Parma

Lauro Grossi, il sindaco che morì sul "campo"

Lauro Grossi, il sindaco che morì sul "campo"
Ricevi gratis le news
1

A vent'anni dalla scomparsa, Parma ricorda il suo sindaco degli anni Ottanta, Lauro Grossi, che morì il 3 giugno 1989. Fu un primo cittadino popolare per la città e capace in un decennio – ha ricordato l’Amministrazione comunale con una nota – di disegnare la Parma del futuro: viabilità sud, fiera, aeroporto, Cepim, i quartieri artigianali della Crocetta e di via Mantova. Governò sotto l’asse Pci-Psi dal 1980 all’85, quindi con il Pentapartito fino al 1989. Anni di forti mutamenti sociali, che Grossi «seppe interpretare con attenzione e lungimiranza».
Gli amministratori di ieri e di oggi lo hanno ricordato in Consiglio comunale, dando anche il via a una serie di iniziative che fino a settembre celebreranno la figura dell’ex sindaco socialista in tutte le sue caratteristiche: amministrative, dirigenziali e sportive. È stato anche presentato un volume dedicato alla figura dell’ex sindaco edito da Mup, con la collaborazione di Fondazione Monte e di Banca Monte Parma. Una pubblicazione in cui diverse persone che hanno lavorato con Grossi ricordano il suo impegno per la città.
La sua Borgotaro lo ricorderà a metà luglio con un convegno sullo sport e le sponsorizzazioni, cui parteciperà anche il giornalista Sergio Zavoli. Zavoli infatti era colui che faceva il Processo al Giro, ai tempi in cui la Salvarani 'marchiavà Gimondi e Adorni. Proprio a Grossi, dirigente Salvarani, era affidata la responsabilità di quella sponsorizzazione, una delle prime in Italia che diedero il via ad un binomio, sport e aziende, ancora attuale. A settembre, poi, un convegno sull' evoluzione storica ed economica della Parma degli anni Ottanta rifletterà sul ruolo che Grossi ricoprì «in una tappa fondamentale nella storia della Parma moderna».

DOCUMENTO - Lauro Grossi, il sindaco mediatore : una delle ultime interviste a Tv Parma

VENT'ANNI DOPO - Oggi ricorre il ventesimo anniversario della morte di Lauro Grossi, sindaco di Parma per 9 anni, dal 1980 al 1989.  Vent'anni sono un tempo lunghissimo, in una società che corre a ritmi frenetici come la nostra. E' sufficiente pensare che, nel momento in cui Grossi venne improvvisamente a mancare, durante un'infuocata riunione di partito (del Psi, la sua «casa» di sempre) il muro di Berlino era ancora in piedi e Tangentopoli era ancora di là da venire.  Lauro Grossi, a differenza dei sindaci che sono stati alla guida della città dal 1994 a oggi, non era stato eletto direttamente dai cittadini, ma votato dal consiglio comunale. Eppure, per la sua personalità, le sue idee e la sua capacità di comunicare, probabilmente sarebbe diventato sindaco anche con l'elezione diretta. Perché, dopo Giacomo Ferrari, la «guida» della ricostruzione postbellica, nessun sindaco come Lauro Grossi aveva saputo entrare nel cuore e nella mente dei parmigiani, lui che «cittadino» non era, essendo nato a Vignale di Traversetolo e avendo vissuto la giovinezza prima a Borgotaro e poi in giro per l'Italia. Eppure dei parmigiani, intesi come residenti della città, aveva tutti i pregi e i difetti: estroverso e vulcanico, deciso e testardo, ma allo stesso tempo anche orgoglioso  e umorale, era riuscito a essere il sindaco di «due stagioni». Prima, dal 1980 al 1985 aveva guidato una classica giunta di sinistra. Poi, dal 1985, il «ribaltone» con lo storico pentapartito Dc-Psi-Psdi-Pri-Pli che per la prima volta nella storia repubblicana vide il partito comunista relegato all'opposizione.  Grossi seppe guidare entrambe le giunte con grande capacità, destreggiandosi tra gli «agguati» che allora un consiglio comunale ben più potente di quello di oggi poteva porgli a ogni più sospinto. Ma molte delle sue intuizioni sono ancora oggi importanti: basti pensare al contrastato «trasloco» della Fiera dal Parco Ducale ai padiglioni di quella Salvarani di cui era stato dirigente appassionato per oltre un decennio, oppure alla realizzazione, altrettanto contrastata, dei parcheggi sotterranei «Toschi» e «Goito» oppure l'idea di creare il premio Sant'Ilario.  Per questo, a distanza di vent'anni, la sua figura rimane ancora nella memoria dei parmigiani più avanti negli anni. E per questo la città oggi gli renderà omaggio in quella stessa aula di consiglio comunale che lo ha visto protagonista di grandi battaglie.

Oggi alle 17 la cerimonia in Consiglio comunale
Oggi alle 17, gli amministratori di ieri e di oggi ricordano Lauro Grossi in Consiglio comunale, dando anche il via ad una serie di iniziative che fino a settembre celebreranno la figura dell’ex sindaco  in tutte le sue caratteristiche: amministrative, dirigenziali e sportive. Durante l'incontro, organizzato dall’amministrazione e dal Consiglio comunale, i collaboratori di Grossi divideranno le poltrone della sala consigliare con chi ha ricoperto ruoli istituzionali, economici, sociali e associazionistici della città. Quella di oggi è anche l’occasione per presentare il volume dedicato alla figura dell’ex sindaco, curato da Gian Franco Bellè ed edito da Mup, con la collaborazione di Fondazione Monte e di Banca Monte Parma. 


 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • ila

    03 Giugno @ 19.44

    grande Lauro. lo spirito dello Sport. il sorriso all'incrocio con i cittadini. Lauro e l'EUROPEO: non avrebbe permesso la distruzione. Lauro e l'inizio della civiltà moderna. 20 anni. Oggi il 3 Giugno sono 30 anni dall'incredulità del volo in Paradiso di ila Orlandini. sono vicino a Voi tutti

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Melissa Satta e Kevin Prince Boateng: matrimonio (e amore) al capolinea

gossip

Melissa Satta e Kevin Prince Boateng: matrimonio (e amore) al capolinea

Giornata di sole sul LungoParma: le foto di Luca Radici a Michelle Maccagni

fotografia

In posa sul LungoParma in una giornata di sole Foto

Langhirano: i bellissimi delle feste alla Taverna Ponte

PGN

Langhirano: i bellissimi delle feste alla Taverna Ponte Ecco chi c'era: foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Locanda del culatello

CHICHIBIO

«Locanda del culatello» C'è del nuovo e del buono nella Bassa

di Chichibio

Lealtrenotizie

Un'auto si ribalta in A1: grave un giovane. Per ore code a Terre di Canossa

AUTOSTRADA

Un'auto si ribalta in A1: grave un giovane. Per ore code a Terre di Canossa

Autocisa: pioggia tra Fornovo e Pontremoli

via della Repubblica

Benedizione degli animali in Sant'Antonio: tradizione che si ripete (con successo) Foto

PARMA

Controlli antidroga: sequestrato mezzo chilo di hashish al parco Falcone e Borsellino Video

1commento

Viarolo

Cercano di far esplodere il bancomat della Cassa Padana ma il colpo fallisce Video

1commento

anteprima gazzetta

3 milioni per Parma 2020, l'assessore Alinovi fa il punto

L'anniversario

La mamma di Filippo Ricotti: «Sono passati due anni. Ma per mio figlio nessuna giustizia»

rugby

Zebre in crescita, sabato contro la terza potenza del Top 14 Video

PARMA

Il pusher fugge e fa resistenza con violenza: un cittadino aiuta i carabinieri ad arrestarlo Video

La cronaca del 12TgParma

2commenti

Intervista

Giulia ce l'ha fatta: «Vado a Oxford a studiare matematica»

CALCIO

Diakite: «Insulti razzisti? Io non ho sentito nulla»

Tribunale

Perseguita un uomo con messaggi anonimi: collecchiese condannato per stalking

Sentenza

Guerra dell'acqua, Montagna 2000 deve 600mila euro a Berceto

2commenti

PARMA

Aeroporto Verdi, siglato l'accordo con Bologna per il rilancio e nuovi voli  Video

3commenti

GAZZAREPORTER

"Il cielo di un giovedì mattina" Foto

Zibello

È morto Corrado Tencati: preparò lo strolghino record del November Porc

PARMA

Incidente in viale Duca Alessandro: disagi al traffico ma nessun ferito Foto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

C'ERA UNA VOLTA

Il viaggio e l'avventura: l'età dell'autostop

di Italo Abelli

EDITORIALE

Come cambia la nostra vita in mezzo agli umanoidi

di Patrizia Ginepri

ITALIA/MONDO

IL DECRETONE

Reddito di cittadinanza, così cambia il sostegno alle famiglie

Inghilterra

Incidente alla guida per Filippo d'Edimburgo (97 anni): illeso è sotto choc

SPORT

calcio

Anche Mayweather alla festa nello spogliatoio della Juve per la Supercoppa

FORMULA 1

Ferrari, l'uomo giusto è il parmigiano Almondo?

SOCIETA'

20 GENNAIO

Torna la domenica ecologica: limitazioni al traffico all'interno delle tangenziali Mappa

la storia

Il piccolo migrante annegato con la pagella cucita addosso (reso noto da una vignetta)

MOTORI

CROSSOVER

Fiat 500X: ecco la versione Mirror Cross

PROMOZIONE

Suv, l'offensiva "doppio zero" di Hyundai