18°

28°

Parma

Parmalat, l'ex sindaco «ribelle»: «I cda? Soltanto riti di presenza»

Parmalat, l'ex sindaco «ribelle»: «I cda? Soltanto riti di presenza»
Ricevi gratis le news
0

Georgia Azzali
Il piglio è rimasto lo stesso. Nonostante le risposte a muso d'oro  del ragionier . Lei è Maria  Martellini, docente di Economia e sindaco di Parmalat finanziaria dal '99 al 2001, ma soprattutto  la  sola  che osò chiedere spiegazioni   sulle  strategie aziendali. Avrebbe voluto esercitare fino in fondo il suo ruolo, ma in realtà - sottolinea in aula durante il processo  Parmalat - «il consiglio era un rito di presenza».  Indagata per concorso in bancarotta,  la  posizione è poi stata archiviata proprio  perché le sue osservazioni controcorrente risultavano dai  verbali delle assemblee.

 Era il suo primo incarico in una società quotata. Primo e indimenticabile, perché «l'esperienza  fu molto difficile e imbarazzante»,   dice in aula.  Faceva domande sulla documentazione aziendale, ma lo sforzo era assolutamente «inutile». Non aveva chiarimenti dai vertici dell'azienda, ma «nessuno degli altri sindaci (Mario Brughera e   Oreste Ferretti  in quegli anni, ndr) ha sentito il bisogno di condividere con me quelle richieste», spiega.

Avrebbe voluto non limitarsi  a prendere atto dei copioni recitati da Calisto Tanzi  e Fausto Tonna, tuttavia sarebbe comunque stato impossibile capire la grande truffa su cui era costruita Parmalat. «Solo un paranoico avrebbe potuto sospettare che  la situazione era quella poi emersa», ribadisce più volte. Consigli che erano «esercizi di  bon ton», secondo  la Martellini,  e Parmalat finanziaria, la holding del gruppo, «un diaframma in modo che il mercato non venisse a sapere  nulla di ciò che realmente accadeva».
   Ma  le sue rimostranze non portano a nulla. Quando chiede a Tonna spiegazioni su tutti quei miliardi di liquidità, si sente semplicemente rispondere: «Perché alla società conviene così».   Non si dà per vinta: si rivolge direttamente a Tanzi, dicendo che un simile comportamento è «intollerabile».  Ma alla fine è lei a rimetterci: «Tentarono di eliminarmi  dal consiglio già nel 2001, poi  pochi mesi dopo - aggiunge - fui l'unica a essere sostituita».  E alla domanda del pm Lucia Russo su chi la  mise alla porta, risponde: «In  coscienza, direi Tonna e Tanzi».

Ci sono i big dell'azienda  che si chiudono nel silenzio, ma anche chi deve controllare  pare non abbia  così tanta voglia di approfondire. «Dopo aver insistito a lungo in consiglio - spiega la Martellini - trovammo l'accordo per  chiedere alla società di revisione una verifica della situazione.  La risposta arrivò quasi un anno dopo e fu molto sintetica: secondo i revisori tutto era a posto, non c'era  nulla di anomalo».
Ieri è stata la giornata anche di Claudio Pessina, il capo della contabilità clienti Parmalat dall'83  fino al crac, oltre che amministratore di varie società estere. Il dirigente, che a Parma ha già patteggiato 3 anni e 8  mesi, ha ricostruito il sistema di fatturazione delle concessionarie Parmalat.   In aula  anche Giorgio Pedraneschi, amministratore unico di sedici società concessionarie  della vecchia Parmalat, oltre che ex presidente del Parma calcio. La sua posizione si è chiusa  nel luglio 2007 con un patteggiamento a 2 anni e 2 mesi, così come aveva ottenuto l'applicazione di 2 anni di pena Francesco  Maini, membro del cda e anche amministratore delegato della Boschi Luigi, anche lui ascoltato ieri. Dai dirigenti delle concessionarie ai consiglieri «indipendenti».

Quelli  che sapevano della reale situazione di Parmalat, secondo l'accusa. Tra questi anche Davide Fratta, finito nella lunga lista degli imputati per il crac. «Io fui assunto  in azienda nel '74 - spiega in aula Claudio Anzalone, responsabile affari legali della vecchia Parmalat  -. Fratta era già allora un avvocato esterno. Ricordo  che una volta in  volo verso  Napoli, leggemmo sui giornali del fondo Epicurum. Io e Fratta ci guardammo  e commentammo: “Che roba è?”».  Doveva contenere 500 milioni di euro, peccato fosse invece una scatola vuota.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Asia Argento

GOSSIP

Asia Argento, compleanno con ringraziamento a X Factor. Riammessa?

Corona: in appello pena ridotta da 1 anno a 6 mesi

MILANO

Corona: (in tribunale con il figlio) in appello pena ridotta da 1 anno a 6 mesi

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Verdi Off - La danza verticale “Full Wall” e l'installazione “Macbeth”

SPETTACOLI

Verdi Off - La grande notte in piazza Duomo Tutti gli appuntamenti

Lealtrenotizie

Parma attiva il piano regionale. Stop alle auto più inquinanti

Qualità dell’aria

Parma attiva il piano regionale: da ottobre a marzo banditi anche i diesel euro 4

12 TG PARMA

"Svuotato il conto dalla sera alla mattina": la testimonianza del pensionato truffato Video

anteprima gazzetta

"Visiti siti porno, paga o diciamo tutto": anche a Parma la truffa on line del momento

Varano

E' l'ora della Dallara Academy: due piani di storia, idee e futuro Gallery

70 anni

Maxiraduno: Salso diventa la capitale mondiale dell'Ape Piaggio Le foto

ricordo

In tutte le librerie Feltrinelli, il valzer del Gattopardo dedicato a Inge Video: Parma

consorzio di tutela

Bertinelli: "Troppo falso Parmigiano vogliamo una 'legge autenticità' "''

Dopo il blitz

Residenti e commercianti: «Via Bixio non è una strada di spacciatori. C'è gente tranquilla e belle botteghe»

7commenti

sicurezza

Pd: "Fondi per le periferie, scippo del governo". M5S: "Progetti esecutivi garantiti"

SICUREZZA

Nuove videocamere e altri 7 vigili urbani

2commenti

12 TG PARMA

Incendio a Fontanellato: non si esclude l'origine dolosa del rogo Video

Vigatto

Emergenza viabilità, tangenziale «rimandata»

3commenti

gazzareporter

Viale Vittoria, nuovi cartelli anti-spaccio Foto

1commento

GAZZAREPORTER

Rudo a gogò!

Lo sfogo di un lettore in pieno centro

LA POLEMICA

Sagra della Croce, pochi bagni chimici a Collecchio

messa

La Guardia di finanza di Parma celebra san Matteo, il patrono

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Lega, 5 Stelle e progetti di alleanze europee

di Luca Tentoni

EDITORIALE

Sicurezza: nessuno volti le spalle alla città

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

milano

Ultimo saluto a Inge, rivoluzionaria fino alla fine Fotogallery

PIACENZA

Si ribalta il trattore, grave un agricoltore di Alseno

SPORT

VOLLEY

L'Italia travolge la Finlandia nel primo match della seconda fase

Moto

Ora è ufficiale: la Fim ritira a Fenati la licenza per il 2018

SOCIETA'

hi-tech

Debutta il nuovo iPhone. Fan in coda, ma meno che in passato

milano

Risse e furti, la Questura chiude per 10 giorni i "Magazzini generali"

MOTORI

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"