14°

27°

Parma

Battaglia delle uova: primo conto di 2500 euro

Battaglia delle uova: primo conto di 2500 euro
Ricevi gratis le news
0

E' finita con una megafrittata da dimenticare. E le uova, la montagna di uova rotte con l'ultima campanella sono di quelle salate. Come la farina che mischiata appunto a  tuorli e albumi -  oltre che a semplice acqua - ha trasformato la fine delle lezioni in un pastrocchio generale. A pagare caro  non tanto chi ha comprato gli ingredienti  per farne proiettili per le battaglie da fine dell'anno scolastico. No, il conto, tanto per cambiare, viene portato al contribuente. Dopo la gara a chi sporcava di più, c'è stato da ripulire scuole e strade (oltre che, e questa è stata un'operazione svolta nelle case private, i vestiti di chi era finito nel mirino dei lanciatori). «Per quel che riguarda la nostra amministrazione - dice Cristina Sassi, assessore comunale all'Ambiente - le spese sostenute sono di 2.500 euro».
   Ma non è finita qui. Perché anche la Provincia ha da pagare un conto, relativo alla pulizia delle strutture scolastiche e dei marciapiedi davanti agli istituti interessati dalle battaglie. «Un bilancio non è ancora stato stilato - dice l'assessore provinciale alle Politiche e all'Edilizia scolastica Gabriele Ferrari -. Ma una cosa è certa: queste non sono goliardate, ma gesti stupidi. Vandalismi. Un conto è divertirsi, un conto  invece è procurare danni a strutture pubbliche». Sul fronte delle cifre, la buona notizia per la Provincia è che per le pulizie del «dopoguerra» il conto non toccherà i livelli dello scorso anno, quando piazza della Pace dovette pagare una cifra di quasi 15 mila euro. «Ma non cambia il principio - prosegue Ferrari -. Io sono un sostenitore delle feste, di tutto ciò che aggrega la gente e crea buonumore, ma questa è tutta un'altra questione.  Se fossimo in grado di individuare i responsabili, faremmo di far pagare a loro i lavori per rimettere a posto le cose».
 E invece a pagare finora sono stati i cittadini, per interventi di ripulitura straordinari. «Ieri pomeriggio (sabato, ndr) - dice Cristina Sassi - abbiamo dovuto contattare Enìa per cancellare i segni dei lanci di uova e di tutto il resto. Nel giorno di fine settimana, il personale era ridotto e così abbiamo dovuto richiamare qualcuno». I 2.500 euro sborsati dal Comune sono serviti per pagare i nove  interventi compiuti nel sabato pomeriggio da sei uomini in tutto (tra quelli impegnati con la motospazzatrice elettrica e quelli a piedi). «Anzitutto - prosegue l'assessore - si è dovuto ripulire viale Maria Luigia, la zona di fronte al Bocchialini, dove verso le 10 ho visto con i miei occhi che c'era pieno di bottiglie a terra, la zona del Toschi e del Bocchialini, i marciapiedi vicino alla Newton cosparsi di bottiglie, lattine e cartacce». Per chi ha dovuto cancellarne le tracce non è stata una festa delle più riuscite.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Avicii - Best moments live

MUSICA

Avicii, best moments live: i concerti più belli del dj svedese Video

Arriva "Homeland 7" ma l'ottava serie sarà l'ultima

serie tv

Arriva "Homeland 7" ma l'ottava serie sarà l'ultima

Star Smallville incriminata per traffico sessuale

televisione

Star di "Smallville" incriminata per traffico sessuale

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Il terzo giorno": foto-cronaca di un debutto

LA MOSTRA

"Il terzo giorno": foto-cronaca di un debutto

Lealtrenotizie

Parma, tanto cuore per tornare al secondo posto. E lunedì tocca al Frosinone Risultati e classifica

2-1 al Carpi

Parma, tanto cuore per tornare al secondo posto. E lunedì tocca al Frosinone Risultati e classifica

"Vittoria incerottata e sofferta: 3 punti findamentali", Videocommento di Grossi - Barillà: "Vitoria dedicata a Lucarelli e Munari" Video

5commenti

serie b

D'Aversa: "Restiamo con i piedi per terra" Video

scomparso

San Secondo, da 24 ore non si hanno notizie di Claudio. Chi l'ha visto?

polizia

Il market dello spaccio? Installato nel greto della Parma. Cinque in manette Video

In tutto 13 arresti e oltre 65 chili di droga sequestrati

9commenti

Ospreys 37-14

Le Zebre chiudono (in casa) con una vittoria

incidente

Mezzano superiore, finisce con l'auto nel fossato: ferito un 65enne

felino

Parcheggiava con un permesso disabili falso intestato a un morto

4commenti

gazzareporter

Bici "parcheggiata" in via Marchesi

arte

Lorenzo Dondi protagonista al Fuorisalone di Milano Foto

dopo il maltempo

Sicurezza del territorio: 62 interventi finanziati dalla Regione, da Colorno all'Appennino

carabinieri

Sborsa 30mila euro per una Porsche usata ma è una truffa: tre denunciati

1commento

VIA SIDOLI

Scende dall'autobus: 83enne assalita e rapinata

6commenti

FURTI

Notte di raid nelle assicurazioni: cosa cercavano i ladri?

5commenti

Addio

Giancarlo Bonassi, l'antesignano delle guide turistiche

L'agenda

"Nel segno del giglio" e non solo: un sabato tra dischi in vinile, libri e musica

Tribunale

Picchia e perseguita la fidanzata: condannato a due anni

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Intese difficili. La prossima settimana è decisiva

di Domenico Cacopardo

IL VINO

«5 Stelle Sfursat di Nino Negri» rigore ed equilibrio unici

di Andrea Grignaffini

ITALIA/MONDO

India

Scatta la pena di morte per chi stupra le bambine

La Spezia

Rifacimento di piazza Verdi: due arresti per tangenti

SPORT

MotoGp

Marquez penalizzato: da primo a quarto in griglia

GAZZAFUN

Parma-Carpi 2-1: fate le vostre pagelle

SOCIETA'

GAZZAFUN

“La morta in Tär" e le belle storie in dialetto: rispondi al nostro quiz

Gran Bretagna

Star e colpi di cannone per il compleanno di Elisabetta

MOTORI

NOVITA'

Audi A7 Sportback: linea da coupé, qualità da ammiraglia

NOVITA'

Kia Picanto X-Line: la citycar diventa crossover