17°

29°

Salute

Virus West Nile, trovate zanzare portatrici in zona Colorno

Affetta anche una cornacchia. Via alla disinfestazione anche in città, nella zona a nord della via Emilia

Virus West Nile, trovate zanzare portatrici in zona Colorno
Ricevi gratis le news
5

Nei giorni scorsi, la Regione Emilia-Romagna, con apposita nota, ha informato i Comuni che la sorveglianza entomologica e veterinaria ha evidenziato la circolazione di virus West Nile nell’area della bassa pianura della provincia di Parma, in particolare nella zona di Colorno.
A comunicalro è il Comune in una nota. "Si tratta complessivamente di 1 pool di zanzare e di una cornacchia mentre, a tutt’oggi, non si sono riscontrati casi umani o equini.
Tale situazione, comunque, configura il livello di attenzione “2b” (probabilità di epidemia moderata), previsto dal piano regionale per il 2014, che comporta la messa in atto di interventi di controllo del vettore (la zanzara) e di prevenzione dell’infezione nell’uomo.
Ciò comporta, in particolare, in particolare: attuazione di interventi di lotta antilarvale intensificando le attività di controllo e sostegno alle attività effettuate dai privati secondo le modalità e le prescrizioni indicate nell’ordinanza sindacale n. 405 del 7/05/2010; effettuazione di interventi straordinari preventivi con adulticidi ogniqualvolta sia in programma una manifestazione che comporti il ritrovo di molte persone nelle ore serali in aree all’aperto; rafforzamento della comunicazione ai cittadini circa l’opportunità di proteggersi dalle punture delle zanzare, in particolare nelle ore crepuscolari e notturne e nelle aree di pianura.
In conformità con le direttive regionali, il Settore Ambiente del Comune di Parma ha adeguato le proprie linee di azione per la lotta integrata alle zanzare vettrici del virus West Nile.
In particolare, per tutte le manifestazioni organizzate nella zona a nord della Via Emilia del Comune di Parma, all’aperto ed in orario serale - notturno, sarà prescritta l’effettuazione di una preventiva disinfestazione.
Ai cittadini viene richiesto di mettere in atto una serie di comportamenti utili ad evitare l’insediamento delle zanzare e quindi a ridurre il rischio del contagio: a titolo esemplificativo, evitare di tenere acqua stagnante su balconi, terrazze e altri luoghi all’aperto, trattare con prodotti larvicidi le acque di scarico presenti in tombini e altri luoghi potenzialmente accessibili alle zanzare, mantenere libere da sterpaglie le aree dove si può raccogliere acqua stagnante, non lasciare contenitori d’acqua all’aperto in orti e giardini, e in generale mettere in atto tutti gli accorgimenti utili ad evitare ristagni d’acqua di ogni genere".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Straziato

    18 Luglio @ 12.25

    @Straiè e tutti i non migranti parmigiani che vanno a fare i vacanzieri sul Mar Rosso dove li mette??? Di quelli ci scordiamo sempre, eh? Vogliamo vedere che anche sta volta, come in altre occasioni, sono dei nostrani che non si sono cautelati abbastanza??

    Rispondi

  • Vercingetorige

    17 Luglio @ 20.51

    LA FOTOGRAFIA E' DI UNA ZANZARA TIGRE , COMUNQUE E' VERO : il virus può essere trasmesso da zanzare differenti , sia la "culex" che la "tigre" . Considerato che colpisce anche gli uccelli , la zanzara può succhiare il virus da qualunque uccello, specialmente se migratore. Diversi portatori sani sono stati individuati tra i donatori di sangue in Veneto.

    Rispondi

  • Straiè

    17 Luglio @ 20.11

    La West Nile Fever non è trasmessa dalla zanzara tigre, ma dalla zanzara Culex, ossia quella che VIVE DA SEMPRE nelle nostre regioni. Tuttavia, prima dell’arrivo in massa dei migranti (SENZA CONTROLLI SANITARI), non veniva registrato neppure un caso di febbre del Nilo. Allora sorge spontanea la domanda: CHI HA INTRODOTTO IL VIRUS in Italia? La risposta non mi sembra particolarmente difficile.

    Rispondi

  • Vercingetorige

    17 Luglio @ 19.57

    LA WEST NILE FEVER (febbre del Nilo Occidentale ) , COSI' COME LA DENGUE ( detta febbre spacca ossa) NON SI TRASMETTONO DIRETTAMENTE DA PERSONA A PERSONA , MA INIZIANO CON L' INOCULAZIONE DEL VIRUS ATTRAVERSO LE PUNTURE DI ZANZARA , in particolare della cosiddetta zanzara tigre. Le due malattie non sono provocate dallo stesso virus , ma da virus differenti. Le zanzare tigre si sono diffuse in tutto il Mondo portate dai carichi di navi ed aerei. IL VIRUS DELLA FEBBRE DEL NILO OCCIDENTALE NON ATTACCA SOLO L' UOMO , MA ANCHE GLI UCCELLI. Se notate un' insolita morìa di uccelli (cornacchie , corvi , ecc... ecc...) , avvisate l' Ufficio di Igiene Pubblica dell' AUSL.

    Rispondi

  • Straiè

    17 Luglio @ 16.43

    Essendo il Nilo un fiume che scorre in prossimità del Circolo Polare Artico, è logico supporre che il virus sia stato introdotto in Italia da individui provenienti dall’Alaska e dalla Siberia.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Un nuovo amore (americano) per Scialpi dopo la separazione

gossip

Un nuovo amore (americano) per Scialpi dopo la separazione

1commento

Festa per i soci di Parma partecipazioni calcistiche: ecco chi c'era   Fotogallery

Noceto

Festa per i soci di Parma partecipazioni calcistiche: ecco chi c'era Foto

Felino: tanti auguri a Martina

FESTE PGN

Felino: tanti auguri a Martina Fotogallery

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ritorna bambino: dai cartoni ai super eroi il meglio dei nostri quiz

GAZZAFUN

Torna bambino e decidi qual è il miglior cartone animato degli anni '80!

Lealtrenotizie

Sicurezza, il Comune ingaggia le guardie giurate

Fontevivo

Sicurezza, il Comune ingaggia le guardie giurate

cultura

La magica Notte del Terzo giorno: scatti tra le ali di folla (e di arte)

Traversetolo

Raid alla Sandrini Legnami. «E' il dodicesimo, non ne possiamo più»

agenda

Quartieri in festa, aquiloni, fattorie e cantine aperte: l'agenda

Nella zona del Tardini

Anziana truffata da un finto tecnico Iren

Curiosità

Il sindaco di Medesano si sposa con un'assessora di Collecchio

Sfida

Giochi delle 7 frazioni: si torna all'antico

Bellezza

Miss Mondo: le parmigiane Lorena e Fabiana in corsa per il titolo nazionale

FIDENZA

Grande Guerra, torna a casa la piastrina del soldato

Arbitri

La festa delle giacchette nere

PARMA

Ladri nella notte al Mercatone Uno di via Mantova: rubata la cassaforte

Sfondata una finestra nel retro dell'edificio

1commento

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

calestano

Cade da una scarpata: un 40enne motociclista è grave al Maggiore

evento

Una suggestiva (senza auto) piazza Garibaldi pronta per la Notte del Terzo Giorno Video

calciomercato

Balotelli al Parma? Qualcosa di più concreto del fantacalcio

LANGHIRANO

In fila sulla Massese per chiedere più sicurezza e per ricordare le vittime della strada Foto

Una giornata di iniziative a Langhirano

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Conte in mezzo a un braccio di ferro

di Stefano Pileri

INIZIATIVE

Nell'inserto economia si parla di Rider e Gig Economy

ITALIA/MONDO

Il caso

Rossella fu abusata per settimane dalla banda di Izzo

nasa

E' morto Bean, il quarto uomo a sbarcare sulla Luna

SPORT

Calcio

Il Real batte il Liverpool e vince la Champions per la terza volta consecutiva

formula uno

F1, Gp Montecarlo: una "pole" che cambia il mercato piloti

SOCIETA'

studenti

Il FabLab in una manciata di secondi Video

LIBRI

Fra blues, avventure noir e... Bollywood: serata parmigiana con Massimo Carlotto Video

MOTORI

IL TEST

Nuova Mercedes Classe A. Come va

il test

Skoda Superb, la sicurezza non è più un optional