18°

L'INCHIESTA

Edifici e aree abbandonate: in 3 anni niente è cambiato

Edifici e aree abbandonate: in 3 anni niente è cambiato
Ricevi gratis le news
10

Parma, città inerte: potrebbe essere questo lo slogan, riadattato ai tempi rispetto al famoso «Parma, città cantiere» degli anni di Ubaldi, che riassume al meglio la situazione della nostra «petite capitale» per quel che riguarda edifici e aree pubbliche (ma in qualche caso anche private) che da tempo sono abbandonate.
Esattamente tre anni fa, a settembre del 2011, il nostro giornale aveva denunciato la situazione di degrado e abbandono di parti importanti del territorio urbano, per alcune delle quali esistevano anche progetti di riqualificazione o quantomeno di risistemazione. Da allora, molto tempo è trascorso, sono cambiati gli amministratori, ma il bilancio attuale è desolante: di tutte le aree e gli edifici in degrado o abbandono presi in esame dalla «Gazzetta» all'epoca, soltanto in un paio di casi qualcosa è cambiato e si tratta, comunque, di interventi affidati a privati: l'area dell'ex kartdromo a Fraore, l'ex deposito di auto di via Fleming trasformato in un moderno edificio direzionale e residenziale. Per quanto riguarda le proprietà pubbliche, invece, le cose, se possibile, sono peggiorate, perché nulla è stato fatto e altri casi eclatanti si sono aggiunti. 
Il Teatro dei Dialetti, la nuova scuola europea, Duc 2 e ex mercato bestiame, via Zarotto e via Padre Onorio, ex Stuard e ex Romanini e l'ex canile ridotto a discarica. 

L'articolo completo sulla Gazzetta di Parma

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • sabcarrera

    25 Agosto @ 11.39

    La logica dell'industria del cemento dal dopoguerra in poi è stata di fare edifici ma mai completarli. Completarli voleva dire fare dei lavori di ultimazione che non avrebbero avuto i ricarichi di costi che hanno quelli dove si fanno delle semplici colate di cemento. Per questo i lavori erano in progetti inutili evitando così la necessità di finirli.

    Rispondi

  • Barbara

    25 Agosto @ 09.53

    Sono rammaricata nel sapere che neanche dal prossimo anno scolastico (2014-2015) la Scuola per L'Europa di Parma avrà la sua sede definitiva. I primi fondi arrivarono quando mia figlia era al secondo anno del ciclo secondario di I grado ed ora è all'università... Si parla del 2006. Ci hanno sempre detto che avrebbe potuto andare nella nuova sede per frequentare il ciclo secondario di II grado, ma nulla è stato fatto. La stessa cosa si è ripetuta per il secondo figlio che a ottobre inizia pure lui l'università. Si può sapere come e da chi vengono gestiti i fondi? L'Efsa è venuta a Parma perchè era stato promesso che i figli dei dipendenti e dirigenti avrebbero avuto modo di frequentare una scuola europea di un certo livello, ma dov'è?

    Rispondi

  • Davide

    25 Agosto @ 02.00

    Dany ha le idee chiarissime. Infatti chi comandava in URSS era il PCUS (cosa mai vorrà dire?) Quanto alle "fabbrichette" trasferite all'estero, un piccolo imprenditore non può continuare a subire un'imposizione fiscale che supera l'80%. Dal Piemonte, per esempio, ci si trasferisce in Alta Savoia (Francia), dal Veneto in Carinzia (Austria) o in Slovenia. Terzo mondo? Una cosa è scappare nei paradisi fiscali, tutt'altra è fuggire da quell'inferno fiscale, burocratico e senza servizi cui è stata ridotta l'Italia. Ti sei mai chiesto perché tanti grandi gruppi italiani e/o esteri che investono in Italia scelgano come sede amministrativa l'Olanda, l'UK o il Lussemburgo? Terzo mondo anche quello?

    Rispondi

  • HARRIS

    24 Agosto @ 22.58

    Tra pochi giorni è settembre. Data ancora da decidere ma si sta avvicinando e si vede. Si tratta di cantieri non ultimati molti iniziati anni e anni fa. Grazie a Pizzarotti che ha messo come priorità la chiusura dei cantieri si sono portati a termine tante cose che erano delle ferite aperte nella nostra città e penso ad esempio alla stazione. Ci altri cantieri aperti ma si fanno le cose per volta in un momento in cui il comune non ha soldi a causa sia per i debiti lasciati dalle passate amministrazioni sia per un governo targato PD che ha tagliato i trasferimenti ai comuni. Ora ci sono cose più importanti da portare avanti. Anche se Pizzarotti ha detto che il Teatro dei Dialetti lo porterà a termine io credo che sia un'opera insensata e uno spreco di soldi inutile. Lo stesso vale il WCC (welfare city center, all'epoca di Vignali c'era la mania dell'inglese). Insomma Pizzarotti si è trovato in mano questi cantieri iniziati in un'epoca (escludiamo il periodo successivo allo stop della metropolitana dove per ordini dall'alto Vignali doveva criticato) in cui nessuno ma proprio nessuno mise in discussione progetti, cantieri e cementificazioni assurde che avrebbero portato Parma non solo al dissesto ma anche cantieri mai terminati. Ma la città come mai non si è mai interrogata allora? Oggi non ha senso dire "oh ci sono questi cantieri aperti": la città doveva interrogarsi allora. Oggi è giustissimo che siano aperti perchè ci sono priorità molto più importanti e urgenti che pensare a queste inutilità. Non possiamo pensare che il prezzo da pagare per la pessima ammnistrazione di allora e di una città dormiente e complice siano solo gli 800 milioni di debiti. La città doveva interrogarsi allora quando si parlava di WWC, di teatro dei dialetti e di tutte quelle cementificazioni assurde. Nessuno allora che lo fece. Troppo facile adesso, anzi secondo me adesso c'è da apprezzare se qualche cantiere è stato portato a termine.

    Rispondi

  • Marzio

    24 Agosto @ 20.05

    Però è strano, quando rubavano (milioni di euro) i soldi c'erano per tutti.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

E' iniziato il Grande Fratello Vip. Benedetta Mazza: "Cerco l'amore" Video

TELEVISIONE

E' iniziato il Grande Fratello Vip. Benedetta Mazza: "Cerco l'amore" Video

Harlem Gospel Choir

Auditorium Paganini

Arriva l'Harlem Gospel Choir

Ricordando... un'estate in piscina: foto da Campora

PGN

Ricordando... un'estate in piscina: foto da Campora

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

LA CURIOSITA'

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

di David Vezzali

3commenti

Lealtrenotizie

Blitz nei centri massaggi, dalle tenutarie ai personaggi tuttofare: ecco i retroscena

L'INCHIESTA

Blitz nei centri massaggi, dalle tenutarie ai personaggi tuttofare: ecco i retroscena

1commento

PARMA

Scontro auto-bici in via Zarotto: un ferito

Fuga di gas nella notte: vigili del fuoco in via Gobetti

FIDENZA

Stazione, 23enne aggredita da un extracomunitario

3commenti

PARMA

Lavori in Cittadella: arrivano operai e ponteggi Foto

LAUREA

La farfalla Giulia è diventata dottoressa

3commenti

LUTTO

Addio ad Armido Guareschi, ex patron della Lampogas

LANGHIRANO

Castello di Torrechiara chiuso, rabbia e proteste

2commenti

Corniglio

Sesta diventa un set per il film di Giovanni Martinelli

Teatro Due

Jeffery Deaver presenta stasera il nuovo romanzo

EXPORT

A Parma boom nel secondo trimestre: +13%

CALCIO GIOVANILE

«Mio figlio col braccio rotto, ma nessuno ferma l'azione»

2commenti

Fontevio

Choc anafilattico, vivo per miracolo. La farmacista: "Ecco come l'ho salvato" Video

16 novembre

Le "stelle" illuminano la città: per il terzo anno la Guida Michelin presentata a Parma

PARMA

Sparano "per gioco" a un distributore e una finestra: denunciati tre giovani Foto

La pistola era ad aria compressa. La finestra è stata danneggiata. Sono intervenuti i carabinieri

MODENA

Pugni e testate alla capotreno sul Bologna-Parma: denunciata 26enne

3commenti

dopo 12 anni

Esproprio ex Federale: Comune costretto a pagare 1,6 milioni di euro

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il non-detto dietro la legge di stabilità

di Domenico Cacopardo

L'ESPERTO

Terreni comunali: quando è possibile l'usucapione

di Arturo Dalla Tana*

ITALIA/MONDO

BOLOGNA

Il ragazzo ucciso scrisse: "Se mi volete morto, la fila è lunga"

RIMINI

Prostituzione e droga: sequestrato il night "Lady Godiva", 19 misure di custodia cautelare

SPORT

BASEBALL

Parma Clima: Yomel Rivera raggiunge i compagni in Arizona

Lega pro

Berlusconi compra il 100% del Monza. Galliani ancora al suo fianco

SOCIETA'

GUSTO LIGHT

La ricetta "green" - Vellutata delicata ai cannellini

Reggio

Disfunzione erettile, in Italia ne soffrono tra 3 e 5 mln

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

RESTYLING

Mazda CX-3 dà ancora fiducia al diesel