11°

26°

Parma

Ecco la Casa dell'Arte: pezzi unici e grandi eventi

Ecco la Casa dell'Arte: pezzi unici e grandi eventi
Ricevi gratis le news
0

Filiberto Molossi

Al primo piano, uno spazio espositivo pronto a ospitare l’«archivio segreto» dello Csac, il mistero – finalmente - svelato di 12 milioni di pezzi che hanno contribuito a costruire la (grande) storia dell’arte moderna. Al secondo piano, invece, una sorta di laboratorio delle idee che, all’inizio del 2010, si trasformerà nello studio, aperto alla città, di un grande artista contemporaneo (uno diverso ogni anno…), capace di condividere il suo genio con la piccola capitale, fino anche a sconvolgerla (o almeno a stupirla), se necessario.
Il futuro? E’ adesso: ancora pochi mesi di attesa e anche Parma avrà il suo Beaubourg. Là, in pieno centro, nelle sale del Palazzo del Governatore, dove nasce la nuova casa dell’arte.
Uno spazio – frutto, nella sua veste definitiva, del confronto tra il sindaco Vignali e l’assessore alla Cultura Sommi – che proporrà «cose uniche», folgoranti testimonianze della creatività in grado di attirare visitatori da ogni parte di Italia e non solo.

Il debutto ufficiale è fissato per il 28 novembre prossimo, quando il primo piano del palazzo ospiterà la mostra inaugurale dedicata allo Csac. «Un’esposizione – spiega Sommi – che sveli al mondo le meraviglie del Centro studi e archivio della comunicazione. Ovviamente faremo una selezione dei pezzi: in un certo senso mostreremo l’‘indice’ di questa incredibile collezione».
 Una mostra ambiziosa che si muoverà su  quattro differenti spazi: l’arte al Palazzo del Governatore, la fotografia a Palazzo Pigorini, la moda a San Ludovico e design e architettura alle Scuderie della Pilotta. «E’ una riflessione su tutto il ‘900 – sottolinea l’assessore alla Cultura -: metteremo l’Italia allo specchio. Nonostante i numeri del Correggio credo siano imbattibili, contiamo che vengano in tanti da fuori anche  a visitare questa mostra che verrà curata da chi ha creato e da chi attualmente gestisce lo Csac, ossia Arturo Carlo Quintavalle e Gloria Bianchino».

 La rassegna sarà il punto forte - il vero fiore all’occhiello -, dell’inverno parmigiano 2009-2010: ma la collaborazione tra Università e Comune non si esaurirà in una sola, pur prestigiosa, rassegna. «Attingendo allo sterminato archivio dello Csac – chiarisce Sommi –, dove è possibile trovare dai bozzetti  delle collezioni di Giorgio Armani alle creazioni di Munari e ai costumi del Casanova di Fellini, ogni anno saremo in grado di allestire una mostra diversa, sempre di grande richiamo. In attesa che Paradigna diventi una cittadella dell’arte moderna, i tesori dello Csac verranno via via svelati al Palazzo del Governatore. Abbiamo materiale a sufficienza per andare avanti per 40 anni…».  E non è un modo di dire.  
Se il 28 novembre i parmigiani potranno cominciare a prendere contatto con la nuova struttura, per vederla funzionare appieno bisognerà però aspettare l’anno prossimo: quando, il 13 gennaio del 2010, nel giorno di Sant’Ilario, entrerà in funzione anche il secondo piano del palazzo, e partirà la fase due del progetto.
«Il secondo piano – racconta ancora l’assessore alla Cultura -  sarà interamente dedicato all’arte contemporanea: consegneremo quello spazio ai più grandi artisti italiani e stranieri perché per un anno ne facciano il loro laboratorio intellettuale, aperto alla città. E’ un esperimento senza precedenti».

Sommi ha già in mente chi potrebbe essere il primo artista a cui affidare le chiavi del palazzo, ma per ora non fa nomi: «Stiamo dialogando – si limita a dire -, con uno dei più grandi artisti italiani, se non il più importante». Chiunque sia, dal 13 gennaio, avrà a disposizione 1.300 metri quadrati: il secondo piano del Palazzo del Governatore diventerà per 12 mesi la sua casa-laboratorio, uno spazio in divenire solo suo, ma accessibile a tutti. Come una performance continua: un modo per entrare nella dimensione (se non nella mente) del pittore o dello scultore chiamato a coinvolgere (e sconvolgere) la città. Anche perché riflessi, forse anche «ingombranti», del pensiero dell’artista che per un anno lavorerà nel laboratorio (cedendo poi lo spazio a un altro collega e così via) saranno sicuramente visibili anche in alcune strade del centro: che potrebbero infatti ospitare complessi e monumentali allestimenti delle sue opere. «Sarà una porta aperta sulla riflessione sull’oggi. La nostra è una città che ha sempre investito, giustamente, sul suo glorioso passato, ma adesso è giusto aprire il dibattito sull’oggi: Parma, nel 2010, sarà la “città contemporanea”. Dobbiamo capire cosa la città è capace di dire sull’oggi, non possiamo rimanere per sempre  una dama di corte ben vestita: il mondo va avanti, il cammino della creatività continua».
 Di suo, l’operazione del Palazzo  del Governatore è tutto tranne che improvvisata: tanto che l’assessore guarda ben oltre al debutto.

E ha già in preparazione la mostra che, al primo piano della struttura, seguirà quella sullo Csac. «Nei secondi sei mesi del 2010 – dice -, ci interrogheremo su quell’arte che si è occupata della vita, con opere dalla seconda metà del ‘900 a oggi». Qualche esempio? «Da Guttuso ai fratelli Chapman passando magari per Bacon. Il filo d’Arianna che unirà artisti anche molto diversi sarà proprio quello di essersi occupati nella loro carriera della vita: off limits quindi l’arte referenziale».
 L’esposizione, curata da Didier Semin, per anni, tra le altre cose, conservatore capo del Centre Pompidou, verrà allestita attingendo soprattutto a collezioni private, giovandosi quindi di prestiti eccellenti. Opere «invisibili» restituite, seppure a tempo, al piacere degli occhi.  
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Se una pin-up incontra "mister barba"... Foto fra stile e ironia

PARMA

Se una pin-up incontra "mister barba"... Foto fra stile e ironia

Benny Benassi  ricorda Avicii: "E' stato bello conoscerti e aprire il tuo show a Ibiza"

MUSICA

Benny Benassi ricorda Avicii: "E' stato bello conoscerti e aprire il tuo show a Ibiza" Foto

Cina

FOTOGRAFIA

Le città del futuro e le case come alveari: la Cina "mai vista" Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

De André a  “Rimini”

IL DISCO

De André a “Rimini”

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Morto improvvisamente a 47 anni Filippo Virgili, lavorò per il Papa

Noceto

Morto improvvisamente a 47 anni Filippo Virgili, lavorò per il Papa

Incidente a Pastorello

Federico Miodini, «il Miodo» giovane padre innamorato della vita

RISSE NELLA NOTTE

Via d'Azeglio, la lite finisce a morsi di pitbull

Coltaro

Luigi Bertolotti «un amico meraviglioso, ottimo lavoratore»

infortuni

Infermeria Parma calcio, cattive notizie per Munari e Lucarelli

3commenti

Soragna

Ragazzi rapinati, notte di terrore alla «Ponzella»

Intervista

Carminati: «Tosca è una tavolozza perfetta»

AMORE SENZA FINE

Laura e Raffaele, marito e moglie muoiono a 24 ore di distanza

FIDENZA

Svincolo killer, finalmente i lavori per renderlo sicuro

PARMENSE

Ancora sangue sulle strade: morti due uomini a Coltaro e Pastorello

In entrambi i casi, le auto sono uscite di strada

indagini

Alcol a bimba di 4 anni: famiglia denunciata per maltrattamenti

I protagonisti della vicenda abitano a Parma

2commenti

baseball

Un monte che fa sognare: Parma pareggia a Nettuno

tg parma

Mille persone a Corcagnano per ricordare Giulia Demartis Video

boretto

Spinto giù dalla finestra durante una lite: denunciato un 22enne residente a Parma

1commento

VERITA' CHOC

Il bimbo morto a 18 mesi aveva assunto metadone

5commenti

scomparso

Alla ricerca di Claudio: elicottero e squadre di terra a San Secondo e Cozzano

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La generazione che rinuncia a educare i propri figli

di Michele Brambilla

2commenti

IL VINO

«5 Stelle Sfursat di Nino Negri» rigore ed equilibrio unici

di Andrea Grignaffini

ITALIA/MONDO

NEW YORK

Stop alle auto a Central Park dopo un secolo Video

GIAPPONE

Morta la donna più longeva. Ora la seconda più anziana è in Toscana: ha 115 anni

SPORT

MOTOGP

Austin, domina Marquez. Iannone 3°, Rossi 4°. Dovizioso leader del Mondiale

1commento

SERIE A

Campionato riaperto: il Napoli batte la Juve ed è a -1

SOCIETA'

lutto

Morte di Avicii: "Non ci sono sospetti criminali"

low cost

Aerei, arrivano i sedili a forma di sella da cavallo per l'ultima classe Foto

1commento

MOTORI

ANTEPRIMA

Bmw M2 Competion, 410 Cv più "democratici"

NOVITA'

Kia Picanto X-Line: la citycar diventa crossover