17°

31°

Economia

Upi: "Case invendute, no alla Tasi"

Intervento: "Un balzello ingiustificato"

Upi: "Case invendute, no alla Tasi"
Ricevi gratis le news
4

Il gruppo “Costruttori Edili” aderente all'Unione parmense degli industriali esprime profondo sconcerto per la decisione, assunta nei giorni scorsi da parte del consiglio comunale di Parma, di fissare al 2,5 per mille l’aliquota Tasi sui fabbricati costruiti o ristrutturati dalle imprese edili per la vendita e non ancora ceduti né locati per motivi di mercato.
In via preliminare deve essere considerato come, relativamente al cosiddetto “invenduto” delle imprese edili, il tributo sui servizi comunali indivisibili (Tasi) rappresenti già di per sé un’imposizione decisamente impropria: infatti, se da un lato i fabbricati costruiti o ristrutturati per la vendita, e non ancora ceduti né locati, non essendo ancora utilizzati, non fruiscono di alcun servizio comunale, dall’altro le aree destinate all’utilizzo edificatorio già contribuiscono al finanziamento dei servizi comunali, attraverso la realizzazione delle opere di urbanizzazione collettive e del pagamento degli “oneri di costruzione” originariamente destinati alla infrastrutturazione delle città e sempre più oggi utilizzati per pagare la cpsoddetta “spesa corrente”. L’introduzione della Tasi ha dunque comportato effetti fortemente negativi su tutti i “beni merce” delle imprese edili, sui quali, dopo l’esclusione dalla tassazione Imu, è stata sostanzialmente reintrodotta un’imposta patrimoniale “mascherata” da imposta su servizi che non vengono di fatto fruiti da tali fabbricati.
A fronte di tale situazione l'Associazione nazionale costruttori edili (Ance) è già intervenuta allo scopo di sollecitare modifiche all’attuale impianto normativo finalizzate a riconoscere espressamente l’esclusione dalla Tasi per tutti gli immobili facenti parte del cosiddetto “magazzino” delle imprese edili, ovverosia i fabbricati di nuova costruzione o incisivamente ristrutturati per la successiva vendita e le aree edificabili: per una miglior comprensione per i non addetti ai lavori è come se si pretendesse che i concessionari di autoveicoli dovessero pagare “il bollo” sulle automobili invendute! In questo contesto la decisione adottata dal consiglio comunale di Parma di applicare un’aliquota del 2,5 per mille per gli immobili “invenduti” delle imprese edili non ha giustificazioni. Non possiamo non prendere atto di come ancora una volta si sia scelto di addossare un peso insostenibile sul settore edilizio che vive come noto una situazione di pesantissima difficoltà congiunturale che ha determinato una ingentissima perdita di posti di lavoro anche nella nostra realtà locale, pari ad oltre il trenta per cento nell’ultimo triennio.
A ciò si aggiunga l’ulteriore considerazione che la decisione di incrementare il prelievo Tasi sui fabbricati costruiti dalla imprese edili non potrà che determinare conseguenze sul mercato immobiliare con un aumento dei costi a carico dei cittadini che si troveranno in futuro nella necessità di investire in immobili abitativi. La scelta è ritenuta non solo ingiusta ma anche irresponsabile nei confronti della realtà economica del nostro territorio e pertanto il gruppo costruttori si si attiverà a fare valere le proprie ragioni nelle sedi opportune. I costruttori auspicano che l’amministrazione comunale riesamini con la dovuta ponderatezza la scelta effettuata ed elimini l’impropria tassa sul magazzino dei prodotti finiti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • RENZ

    25 Maggio @ 22.43

    R E N Z

    Se chi ha un immobile PAGA, per quale ragione i costruttori non dovrebbero pagare? Perché sono i migliori amici dei politici? Inoltre: I costruttori edificano troppo, così facendo scende il valore di TUTTE le case; paghino il DOPPIO sull'invenduto, così ci pensano prima di costruire case senza che ci sia una reale esigenza di nuove abitazioni.

    Rispondi

  • federicot

    25 Maggio @ 21.34

    federicot

    Hanno gli immobili? PAGANO! semplice.

    Rispondi

  • Nocciolina

    25 Maggio @ 10.21

    beh anche i privati che hanno case in vendita al momento disabitate (e con utenze disabilitate) non dovrebbero pagare la tasi!! Se è una questione di principio e di logica (e lo è) tutti gli alloggi non abitati non devono pagare la tasi! A prescindere da chi sia il proprietario.

    Rispondi

  • Vercingetorige

    24 Maggio @ 12.11

    SE I "COSTRUTTORI EDILI" dessero in affitto le case invendute potrebbero evitare il pagamento della TASI .

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

I commercianti: «Miren venga incontro alla città»

CONCORSO

Accordo su Miss Italia: finale a Milano in diretta su La7

Festa a Pontetaro: tutti sulla via Emilia

PGN

Festa a Pontetaro: tutti sulla via Emilia Foto

Il battesimo reale del principe Louis: le foto

LONDRA

Il battesimo reale del principe Louis: le foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Vita "green": domani con la Gazzetta lo speciale "Ambiente"

INSERTO

Vita "green": domani con la Gazzetta lo speciale "Ambiente"

Lealtrenotizie

Chiuso il processo per il caso sms: le maxi-richieste della Procura, l'"estate di lacrime" di Calaiò

parma calcio

Chiuso il processo per il caso sms: le maxi-richieste della Procura, l'"estate di lacrime" di Calaiò Foto

16commenti

il caso

E' morto il 66enne che ha tentato di uccidere la moglie a Martorano

PARMA

Scontro auto-scooter a Fontanini: un ferito grave

VIOLENZA

Chiusa in casa per anni, picchiata e allontanata dai figli: fugge e fa bloccare il compagno

1commento

12 tg parma

Pusher arrestato in viale Vittoria: i residenti applaudono i carabinieri Video

3commenti

12 tg parma

Lunedì prossimo tavolo istituzionale in Comune sull'inceneritore Video

PARMA

L'Università: "Ottimo avvio per le immatricolazioni"

La procedura di iscrizione on line resta aperta

politica

Pd, Bonaccini alla segreteria nazionale e Pizzarotti candidato alla Regione? Video

6commenti

Paura

Adolescente scompare nel nulla. Ore di angoscia per i genitori

lavori

Nuovo ponte della Navetta: venerdì la posa della prima pietra

2commenti

Salsomaggiore

In vacanza a Peschici, salva un anziano in mare

PARMA

Quella 600 d'epoca che colleziona multe davanti al ristorante Foto

Parla il proprietario Andrea Bindani, appassionato di oggetti del passato

Sorbolo  

Suonano i campanelli di notte e scappano, minorenni "pizzicati" dalle telecamere Video

3commenti

turismo

Torrechiara, "Castello aperto "part-time" in piena stagione turistica"

agricoltura

Il pozzetto recuperato che aiuterà ad evitare la crisi idrica da Beneceto a Sorbolo Foto

1commento

Santa Maria del Taro

Addio a Elisa Bottini, scomparsa a soli 37 anni

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le donne e quei maschi da educare

di Georgia Azzali

LA BACHECA

Ecco 20 offerte per chi cerca lavoro

ITALIA/MONDO

CARABINIERI

Concussione, peculato e mobbing: arrestato il vicecomandante dei vigili dell'Unione Val d'Enza

IMMIGRAZIONE

Open Arms accusa Italia e Libia: "Migranti lasciati morire"

SPORT

ritiro

Parma, calcio giocato per scacciare l'incubo della sentenza Il commento di Piovani

2commenti

CALCIO

Reggiana verso il fallimento: il titolo sportivo è nelle mani del sindaco

SOCIETA'

VINO

Alessandro Borghese condurrà i Lambrusco Awards 2018: gara fra 248 vini "pop"

IL DISCO

La favola di Natale dei Pogues

MOTORI

MOTORI

"Spiaggina 58": rinasce la 500 della Dolce Vita

Motori

Allarme Assogomma: sempre più lisci gli pneumatici degli italiani