17°

27°

Criminalità

Nasce a Parma un osservatorio contro le mafie

Marco Vagnozzi ha presentato l’accordo fra Comune e Regione Emilia Romagna

Nasce a Parma un osservatorio contro le mafie
Ricevi gratis le news
2

E’ stato presentato in Municipio l’accordo di programma fra Comune di Parma e Regione Emilia-Romagna relativo al “Progetto di Centro Studi per la promozione di attività finalizzate al sostegno della legalità ed al contrasto dei fenomeni della criminalità organizzata sul territorio”.
Il progetto rientra in un percorso sostenuto dalla Regione nell’ambito delle misure per l’attuazione coordinata delle politiche volte alla promozione della cultura della legalità e della cittadinanza responsabile.

“E’ un argomento, questo, caro all’Amministrazione – ha affermato il presidente del Consiglio Comunale Marco Vagnozzi - che attraverso questo progetto intende promuovere la cultura dalla legalità a tutti i livelli, da quello informativo a quello legato alle procedure della Pubblica Amministrazione. Niente allarmismi – ha aggiunto – ma la criminalità organizzata vuole non far parlare di sé, noi dobbiamo far emergere il fenomeno e mettere in guardia contro i rischi. Il Comune di Parma è il primo ad attivarsi direttamente in materia, e la collaborazione dell’Università e delle associazioni “Libera” e Itaca” sarà davvero preziosa per a buona riuscita del progetto”.

Il comandante della Polizia Municipale Gaetano Noè ha messo in evidenza il ruolo che può assumere il Corpo nel coordinamento dell’attività di studio del fenomeno e di contrasto alla criminalità mafiosa.

“Una buona indagine è metà dell’opera – ha affermato Gianguido Nobili, rappresentante della Regione – la creazione dell’osservatorio arriva al termine di un lungo percorso di lavoro sul territorio. La nostra azione si concentrerà su tutte le branche di attività dove la presenza della criminalità si fa maggiormente sentire, a cominciare dall’edilizia e dall’autotrasporto, e anche in settori dove girano fiumi di denaro, come quelli del gioco”.

Assicurata anche la collaborazione dell’Università: “Io insegno finanza e gestione bancaria – ha detto Giulio Tagliavini – e il nostro contributo potrà essere utile soprattutto sul versante del riciclaggio e della conoscenza dei crimini di natura finanziaria”.

“L’osservatorio di Parma – ha affermato Carlo Cantini di Libera – sarà uno strumento prezioso per condurre sul piano culturale una battaglia contro le mafie al nord, di cui c’è tento bisogno”.

Il progetto è stato sottoposto all’attenzione della Regione Emilia Romagna dall’assessorato alle attività produttive, turismo, commercio e sicurezza urbana, nel settembre 2013 ed è stato finanziato dalla stessa Regione per un importo pari a 13 mila e 300 euro, su una previsione di spesa pari a 21.500 euro.

Il Comune di Parma darà vita ad un centro studi dedicato al monitoraggio degli atti illeciti collegati alla criminalità mafiosa e ad elaborare indicazioni utili ad impedire alle organizzazioni di stampo mafioso di inserirsi negli appalti pubblici indetti dal Comune o dalle sue società partecipate.

Inoltre, l’ufficio che verrà aperto in Municipio fornirà formazione ed indicazioni utili ai diversi settori del Comune per le tematiche di anticorruzione e contrasto alla criminalità. e svolgerà una funzione di sensibilizzazione della cittadinanza, a cominciare dal mondo scolastico, sui temi della legalità.

Fra gli obiettivi anche quello di stimolare il coordinamento tra le diverse istituzioni sul territorio e fra soggetti pubblici e privati. A questo si aggiunge la promozione di iniziative di monitoraggio di sequestro e confisca dei beni mafiosi, per il loro riutilizzo in una funzione sociale ed economica.
Per questa attività, il Comune si avvarrà di una struttura dedicata e si impegnerà a reperire le risorse necessarie per la realizzazione delle attività previste dal progetto e a convocare periodicamente incontri di verifica sull’andamento del progetto in collaborazione con la Regione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Giovanna

    30 Luglio @ 11.16

    Bravi! Continuate a "studiare", "osservare" le varie forme di criminalità presenti nel territorio, intanto questi signori se la ridono e continuano imperterriti a fare quello che vogliono, anzi magari vi manderanno anche dei bei selfie a tema, tanto sappiamo tutti che le maggiori collusioni sono proprio quelle tra STATO E MAFIA, e quelle non le "osserva" o "monitora" nessuno, sopratutto gli addetti ai lavori in uniforme. Vorrei sapere quanto costerà a noi contribuenti questo speciale"Osservatorio", in quanti ci mangeranno gratis, ma temo che non avrò mai risposta. In compesnso sò per certo che questa pagliacciata avrà vita molto breve, ed entrerà a far parte delle c....e pentastellate, ma non ci sarà niente da ridere quando noi popolino ce ne ricorderemo. Giovanna

    Rispondi

  • Marzio

    30 Luglio @ 10.42

    Io comincerei col monitorare le attività legate alla raccolta e allo smaltimento dei rifiuti.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Le serate al Chiosco di Collecchio

FESTE PGN

Le serate al Chiosco di Collecchio Foto

Nadia Toffa, post dopo la bufala sulla sua morte: "Mi hanno allungato la vita..."

LE IENE

Nadia Toffa, post dopo la bufala sulla sua morte: "Mi hanno allungato la vita..." Foto

La festa del Parma, cori al Tardini: tifosi scatenati

CALCIO

La festa del Parma, cori al Tardini: tifosi scatenati Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ritorna bambino: dai cartoni ai super eroi il meglio dei nostri quiz

GAZZAFUN

Torna bambino e decidi qual è il miglior cartone animato degli anni '80!

Lealtrenotizie

La maestre di Colorno arrivano in tribunale: via all'interrogatorio Foto

colorno

La maestre di Colorno arrivano in tribunale: via all'interrogatorio Foto

INTERVISTA

Una mamma: «Segnalai la maestra di mia figlia e fui intimidita da chi doveva controllare»

taneto

Maxi-rissa (con tirapugni) fuori da un locale: denunciati 7 parmigiani e un reggiano

CALCIO

La festa del Parma al Tardini: Lucarelli si ritira. Lizhang: "Abbiamo mostrato il nostro coraggio" Video Foto

Ritirata la maglia numero 6. D'Aversa: "A Spezia un'escalation di emozioni". Carra ringrazia i tifosi. Faggiano: "Ce l'abbiamo messa tutta"

Oltretorrente

Il pensionato anti-pusher

4commenti

Via Bixio

I commercianti: «Noi esclusi dalla festa del vino»

1commento

Carabinieri

Sempre più anziani truffati: come difendersi

1commento

Festa a Pontetaro

Incontrarsi sulla via Emilia

Politica

Pizzarotti: «L'obiettivo? Le regionali 2019».

1commento

Soragna

Premiato il culatello supremo

PARMENSE

"Cantine aperte": le foto di una domenica... di gusto

PARMA CALCIO

Lucarelli parla alla curva con il megafono: "Siamo diventati una forza bellissima" Video

PARMENSE

Berceto, 46 cani stipati in una jeep: denunciata coppia della Lunigiana Video

SANT'ILARIO

Vuole impedire che la fidanzata si droghi e accoltella il pusher: denunciato 40enne 

I passanti hanno chiamato i carabinieri. Denunciato anche il pusher, un 25enne nigeriano

2commenti

incidente

Cade in bici nei Boschi di Carrega: ferito 44enne

berceto

Valbona, crolla una parte di "castello". Inagibile la casa di una pensionata

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Per Salvini sarà comunque una vittoria

di Luca Tentoni

2commenti

LA PEPPA

La ricetta - Cotolette vere e cotolette finte

ITALIA/MONDO

incidente

Frontale tra auto e furgone nel Reggiano, muore un 30enne volontario sulle ambulanze

ROMA

Conte rimette il mandato al presidente Mattarella. Salvini: "Ora al voto"

7commenti

SPORT

CALCIO

La festa al Tardini: "finalissimo" Video

FORMULA UNO

Ricciardo sa controllare la gara. Sul podio sono tutti contenti

SOCIETA'

IL DISCO

Jethro Tull, cinquant'anni fa “This was” Video

PARMA

Quattro cani cercano casa Foto

MOTORI

ECCO DUEL

Renault Mégane, la gamma diventa più ricca (e più snella)

moto

La prova: Yamaha Niken, la “carver bike”