sangue sulle strade: morti due uomini a Coltaro e Pastorello

In entrambi i casi, le auto sono uscite di strada

indagini

Alcol a bimba di 4 anni: famiglia denunciata per maltrattamenti

I protagonisti della vicenda abitano a Parma

2commenti

baseball

Un monte che fa sognare: Parma pareggia a Nettuno

tg parma

Mille persone a Corcagnano per ricordare Giulia Demartis Video

boretto

Spinto giù dalla finestra durante una lite: denunciato un 22enne residente a Parma

1commento

VERITA' CHOC

Il bimbo morto a 18 mesi aveva assunto metadone

5commenti

scomparso

Alla ricerca di Claudio: elicottero e squadre di terra a San Secondo e Cozzano

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La generazione che rinuncia a educare i propri figli

di Michele Brambilla

2commenti

IL VINO

«5 Stelle Sfursat di Nino Negri» rigore ed equilibrio unici

di Andrea Grignaffini

ITALIA/MONDO

SCRUTINIO

Elezioni in Molise: si rafforza il vantaggio del centrodestra

NEW YORK

Stop alle auto a Central Park dopo un secolo Video

SPORT

MOTOGP

Austin, domina Marquez. Iannone 3°, Rossi 4°. Dovizioso leader del Mondiale

1commento

SERIE A

Campionato riaperto: il Napoli batte la Juve ed è a -1

SOCIETA'

lutto

Morte di Avicii: "Non ci sono sospetti criminali"

low cost

Aerei, arrivano i sedili a forma di sella da cavallo per l'ultima classe Foto

1commento

MOTORI

ANTEPRIMA

Bmw M2 Competion, 410 Cv più "democratici"

NOVITA'

Kia Picanto X-Line: la citycar diventa crossover