14°

27°

Parma

Parma in bianco & nero - Via Palermo: dove si passeggia in coppia. Per paura

Parma in bianco & nero - Via Palermo: dove si passeggia in coppia. Per paura
Ricevi gratis le news
45

Francesca Lombardi

C'è caldo, ma Francesca, 25 anni,  è coperta. Ci ha già provato una volta, ad uscire di casa con una canotta scollata, e ha avuto paura. “Un gruppo di ragazzi ha cominciato a fare commenti ad alta voce, e la sera me ne sono trovato uno vicino al portone che mi aspettava. Ha cercato di entrare: per fortuna sono riuscita a chiudere in tempo”. Da allora, anche con trenta gradi, Francesca preferisce coprirsi con un maglioncino e la sera si fa sempre accompagnare da qualcuno. Non importa se deve aspettare gli amici nottambuli: da sola, in via Palermo, non ci passa. Dice che è l'unico consiglio dei suoi genitori che ascolta. Poi indica un pezzo di vetro in terra: “Lo vedi quello? E' ciò che rimane di una bottiglia di birra. Qui, quasi sempre, di notte, le spaccano per divertimento. E noi residenti ci svegliamo. Come se non bastasse il casino che fanno”.

GUARDA la prima intervista doppia ai residenti

Anche Valeriu (nome di fantasia), rumeno, si sveglia spesso di notte. Lui abita vicino al bar della cronaca, dove a volte mettono in manette qualcuno e dove spesso si fa a botte. Anche lui è straniero come loro, e come gli italiani ha paura di quella gente che spaccia a tutte le ore del giorno, che fa casino, che butta le bottiglie in terra. Eppure Valeriu, a differenza degli italiani, più volte si è ritrovato la macchina rigata. “Sa, ho la targa rumena”. C'è chi non guarda in faccia nessuno. Se sei rumeno sei uno stupratore, oppure un ladro. Non importa se lavori dieci ore al giorno, paghi le tasse e sei in regola con lo Stato e con la coscienza. “Il razzismo esiste, certo, anche a Parma. La prova, appunto, è la mia auto”.

GUARDA la seconda intervista doppia ai residenti

Poi c'è Ahmed, disoccupato, arrivato in Italia su un barcone di quelli che si vedono in tv. Spaccia davanti a tutti, e se lo guardi da lontano ti sfida con gli occhi. “Non ho da mangiare, se mi trovi un lavoro da tremila euro al mese, lo accetto”. In via Palermo ce ne sono tanti, come Ahmed. Ma anche come Valeriu e Francesca, costretti a vivere insieme dall'epoca della multiculturalità, dell'immigrazione, della tolleranza e della crescente intolleranza. Alcuni cercano la pace, tanti incitano alla guerra. Il risultato è confusione: quella di culture che si scontrano e di bottiglie che si infrangono, di smarrimento, di odio, di comprensione, di sirene della polizia e di urla che chiamano tranquillità.

PARMA IN BIANCO&NERO: VIA SAFFI
PARMA IN BIANCO &NERO: OLTRETORRENTE
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Alessandro

    22 Ottobre @ 23.15

    sono residente in quella zona che ormai viene definita il bronx di parma, ma definirlo tale sarebbe un complimento, perchè quello a cui sto assistendo in questi anni, ma soprattuto in questi ultimimi mesi, sta oltrepassando tutti i limiti. Ormai è da settimane che sulla gazzetta si legge di via palermo, via trento, e quartire san leonardo...si scrive molto...ma si fa molto poco. Penso che si sia capito che la zona è completamente invivibile, ma perchè non si fa nulla di concreto? eppure sarebbe molto facile, basterebbe passare e fermare tutti questi gruppi di spacciatori e nullafacenti ,chiedere documenti e che cosa fanno nella vita per "campare", e se non si hanno delucizadazioni si prendono e si portano via. Ormai la gente è prigioniera nelle proprie case, personalmente non esco a piedi o in bici da quasi 2 anni, per andare in centro prendo la macchina e la parcheggio nella zona della cittadella, questo è giusto? è giusto non potere più vivere la propria città?è giusto avere l'ansia tutte le sere perchè la propria madre non è ancora rincasata e fuori è già buio? e' giusto che non vado piu' all'oasi del gelato(via trento) da almeno 4 anni? Ma quello che fa più ridere e quando si chiede al titolare della gelateria di non chiudere l'attività,voi cosa fareste? cosa fareste se davanti alla vostra attività fosse pieno di spacciatori e ubriachi, cosa fareste se una sera si e una no ci fosse una rissa davanti al vostro locale? Chiudere l'attività non mi sembra un'eresia, anzi non riesco a capire perchè non abbia chiuso prima. E non si tratta di razzismo perchè ha paura anche il titolare della kebaberia, dunque non centra proprio nulla il razzismo, ma solo di ripulire la zona dai balordi che ne hanno preso possesso: nigeriani, senegalesi, marocchini, albanesi, moldavi o italiani che siano.E poi siamo alle solite: ogni volta che questa situazione arriva al limite passano per una settimana un paio di volanti, e quando si calmano le acque siamo di nuovo da capo.e con questo cosa si risolve? si portano via 4 persone e il giorno dopo sono di nuovo liberi, di nuovo li al solito posto più forti di prima perchè anche la giustizia non fa nulla, e questo loro lo hanno capito ... allora cosa dobbiamo fare? calarsi nella situazione della zona, diventare un delinquente e girare armato come loro?si deve arrivare a questo? oppure andarsene, E' 25 anni cha abito qui e proprio per la comodità dellla zona (vicino al centro, piena d servizi) non me ne sarei mai voluto andare, ma adesso non vedo l'ora di uscire da questo schifo.

    Rispondi

  • victor

    19 Giugno @ 13.03

    Signora Gio,come Lei come me sono certo che esistono molte persone di un giusto equilibrio.Il punto debole è che all'interno di questo nostro vivere quotidiano il bello e il brutto,esistono anche (ed è giusto ) persone che esprimono idee di sola e unica rabbia. La comunità,il vivere con gli altri ci impone il dialogo costruttivo,invece ho letto molte opinioni e critiche dettate giustamente dal fatto di non poterne più di questo sconvolgimento che le persone arrivate qui,sopratutto a delinquere,sono per la maggior parte gente che non ha nessuna voglia di costruire qualcosa per loro e gli altri.Siamo Italiani,un grande popolo con una grande intelligenza e non dobbiamo sovrastare dalla inutilità che la violenza e l'ottusità può portare a fare cose senza senso e senza una logica di vita migliore.Peccato essere arrivati a questo punto di non ritorno.

    Rispondi

  • Lingotto

    18 Giugno @ 16.38

    gio, se si diventa intolleranti lo è in parte perchè effettivamente accadono fatti criminosi ad opera di stranieri ma in parte perchè c'è chi soffia sul fuoco per meschini tornaconti elettorali...io sono angosciato da entrambe le cose ma più dalla seconda che dalla prima

    Rispondi

  • Giorgio Russo

    18 Giugno @ 15.50

    Al Sig. Previti : nessuno pensa che qualcuno faccia tornare i bei tempi. SI TRATTA DI DIFENDERSI DA UNA VERA E PROPRIA INVASIONE DI DELINQUENTI STRANIERI E ITALIANI. Capisco quello che ha scritto e lo condivido MA LA SENSAZIONE CHE VI E' STATO UN LASSISMO NELLA FACCENDA. ANZI SI INCENTIVANO CERTE COSE E SI DIFENDONO ANCHE TROPPO ! ECCO PERCHE' SI DIVENTA STANCHI E INTOLLERANTI.

    Rispondi

  • Maurizio Rigamonti

    18 Giugno @ 15.44

    1) Purtroppo la situazione è fuori controllo ormai da 10 anni......bisognava intervenire quando il problema era ancora gestibile.\\r\\n2)L\\\'italia è il paese degli impuniti....per cui non ci dobbiamo stupire del perchè tutti gli immigrati cerchino di venire in Italia a delinquere.\\r\\n3)Senza contare delle malattie che tutte queste persone stanno importando nel nostro paese....visto che molti vengono da posti dove l\\\'AIDS è a livelli altissimi,MENINGITE e altre malattie infettive che in Italia erano ormai scomparse da tempo.\\r\\n4)Io non sono assolutamente razzista ma l\\\'Italia non si può prendere carico di tutte le disgrazie altrui a discapito della tranquillità dei propri cittadini.\\r\\n5)Perchè non incominciamo a prendere foto e impronte digitali di tutte le persone che entrano nel nostro paese da paesi extracomunitari.\\r\\n6)Io vivo in centro e chi pensa che questa sia un\\\'isola felice......si sbaglia.....perchè il problema spaccio e gente che si ubriaca spaccando bottiglie.... pisciando e cagando nei posti più impensati esiste soprattutto in centro.....\\r\\n7)Non riesco ad immaginare un sistema per riportare la situazione ad un livello di tranquilla vivibilità...ma posso solo vedere il futuro dell\\\'Italia e della nostra città non molto piacevole.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Avicii - Best moments live

MUSICA

Avicii, best moments live: i concerti più belli del dj svedese Video

Arriva "Homeland 7" ma l'ottava serie sarà l'ultima

serie tv

Arriva "Homeland 7" ma l'ottava serie sarà l'ultima

Star Smallville incriminata per traffico sessuale

televisione

Star di "Smallville" incriminata per traffico sessuale

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Il terzo giorno": foto-cronaca di un debutto

LA MOSTRA

"Il terzo giorno": foto-cronaca di un debutto

Lealtrenotizie

Parma, tanto cuore per tornare al secondo posto. E lunedì tocca al Frosinone Risultati e classifica

2-1 al Carpi

Parma, tanto cuore per tornare al secondo posto. E lunedì tocca al Frosinone Risultati e classifica

"Vittoria incerottata e sofferta: 3 punti findamentali", Videocommento di Grossi - Barillà: "Vitoria dedicata a Lucarelli e Munari" Video

5commenti

serie b

D'Aversa: "Restiamo con i piedi per terra" Video

scomparso

San Secondo, da 24 ore non si hanno notizie di Claudio. Chi l'ha visto?

polizia

Il market dello spaccio? Installato nel greto della Parma. Cinque in manette Video

In tutto 13 arresti e oltre 65 chili di droga sequestrati

9commenti

Ospreys 37-14

Le Zebre chiudono (in casa) con una vittoria

incidente

Mezzano superiore, finisce con l'auto nel fossato: ferito un 65enne

felino

Parcheggiava con un permesso disabili falso intestato a un morto

4commenti

gazzareporter

Bici "parcheggiata" in via Marchesi

arte

Lorenzo Dondi protagonista al Fuorisalone di Milano Foto

dopo il maltempo

Sicurezza del territorio: 62 interventi finanziati dalla Regione, da Colorno all'Appennino

carabinieri

Sborsa 30mila euro per una Porsche usata ma è una truffa: tre denunciati

1commento

VIA SIDOLI

Scende dall'autobus: 83enne assalita e rapinata

6commenti

FURTI

Notte di raid nelle assicurazioni: cosa cercavano i ladri?

5commenti

Addio

Giancarlo Bonassi, l'antesignano delle guide turistiche

L'agenda

"Nel segno del giglio" e non solo: un sabato tra dischi in vinile, libri e musica

Tribunale

Picchia e perseguita la fidanzata: condannato a due anni

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Intese difficili. La prossima settimana è decisiva

di Domenico Cacopardo

IL VINO

«5 Stelle Sfursat di Nino Negri» rigore ed equilibrio unici

di Andrea Grignaffini

ITALIA/MONDO

India

Scatta la pena di morte per chi stupra le bambine

La Spezia

Rifacimento di piazza Verdi: due arresti per tangenti

SPORT

MotoGp

Marquez penalizzato: da primo a quarto in griglia

GAZZAFUN

Parma-Carpi 2-1: fate le vostre pagelle

SOCIETA'

GAZZAFUN

“La morta in Tär" e le belle storie in dialetto: rispondi al nostro quiz

Gran Bretagna

Star e colpi di cannone per il compleanno di Elisabetta

MOTORI

NOVITA'

Audi A7 Sportback: linea da coupé, qualità da ammiraglia

NOVITA'

Kia Picanto X-Line: la citycar diventa crossover