20°

consiglio comunale

Inizia la battaglia sul bilancio. Il Pd: "Documento fotocopia"

Volta: "E' diventato ordinario tassare le famiglie". Vagnozzi: "Troppi tagli dal Governo". La discussione continua venerdì, poi il 29 il voto

Inizia la battaglia sul bilancio. Il Pd: "Documento fotocopia"
Ricevi gratis le news
12

Bilancio 2014, è il tempo della battaglia. Dopo la presentazione di lunedì ("Il bilancio 2014 sarà quello della ripartenza", l'ha ribattezzato il sindaco Federico Pizzarotti - leggi) e le polemiche firmate dalla minoranza, in consiglio comunale inizia la discussione vera e propria. La cronaca in diretta sul nostro sito e lo streaming del Comune. Domani seduta bis e martedì 29 luglio la votazione finale.

Assente alla seduta l'assessore al Bilancio Marco Ferretti, che - comunica il presidente del Consiglio comunale Marco Vagnozzi - ha la febbre oltre 39°.

"Gli fischieranno un po' le orecchie..", è la battuta di Massimo Iotti (Pd), che dà il via agli interventi a tema bilancio. Iotti mette subito il dito nella piaga di Parma Infrastrutture, la partecipata il cui bilancio sarà votato a settembre e che versa in situazione particolarmente difficile: "Ha ancora l'abitudine di non pagare i lavori fatti. E nulla è stato fatto per le situazioni denunciate dal precedente amministratore Pedroni". E su Stt: "Paga il mancato accordo con le imprese che lavorano alla Scuola per l'Europa: grosso errore della Giunta. E le soluzioni per uscire sono le stesse che indicava Vignali: vendere aree". Iotti riassume: "E' un bilancio fotocopia col 2013, con investimenti a zero e nessuna scelta strategica, che tira a campare: l'unico investimento è la Scuola Racagni, finanziata però da Ciclosi e ad oggi senza vedere i lavori partiti". E subito il primo battibecco: al capogruppo 5 stelle Marco Bosi che commentava, Iotti ha replicato: "Era meglio se stavi a casa anche tu come Ferretti a guardare in streaming". Voci alte e il richiamo di Vagnozzi.

Tocca a Fabrizio Savani (M5s): "In questi anni con cantieri aperti e proliferare delle partecipate possibile che fosse solo colpa del sindaco e della giunta? Gli altri dov'erano finiti? Non vedevano cosa succedeva? C''è stata una crisi della classe politica locale, e adesso dobbiamo ripartire dall'etica, dal benessere e dall'ambiente. A Parma per far aumentare il pil abbiamo svenduto il territorio e peggiorato la qualità della vita". E Savani bacchetta anche i suoi: "Sto parlando di inceneritore e non di termovalorizzatore, come si vede nella relazione del bilancio: siamo una Amministrazione 5 stelle, almeno nei termini accordiamoci". Savani cita la difficoltà di far rientrare nei calcoli le necessità del sociale. "Sui derivati sembra che le Giunte passate abbiano giocato a poker con le tasche dei cittadini. Finalmente, invece, nel 2014 ci sarà la modifica del Psc: lo chiediamo da tempo". E chiede di continuare sulla strada della partecipazione, "che sembra abbia rallentato: il bilancio ad esempio è quasi incomprensibile". Chiede l'inserimento di una serie di progetti a costo zero, dall'aumento delle zone 30 in città ai pannelli che indicano il livello di Co2. Ma anche di non abbassare di 300mila euro il fondo per le nuove povertà.

Interviene Alessandro Volta (Pd): "Il bilancio rispecchia la visione politica che la Giunta ha della città. Si poteva fare meglio e diversamente, è un bilancio fotocopia. Ancora si punta su risanamento e rigore, dicono, ma restiamo in attesa dello sviluppo. E comunque il bilancio precedente era piuttosto pesante per tasse e tariffe delle scuole dell'infanzia. Avere famiglie così tassate è diventata ordinaria amministrazione dunque". E cita Tari, rette e mense e anche le multe. L'anno scorso le entrate di rette e mense sono state minori del previsto: ormai le famiglie cercano soluzioni alternative, fuori dai servizi comunali. Le cenerentole di questo bilancio sono i giovani e le politiche culturali. E siamo nelle mani delle banche".

Passa al ruolo di "semplice" consigliere il presidente del Consiglio Marco Vagnozzi (M5s), che comincia il suo intervento sulla differenza tra fare politica e amministrare, "che è molto difficile". E se la prende con i tagli dei trasferimenti e i mancati rimborsi da parte dello Stato. "E non sono nemmeno sicuro che non arriveranno nuovi tagli entro fine anno". Affronta anche il tema delle partecipate ("utilizzate per scaricare i debiti"), "e dobbiamo dare merito all'amministratore di Parma infrastrutture di aver fatto un bilancio in un solo mese. E comunque se Parma Infrastrutture non funziona, il Comune si riprenda il suo patrimonio e lo gestisca direttamente". "In generale comunque i cittadini di Parma saranno meno tassati rispetto all'anno precedente: questa Amministrazione ci ha lavorato, a partire dalla scelta di non aver voluto far pagare gli affittuari". "Quest'anno si riparte, e lo abbiamo dimostrato riportando al Comune lo sport e al Cosap, e nel 2015 ci sarà una azione più energica. L'unica pecca di questo bilancio è discuterne a fine luglio, ma questo non deve ricadere sulla Giunta".

La parola va a Nicola Dall'Olio (Pd), che attacca subito, "nello stile reprimenda del sindaco: la prima è che lui oggi non c'è. Forse poteva dedicare il suo tempo a sentire cosa ne pensano minoranza e anche maggioranza. La seconda è che il sindaco è il primo a disattendere la partecipazione: qualcuno fuori di qui conosce questo bilancio?". La terza: "Pizzarotti non fa un'operazione-verità: se come racconta ha fatto il risanamento perchè abbiamo queste tasse e tariffazioni? E' il bilancio dello struzzo, che rimanda tutto al 2015.". Dall'olio definisce deludente la partita della ricerca di finanziamenti. "E le spese di rappresentanza e pubblicità molto superiori del necessario. E poi: ci sono delle idee per l'aeroporto, per il Regio, per piazza della Pace?. E comunque senza risolvere il nodo partecipate non si va da nessuna parte".

E' il momento del capogruppo M5s Marco Bosi: "Come si può non tenere conto della situazione ereditata e dei tagli del Governo? Ed è mancata spesso una programmazione con i territori vicini, ad esempio sul turismo. Per il secondo anno comunque copriamo la spesa corrente con entrate correnti, e non in conto capitale: io ne sono orgoglioso. Abbiamo garantito il welfare e gli educativi: è vero che è lì la sfida e per farlo in questi due anni abbiamo ripagato 21 milioni di euro di indebitamento, saldato debiti fuori bilancio. Sugli investimenti, abbiamo fatto manutenzioni necessarie e valorizzato il nostro patrimonio. Finalmente abbiamo una stazione attiva".

La seduta viene sospesa per ricevere una delegazione di persone che hanno partecipato a una manifestazione dedicata alla situazione nella striscia di Gaza. Su questo tema, un ordine del giorno presentato da Ettore Manno (Comunisti italiani) e in discussione alla ripresa della seduta. E il bilancio sarà di nuovo in discussione venerdì e poi in votazione finale martedì.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Enzo

    26 Luglio @ 00.18

    Insegnate a Savani cos'è la CO2. I pannelli che lui propone non hanno nessun senso, perché la CO2 è un inquinante globale, ovvero la CO2 non fa male se la respiri, il problema è il livello di CO2 sulla terra, che se alto provoca l'effetto serra (sul pianeta, non Su Parma). I pannelli avrebbero senso su pm10, SOx NOx eccetera, che se respirato fanno male. Purtroppo inventarsi ambientalisti da un giorno all'altro ha come effetto collaterale queste figuracce...

    Rispondi

  • SILENZIOSO

    25 Luglio @ 12.17

    Pizzarotti, nel suo piccolo (ma proprio piccolo) si comporta come Grillo. Per non ri-fare figure meschine con Renzi ha mandato avanti Di Maio, salvo poi sconfessarlo subito dopo. Pizzarotti, non avendo Di Maio, ha mandato avanti Bosi. Va detto, ad onor del vero, che, come Di Maio, figura meglio lui del suo principale.

    Rispondi

  • la camola

    25 Luglio @ 10.58

    questa giunta farà acqua, ma le precedenti cosa hanno fatto? almeno non vanno a letto con il B.

    Rispondi

  • Filippo Bertozzi

    25 Luglio @ 02.29

    "i cittadini di Parma saranno meno tassati rispetto all'anno precedente: questa Amministrazione ci ha lavorato, a partire dalla scelta di non aver voluto far pagare gli affittuari" Ennesima mistificazione a 5 Stelle: gli affittuari non pagano la tasi perche' i proprietari di seconde case hanno gia' l'aliquota massima e una legge dello Stato vieta espressamente che ci siano ulteriori imposizioni, non per scelta e gentile concessione di questa amministrazione. Se fosse stato possibile, avrebbero tassato anche gli animali domestici ed i topi fra i rifiuti sulla strada... Ed a proposito, relativamente alla tari: seppur di una decina di euro, noi comunque paghiamo piu' di prima ed il servizio non e' sicuramente migliorato...

    Rispondi

  • annamaria

    25 Luglio @ 01.07

    Vediamo di restare sul pezzo: qui si parla del bilancio di Parma, dove governano i 5 stelle. Quando fa comodo Pizzarotti non c'entra col Grillo di Roma e quando conviene invece il Pd locale è l'ombra di quello nazionale. Due pesi e due misure, eh? Decidetevi

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

E' iniziato il Grande Fratello Vip. Benedetta Mazza: "Cerco l'amore" Video

TELEVISIONE

E' iniziato il Grande Fratello Vip. Benedetta Mazza: "Cerco l'amore" Video

Ricordando... un'estate in piscina: foto da Campora

PGN

Ricordando... un'estate in piscina: foto da Campora

Dogman di Matteo Garrone è il candidato italiano agli Oscar

Cinema

Dogman di Matteo Garrone è il candidato italiano agli Oscar

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Smartphone: da nemici ad alleati in classe

HI-TECH

Smartphone in classe: nemici o alleati?

di Riccardo Anselmi

Lealtrenotizie

Massaggi

FIAMME GIALLE

Prostituzione: sequestrati 22 centri massaggi cinesi, 34 denunciati

Identificate 25 ragazze cinesi. Il denaro era spedito in Cina via money transfer

1commento

PARMA

Sparano "per gioco" a un distributore e una finestra: denunciati tre giovani Foto

La pistola era ad aria compressa. La finestra è stata danneggiata. Sono intervenuti i carabinieri

CALCIO GIOVANILE

«Mio figlio col braccio rotto, ma nessuno ferma l'azione»

FONTANELLATO

Un cane in cerca del suo padrone vagava in A1: salvato dalla Polstrada

Il proprietario, un autotrasportatore di Alessandria, non si era accorto che il cane lo aveva seguito

VIABILITA'

Incidente in viale Milazzo, due auto coinvolte. Auto sbanda, code in Autocisa

CARABINIERI

Operazione antidroga: arrestato tunisino sfuggito all'arresto in giugno

Il 30enne, residente a Parma, è stato fermato al porto di Genova, al suo rientro dalla Tunisia

VIABILITA'

Via Europa, il cantiere provoca il caos

1commento

Via Emilia Ovest

Il ladro scappa. Ma lascia i documenti

Archeologia

Torna alla luce l'antica Tannetum

MEDESANO

Ladri all'asilo: rubano e danneggiano e poi si fanno la pizza

2commenti

FIDENZA

Fallimento Di Vittorio, Gli alloggi verso la vendita a una nuova coop

NUOVO PADIGLIONE

Barilla, il futuro è green

San Polo D'Enza

Perde un panetto di hashish e il telefono con i numeri dei clienti: 20enne nei guai

PRIMO PIANO

I negozi e la domenica: "Aperti, sono comodi", "no, meglio stare in famiglia" Videoinchiesta

Viaggio tra commesse, clienti, negozianti: ecco cosa pensano della proposta del ministro Di Maio di chiudere gli esercizi la domenica

Gazzareporter

Parma di sera vista da Giulia, 14enne appassionata di fotografia

INCIDENTE

Paura a Soragna per un bimbo in bicicletta urtato da un'auto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le offese a Giulia e l'odiatore che è in noi

di Anna Maria Ferrari

2commenti

L'ESPERTO

Terreni comunali: quando è possibile l'usucapione

di Arturo Dalla Tana*

ITALIA/MONDO

MOTORI

Il Motor Show diventa Festival e trasloca da Bologna a Modena

MONTE SERRA

Incendio nel Pisano: 700 sfollati, in azione i Canadair. "Scenario apocalittico" Foto

SPORT

CALCIO

Doping: Giuseppe Rossi a processo, chiesto un anno di stop

CICLISMO

Il Giro d'Italia 2019 partirà da Bologna. Crono-prologo sul monte di San Luca

SOCIETA'

curiosità

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

1commento

INIZIATIVA

Selfie in montagna e maltempo: Gazzareporter, ecco le foto premiate

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

RESTYLING

Mazda CX-3 dà ancora fiducia al diesel