-1°

Parma

Lo smaltimento delle scorie di Caorso

Ricevi gratis le news
0

Comunicato stampa

INTERROGAZIONE a risposta scritta DEL CONSIGLIERE MAURIZIO VESCOVI – GRUPPO Partito DEMOCRATICO


Le dichiarazioni del Ministro Scajola in merito alla volontà del governo di lanciare nuovamente l’Italia nella sfida-nucleare, quale fonte “alternativa” di produzione di energia, suscitano  diversi interrogativi.

Il recente allarme internazionale scattato in occasione dell’incidente verificatosi, seppur senza apparenti conseguenze, nella centrale slovena di Krsko, rilancia comunque il tema inquietante e spesso irresponsabilmente sottovalutato del rischio-contaminazione, conseguente alla apertura di centrali nucleari, anche di ultima generazione.

La disinvoltura con la quale da più parti, e con allarmante enfasi, viene sostenuta l’opzione nucleare quale “nuova” strada da percorrere per tentare di affrancare il paese dalla dipendenza da fonti non rinnovabili di produzione di energia, appare tuttavia in smaccato contrasto con uno dei più gravi problemi nazionali in campo sanitario e ambientale: la presenza sul suolo italiano di tonnellate di scorie radioattive, “eredità” delle centrali nucleari dismesse dopo il referendum del 1987.

Anche in Pianura Padana, area notoriamente ad alto rischio inondazioni, zona capillarmente interessata dalla presenza di falde acquifere e bacino idrografico di straordinaria importanza per le regioni attraversate, a pochissimi chilometri dalla nostra provincia, sono stoccate le scorie della centrale di Caorso, la cui prossimità con i centri abitati di Piacenza, Parma e Cremona rappresenta motivo di serio e costante allarme per la salute dell’ambiente e delle popolazioni di questi territori.

L’inattività dei precedenti governi rispetto alla concreata individuazione di soluzioni al problema delle scorie, che nonostante un decreto del 2003 continuano a rimanere stoccate in un zone fittamente popolate e al centro di un’area produttiva a forte vocazione agroalimentare, ha purtroppo contribuito ad allentare l’attenzione generale su questa delicatissima questione.    

In questo quadro, si ritiene perciò essenziale ed improcrastinabile riaccendere il dibattito locale sul problema delle scorie radioattive di Caorso, sia per il timore di possibili eventi accidentali o di calamità naturali che dovessero colpire l’area, sia in considerazione del fatto che questi micidiali “rifiuti” rappresentano una massa enorme, calcolata in 1.880 mc di scorie radioattive e 1.032 elementi di combustibile irraggiato, pari a 187 tonnellate.

Per questa ragione, si insiste nel sollecitare il Sindaco e l’Assessore competente per delega ad impegnare la Giunta di governo cittadino, in sinergia con tutti gli enti e le istituzioni preposte in ambito provinciale, a porre l’adeguata attenzione alla questione dello stoccaggio e dello smaltimento delle scorie radioattive di Caorso. In particolare, si chiede all’Assessore di informare il Consiglio e i cittadini in merito alle azioni finora messe in atto dall’Amministrazione municipale, di concerto con i partner parimenti interessati, volte a conseguire elementi di informazione e conoscenza sullo stato di fatto della presenza delle scorie stesse nelle zone di stoccaggio. S chiede,  inoltre, di chiarire in aula consiliare quali azioni siano state intraprese per conseguire o, comunque, per accelerare le fasi di spostamento e/o smaltimento dei rifiuti radioattivi di Caorso. Pertanto, si ribadisce con fermezza la necessità di porre questo tema fra le priorità dell’attività di governo locale, nella convinzione che la tutela dell’incolumità dell’ambiente e delle persone che vivono sul territorio rappresentino un dovere fondamentale, il cui assolvimento deve impegnare quotidianamente gli amministratori locali.

                                                                          Consigliere Maurizio Vescovi
                                                                                       Gruppo Partito DEMOCRATICO      
   

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Dopo il Grande Fratello: Benedetta Mazza torna in studio con Stefano Sala. E a Milano ritrova Veronica Ruggeri

TELEVISIONE

Benedetta Mazza torna in studio con Stefano. E a Milano ritrova Veronica Ruggeri Foto

Bagno di folla per Laura Pausini in piazza Duomo a Milano: foto

MUSICA

Bagno di folla per Laura Pausini in piazza Duomo a Milano Foto

Sanremo Giovani: esclusa Laura Ciriaco, troppe somiglianze con una canzone di Jason Mraz

Foto dalla pagina Facebook di Laura Ciriaco

MUSICA

Sanremo Giovani: esclusa Laura Ciriaco, troppe somiglianze con una canzone di Jason Mraz

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ecco la Top10 delle nostre classifiche: Teodoro sempre al comando

WORLD CAT

Ecco la Top10 delle nostre classifiche: Teodoro sempre al comando

Lealtrenotizie

Sirene spiegate e adrenalina: una notte sulla volante a caccia di ladri

REPORTAGE

Sirene spiegate e adrenalina: una notte sulla volante a caccia di ladri

CENTRO STORICO

Furti e pedinamenti ai danni delle commesse di via Mistrali

LO SFOGO

«Parma non sa gestire l'accesso alle ztl in modo intelligente»

Personaggio

Matteo Vezzani, lo stilista delle supercar

Provocazione

Quel cartello con le corna

Colorno

Dobermann attaccano la colonia felina: un gatto morto, 2 feriti e 5 spariti

Sorbolo

Demolita la casa abusiva di Bogolese

ATTENTATO

I colleghi parmigiani del giornalista ucciso: «Antonio, uno di noi»

MUSICA

Mario Biondi al Regio con i Quintorigo Foto Guarda chi c'era

PARMA

Legionella, controlli serrati dopo i nuovi 5 casi in città Video

carabinieri

Il gestore della palestra si insospettisce: incastrato il ladro seriale degli spogliatoi

12tgparma

Meteo, arriva la neve. Notte con gelate e minime sotto lo zero Video

vincita

La dea bendata fa una super tappa in via Monsignor Colli: "grattati" 500.000 euro

incidenti

Due auto fuori strada a pochi minuti di distanza: due feriti, uno è grave

FIDENZA

Scontro sulla via Emilia: tre feriti

Formaggio

Un «regalo» al Grana Padano danneggia il Parmigiano Reggiano

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Ma in famiglia il nemico è lo smartphone, non i compiti

di Patrizia Ginepri

NATALE

Due mesi di Gazzetta digitale con lo sconto del 50%

ITALIA/MONDO

Austria

Triplice omicidio in un castello: arrestato un conte

RETROSCENA

Brexit, e adesso? Ecco i 6 scenari possibili

SPORT

SERIE A

Il derby di Torino alla Juve. Decide CR7 su rigore

SONDAGGIO

La punizione più bella della storia recente del Parma? E' quella di Bruno Alves Video

SOCIETA'

TECNOLOGIA

Regali di Natale: ecco quelli smart

CURIOSITA'

La cometa di Natale oggi "sfiorerà'' la Terra: tutti a naso all’insù

MOTORI

SUV

Audi Q3, 5 stelle (e 4 nuovi motori)

IL TEST

Honda CR-V diventa ibrida E cambia le regole