20°

33°

Parma

Inchiesta - Fra incroci e strettoie, imprudenze e infrazioni: la "dura" vita dei ciclisti in città

Inchiesta - Fra incroci e strettoie, imprudenze e infrazioni: la "dura" vita dei ciclisti in città
Ricevi gratis le news
18

di Andrea Violi

«Gli automobilisti non rispettano chi va in bici». «I ciclisti sono imprudenti e non sanno usare le rotatorie». Le accuse incrociate si sprecano, anche sul nostro sito, ad esempio nei dibattiti su incidenti che coinvolgono ciclisti. E a volte ce n'è anche per i pedoni.
Chi ha ragione? Gazzettadiparma.it ha fatto un giro sul campo - sabato fra le 11 e le 14 - osservando che... la verità sta nel mezzo. Dove carreggiata e piste ciclabili si incrociano, si sfiora l'incidente. Spesso le ciclabili ci sono, ma non vengono utilizzate. A volte le stesse piste hanno l’asfalto rovinato, le strisce sono scolorite oppure a un tratto diventano strette. E poi gli automobilisti: per uno attento ce n’è un altro che le bici le ignora.
Vi proponiamo uno spaccato della dura (ma non troppo) vita del ciclista a Parma. Non vogliamo dare «pagelle», ma documentare passo per passo un ipotetico itinerario in città, sperando che sia uno spunto di riflessione.

Leggi le tappe del nostro itinerario e guarda il foto-racconto

Prima parte - Via Emilia Est: un palo nella ciclabile e tanti contromano. Caos in via Montebello

Seconda parte - E' quasi incidente in viale Mentana - Via Venezia: la ciclabile è bella ma... "scompare"

Il nostro è soltanto uno degli itinerari possibili. Nel "Dite la vostra" potete continuare a lasciare le vostre segnalazioni sui problemi in strada e magari qualche osservazione su situazioni positive.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • giordi

    16 Giugno @ 22.24

    A leggere questi commenti si direbbe che i padroni della strada siano le biciclette, oltretutto sui marciapiedi a discapito dei pedoni. Ritengo che ogni comportamento di negligenza nei confronti del codice stradale, e di conseguenza nei confronti delle altre persone andrebbe sanzionato.

    Rispondi

  • pier luigi

    16 Giugno @ 21.35

    la fotografia dell'articolo è stata fatta in piazzale vittorio emanuele la vettura è in sosta sulla pista ciclabile che ha un senso di marcia ovest/est che in pochi sanno mentre quella della parte opposta va da est ad ovest.. questa è una zona tartassata dai menefreghisti, basterebbe posteggiare le vetture dietro quelle 'regolarmente' sostate (neologismo lesotutte?) senza ingombrare la pista ciclabile. Un consiglio al capo dei vigili, passare di sovente si pagherebbero le 24/ore con straordinari

    Rispondi

  • Ale

    16 Giugno @ 16.15

    Ma perchè quasi quotidinamente al passaggio CICLOPEDONALE di ponte caprazzucca devo discutere con gli automobilisti che sostengono: 1) per attraversare devo scendere dalla bicicletta (50enne su BMW grigio chiaro metallizzata) 2) per attraversare devo prima dare la precedenza alle auto in arrivo (30enne su Clio azzurro metallizzato) ? e perchè spesso le automobili fermano o sostano sulle piste ciclabili? qualche automobilista saputello tra quelli che hanno scritto può spiegarmelo?

    Rispondi

  • Antonio

    16 Giugno @ 11.06

    La Storia insegna che la tecnologia corre a passi più veloci della civiltà. Le nostre strade cittadine sono ancora quelle tracciate per i carri trainati da cavalli. Le abbiamo riempite di automobili e di mezzi veloci e inquinanti. Ogni intervento per regolamentare il traffico è un palliativo. E nessuno vuole rinunciare alle comodità ormai acquisite. La giornata del cittadino in bici, in auto, in motorino, a piedi, e la giornata del politico, secondo me potrebbe essere riassunta nel motto: Io speriamo che me la cavo. Forse se vivessimo meno alla gionata e pensassimo un po' seriamente al futuro dei nostri figli e nipoti, potremmo trovare soluzioni più civili anche con l'aiuto della tecnologia.

    Rispondi

  • Lory

    16 Giugno @ 11.01

    Via D'Azeglio è pericolosissima per i ciclisti, non c'è pista ciclabile e la strada è pittosto stretta, gli autobus sfiorano le bici e c'è da dire che gli autisti della tep non si "preoccupano" tanto "dell'incolumità dei poveri ciclisti"... D'altra parte che alternative ci sono? Io ad esempio per recarmi al lavoro (ho uno studio in centro storico) sono costretta ad utilizzare la biicletta e, dove c'è, utilizzo rigorosamente la pista ciclabile ma in via D'Azeglio manca e l'unica altra cosa che potrei fare sarebbe quella di utilizzare il marciapiede con la bici a mano! Ma non si può trovare una soluzione???

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Furto in casa Gassmann: rubati anche i cimeli di papà Vittorio

Alessandro Gassmann in una foto d'archivio

ROMA

Furto in casa Gassmann: rubati anche i premi di papà Vittorio

Scarlett Johansson è l'attrice più  pagata  del 2018 secondo Forbes

CINEMA

Scarlett Johansson è l'attrice più pagata del 2018 secondo Forbes Foto

Un giorno in piscina: «Colline d'acqua», suggestivo scenario Foto

TABIANO

Un giorno in piscina: «Colline d'acqua», suggestivo scenario Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Gazzareporter: ecco i tre vincitori. E adesso... "Racconta l'estate"

FOTO

Gazzareporter: "Racconta l'estate" Gallery

Lealtrenotizie

E' iniziato il secondo tempo. Grande gol di Inglese, il Parma è in vantaggio

SERIE A

E' iniziato il secondo tempo. Grande gol di Inglese, il Parma è in vantaggio

viabilità

Controesodo, traffico in intensificazione sull'A1-raccordo A15 Tempo reale

Anteprima Gazzetta

Parmigiano nascondeva clandestini sul camion. Arrestato in Croazia

Monchio

Mirko, morto sotto il ponte per lo zelo per il lavoro

citerna

L'auto finisce in un canale di scolo: tre feriti

PIAZZA GHIAIA

Fotografa un gruppo di immigrati: minacciato e aggredito

7commenti

LA LETTERA

"Punto dal calabrone al bar e salvato dal cliente che sapeva fare il massaggio cardiaco"

eurosia

Ruba, si barrica nel bagno del fast food e poi prova a picchiare i vigilantes

VIABILITA'

Via Pontasso, riparte il cantiere del sovrappasso

5commenti

WEEKEND

Trota e torta fritta, castelli e cavalli: è l'agenda della domenica

LETTERA AL DIRETTORE

"Abbonamento Tep: perché adesso anche l'obbligo di convalidare sempre?"

2commenti

calcio

"Ti ricordo piccolo a Parma": lo scambio di maglia tra Buffon e Thuram jr

1commento

FIDENZA

Da via Illica al sottopasso di via Mascagni: la mappa dei cantieri

animali

Il piccolo della coppia di Aquila reale di Riana soccorso in un cortile: le foto

Collecchio

«Perché via Verdi è così trascurata?»

2commenti

Ponte Verdi

Nuova pista ciclabile, ma c'è ancora chi circola ovunque

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La colonna sonora della strage di Genova

di Michele Brambilla

COMMENTO

La Freccia di Ferragosto e Parma «interconnessa»

di Francesco Bandini

4commenti

ITALIA/MONDO

GENOVA

Domani primi alloggi agli sfollati. Dal Governo 28,5 milioni per l'emergenza. Ma su Autostrade si va avanti con la revoca

Nuova Zelanda

Ministro va in ospedale in bicicletta per partorire

SPORT

nuoto

Giulia Ghiretti , oro nei 50 delfino agli europei di Dublino

baseball

Amarezza Parma Clima: Rimini vince la gara delle semifinali playoff

SOCIETA'

animali

Gli ibis eremita non sanno più migrare: in volo dal Nord dietro a un aereo

Pietrasanta

Struttura in legno in riva al Twiga, il capogruppo Pd chiede spiegazioni

2commenti

ESTATE

capoliveri

Tartatughine fuori dal nido tra i bagnanti all'Elba

ausl

Punture di insetti, meduse, pesci, vipere: ecco cosa fare (e gli errori più gravi)