12°

25°

Parma

Parma modello per il "pacchetto anticrisi"

Ricevi gratis le news
0

Parma come modello per affrontare la crisi economica. Il "pacchetto anticrisi" varato dal Comune è stato preso come esempio a Roma in un convegno organizzato dalla Fondazione Censis a Roma.  Il dibattito ha affrontato tre modelli di pacchetti anticrisi, quello regionale del Lazio, quello provinciale di Viterbo e quello comunale di Parma, dimostrazione di “un concreto operare del federalismo, i germi di quella assunzione di responsabilità che costituisce l’ingrediente base per la ricetta federalistica del Paese”.
 
E proprio di responsabilità Vignali ha parlato quando ha detto che “noi non ci siamo sottratti. Abbiamo investito risorse dirette, ma dall’altra abbiamo anche innescato la partecipazione degli altri soggetti del territorio, assumendo un ruolo di governance”. “Attraverso questo pacchetto di iniziative noi abbiamo raggiunto e aiutato, in modi e quantità diverse a seconda delle necessità, più di 4500 famiglie. Inoltre, interventi come la sospensione dei mutui, secondo gli stessi istituti, hanno liberato milioni di euro per i consumi”. “Certo – ha poi continuato - questi provvedimenti possono arginare alcune situazioni, evitare che si acutizzino. Non sono però interventi risolutivi. Ma credo che evidenzino molto bene il profondo cambiamento del ruolo degli enti locali rispetto allo sviluppo economico e al sistema dei servizi dei territori”. Circa il pacchetto, Vignali ha parlato di dinamicità e flessibilità dimostrata dalle amministrazioni. "Nel giro di due mesi abbiamo messo in piedi risposte anche innovative, come il voucher per vari servizi, senza bisogno di attendere passaggi normativi, decreti attuativi ecc… Questo credo debba far riflettere sulla capacità di dare risposte concrete e puntuali da parte di enti vicini ai cittadini. “Dall’altra parte – ha continuato il sindaco - proprio questi enti possiedono oggi pochissime leve dirette e devono fare i salti mortali tra competenze che non hanno, altre che condividono talvolta con la provincia (formazione), talvolta con la regione (sanità) e talvolta con lo Stato. È una situazione di estrema confusione”. Quindi Vignali ha ricordato i punti fondamentali del pacchetto: il sostegno al credito e al reddito, coinvolgendo 8 istituti bancari per alleggerire il peso dei mutui, il sostegno al consumo e dell’accesso ai servizi comunali, per il quale abbiamo coinvolto le catene della grande distribuzione e le associazioni dei commercianti, emettendo buoni spesa per cassaintegrati, licenziati e pensionati, l’accesso ai Servizi, con voucher spendibili per alcune categorie di servizi erogati dal Comune. Quindi l’accordo siglato con 16 strutture sanitarie private della città per consentire la riduzione delle tariffe sanitarie, di cui fino ad oggi hanno usufruito più di 1500 persone, il sostegno all’edilizia e all’economia confermando l’avvio tempestivo di tutti i principali cantieri previsti in bilancio: “Molte di queste misure richiedono un ruolo di governance, altri investimenti diretto del Comune per un totale di circa un milione di euro”.
 
Prima di queste considerazioni Vignali aveva fatto il punto sulla crisi del territorio ricordando che Parma è sì al primo posto in Italia per occupati, ma anche che nei primi 5 mesi del 2009 abbiamo registrato 3.047 (+55,8%) nuovi iscritti alle liste di immediata di disponibilità al lavoro (Did), mentre la Cassa integrazione è salita del +247,7% nell’ultimo trimestre 2008 e nel primo trimestre 2009: “Il momento della verità sarà settembre, quando vedremo quanta cassa integrazione si trasformerà in disoccupazione vera”. 
 Vignali ha poi fatto il punto sul federalismo: “La situazione che si è creata è molto critica. Da una parte, infatti, sono aumentate le competenze e i servizi che gli enti locali devono garantire in autonomia ai cittadini, quindi la spesa a cui gli enti locali devono far fronte. Ma al tempo stesso viene sempre più mortificata la loro autonomia fiscale, diminuendo le loro entrate proprie e dunque accrescendo la loro dipendenza dalle finanze dello Stato, che a sua volta continua a diminuire e a dilazionare nel tempo i trasferimenti”.

Critici sulla mancanza di una vera riforma federalista anche il presidente del Censis Giuseppe De Rita e il direttore generale del Censis Giuseppe Roma. Il primo ha detto che ci possono essere Comuni come Parma che si “dannano l’anima e che reagiscono prontamente per trovare soluzioni, ma questo non è federalismo. E’ semmai – ha continuato De Rita – l’assunzione di una responsabilità individuale che non nasce dal federalismo ma dalla società, cioè dal basso”. Roma ha aggiunto che l’aspettativa del cittadino nei confronti del Comune è cambiata, ma gli enti locali non hanno ancora le leve per poter agire in autonomia: “E’ da troppo tempo che si attende un vero federalismo”. Sulla stessa lunghezza d’onda anche il Governatore della Regione Lazio Piero Marrazzo che ha ribadito come siano 17 anni che “inseguiamo un vuoto politico attaccandoci al buon governo del territorio. Dal 1992 viviamo una crisi istituzionale, così si chiede a chi governa di sostituire chi ha il compito della visione globale, cioè la politica. Mi ha colpito molto – ha poi concluso Marrazzo – quanto ha detto Vignali sulla sussidiarietà, strumento necessario per la politica del futuro e metodo virtuoso per il protagonismo della società. Questo concetto va aldilà dei confini fra appartenenze politiche”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

2commenti

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Corona paparazzato con Belen, Silvia Provvedi lo lascia!

milano

Belen al ristorante con Corona: il gossip impazza

Nathalie Caldonazzo

Nathalie Caldonazzo

ROMA

Incidente stradale per la Caldonazzo: ferita

E' morto Marco Garofalo, coreografo di tanti show

TELEVISIONE

E' morto Marco Garofalo, coreografo di "Amici"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Formazione e specializzazione: le armi vincenti per trovare lavoro

CONSIGLI

Formazione e specializzazione: le armi vincenti per trovare lavoro

Lealtrenotizie

Beve soda caustica: bambina di Bari salvata al Maggiore

Dieci anni

Beve soda caustica: bambina di Bari salvata al Maggiore

ALLUVIONE

La Procura replica all'attacco di Pizzarotti: «Parole scomposte»

intervento

Cade in un dirupo: soccorsi difficili a Bardi

Stazione

Chiude il piano dei senzatetto

Traversetolo

Ancora liquami nel Termina: è allarme

COMPLEANNO

La storia dell'Astra, 70 anni tra calcio e baseball

CARABINIERI

Sul ponte di Ragazzola con il rosso: pioggia di multe

COLORNO

Dopo l'incidente scappa: «inchiodato» dalle telecamere

Volanti

Nonnina terribile minaccia la vicina con la scopa: denunciata

tragedia sfiorata

Precipita in una scarpata facendo parapendio a Langhirano: ferito un 50enne Video

anteprima gazzetta

Bimba di dieci anni, da Bari salvata al Maggiore dopo mesi da incubo Video

ARTE

"Il Terzo Giorno" porte aperte al Palazzo del Governatore Fotogallery

ALLUVIONE

Pizzarotti attacca la procura: "Crede che le persone siano individui da sbattere in prima pagina"

Il sindaco su Fb: "Oggi ci vuole un pazzo per fare il sindaco"

16commenti

METEO

Anticipo d'estate, caldo anomalo in mezza Europa

Temperature da inizio giugno a Nord, picchi di 27-28 gradi

PARMA

Auto si ribalta in via Montebello: ferita una 72enne Video

1commento

manifestazione

Quanta Parma a Vinitaly (Guarda chi c'era)

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Casellati subito prigioniera dei veti

di Vittorio Testa

L'ESPERTO

Termovalvole: se non si usa il riscaldamento si paga solo la quota fissa

di Mario Del Chicca*

1commento

ITALIA/MONDO

Brescia

Bimbo di 4 anni muore investito dalla mamma

Parco d'Abruzzo

Un orso muore durante la cattura e si riapre la polemica

SPORT

Rugby

L'addio di Manici: "Il mio corpo dice basta, ora farò l'allenatore" Video

Calciomercato

Morata, ecco il bomber di ritorno

SOCIETA'

Musica

Nessun colpevole per la morte di Prince

MOBILITA'

Auto senza pilota: parte anche in Italia la sperimentazione

MOTORI

MOTORI

Audi e le altre: la Design week a quattro ruote

MOTORI

Mahindra KUV100, il city Suv che non ti aspetti