16°

28°

Economia

Upi: "Case invendute, no alla Tasi"

Intervento: "Un balzello ingiustificato"

Upi: "Case invendute, no alla Tasi"
Ricevi gratis le news
4

Il gruppo “Costruttori Edili” aderente all'Unione parmense degli industriali esprime profondo sconcerto per la decisione, assunta nei giorni scorsi da parte del consiglio comunale di Parma, di fissare al 2,5 per mille l’aliquota Tasi sui fabbricati costruiti o ristrutturati dalle imprese edili per la vendita e non ancora ceduti né locati per motivi di mercato.
In via preliminare deve essere considerato come, relativamente al cosiddetto “invenduto” delle imprese edili, il tributo sui servizi comunali indivisibili (Tasi) rappresenti già di per sé un’imposizione decisamente impropria: infatti, se da un lato i fabbricati costruiti o ristrutturati per la vendita, e non ancora ceduti né locati, non essendo ancora utilizzati, non fruiscono di alcun servizio comunale, dall’altro le aree destinate all’utilizzo edificatorio già contribuiscono al finanziamento dei servizi comunali, attraverso la realizzazione delle opere di urbanizzazione collettive e del pagamento degli “oneri di costruzione” originariamente destinati alla infrastrutturazione delle città e sempre più oggi utilizzati per pagare la cpsoddetta “spesa corrente”. L’introduzione della Tasi ha dunque comportato effetti fortemente negativi su tutti i “beni merce” delle imprese edili, sui quali, dopo l’esclusione dalla tassazione Imu, è stata sostanzialmente reintrodotta un’imposta patrimoniale “mascherata” da imposta su servizi che non vengono di fatto fruiti da tali fabbricati.
A fronte di tale situazione l'Associazione nazionale costruttori edili (Ance) è già intervenuta allo scopo di sollecitare modifiche all’attuale impianto normativo finalizzate a riconoscere espressamente l’esclusione dalla Tasi per tutti gli immobili facenti parte del cosiddetto “magazzino” delle imprese edili, ovverosia i fabbricati di nuova costruzione o incisivamente ristrutturati per la successiva vendita e le aree edificabili: per una miglior comprensione per i non addetti ai lavori è come se si pretendesse che i concessionari di autoveicoli dovessero pagare “il bollo” sulle automobili invendute! In questo contesto la decisione adottata dal consiglio comunale di Parma di applicare un’aliquota del 2,5 per mille per gli immobili “invenduti” delle imprese edili non ha giustificazioni. Non possiamo non prendere atto di come ancora una volta si sia scelto di addossare un peso insostenibile sul settore edilizio che vive come noto una situazione di pesantissima difficoltà congiunturale che ha determinato una ingentissima perdita di posti di lavoro anche nella nostra realtà locale, pari ad oltre il trenta per cento nell’ultimo triennio.
A ciò si aggiunga l’ulteriore considerazione che la decisione di incrementare il prelievo Tasi sui fabbricati costruiti dalla imprese edili non potrà che determinare conseguenze sul mercato immobiliare con un aumento dei costi a carico dei cittadini che si troveranno in futuro nella necessità di investire in immobili abitativi. La scelta è ritenuta non solo ingiusta ma anche irresponsabile nei confronti della realtà economica del nostro territorio e pertanto il gruppo costruttori si si attiverà a fare valere le proprie ragioni nelle sedi opportune. I costruttori auspicano che l’amministrazione comunale riesamini con la dovuta ponderatezza la scelta effettuata ed elimini l’impropria tassa sul magazzino dei prodotti finiti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • RENZ

    25 Maggio @ 22.43

    R E N Z

    Se chi ha un immobile PAGA, per quale ragione i costruttori non dovrebbero pagare? Perché sono i migliori amici dei politici? Inoltre: I costruttori edificano troppo, così facendo scende il valore di TUTTE le case; paghino il DOPPIO sull'invenduto, così ci pensano prima di costruire case senza che ci sia una reale esigenza di nuove abitazioni.

    Rispondi

  • federicot

    25 Maggio @ 21.34

    federicot

    Hanno gli immobili? PAGANO! semplice.

    Rispondi

  • Nocciolina

    25 Maggio @ 10.21

    beh anche i privati che hanno case in vendita al momento disabitate (e con utenze disabilitate) non dovrebbero pagare la tasi!! Se è una questione di principio e di logica (e lo è) tutti gli alloggi non abitati non devono pagare la tasi! A prescindere da chi sia il proprietario.

    Rispondi

  • Vercingetorige

    24 Maggio @ 12.11

    SE I "COSTRUTTORI EDILI" dessero in affitto le case invendute potrebbero evitare il pagamento della TASI .

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

TELEVISIONE

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

Asia Argento

GOSSIP

Asia Argento, compleanno con ringraziamento a X Factor. Riammessa?

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Le cime tempestose di Kate Bush

IL DISCO

Le cime tempestose di Kate Bush

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Schianto a Vicopò: viabilità nel caos, si attivano i residenti (che protestano)

incidente

Schianto a Vicopò: viabilità nel caos, si attivano i residenti (che protestano)

incidente

Auto finisce nel canale: un ferito grave a Polesine

evento

70 anni di Uisp: lo sport "esplode" in Cittadella Le foto

meteo

L'autunno debutta col caldo, ma da martedì temperature in calo

Oltretorrente

Oltretorrente, la notte di "Zorro": compaiono (e poi spariscono) le figurine di pusher e clienti Foto

5commenti

Ghiretti insultata sul web

Giulia: «Volate oltre l'odio»

5commenti

viabilità

Oggi chiuso il Ponte sul Taro. Ponte sul Po Boretto-Viadana, possibili sensi unici alternati

1commento

WEEKEND

Il saluto all'estate? Pic-nic a castello, sport e profumo di porcini: l'agenda

LUTTO

Addio a Elide La Vecchia, poetessa anarchica e gentile

Denuncia

I cacciatori: «Aggrediti dagli animalisti»

8commenti

Via d'Azeglio

Blitz nei kebab, i commercianti: «Avanti così».

1commento

FIDENZA

Anziano stroncato da un infarto al cimitero

PARMA

Gervinho, che gol!

1commento

verdi off

Bianchi, rossi, verdi: variazioni (e sorrisi) a tema pic-nic al Parco Ducale Foto

Fontanellato

Bocconi avvelenati a Parola: due cagnoline salvate in extremis

Varano

E' l'ora della Dallara Academy: due piani di storia, idee e futuro Gallery Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Locanda Marzolara» generosa tradizione e tanta qualità

di Chichibio

ITALIA/MONDO

Firenze

Un sedicente artista rompe un quadro in testa a Marina Abramovic

terrore a chieti

Violenta rapina in villa: tagliato il lobo dell’orecchio alla donna, «Peggio di Arancia Meccanica»

SPORT

MotoGp

Ad Aragon vince Marquez davanti a Dovizioso. Rossi solo ottavo

Tour Championship

Il ritorno della tigre: tutti pazzi per Tiger Woods Video

SOCIETA'

verona

Sciame di calabroni durante una gara podistica, in sette all'ospedale

Ivrea

"Vorrei vedere il mare per l'ultima volta": l'ambulanza si ferma vicino alla spiaggia

MOTORI

LA PROVA

Kia Sportage diventa «Mild Hybrid»

ANTEPRIMA

Honda, il nuovo CR-V. Come va in 5 mosse