17°

27°

Comune

Nuovo caso di dengue: disinfestazione in borgo Valorio

Nuovo caso di dengue: disinfestazione in borgo Valorio
Ricevi gratis le news
13

Il dipartimento di sanità pubblica dell'Ausl ha informato il Comune che si è riscontrato nella zona di borgo Valorio un caso di virus dengue (veicolato della zanzara tigre) che ha colpito una persona residente. Il Comune ha, quindi, provveduto ad attivare i meccanismi di prevenzione contro la diffusione del virus, previsti dal protocollo regionale.
Nelle prossime tre notti, a partire da oggi, da mezzanotte alle 4, si procederà alla disinfestazione straordinaria: verrà diffuso nel raggio di un centinaio di metri, nella zona di borgo Valorio, il preparato per eliminare le zanzare. La diffusione del suddetto liquido, nebulizzato tramite autobotte, interesserà la zona colpita e le strade limitrofe per circa 100 metri di raggio attorno a borgo Valorio stesso.
I cittadini residenti sono quindi consigliati di non stazionare in zona all'aperto durante le ore di spargimento del preparato (da mezzanotte alle quattro), di chiudere porte e finestre, di ritirare le ciotole degli animali domestici e di proteggere, per quanto possibile, la aree a verdi usate come orti e di non consumarne i prodotti nei prossimi giorni. Inoltre resta valido per tutti l'invito ad evitare ogni forma di ristagno di acqua in aree private. 

Altre disinfestazioni a causa del virus dengue sono state annunciate in questi giorni in via Van Gogh (zona via Budellungo) e a Panocchia e un parmigiano è stato ricoverato al Maggiore.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Straiè

    08 Agosto @ 12.10

    Non esiste attualmente un vaccino efficace contro la dengue, anche perché ci sono ben quattro ceppi virali differenti per cui il vaccino deve essere tetravalente, cosa non facile da realizzare, tenendo conto del fatto che i virus subiscono delle continue mutazioni. Attualmente ne stanno sperimentando uno, ma non è ancora disponibile al pubblico. Per quanto riguarda le zanzariere elettriche non servono i “secondo me”, ci vogliono test comprovati da seri esperimenti scientifici che ne attestino l’efficacia. In ogni caso sarebbe troppo costoso mettere un apparecchio ogni cento metri. L’insetticida è da usarsi per le situazioni di emergenza nell’intento di ridurre drasticamente il numero degli insetti adulti, ma è ovvio che non agisce sulle larve. L’unico metodo serio per liberarsi della zanzara tigre (vettore del virus dengue) consiste in un’informazione capillare alla popolazione, con visite periodiche casa per casa insegnando gli accorgimenti necessari per eliminare TUTTI i ristagni di acqua: barattoli vuoti, sottovasi, ciotole per animali, ecc. Questo sistema funziona solo se i cittadini sono coscienti del pericolo e si impegnano seriamente a seguire le indicazioni delle autorità preposte. Può sembrare noioso, ma non ci sono scorciatoie: o si fa così, oppure la dengue diventa endemica.

    Rispondi

  • Danyel

    07 Agosto @ 19.13

    @straje':ti posso assicurare che le zanzariere elettriche, specie quelle di maggiori dimensioni, funzionano ancora meglio all'aperto, dove gli insetti vedono quella speciale luce a distanza(se la vediamo gia' noi a distanza di almeno 100metri...), e ne vengono attirati inesorabilmente... ti posso assicurare che fanno una strage di insetti nocivi, alla faccia degli animalisti integrali, e non c'e' assuefazione : se vanno dentro al reticolo, sono fulminati e seccati letteralmente sul posto, e non se ne parla piu'! L'unico dubbio e' se anche la zanzara tigre viene attirata dalla luce attinica, ma presumo di si...ah, notare bene:all'aperto, non solo funzionano meglio che al coperto(ma da mettere riparate dall'acqua in caso di pioggia o peggio, molto pericolose per l'alta tensione che sprigionano), ma ddirittura attirano insetti da grande distanza ed in quantita'!

    Rispondi

  • alex

    07 Agosto @ 12.59

    Allora facciamo il punto. Tre casi accertati su parmigiani(!) in città ed uno per fortuna negativo in provincia nel giro di 10 giorni. Sarà il caso di cominciare a preoccuparsi un pò? E dare qualche informazione in più oltre al freddo e burocratico copia incolla che viene emesso ogni volta, spiegando il perchè dei cento metri, utilizzando quali prodotti e con quale frequenza, efficacia e tossicità dei trattamenti, ciclo del virus (incubazione, persistenza, eliminazione, etc) nel malato, nell' insetto e via discorrendo, al fine di rendere edotti i cittadini e non tenerli all' oscuro delle reali condizioni di rischio sanitario? Dobbiamo chiedere che i SANITARI COMPETENTI (infettivisti ed epidemiologi) del servizio pubblico OOSS e AUSL divulghino, attraverso un sistema o centro di prevenzione ad hoc costituito ed attraverso le campagne informative TV, le corrette informazioni generali e specifiche sulla malattia in oggetto, ma anche su altre forme morbose che si stanno riesumando in questo periodo tragico: parliamo di TBC, SCABBIA, LEBBRA (vedi caso di Treviso accertata), WND, AVIARIA, (ed ora anche EBOLA?, VAIOLO?), eccetera. I cittadini non sono solo numeri, ma persone che hanno il diritto di sapere!

    Rispondi

  • cambogiano

    07 Agosto @ 12.44

    certo sono collegati da un filo conduttore, vacanze. chi va in vacanza si trascina dietro ospiti non voluti e la zanzara per indole è pigra, si sposta di pochi metri con kle proprie forze perchè preferisce essere trasportata proprio per la sua indole parassita. Considerando che ogni anno viene avviato il piano di prevenzione con disinfestazione delle aree critiche (verde urbano) non trovo corretto applicare, come consigliato da alcuni commentari, la quarantena e disinfestazione dell'intera città quando in realtà è sufficente limitare l'intervento alle zone limitrofe. Voglio ricordare a tutti che piu spargi questi prodotti piu le zanzare si adattano e quindi piu questi prodotti risulteranno inefficaci sul lungo periodo, pertanto è un dovere non abusarne se non vogliamo trovarci ad affrontare vere emergenze!

    Rispondi

  • Diana

    07 Agosto @ 11.12

    E' ovvio che se si vuole prevenire la dengue, va fatta una disinfestazione su tutto il territorio.....e' evidente che i tre casi....panocchia, via van gogh e questo sono collegati!

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Ecco i nuovi iPhone appena arrivati sugli scaffali

HI-TECH

Ecco i nuovi iPhone appena arrivati sugli scaffali Video

Asia Argento

GOSSIP

Asia Argento, compleanno con ringraziamento a X Factor. Riammessa?

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Sicurezza: nessuno volti le spalle alla città

EDITORIALE

Sicurezza: nessuno volti le spalle alla città

di Filiberto Molossi

Lealtrenotizie

L'hacker: «Frequenti siti porno, ora paga»

SEXY RICATTO

L'hacker: «Frequenti siti porno, ora paga»

2commenti

Verdi Off

Danza verticale e giochi di luce: pubblico con il fiato sospeso in piazza Duomo Foto Video

WEEKEND

Tra street food in Ghiaia, sport in Cittadella e mercatini: l'agenda del sabato

APPENNINO

Un disperso nella zona di Albareto: mobilitati i soccorsi

Emergenza

Droga: consumatori insospettabili e sempre più giovani

AUTOSTRADE

Lavori: rallentamenti in A1, coda in A15

Montechiarugolo

Addio a Carboni, il sindaco che amava la sua terra

Colorno

Tortél Dóls: ora è guerra tra confraternita e sindaco

Varano

E' l'ora della Dallara Academy: due piani di storia, idee e futuro Gallery

Meteo

Settembre da record: dall'11 al 20 i giorni più caldi in 140 anni. E la pioggia non arriva

COLLECCHIO

Polemica sui bus vecchi, il Comune: «In arrivo nuovi mezzi»

CRAC

Spip, chiesti 2 anni e 10 mesi per Buzzi. Frateschi e Costa rischiano 2 anni e mezzo

Scuola

Cattedre vuote: a Parma mancano 1.260 insegnanti. E 300 bidelli

70 anni

Maxiraduno: Salso diventa la capitale mondiale dell'Ape Piaggio Le foto

12 TG PARMA

"Svuotato il conto dalla sera alla mattina": la testimonianza del pensionato truffato Video

Qualità dell’aria

Parma attiva il piano regionale: da ottobre a marzo banditi anche i diesel euro 4

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Lega, 5 Stelle e progetti di alleanze europee

di Luca Tentoni

L'ESPERTO

Lavoro all'estero: il requisito dei 183 giorni

di Daniele Rubini*

ITALIA/MONDO

milano

Ultimo saluto a Inge, rivoluzionaria fino alla fine Fotogallery

cosenza

Parroco vende oro della Madonna delle Grazie "per sanare i debiti della parrocchia"

SPORT

GOLF

Secondo giro del Tour Championship: Molinari in difficoltà

VOLLEY

L'Italia travolge la Finlandia nel primo match della seconda fase

SOCIETA'

hi-tech

Debutta il nuovo iPhone. Fan in coda, ma meno che in passato

milano

Risse e furti, la Questura chiude per 10 giorni i "Magazzini generali"

MOTORI

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"