18°

29°

terrorismo

Quei jihadisti "vicini di casa"

E quel curdo arrestato a Vigatto che si è dissociato

Jihadisti

jihadisti

Ricevi gratis le news
34

I calcoli li hanno fatti i nostri servizi segreti: 50 e 200. Cinquanta i jihadisti italiani arruolati dall'Isis e mandati a combattere in Siria e Iraq, di cui solo il 20 per cento figlio di immigrati. Il grosso, invece,  sono gli italiani convertiti all'Islam: giovani tra i 18 e i 25 anni, in media. Duecento invece sarebbero i residenti nel nostro Paese che fungono da "ufficiali di collegamento".  

E in generale le città di provenienza sono soprattutto al Nord: il Corriere della Sera- citando l'intelligence italiana - parla in particolare della vicina Cremona, di Brescia, Torino, Ravenna, Bologna, Padova e diversi piccoli centri del Veneto. 

C'era finita anche Parma qualche anno fa in questa lista, in particolare tra il 2002 e il 2004, col titolo di base operativa per il reclutamento di giovani leve islamiche. Ad aprile 2003 erano stati arrestati in città due curdi, Mohammed Tahir Hammid e Mohamed Amin Mostafà. Hammid, un impiego come muratore, è stato il primo "dissociato" delle indagini sul terrorismo islamico in Italia seguite all'epoca da un altro "parmigiano", il magistrato Stefano Dambruoso.

E agli inquirenti ha svelato come avvenivano in Emilia e in Lombardia i meccanismi di reclutamento dei jihadisti da inviare in Kurdistan e poi al fronte. Il fulcro era la moschea di via Jenner a Milano. Secondo il racconto dell'uomo, a Parma avvenivano gli incontri con una ltro reclutatore, il mullah Fouad, che allora inviava gente in Kurdistan sia dall'Italia che dalla Siria. Ai magistrati Hammid parlò anche dell'imam della moschea di Cremona, Mouad Trabelsi, a cui aveva dato una mano quando gli aveva chiesto aiuto per far arrivare dei volontari in Kurdistan o far arrivare nei campi di addestramento delle somme di denaro.Quando ha preso le distanze dal terrorismo islamico Hammid ha dichiarato: "Mi considero un islamista moderato, e non condivido la deriva terroristica dell'organizzazione". C.C.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Medioman

    27 Agosto @ 20.19

    Signor Vercingetorige, era probabilmente il 1973 (o forse 1974), quando nel goriziano, dal confine segnato semplicemente da reticolato e filo spinato, si alzò un "cespuglio" e mi puntò un'arma. Era un "titino" in esercitazione, e non era solo. Mi stava "avvisando" di non avvicinarmi troppo al "confine". Ovviamente, non gli ho chiesto "cosa stava facendo da quelle parti", l'ho semplicemente salutato, e me ne sono andato. Pensa che me lo sia sognato?

    Rispondi

  • Vercingetorige

    27 Agosto @ 18.28

    SIGNOR MEDIOMAN , PER AMOR DEL CIELO ! LE "TRUPPE DI TITO AMMASSATE SUL CONFINE" PER IL "COMPROMESSO STORICO " ? Ma cosa dice ? Il "compromesso storico" è stata l' operazione politica che ha dato vita ai Governi democristiani sostenuti dall' appoggio esterno determinante del Partito Comunista a metà degli anni settanta . Era la strategia politica prospettata da Enrico Berlinguer ed Aldo Moro , e qualcuno sospetta che il rapimento e l' uccisione di Moro ne siano state una conseguenza . Il Trattato di Osimo è precedente a quei Governi ! E lei , a metà degli anni settanta , ha visto "le truppe di Tito ammassate sul confine" per invadere l' Italia ? Signor Medioman , lei oggi è di buon umore e le va di scherzare !

    Rispondi

  • Medioman

    27 Agosto @ 17.17

    Signor Vercingetorige, ricordo bene gli anni del "compromesso storico": a Gorizia, ebbi occasione di vedere le truppe di Tito ammassate sul confine, "per esercitazioni", probabilmente pronto a "liberarci" dalla invasione degli Amerikani. Per rabbonirlo, dovemmo calare le braghe e concedergli il trattato di Osimo. Ma la "verità vera" delle trame sovietiche penso che ci rimarrà oscura; mi ricordo un piccolo episodio: in uno dei miei viaggi nei paesi dell'est, avendo problemi con l'auto, mi fermai in un piccolo paesino. Il primo "personaggio" che incontrai, che capiva perfettamente l'italiano, mi disse "Italia? Mussolini!!". E via con i festeggiamenti, e i soccorsi. Probabilmente, era uno dei tanti rifugiati "neri" che avevano ridipinto la casacca di rosso; chissà perché, si sentiva più "sicuro" a stare là, invece che rientrare in Italia! Oppure, magari, era semplicemente un sopravvissuto alle "centomila gavette di ghiaccio". L'autista del camion bulgaro che investì Berlinguer sarà stato un "comunista doc", oppure, magari, un "comunista di seconda mano"?

    Rispondi

  • Vercingetorige

    27 Agosto @ 12.32

    SIGNOR MEDIOMAN , ribadisco che i finanziamenti dell' Unione Sovietica al Partito Comunista Italiano facevano il paio con quelli degli Stati Uniti alla Democrazia Cristiana. Fu Enrico Berlinguer a rifiutarli , perchè era convinto che l' Italia dovesse seguire una via Nazionale verso un Socialismo dal volto umano , indipendente da Mosca. Si stava preparando il tentativo di "compromesso storico" . Per questo distacco dal Cremlino Enrico Berlinguer subì un attentato durante un viaggio in Bulgaria . La sua auto fu investita da un camion militare che cercò di buttarla fuori strada. Morì l' autista . Berlinguer ne uscì incolume , ma molto scosso. Quello che viaggiava con le "valigette di dollari" ( prima che Enrico Berlinguer li rifiutasse ) , non era Primo Greganti , ma una persona di cui non posso dirle il nome , anche perchè non credo che la Redazione me lo passerebbe.

    Rispondi

  • Vercingetorige

    27 Agosto @ 12.17

    REDAZIONE GAZZETTADIPARMA.IT , non prendetevela col mio amico Marirhugo ! Lui non può farsela nelle braghe solo perchè è rimasto in mutande.........

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Arte e Gusto: il quarto compleanno, ecco le foto della festa

PGN

Arte e Gusto: il quarto compleanno, ecco le foto della festa

Sondaggio: qual è il miglior bar di Parma per l'happy hour?

GAZZAFUN

Sondaggio: 10 ristoranti di mare di Parma e provincia, vota il migliore!

Faraona ripiena - Ecco come renderla morbida

LA PEPPA

La ricetta Faraona ripiena - Ecco come renderla morbida

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Pagamento degli stipendi: niente contanti dal 1° luglio

L'ESPERTO

Pagamento degli stipendi: niente contanti dal 1° luglio

Lealtrenotizie

I sub, l'elicottero in volo, poi il ritrovamento del cellulare: ecco i passi che hanno permesso di rintracciare Cristopher

scomparso

Cristopher ritrovato in una ex casa cantoniera di San Prospero Foto Video 

CARABINIERI

Furti sulle auto in sosta: arrestato un 23enne a Collecchio

2commenti

anteprima gazzetta

VinciCasa (Win for Life): 500 mila euro vinti da un parmigiano Video

calcio

Serie A e Coppa Italia: ecco le date ufficiali. Parma in campo il 12 agosto

CARABINIERI

Rapinarono un connazionale a Soragna: arrestati quattro indiani

I quattro uomini sono ai domiciliari e vivono a Soragna, Busseto, Guastalla (Reggio Emilia) e Castellucchio (Mantova)

Lutto

Addio a Ficini, storico pasticciere di via Bixio

calciomercato

Nell'anniversario di "Bologna 2005", il procuratore: "Dezi resta al Parma"

ANIMALI

Conigli abbandonati in varie zone della città, è allarme

9commenti

PARMA

Edilizia popolare: 8 nuovi alloggi in via Casa Bianca Video

3commenti

FIFA18

Si cerca il «videogiocatore» crociato

1commento

TRADIZIONE

«Rozäda äd San Zvàn», non solo tortelli

Sicurezza

Polizia municipale, più interventi ma organico ridotto

SOS ANIMALI

Frisky è scomparso a Calicella di Langhirano Foto

Accoglienza

Parma, dal 2015 274 migranti liberate dalla tratta

GAZZAREPORTER

Divani e reti abbandonate tra via Gazzola e borgo del Naviglio Foto

FONTEVIVO

Abbandona i rifiuti in strada, il sindaco glieli riporta

7commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La magia di una vita (vera) al tempo dei social

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Trattoria Armanda» una gita per la tradizione della Liguria

ITALIA/MONDO

LONDRA

Brexit: nuova sconfitta per Theresa May ai Lord sul voto in Parlamento

violenza

"Branco" picchia e rapina 2 giovani in centro a Roma, 3 arresti

SPORT

RUSSIA 2018

L'Inghilterra batte la Tunisia all'ultimo respiro

share da record

Il 99.6% degli islandesi davanti alla tv per la nazionale

SOCIETA'

kansas City

Bimbo fa cadere un scultura , i genitori devono pagare 130mila euro Video

IL CASO

Pesce allevato o pescato? Stesso gusto, prezzo molto diverso, eppure...

1commento

MOTORI

RESTYLING

Toyota: la urban car Aygo si rifà il trucco

NOVITA'

Land Rover Discovery, nuovo motore diesel V6 3.0 litri